Giocattoli sicuri

Una delle cose che le mamme (e i papà) devono saper fare oggi è imparare a riconoscere un giocattolo sicuro da uno pericoloso, soprattutto alal luce del proliferare di prodotti a basso cost provenienti dalle Cina, che speso sono vere e proprie trappole per i nostri figli. I giocattoli vanno ovviamente scelti in base all’età del tuo bambino, ma prima di procedere all’acquisto occorre anche verificare che siano conformi a tutti i requisiti di sicurezza che li rendano sicuri, anche senza una sorveglianza continua.

Riconoscere e scegliere giocattoli sicuri

Il motivo per cui poniamo l’accento sulla questione giocattoli sicuri è presto detto. I bambini sono imprevedibili e non esiste il bimbo che non mette niente in bocca o meglio, non bisogna credere a questa filosofia. Mio figlio non ha mai messo nulla in bocca che non sia cibo, e anche se vede qualcosa per terra, lo raccoglie, lo porta a far vedere e poi lo butta, mentre se si tratta di cibo, lo riconosce subito e non esita a mangiarlo! Ma come posso essere sicura che non metta mai niente in bocca?

Occorre fare sempre molta attenzione e creare un ambiente sicuro in tutta la casa, soprattutto nella sua cameretta. In questoarticolo ci occupiamo in particolar modo dei giocattoli e della loro sicurezza. Molte volte, sottovalutiamo alcune cose, e offriamo ai nostri figli, giochi vietati per via dei materiali, o per la presenza di piccole parti e quindi dell’età, o ancora per la loro funzionalità.

E’ sbagliato però comportarsi così e pure io che sto scrivendo questa guida non nego di aver comprato qualche volta ai miei nipoti giocattoli “sbagliati”, senza pensare ai rischi che si potrebbero correre, ma lasciandomi attirare solamente dal prezzo. Da sottolineare il fatto che tante volte, le etichette che accompagnano i giocattoli, non sono del tutto esaurienti e li compriamo magari perchè a prima vista ci sembrano “innocui”.

Giocattoli sicuri per bambini

Se per esempio pensiamo ai classici giochi da mordere, da offrire al bimbo nel periodo della dentizione, non immaginiamo nemmeno per un attimo che potrebbero essere stati costruiti con materiale “vietato”. Altri giochi similari sono rappresentati dalle attrazioni per fare il bagnetto, dai primi libricini in plastica, insomma da tutto ciò che è morbido e che il bimbo può “tranquillamente” mordicchiare. Pensiamo che essendo destinati ai neonati siano giocattoli sicuri e quindi andiamo convinti, e invece sbagliamo.

Tutte queste tipologie di giochi sono, come detto, morbidi e la materia prima utilizzata è il PVC morbido, contenente una sostanza pericolosa, ovvero il cloruro di polivinile. Si tratta quindi di composti chimici pericolosi per il bimbo, che mordicchiando il gioco, magari riesce a staccarne un pezzo e ingerirlo, ma anche solo il fatto di masticare il PVC morbido, può creare danni alla salute, più in specifico riguardanti i reni e il fegato.

Come dicevamo la presenza del materiale PVC dovrebbe essere menzionato nella scatola del giochino, ma non essendo per il momento di legge, molte ditte produttrici evitano di apporlo nella descrizione. Per quanto riguarda altri giocattoli, sempre per i materiali, oltre ad essere di ottima qualità, devono essere state trattate con vernici atossiche.

I peluche non sono giocattoli sicuri

Per avere la garanzia di giocattoli sicuri è importante anche la struttura del gioco. Se per esempio, prendiamo in considerazione il classico peluche, occorre fare attenzione non solo al pelo, che potrebbe essere un serio e pericoloso rischio di ingerimento per il bimbo. Il peluche (comunque vietati ai minori di 36 mesi di vita), offerto al bimbo piccolo, può essere mordicchiato, o ancora il bambino potrebbe staccare qualche pelo e soffocarsi.

Anche i piccoli componenti del peluche non sono da sottovalutare, come per esempio gli occhi e il naso, solitamente di plastica e attaccati al pupazzo con la classica colla. Il bimbo potrebbe staccarli e ingoiarli, con le relative conseguenze. Stesso discorso vale per eventuali batterie, cinturine, braccialetti delle bambole.

