Valigie: scelta e acquisto

Valigie: le migliori compagne per ogni viaggio. In principio erano i bauli: sicuramente capienti, ma ingombranti e non facili da trasportare. In pochi se li potevano permettere, anche perché in pochi viaggiavano, soprattutto per piacere o per lavoro. Con l’evolversi dei materiali e dell’economia, è nata la valigia. La valigia è la nostra inseparabile compagna nei piccoli e grandi viaggi.

Indispensabile per portare sempre con noi l’occorrente per essere puliti, impeccabili e ben vestiti, in qualunque occasione, la valigia può essere diversa a seconda della funzione principale che deve svolgere, a seconda della dimensione e secondo la comodità di cui è dotata per il trasporto.

Ce ne sono moltissimi modelli in commercio, di varia forma e stile, fatte con materiali diversi e quindi di differente robustezza: le valigie realizzate ad arte possono durare una vita, quelle di bassa qualità magari solo un viaggio. Quindi, prima dell’acquisto è indispensabile informarsi bene su quali sono i materiali d’elezione per la loro realizzazione, così come le misure più frequenti. Che tu debba partire per una lunga vacanza o per un viaggetto di lavoro, leggi questa guida e trova la valigia giusta!

valigie

Scegliere le dimensioni della valigie

Solitamente le valigie si possono trovare nei negozi in tre dimensioni principali:

  • Piccole
    40 x 55 x 20 cm circa, adatte per i viaggi di pochi giorni, soprattutto in estate, quando gli abiti non sono molto spessi e non tengono quindi molto spazio
  • Medie
    45 x 64 x 24 cm circa, adatte per i viaggi di qualche giorno, soprattutto in inverno, quando i vestiti tengono più spazio; oppure per i lunghi viaggi in estate
  • Grandi
    50 x 74 x 29 cm circa, per i viaggi lunghi, soprattutto in inverno

Esistono poi le micro, ancora più minute delle piccole (dove può starci giusto un cambio), varie tipologie di medie e le macro, ancora più grosse rispetto a quelle grandi, per i viaggi lunghissimi, che magari si protraggono per più stagioni, calde e fredde.

Scegliere la tipologia di valigie

  • Valigie morbide
    Si tratta delle valigie classiche, di forma rettangolare, in tela o in plastica, prive di ruote o meccanismi di trasporto facile. Le valigie classiche, sprovviste di ruote, non si trovano quasi più in commercio, in quanto scomode e pesanti da portare. Tuttavia potreste trovarle ancora nei solai o nelle cantine, baluardi provenienti da nonni, genitori, zii: possono risultare utili allora per contenere roba che si utilizza poco in casa oppure nei viaggi con l’automobile, in cui si effettuano pochi trasbordi a piedi muniti di valigia.
  • Borsoni
    Sono le borse in tela o in plastica, di forma cilindrica, morbide e provviste solitamente di molte tasche, oltre che di manici, tracolle e talvolta anche di spalline per essere trasportati anche a spalle. Talvolta i borsoni sono provvisti di meccanismo con ruote, per poter essere trasportati con più facilità. I borsoni sono adatti a viaggi informali di pochi giorni, dove gli abiti possono essere disposti anche senza troppa cura e ci si portano dietro molti accessori: le molte tasche di cui sono provvisti i borsoni infatti permettono di differenziare e trovare subito i vari accessori che ci si porta dietro.
  • Trolley
    I trolley sono ormai le valigie più diffuse. Si tratta di valigie rettangolari, morbide e leggermente deformabili, dotate di meccanismo su ruote (due o quattro), con maniglia estraibile spesso regolabile a diverse altezze, facili da trasportare anche a piedi: le ruote e il meccanismo per trascinarle (o per spingerle a seconda di cosa ci riesce più comodo) le rendono infatti leggere da portare, nonostante il peso effettivo del carico contenuto. Sono inoltre spesso dotate di tasche di varie misure e tipologie per gli accessori e di maniglie non estraibili su un lato corto e su un lato lungo, per poter essere maneggiate una volta che devono essere riposte, per esempio nel portabagagli del treno o dell’automobile. Sono adatti per tutti i tipi di viaggio e si trovano in commercio in diverse dimensioni, tra cui le più diffuse sono quelle standard: piccole, medie e grandi. Spesso sono venduti in set: un set è composto dai trolley di tutte e tre le dimensioni, più solitamente un beauty dotato di maniglia e di una striscia dello stesso materiale delle valigie da inserire nel manico estraibile dei trolley; questo rende i beauty utilizzabili anche durante il viaggio, mantenendo a portata di mano beni necessari per lavarsi, truccarsi o medicarsi.
  • Valigie rigide
    Si tratta di trolley, a due o quattro ruote, in materiale rigido, non deformabile, adatti soprattutto ai viaggi in aereo. Le valigie rigide, disponibili solitamente nelle dimensioni standard ma anche fuori misura, servono principalmente a mantenere gli abiti ben riposti e ben stirati, quindi sono adatte a viaggi in cui possono venire sottoposte a diversi sballottamenti, non troppo lunghi e magari formali. Gli unici due inconveniente delle valigie rigide sono il peso non indifferente e il costo, altrettanto alto.
  • Zaini
    Ne esistono di innumerevoli tipologie, dimensioni ed estetica. Sono comodi, leggeri e dotati di numerose tasche per differenziarne il contenuto. Sono adatti alle escursioni in montagna e ai viaggi in moto, oppure come bagagli a mano sull’aereo. Esistono anche gli zaini in versione trolley, con ruote e maniglie estraibili.
  • Valigie semirigide
    Sono valigie disponibili come borsoni o zaini che uniscono la resistenza delle valigie rigide alla leggerezza delle valigie morbide, permettendo così un ottimo connubio di caratteristiche.

valigie, borse e borsoni da viaggio

Colori e materiali

Le valigie sono ormai disponibili in tutte le gamme di colori, dai più classici, ai colori tenui e pastello, alle tonalità più sgargianti e insolite. Attenzione perché alcuni colori, ovviamente i più chiari, si sporcano più facilmente e sono difficili poi da ripulire: scegliete quindi un colore che vi piaccia ma che sia anche adatto ai tipi di viaggi che di solito intraprendete; se per esempio siete abituati a viaggiare in aereo e le vostre valigie non sono bagagli a mano, i colori da scegliere non devono essere troppo facili a sporcarsi, in quanto passeranno molte volte nei magazzini degli aeroporti e nelle stive degli aerei.

Se invece viaggiate spesso in macchina, potete anche comprare valigie con colori più a rischio di sporco. La scelta del colore dipende poi dal materiale in cui scegliamo la valigia; infatti, intanto non tutti i materiali sono disponibili in tutti i colori, e alcuni materiali sono più facili da pulire rispetto ad altri, indipendentemente dal colore scelto. Le valigie possono essere prodotte quindi in diversi materiali:

  • stoffa
  • polipropilene
  • tela
  • pelle
  • ABS, acrilonitrile – butadiene – stirene

Accessori

  • Beauty case
    Il beauty case è un accessorio indispensabile per una valigia funzionale. Nel beauty si mettono cosmetici, trucchi, accessori per la pulizia del corpo, per la depilazione, talvolta preziosi, gioielli e medicine: chiusi nel beauty, tali accessori sono facili da trovare e da prendere e non si perdono all’interno della valigia, evitando così anche di sporcare o bagnare gli abiti. Esistono diversi tipi di beauty case: da quelli rigidi uguali alla valigia e da inserire nella maniglia estraibile del trolley, a quelli morbidi e disponibili in varie dimensioni, a quelli pieghevoli, che possono contenere molti accessori ma occupare poco spazio nella valigia una volta chiusi.
  • Doppio fondo
    Alcune valigie sono dotate di un doppio fondo, dove mettere accessori che possono sporcare o oggetti da nascondere, oppure per riporvi le scarpe.
  • Tasche multiaccessori
    Spesso le valigie sono dotate di tasche interne ed esterne, di varie dimensioni, per contenere tanti oggetti diversi. Solitamente ce ne sono due sulla parte anteriore esterna (per ciabatte e scarpe), una nella parte posteriore esterna (per le riviste o i documenti), e una sulla parte apribile interna, (per la biancheria o gli accessori).

