I bambini e la Bibbia: un modo originale per conoscerla

Vi proponiamo ora l’intervista a Barbara Bellini, che ci parlerà del progetto dal titolo “Storie della Bibbia”. Un modo simpatico e originale per avvicinare i bambini alla lettura e alla conoscenza della Bibbia.

* Cos’è il Progetto “Storie della Bibbia”?
Il progetto “Storie della Bibbia” per iPad® è la trasposizione in versione multimediale di Storie della Bibbia. I libri + cd prodotti da Rizzoli sono stati trasformati da Fueps, società del gruppo Dada, in applicazioni per la famosa “tavoletta” di Apple. Storie della Bibbia è realizzato in italiano e in inglese.

Nel Regno Unito, il giovedì Santo si svolge un antico rito tradizionale, ovvero il Royal Maundy Gifts. All’interno dell’Abazia dei westiminster i poveri ricevono in dono delle borse di denaro. La tradizione vuole che vengano distribuite dopo la cerimonia del sovrano e messe in un vassoio. Il venerdì Santo invece è tradizione mangiare gli hot-cross bum, si tratta di panini dolci tipici pasquali, ricoperti di uvetta e cannella.

La particolarità è la glassa a forma di croce in ricordo di Cristo. Originale l’usanza di Preston. Gli abitanti di questa città, cristiani, fanno rotolare le uova lungo un prato fino a quando i gusci non si rompono. Un’altra tradizione curiosa è un gioco dedicato ai ragazzi che combattendo, dovranno cercare di accapararsi uova e torte.
* A chi è rivolto?
Si rivolge a bambini da 5 anni in su, è pensato anche per i piccoli che non sanno leggere, grazie alla narrazione drammatizzata (una voce recita il testo), alla ricchezza delle immagini, molte delle quali interattive, e al supporto musicale.

* Quali sono i titoli delle opere pubblicate?
Al momento sono disponibili su App Store tre Storie, una delle quali – L’Arca di Noè – è scaricabile gratuitamente.

La Creazione: Il racconto delle origini del mondo e dell’uomo, la vita di Adamo ed Eva nell’Eden, il dramma della loro cacciata, il conflitto fra i loro figli Caino e Abele.

http://itunes.apple.com/it/app/storie-della-bibbia-la-creazione/id403733948?mt=8

L’Arca di Noè: La storia dell’uomo che costruì l’Arca, del diluvio che per quaranta giorni e quaranta notti flagellò la Terra, del patto tra Dio e gli uomini suggellato dal dono dell’arcobaleno.
http://itunes.apple.com/it/app/storie-della-bibbia-larca/id407945700?mt=8

Gesù Bambino: Due eventi straordinari si intrecciano all’inizio di questo capitolo-chiave del Nuovo Testamento: a Zaccaria ed Elisabetta, viene detto da un messaggero celeste che avranno un bambino e lo chiameranno Giovanni. Elisabetta è cugina di Maria, la fanciulla di Nazaret a cui l’angelo Gabriele annuncia la nascita di un figlio che si chiamerà Gesù e sarà chiamato il figlio di Dio…
http://itunes.apple.com/it/app/id408675566?mt=8

* Qual è l’obiettivo del progetto?
Raccontare ai bambini le più belle storie della Bibbia in un modo innovativo e affascinante: le applicazioni propongono una varietà di esperienze multimediali da fare da soli o in compagnia di un adulto, dalla lettura, vivacizzata da animazioni nelle immagini, all’ascolto. Ci sono poi una sezione di giochi logici e una di contenuti aggiuntivi che aiutano al bambino a riflettere, osservare, approfondire.

* Chi sono gli autori e gli illustratori che hanno preso parte al Progetto?

I testi sono di Paola Parazzoli, coordinatrice dei libri illustrati per ragazzi Rizzoli e autrice di storie e rime per la prima infanzia. Parapazzoli ha lavorato sui testi dell’Antico e del Nuovo Testamento restituendoli con un linguaggio accurato e diretto, mai banale, sempre preciso e rispettoso dell’originale.

Gli illustratori cambiano da Applicazione ad Applicazione:
La Creazione. Antonella Abbatiello è nata a Firenze e vive e lavora a Roma, dove si è diplomata all’Accademia di Belle Arti con Toti Scialoja. Ha illustrato una settantina di libri per bambini, tradotti in tredici Paesi.
L’arca di Noè. Roberta Angaramo ha esordito nell’illustrazione pubblicitaria dopo il diploma allo IED di Torino. Dal 1998 si dedica esclusivamente all’illustrazione per bambini.
Gesù Bambino. Nella Bosnia è nata a Milano nel 1946. Da giovanissima ha iniziato a lavorare nel campo del cartone animato. Dopo un’esperienza nel design tessile è approdata all’editoria per l’infanzia. Nel 1975 ha dato vita insieme ad Adela Turin alle edizioni Dalla parte delle bambine. Nel 1996 ha ricevuto il “Premio Andersen-Il Mondo dell’Infanzia” quale miglior illustratrice italiana.

(Visited 14 times, 1 visits today)
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.