Scegliere i giocattoli in base all’età del bambino

Il fatto di offrire al bambino giocattoli in base all’età è un punto che dovremo seguire tutti. La prima grande differenza di giochi per età, riguarda, da una parte i giochi consigliati per i bimbi con meno di 36 mesi, e dall’altra, quelli dedicati ai bimbi con più di 3 anni. Queste due grandi fasce si suddividono poi in diverse categorie a seconda dell’età, ma questo lo spiegheremo meglio nella guida inserita sempre nella sezione “Giochi” dal titolo “Giochi 0-36 mesi”.

Questa suddivisione è molto importante e ogni gioco deve infatti avere la voce che indica sulla scatola l’età a cui è destinato. E noi genitori, o comunque chi pensa di fare un regalo ad un bambino, deve perlomeno attenersi a questa regola fondamentale. Il comportamento che teniamo invece, è molto volte il contrario. Se ci capita di entrare nella cameretta di 100 bambini, più della metà sono arredate con giochi “vietati” per l’età del bimbo.

Le comunissime classiche macchinine sono consigliate per bimbi dai 3 anni in su, così come i peluche o particolari bambole, senza contare tutti quei giocattoli che come quelli sopracitati, contengono parti piccole che il bimbo potrebbe ingerire, come le sorpresine dei famosi ovetti di cioccolato per bambini, ma anche telefonini, colori, piccoli accessori e componenti di altre varietà di giocattoli.

Purtroppo, come detto, sono molti i bimbi con meno di 36 mesi di vita, che giocano con questi tipi di giocattoli. Genitori che si sentono sicuri che il proprio bimbo è bravo e intelligente e non metterà mai niente in bocca, sono davvero tanti. Ma in questo contesto, l’intelligenza proprio non c’entra, ricordatevi che i bimbi, se mettono in bocca tutto, lo fanno per esplorare, per scoprire il mondo che li circonda. Si tratta di una delicata fase di crescita, e per questo motivo, bisogna proporre al bimbo giochi adatti alla sua età, quindi piuttosto grandi e resistenti.

Importanza della marca per avere giocattoli sicuri

Non amiamo seguire la moda in ogni suo contesto, non sopportiamo le firme, tranne che in alcuni campi, come per esempio quelli appunti dedicati al mondo dei bambini, perchè mai come in questo settore marca vuol dire garanzia di giocattoli sicuri. E’ importante infatti il marchio nel giocattolo, e ve ne sono parecchi conosciuti a livello mondiale, sul mercato da diversi anni.

Le migliori case produttrici si preoccpuano sempre di realizzare giocattoli sicuri, seguono passo dopo passo la costruzione degli stessi, partendo dalla ricerca delle materie prime di ottima qualità, fino ad arrivare al processo di lavorazione, alla colorazione con vernici atossiche e al risultato finale.

Gli stessi giocattoli si possono trovare in commercio sottoforma di “imitazione” , prodotti ovviamente da altre aziende. Naturalmente, i prezzi sono diversi a seconda di ciò che scegliamo, un buon giocattolo comunque costa, ma vale davvero la pena spendere di più per avere di più. Un giocattolo simile, ma di una sotto marca può costare anche la metà , ma alla fine avrete un prodotto totalmente diverso.

Potrete notare infatti, come un buon giocattolo duri nel tempo anche dopo diverse cadute, e come invece uno di poco costo si rompa al primo ostacolo che incontra. Prima di acquistare un giocattolo, date sempre un’occhiata a tutto il prodotto e scegliete il meglio per la salvaguardia del bambino.

come riconoscere e scegliere i giocattoli sicuri

Siti per conoscere i giocattoli sicuri per i bambini

  • Commissione Europea – http://ec.europa.eu/news/environment/080125_1_it.htm
    Novità sulle direttive per la sicurezza nei giocattoli
  • Giocattoli sicuri
    Un sito ben fatto che tratta la materia della sicurezza dei giocattoli
  • Parlamento Europeo
    Un link molto utile per approfondire la sicurezza nei giocattoli cinesi e la necessità di apporre la provenienza degli stessi.
  • Reach – http://www.inforeach.it/Notizie/Giocattoli_cinesi_al_piombo.kl
    Resoconto della produzione cinese a livello di giocattoli e prodotti ritirati perchè ritenuti tossici.


Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *