Baby Shower: che cos’è e come realizzarne uno

Da sempre conosciuto come una tradizione prettamente anglosassone, il Baby Shower da qualche tempo è stato esportato anche in Europa ed è diventata una bella e allegra occasione di festeggiare la futura mamma con un piccolo parti a tema e tanti regali per il bambino che nascerà. Ecco qualche notizia in più su questa tradizione simpatica e divertente.

la torta per un baby shower al femminile

Il Baby Shower è una festa che nel mondo anglosassone si organizza per celebrare l’imminente nascita di un bambino. Negli Stati Uniti questa usanza si è fatta largo già dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e anche in Gran Bretagna questa festa è molto sentita, tanto che intorno a questa ricorrenza è nato un vero e proprio business di vendita di gadget, regali e dolcetti.

Tradotto alla lettera, Baby Shower significa “pioggia di regali”. Per il futuro bambino, ovviamente, e anche per la mamma, che durante questa occasione viene coccolata da famiglia, amici e parenti con piccoli regali non solo per il piccolo ma anche per lei. L’origine di questa ricorrenza non è ancora ben chiara, ma fino ad ora sono due le teorie più accreditate.

La prima vuole che il Baby Shower derivi dal tradizionale bagnetto del bambino, un’antica usanza popolare riservata solo alle donne (e in effetti nei paesi anglosassoni le uniche inventate al Baby Shower sono le donne più vicine alla futura mamma!). La seconda teoria ha a che fare con la storia di un certo Franz Schauer, un newyorkese che vendeva argenteria e che nel XVIII approfittò del Baby Shower per vendere i suoi prodotti alle famiglie più ricche della Grande Mela.

Queste sono le due teorie più accreditate e, anche se la verità probabilmente non la scopriremo mai, quello che è certo è che sin dai tempi più antichi si era soliti festeggiare una mamma in dolce attesa. Lo facevano gli Egizi e lo facevano i Romani, attraverso rituali che a tutti gli effetti erano considerati momenti sacri per la famiglia.

Secondo la tradizione, il Baby Shower sarebbe riservato solo alle donne in attesa del loro primogenito, ma la verità è che nel tempo si è abbandonata questa convenzione e si festeggia una donna incinta in ogni caso, sia essa in attesa del suo primogenito o del quarto figlio. Nei tempi più moderni, poi, anche gli uomini hanno cominciato a partecipare a questi eventi e questo ha fatto diventare il Baby Shower una festa moderna dedicata a tutta la famiglia e agli amici della coppia. Oggi non ci sono regole ferree e ognuno organizza, o si fa organizzare da qualcuno di molto caro, il Baby Shower come meglio crede.

Il Baby Shower nel mondo

La tradizione del Baby Shower è prettamente anglosassone, ma questo non vuol dire che anche in altri paesi del mondo le persone non siano solite celebrare la nascita di un bambino. In Italia la tradizione del Baby Shower sta prendendo piede rapidamente, mentre in altri paesi già esiste una tradizione simile volta a celebrare la futura mamma.

In India, per esempio, si è soliti festeggiare la futura mamma all’interno della comunità di appartenenza, ma i festeggiamenti sono dedicati alle sole donne. In Brasile, invece, esiste una sorta di cerimonia del tè, dove dopo la nascita del bambino viene offerto del tè alla neomamma e alle sue amiche.

In altri paesi, come la Cina, il parto viene celebrato un mese dopo e, secondo la tradizione. si aspetta questo lasso di tempo per poi festeggiare il bambino sopravvissuto nei suoi primi giorni di vita. La tradizione è molto antica e affonda le sue radici in un passato dove il tasso di mortalità infantile era molto alto a cause dell’arretratezza dei mezzi a disposizione dei medici.

In Sudafrica, ancora, si festeggia lo Stork Party, una festa realizzata a sorpresa per la futura mamma intorno al sesto mese di gravidanza. E poi ancora in Nepal esiste una festa che si chiama Pasni, dove amici e parenti festeggiano i genitori del neonato offrendo loro soldi.

tavolata da baby shower

Come organizzare un Baby Shower

Il Baby Shower altro non è che un piccolo ricevimento che in genere viene organizzato da una persona molto vicina alla futura mamma, come la sorella o un’amica, ma nulla vieta alla futura mamma stessa di cimentarsi nell’organizzazione della festa. La tradizione vuole che ci siano dei biglietti di invito, che siano magari originali e spiritosi.

Se già conoscete il sesso del bambino, potete divertirvi a giocare con i colori rosa o azzurro. In caso contrario, ci sono tantissimi colori neutri che si prestano molto bene per l’occasione; potete scegliere come colore predominante il giallo, il verde e anche l’arancione.