Elementi da valutare per acquistare un trolley

Gli elementi di cui tener conto al momento di acquistare una valigia, sono:

  • la stabilità del trolley sulle ruote quando viene trasportato
  • la buona impugnatura della maniglia estraibile
  • l’integrità delle ruote, che concorrono alla buona stabilità generale del trolley
  • la robustezza delle cerniere, soprattutto nelle valigie non rigide, che si possono riempire e anche deformare, portando a un limite alto di sopportabilità appunto le cerniere
  • la capienza interna della valigia, l’eventuale doppio fondo e le tasche interne
  • la tenuta dei materiali
  • il buon funzionamento del meccanismo delle ruote

Prima di acquistare un trolley, provatelo per rendervi conto della sua stabilità e della sua comodità di trasporto.

Come preparare una valigia per il viaggio

Per non lasciare nessun buco vuoto all’interno della valigia, per non farla risultare strabordante e troppo pesante, per permetterle una chiusura controllata e sicura (non a rischio di scoppio per intenderci) e per mantenere gli abiti in uno stato presentabile, quindi stirati e puliti, esistono dei metodi intelligenti per preparare la valigia stessa.

Innanzitutto preparate carta e penna e segnate tutto ciò che dovete portare, man mano che vi viene in mente, già qualche giorno prima della preparazione: questo perché possiate acquistare ciò che vi manca senza dimenticarvene. Una volta in fase di preparazione, sbarrate sul foglio tutto ciò che state inserendo mano a mano nella valigia.

  • scarpe
    vanno infilate in buste di nylon o di tela, per evitare che sporchino, e inserite nel doppio fondo. Se la valigia non è provvista di doppio fondo, le scarpe vanno sistemate nelle tasche esterne oppure sul fondo della valigia.
  • pantaloni
    vanno piegati con cura (in due o in tre a seconda della capienza della valigia), seguendo le pieghe naturali degli stessi, e sistemati sul fondo della valigia, con la vita contro il bordo più corto della valigia.
  • cinture
    vanno stese lungo il perimetro della valigia, in modo da non occupare spazio prezioso e da formare una fascia di protezione sul bordo della valigia stessa.
  • camicie
    vanno abbottonate e piegate e disposte in modo da non sovrapporre i colletti, per mantenerne la forma ed evitare di schiacciarli. A tale scopo è anche possibile inserire delle calze al loro interno. Vanno sistemate per ultime nella valigia, se non ci sono vestiti e giacche.
  • biancheria intima
    va infilata in buste di nylon trasparente, in modo da essere trovata facilmente, e riposta nelle tasche interne della valigia oppure nei buchi lasciati nella valigia dagli altri abiti. Dividete le varie tipologie di biancheria in sacchetti diversi.
  • costumi da bagno
    possono essere appallottolati con facilità e inseriti in tutti i buchi vuoti della valigia: non si stropicciano e aiutano a non deformarla.
  • giacche e vestiti
    vanno sistemati per ultimi, abbottonati, piegati, rivolti verso l’alto ma con le maniche ripiegate sotto, eventualmente già completi di gruccia.
  • accessori e bellezza
    nel beauty vanno riposti tutti gli accessori come cosmetici, profumi, creme, trucchi, occorrente per la depilazione, per la pulizia, per i capelli; eventualmente medicine (quelle che prendiamo abitualmente) e bigiotteria (gioielli e preziosi in metallo vero è bene tenerli nel bagaglio a mano se si viaggia in aereo). Il beauty, se non è esterno alla valigia, va riposto all’interno, oppure in qualche tasca. Meglio se il beauty è pieghevole, in modo che possa occupare poco spazio nella valigia, magari inserito in qualche buco lasciato dai vestiti, o lateralmente, oppure il beauty può essere sottile e lungo, in modo da essere posizionato nella valigia come uno strato di abiti.
  • oggetti vari
    libri, torce, regali (da portare al ritorno), e altri accessori vanno inseriti alla fine, negli spazi e nelle tasche rimaste libere. Sarebbe utile sempre portare con sé in ogni viaggio (soprattutto se più lungo di un week-end), un ferro da stiro da viaggio e un phon da viaggio: si tratta di due piccoli elettrodomestici, che si trovano ovunque in versione mini da portare via (soprattutto negli shop di stazioni ed aeroporti), indispensabili in viaggio, per essere sempre impeccabili. Buste vuote vanno messe nelle tasche e nei buchi, per potervi riporre la biancheria sporca nel caso in cui non sia possibile lavarla. Portate sempre un ombrello da viaggio. Esistono diversi kit con il minimo indispensabile per le emergenze in viaggio:
  • kit per il cucito
  • kit per la manicure
  • kit per il trucco
  • kit pronto soccorso
  • kit per la toeletta

