Come aprire negozio di articoli per bambini

In un negozio di articoli per bambini c’è una grande varietà di prodotti: abbigliamento, generi alimentari, prodotti per l’igiene, giocattoli, accessori di tutti i tipi come lettini, passeggini, seggiolini per auto. Insomma i negozi mondo baby sono utilissimi per tutte le famiglie che hanno un neonato o un bambino più grande. Vediamo allora cosa è utile sapere se si intende aprire un punto vendita di questo tipo.

Aprire un negozio "mondo baby" di articoli per l'infanzia

Aprire un negozio “mondo baby” di articoli per l’infanzia

Anche se in Italia nascono sempre meno figli, le famiglie che ne hanno uno o più non rinunciano a prodotti sicuri e di qualità per i loro bambini. Per questo i negozi di articoli per l’infanzia rappresentano una buona opportunità di business. In genere i prodotti in vendita sono per bambini da 0 a 10 anni circa, anche se poi ogni singolo negozio può fare una scelta merceologica e di marketing personalizzata e prediligere alcune età rispetto ad altre.

Oltre che per bambini, qui si trovano anche prodotti per la mamma in gravidanza e nel periodo post parto e allattamento. Per distinguersi nel mercato e contrastare la concorrenza è inoltre importante anche offrire servizi aggiuntivi come noleggio attrezzature, assistenza nel trasporto e montaggio mobili per la cameretta, servizi di liste regalo per nascite e battesimi.

Permessi e autorizzazioni

Partiamo dal presupposto che gli esercizi commerciali si distinguono in tre categorie:

  • esercizi di vicinato
    sono i negozi con una superficie di vendita inferiore a 250 metri quadrati;
  • medie strutture di vendita
    negozi con una superficie di vendita compresa tra 250 e 2.500 metri quadrati;
  • grandi strutture di vendita
    con una superficie di vendita oltre i 2.500 metri quadrati.

La normativa attuale prevede che non è più necessaria la licenza nel caso di esercizi commerciali con una superficie inferiore ai 250 metri quadrati e situati in un Comune con una popolazione di oltre 10.000 abitanti e nel caso di esercizi commerciali con una superficie non oltre i 150 metri quadrati e in paesi che hanno meno di 10.000 abitanti.

Nel caso di un negozio “mondo baby” che vende articoli per bambini e prima infanzia non è necessaria l’iscrizione al Registro esercenti di commercio (Rec).

Non è più nemmeno previsto il rispetto delle distanze minime tra negozi concorrenti, anche se naturalmente aprire due esercizi commerciali dello stesso settore l’uno a fianco all’altro non è un vantaggio sicuramente per nessuno.

Si deve invece aprire la partita iva e per i locali si devono rispettare tutte le norme in vigore in materia di igiene, sanità e regolamenti edilizi. Informarsi presso il Comune competente è quindi uno dei primi passi da fare per sapere nel dettaglio tutti i passi da compiere a livello di normative, permessi e autorizzazioni.

Per aprire un negozio di articoli per bambini

  • Kit per aprire un negozio di articoli per bambini
    Un kit innovativo e utilissimo che permette di risolvere le difficoltà legate all’apertura di un negozio di articoli per bambini, del tipo “mondo baby”, e a stabilire come realizzare nel migliore dei modi questa iniziativa imprenditoriale. Si tratta di una soluzione on line efficace e intelligente per progettare, valutare, realizzare e lanciare con successo il vostro business.

Cosa vende un negozio “mondo baby”

In un negozio mondo-baby c’è davvero di tutto per il bambino:

  • abbigliamento 0-10 anni
  • calzature per bambini
  • seggioloni
  • passeggini
  • carrozzine
  • girelli
  • seggiolini per auto
  • lettini e culle
  • mobili per la cameretta
  • prodotti alimentari (omogenizzati, latte in polvere, succhi di frutta, farine istantanee per pappe, prodotti senza glutine, pastine, minestrine, acque minerali, tisane e camomille)
  • accessori (ciucci, biberon, bicchieri per bambini, posate, piattini, bavaglioli, termometri, termos per pappe, macchine per aerosolterapia, baby control per ascoltare il bambino da stanza a stanza, tendine sole per auto, occhiali per sole specifici per bambini)
  • prodotti per l’igiene (vaschetta per bagnetto, fasciatolo, salviettine per l’igiene intima, creme antiarrossamento, prodotti per la pulizia del corpo, creme solari per bambini)
  • pannolini e traverse
  • biancheria (piumoni per lettini, lenzuola, asciugamani, accappatoi, cuscini antiallergici e antisoffocamento)
  • giocattoli
  • libri per bambini.

Articoli per la mamma

Quando si pensa a un negozio mondo-baby che vende articoli per l’infanzia la prima idea è che qui si possano comprare solo prodotti e vestiti per bambini, ma non è così. Anche la mamma può trovare tanti prodotti utili a partire dalla sua gravidanza e fino al periodo dell’allattamento.