 

dolcetti e decorazioni per un baby showerLa festa si può organizzare ovunque; a casa, in un locale affittato per l’occasione, al parco o in giardino. Gli addobbi sono fondamentali e renderanno l’atmosfera allegra e soprattutto a tema. Non devono mancare i palloncini, alcuni festoni simpatici e qualche piccolo gadget da regalare agli ospiti che, partecipando alla festa, porteranno un regalo per il piccolo nascituro.

Anche il menù deve essere studiato accuratamente. Il Baby Shower può essere un aperitivo, una merenda a metà pomeriggio o una colazione in tarda mattinata e dovrete scegliere le pietanze a seconda dell’orario scelto. La scelta più gettonata è una merenda, a base di tè, piccoli dolci e pasticcini, anche se in un buon Baby Shower che si rispetti non manca mai nemmeno la parte salata; pizzette, salatini, tramezzini e finger food.

E non dimenticatevi della torta. Sulla torta potete osare un po’ di più e puntare su qualcosa di grande e di rigorosamente a tema. Se vi piace il cake design potete divertirvi a prepararla a casa, mentre se preferite andare sul sicuro, quasi tutte le pasticcerie sono molto attrezzate per produrre torte di ogni genere a tema nascita.

allestimento per un baby shower

Per organizzare un memorabile Baby Shower basta solo organizzarsi al meglio, senza necessariamente spendere una fortuna. Il cibo per il buffet, se ai fornelli ve la cavate bene, potete prepararlo in poco tempo, facendovi aiutare dagli altri invitati e senza caricare troppo di lavoro la futura mamma (che deve riposare!), mentre per quel che riguarda addobbi e decorazioni, non dimenticate di fare tante ricerche sul web; potrete trovare ottimi prodotti a buon prezzo!

idee per un baby shower

I regali per il Baby Shower

Ogni invitato dovrà presentarsi al Baby Shower con un dono, per il piccolo che nasce o anche per la mamma, e il momento dei regali è uno dei più sentiti secondo la tradizione anglosassone. Proprio per questo motivo, come abbiamo anticipato all’inizio, attorno al tema della nascita e del Baby Shower si è creato un vero e proprio business di piccoli gadget, confezioni regalo contenenti prodotti per il bagno, torte di pannolini originali, indumenti per il nascituro e accessori per la culla.

Ma non necessariamente i regali da portare a un Baby Shower devono essere confezioni o prodotti costosi. Potete anche realizzare qualcosa di originale con le vostre mani, soprattutto se il rapporto che vi lega alla futura mamma è molto stretto. I regali di questo tipo sono molto più sentiti e apprezzati. Qualche suggerimento? Una bavaglia lavorata a mano, una cornice per le foto realizzata a mano, oppure un album fotografico artigianale.

regali per baby shower

 

Intrattenere gli ospiti durante il Baby Shower

Il Baby Shower è una festa e quindi ci si diverte, si chiacchera, si beve e si mangia ma, se volete rispettare al 100% la tradizione anglosassone, non potete far mancare ai vostri ospiti il momento divertimento dove si gioca tutti insieme. Ci si cimenta a indovinare il sesso del nascituro, se non è ancora noto, la data del parto o a discutere sui nomi più belli da dare al nascituro.

Questo è l’aspetto più giocoso e superficiale del Baby Shower che, in realtà e così come vuole la tradizione, ha un’importanza molto più profonda. Questa festa è un’occasione per stringersi intorno alla futura mamma, per consigliarla, soprattutto se fra le invitate ci sono mamme già esperte, per scambiarsi consigli, dubbi e rinsaldare alleanze femminili.

Del resto avere un bambino cambia per sempre la vita di una donna ed è naturale che, oltre alla gioia incontenibile del lieto evento, la maturità porti con sé anche un pizzico di paura e di preoccupazione. E quale modo migliore per affrontare tutto se non quello di condividere esperienze e dubbi con altre donne e altre mamme?

Il momento migliore per organizzare un Baby Shower

Il momento ideale per organizzare il Baby Shower è intorno all’ottavo mese di gravidanza. In questo periodo le donne sono sicure riguardo al buon svolgimento della gravidanza e, in genere, sono più libere dagli impegni lavorativi. È proprio questo il momento di pensare alla cameretta e di organizzare tutti gli acquisti che serviranno per il piccolo.

D’altro canto, è proprio questo il momento in cui una donna comincia a farsi tante domande, che coinvolgono il suo lato psicologico, ma anche materiale. È questo allora il momento giusto per organizzare un momento tutto al femminile e di creare una sorta di rete di protezione intorno alla futura mamma, che si sentirà così più tranquilla, amata e coccolata.

(Visited 78 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.