Accessori come cuscini gonfiabili da viaggio e fasce per coprire gli occhi dalla luce (acquistabili solitamente nei negozi di valigie e di set da viaggio), andrebbero riposti nel bagaglio a mano, oppure nel beauty case esterno alla valigia.

Cosa portare in valigia a seconda del tipo di viaggio

  • Al mare
    Portare i cambi estivi, da giorno e da sera. Munirsi di costumi da bagno, copricostumi, parei, cappellini, creme solari, ciabatte da mare e di altri accessori per la spiaggia nel caso siano difficili da reperire una volta arrivati sul posto. Munirsi di buste vuote da riempire con biancheria e costumi sporchi che immediatamente prima del ritorno non è possibile lavare, per non imbrattare il resto dei vestiti e la valigia intera. In fondo alla valigia, prima del resto, sistemate i teli da mare.
  • In città
    Se vi aspettano visite archeologiche, musei e passeggiate in città, riempite la valigia di vestiti e scarpe comode, accessori per la macchina fotografica, libri turistici e cartine, oltre che a portare con voi uno zaino comodo da tenere sulle spalle. Non dimenticate poi occhiali da sole e bottigliette vuote da riempire man mano con acqua, oltre che a scarpe e abbigliamento da pioggia, non si può mai sapere.
  • In crociera
    Oltre ad abiti e accessori tipici per una vacanza in mare, portate anche l’occorrente per serate chic: in crociera le occasioni possono essere tante. Inoltre munitevi anche di vestiti e scarpe comode per le escursioni a terra.
  • In montagna
    Portate nella vostra valigia abiti per potervi vestire a strati, scarpe alte fino al polpaccio, occhiali da sole, creme solari, borracce e zaini comodi e capienti.
  • In barca
    Per una vacanza in barca, conviene portare l’occorrente in valigie morbide, meglio se borsoni, che una volta svuotati possono essere facilmente piegati e riposti senza occupare troppo spazio.
  • In moto
    Portare in uno zaino capiente cambi comodi e sportivi. E’ meglio tenersi il più leggeri possibile in quanto a bagagli per questo tipo di vacanza.