Tra i tantissimi prodotti ideati per la mamma si possono trovare:

  • vestiti premaman
  • reggiseni per allattamento
  • assorbenti specifici postparto
  • pancere per la gravidanza e postparto
  • linea cosmetica specifica per gravidanza
  • biancheria intima
  • apparecchi tiralatte.

Liste nascite e battesimi

Negli ultimi anni si è sempre più diffusa la consuetudine di creare delle liste regali non solo per le nozze ma anche per le nascite e i battesimi. Ecco pertanto che per potenziare il propriomercato sarebbe utile che un negozio mondo-baby proponesse anche il servizio liste per nascite e battesimi.

In questo caso i genitori, recandosi presso il punto vendita, hanno la possibilità di redigere una vera e propria lista dei prodotti e degli accessori più utili e che poi saranno regalati in occasione della nascita o del battesimo. Un’altra proposta analoga è quella di offrire ai propri clienti la possibilità di regalare dei buoni spesa che potranno essere spesi nel negozio prescelto.

Sia la lista regali sia l’opzione buoni spesa rappresentano una vera e propria operazione di marketing e nel corso dell’anno garantiscono al negozio un’importante entrata economica.

Noleggio attrezzature

In un negozio mondo-baby si può offrire anche il servizio noleggio di apparecchiature sanitarie. Tra le tipologie di apparecchiature più richieste a noleggio ci sono:

  • bilance per neonati
  • apparecchi per aerosolterapia
  • apparecchi tiralatte.

Questo tipo di servizio permette di incrementare il margine dei guadagni e inoltre rappresenta un’importante occasione di pubblicità del punto vendita in quanto i genitori che si recano al negozio per noleggiare l’apparecchiatura necessaria possono inoltre acquistare anche altri prodotti o decidere di ritornare nel negozio successivamente per ulteriori compere.

Mercato e concorrenza

Prima di aprire un negozio mondo-baby è indispensabile valutare e analizzare quale sia il mercato: nella zona che si è prescelta esistono altri punti vendita analoghi? esistono le potenzialità per avere una clientela numerosa?

Aprire un negozio in una grande città può offrire il vantaggio di avere a che fare con molte più famiglie, e quindi con tanti bambini in più rispetto a un piccolo centro, ma allo stesso tempo il rischio è quello di avere la con concorrenza di tanti altri punti vendita con prodotti per bambini.

Al contrario, decidere di avviare una nuova attività di negozio mondo-baby in un centro più piccolo può avere il limite di avere meno famiglie come clienti, dato il minor numero di abitanti di una città medio-piccola, ma allo stesso tempo può offrire il vantaggio di avere meno concorrenza.

Tra i punti vendita da considerare per la concorrenza non ci sono solo altri negozi specifici di articoli per bambini, ma anche farmacie, sanitarie e ipermercati che negli ultimi anni hanno ampliato e potenziato il mercato di prodotti per mamme e bambini. Ecco così che l’analisi attenta e approfondita del mercato e della concorrenza è uno dei primi passi da fare per il successo futuro di un nuovo negozio mondo-baby articoli per l’infanzia.

Investimento iniziale

Quanto è necessario investire per aprire un negozio mondo-baby ? Innanzitutto nel budget è necessario prevedere la spesa per l’affitto o l’acquisto dei locali per la sede del negozio: si può partire da dimensioni più piccole come 50/60 metri quadrati fino a 200/250 o anche più metri quadrati. In genere i negozi in franchising hanno dimensioni maggiori rispetto a un negozio di aticoli per bambini di proprietà.

Per quanto riguarda i costi per il personale, se si tratta di un piccolo negozio a gestione familiare non è necessario spesso ricorrere a collaboratori, tranne magari nei periodi di maggiore lavoro come ad esempio nel mese di dicembre, se invece si tratta di un grande negozio in franchising allora sarà molto facile che sia necessaria la collaborazione di più figure professionali per garantire anche l’orario di apertura spesso prolungato di tali negozi.

Altro tipo di investimento è l’acquisto della merce, ma in questo settore è da sottolineare che il rincaro del prezzo è piuttosto marcato e così le prospettive di entrate con un guadagno ben definito permettono di riequilibrare le voci di entrata e uscita.

Promozione e marketing

La promozione e il marketing sono alla base di ogni attività commerciale e professionale e così anche chi apre un negozio di articoli per bambini a tale aspetto deve dare la massima importanza. La promozione può avvenire attraverso vari canali:

  • rivista pubblicata a cura del negozio che può essere distribuita gratuitamente presso il punto vendita (con articoli sui bambini e la gravidanza e redazionali pubblicitari sui prodotti);
  • sito internet aggiornato con il catalogo dei prodotti e le ultime novità e la promozione dei prodotti in offerta);
  • sms ed e-mail ai clienti che si sono registrati al punto vendita e hanno acconsentito al trattamento dei dati personali per l’invio di messaggi promozionali su articoli che periodicamente sono messi in promozione;
  • partecipazione a fiere del settore.

Le operazioni di marketing necessitano di una pianificazione e organizzazione caso per caso ma ci sono comunque alcuni aspetti che possono essere sempre presi in considerazione per poter ampliare la propria clientela come offrire:

  • servizio noleggio attrezzature sanitarie;
  • servizio liste battesimi e buoni sconto per regali;
  • catalogo dei prodotti per tutte le esigenze: prodotti di ultima generazione, prodotti più tradizionali, varietà nel listino prezzi con prodotti e accessori sia economici sia di prezzo più elevato;
  • servizi aggiuntivi che possano distinguere il punto vendita da un altro: trasporto assistenza nel montaggio dei mobili per la cameretta, organizzazione di corsi e incontri per esempio su alimentazione e salute dei bambini, gravidanza, allattamento;
  • servizi di animazioni per cerimonie e feste per bambini;

Ma anche programmare periodicamente sconti e promozioni su prodotti specifici e promuovere tali iniziative.

190 Commenti

  1. Alice Carota
  2. Francesca
  3. Caterina
  4. Nicola Mazzaferro
  5. Paola
  6. Erika
  7. Carmen
  8. gianni
  9. Monica
  10. monica
  11. Franco
  12. Giovanni Lattanzi
  13. Daniele
  14. Giovanni Lattanzi
  15. Simone
  16. Giovanni Lattanzi
  17. Marina
  18. Eusebio Lopez
  19. Raffaela
  20. Petro
  21. Raissa
  22. Anna
  23. giuseppe fontana
  24. Monia
  25. Anto
  26. Annamaria Del forte
  27. marino nunzio
  28. Peppe
  29. armando
  30. massimo cimino
  31. Valentina
  32. Vincenzo
  33. emiliano mario nicolo'
  34. Lino
  35. Max
  36. Barbara corsi
  37. Adalgisa
  38. esposito giuseppe
  39. Adriana
  40. daniele
  41. ANTONIO
  42. Dani
  43. Giusi
  44. Concita
  45. Domenico Corsaro
  46. Marianna
  47. Antonio
  48. Giorgia
  49. Angela
  50. Debhora
  51. Maria
  52. Maria rosa
  53. giuseppe
  54. ANTONIO
  55. Marilena Fedele
  56. Angela
  57. Giuseppe
  58. anita
  59. Oana
  60. Roxana
  61. volpi davide
  62. daniela
  63. Rosy
  64. Cristina
  65. FRANCESCO
  66. DANIELA
  67. Daniela
  68. Pier, Vittorio Caruso
  69. Pietro
  70. tamara
  71. tamara
  72. Placido
  73. Valentina
  74. Katya
  75. Sandra
  76. miriam distefano
  77. CIRO AUTORINO
  78. Maria
  79. Simone
  80. sussi
  81. diego
  82. Elisabetta
  83. Anna
  84. elena 83
  85. elena 83
  86. mariapia
  87. carlotta
  88. massimiliano
  89. Stefania
  90. michela
  91. Luca
  92. mike red
  93. antonino
  94. pasquale
  95. giovanna
  96. Ausilia
  97. Ausilia
  98. MARCO
  99. luisa
  100. Sergio
  101. Giovanni Lattanzi
  102. Valentina
  103. Maurizio
  104. Gugliemo Megna
  105. Vincenzo
  106. Paola
  107. Silvia
  108. Federica
  109. pippo
  110. anna
  111. Giovanna
  112. enzo
  113. eddy
  114. claudia ines moggia
  115. emanuela
  116. Vincenzo
  117. Sabrina
  118. Roberto
  119. ilaria
  120. GIANCARLO
  121. michele
  122. Giuseppe
  123. salvatore
  124. maria g.
  125. Pietro
  126. Maria
  127. saverio
  128. Giovanni Lattanzi
  129. Sandra
  130. concetta
  131. Lisa
  132. giovanna
  133. cristina
  134. Lisa
  135. corrado
  136. Silvia
  137. daniele
  138. Giusi
  139. giargiana claudia
  140. chiara
  141. NIcola
  142. Silvia
  143. Dario
  144. marica
  145. Rosaria
  146. j&b
  147. luca
  148. Arianna Casalino
  149. grazia
  150. erica
  151. Alessandro
  152. rosanna
  153. Alessandra
  154. barbara
  155. sara
  156. ANNA
  157. raffaella
  158. Panico Antonio
  159. silvi
  160. susy
  161. ippomen
  162. Francesca
  163. Ilaria Vrenna
  164. Antonio
  165. NELLO
  166. giusi
  167. marianna
  168. Raffaele Acampora
  169. ROMANO GIORGIO
  170. Denise
  171. Cristiano
  172. Federica
  173. francesco
  174. Gerardo
  175. cassandra
  176. giulia
  177. giusy
  178. stefano
  179. rosa
  180. ilaria
  181. Maria Grazia Lizzi
  182. Antonio
  183. Marica
  184. nicola
  185. ilaria
  186. angela
  187. giorgia
  188. antonella
  189. Denny
  190. antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.