La valigia per l’aereo

Quando ci si accinge a preparare la valigia per un viaggio in aereo, bisogna tenere presenti alcune cose ormai fondamentali:

  • nel bagaglio a mano è vietato tenere sostanze liquide, che non siano state acquistate nei negozi dell’aeroporto e i cui contenitori non siano inseriti in apposite buste trasparenti e non contengano più di 100 ml di prodotto l’uno. Questo vale per profumi, schiume, creme, gel, spray, etc
  • pesare la valigia da mettere nella stiva dell’aereo e assicurarsi del peso massimo previsto dalla compagnia con cui ci si accinge a volare. Se la valigia supera tale peso, si pagherà una sovrattassa, quindi valutate se svuotarla un poco o se non potete proprio fare a meno di tutto quello che portate, preparatevi a pagare più di quel che avevate preventivato
  • il bagaglio a mano deve essere piccolo e maneggevole, riempitelo con quello che può occorrervi anche durante il viaccio: per poter essere portato sull’aereo la somma totale delle sue dimensioni non deve superare i 115 cm.

Altri tipi di valigie

Non esistono solo le valigie per i viaggi di piacere. Ci sono diversi altri tipi di valigie per le destinazioni d’uso più impensabili, dalle valigie a tenuta stagna, per applicazioni mediche, per l’aviazione, per uso militare, alle valigie di sicurezza, fino alle valigie portadocumenti e alle borse e agli zaini porta-pc.

Pulire e riporre le valigie

Per una valigia morbida è consigliabile utilizzare una spazzola e un mix di un terzo di ammoniaca e due terzi di acqua distillata per l’esterno, mentre acqua e sapone o alcool per l’interno sono l’ideale. Per una valigia rigida invece basta una spugna con acqua e alcool sia per l’esterno che per l’interno. A valigia asciutta però bisogna spruzzare a 20 cm dalla superficie esterna uno spray per la plastica delle auto, in versione opaca e bisogna poi passare un panno asciutto.

E’ consigliabile inoltre tenere in casa almeno un set completo di valigie, (le valigie sono vendute spesso in set, il cui costo totale è minore delle valigie acquistate singolarmente) con tutte e tre le dimensioni principali, adattabili a ogni tipo di viaggio. Quando non si usano, le valigie andrebbero riposte una dentro l’altra e tenute o sopra un armadio, o sotto a un letto o nello sgabuzzino o sul soppalchetto. In ogni caso tenere sempre pulito il luogo che si sceglie per le valigie, in modo che queste siano sempre pronte per essere usate.

Sicurezza del bagalio

Per viaggiare con la certezza di non perdere la propria valigia o il suo contenuto, esistono diversi dispositivi di sicurezza per le valigie, alcuni inclusi nelle valigie stesse, altri acquistabili a parte. Eccone alcuni:

  • lucchetto con chiave, per chiudere le cerniere, incluso nella valigia o acquistabile a parte
  • combinazioni tipo cassaforte, incluse nella valigia
  • lucchetto wireless, che ci avverte se la valigia viene allontanata di due o dieci metri da noi, acquistabile a parte
  • lucchetti dotati sia di chiave che di combinazione, giudicati a norma anche dagli USA, acquistabili a parte
  • cinghie a tripla combinazione, acquistabili a parte
  • negli aeroporti è disponibile un imballaggio in pellicola trasparente che garantisce sul contenuto della valigia stessa
  • per portare grandi somme di denaro esistono dei portafogli di sicurezza da tenere attaccati al corpo tramite una cinghia comoda e nascosta sotto i vestiti

Siti internet di produttori valigie

  • Roncato
    Sul sito tutti i prodotti e le ultime novità, nonché l’elenco dei punti vendita dove acquistare
  • Fergi
    Il sito, provvisto anche di un blog con tutte le novità complete di prezzi, presenta l’elenco completo dei punti vendita
  • Carpisa
    Sul sito è possibile sfogliare i cataloghi, leggere le novità e trovare i punti vendita
  • Samsonite
    Sul sito è possibile visionare i prodotti suddivisi in categorie
  • Tucano
    Sul sito della marca che produce custodie e borse per pc, è possibile vedere e anche acquistare i prodotti, tra cui trolley e zaini porta-pc.


6 Commenti

  1. flaminia
  2. Ludovica
  3. Goser
  4. roberta
  5. redazione
  6. Ida Schillaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *