Voli charter

Negli ultimi anni gli strumenti conoscitivi a “portata di consumatore” si sono moltiplicati a dismisura, soprattutto grazie a internet. Questo consente di prendere visione costantemente di tutte le offerte che il mercato del turismo ci offre; e molto spesso ci accorgiamo che accanto alle compagnie aeree tradizionali figurano diciture per molti sconosciute, magari per alcuni già note.
Chi sono? Si chiamano voli charter e con questo articolo cercheremo di capire meglio cosa implica la scelta rispetto a quelli una linea di volo tradizionale. Scopriremo pregi e svantaggi, troveremo una guida alla scelta delle migliori compagnie aeree per andare in vacanza.

Voli charter

COSA SONO I VOLI CHARTER

I voli charter sono voli che non conoscono regolarità, è questa la differenza sostanziale rispetto a quelli di linea. Il volo charter, infatti, vola un giorno solo a settimana, con possibilità di ritardi e anticipazioni “last minute”. Dobbiamo dire che un volo viene definito “charter” nel momento in cui supera i 12 posti, viceversa si parla di aerotaxi (aereo impiegato per trasportare cose o persone per collegamenti di natura privata o sanitaria, una sorta di “taxi volante”).

Si tratta di un’opzione che prevede una partenza diretta dalla propria città in direzione della località desiderata senza nessuno scalo, si tratta dunque di un volo diretto. Le caratteristiche rispecchiano a grandi linee quelle dei low cost, assicurando anche in questo caso la convenienza. I voli charter sono, infatti, destinati ad agenzie turistiche.

I tour operator acquistano per sé un determinato numero di posti. Una manovra conveniente per loro, in quanto il prezzo diminuisce, e per la compagnia, che evita rimanenze a bordo in termini di sedili. A questo punto per non avere pacchetti invenduti e perdite economiche, i tour operator li presentano al pubblico a prezzi stracciati. Da qui nascono i last minute.

Per la vendita dei biglietti, dunque, non vi è un rapporto compagnia aerea/cliente, quanto compagnia/agenzia. Nel passato era possibile acquistare questa opzione esclusivamente sotto forma di pacchetto comprendente anche sistemazione e altri servizi. Oggi è possibile acquistare esclusivamente il volo.

I voli charter (caratterizzati dal fatto di essere di natura assolutamente occasionale) non sono pregiudizievoli in termini di sicurezza (le normative sono le medesime per tutti i tipi di volo!) e presentano un costo inferiore rispetto a quelli di linea, percorrendo tratte non “gestite” dai voli tradizionali di linea. Il loro utilizzo può far fronte a esigenze di natura turistica, ma anche a quelle di gruppi sportivi, militari, impiegati che devono compiere “trasferte lavorative”.

STORIA DEI VOLI CHARTER

I voli charter storicamente nascono negli USA e furono pensati dare un’alternativa ai dirigenti delle grandi aziende che avevano la necessità di muoversi da un capo all’altro degli Stati Uniti.

Sebbene si trattasse di una categoria di lavoratori piuttosto abbienti, questi dirigenti non avevano molte alternative. O utilizzavano un volo di linea con tutti i vincoli in termini di giorni e orari oppure erano costretti ad acquistare un aereo privato il che comportava e comporta tutt’oggi una spesa considerevole.

Ebbene in un tale contesto sono nati i voli charter, i quali permettevano di muoversi in maniera flessibile, senza però dover sostenere le spese di manutenzione e possesso proprie in un aereo privato.

Per pura curiosità riportiamo che i voli charter sono nati subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Il vero boom però si ha intorno gli anni 60. Gli appassionati del settore ricordano il celebre aereo Learjet 23: il primo aereo charter della storia.

Successivamente si è assistito ad un proliferare di aerei charter tutti caratterizzati dal lusso e dal design.

Arriviamo rapidamente ai giorni nostri. L’approdo di Internet ha dato una nuova vita e un nuovo significato ai voli charter.

La denominazione di volo charter ha perso il suo significato storico ed oggi è per lo più riferita a quei voli acquistati dalle grandi compagnie turistiche.

Lusso, design non sono più le priorità.

I voli charter nella scala delle priorità per quanto riguarda il decollo sono al terzo e ultimo gradino preceduti dai voli di linea e dai voli low cost.

VANTAGGI E SVANTAGGI DEI VOLI CHARTER

Come abbiamo già accennato, le compagnie di voli charter nascono con l’esigenza di un risparmio generale per tutti, nella triade compagnia/agenzia/consumatore, grazie allo sfruttamento della totale capacità dell’aereo.

Il risvolto della medaglia sta nella qualità

Ovviamente per i voli charter, vale lo stesso discorso dei voli low cost, dunque risparmio in cambio di un’ampia capacità di flessibilità e adattamento. Anzi, a volte, una generale e ulteriore disorganizzazione rispetto al low cost non dovrebbe stupire. L’effetto più preoccupante è la diffusa instabilità economica che fa capo a molte agenzie turistiche.

Ci sono stati casi in cui voli charter sono stati cancellati, posticipati o anticipati con scarso preavviso, il che ha comportato modifiche nell’intero pacchetto, a volte perduto senza la possibilità di alcun risarcimento. Non pochi sono stati i casi in cui non è stato possibile tornare indietro con la stessa compagnia a causa del suo fallimento, con ovvi disagi.

Capiamo bene che questo rappresenta un pesante tarlo per i consumatori, che sono tenuti assolutamente a stipulare assicurazioni per far fronte a quest’eventuali e spiacevoli circostanze, che sono tra l’altro obbligatorie.

Vediamo in dettaglio, ulteriori pro e contro dei voli charter. Partiamo dai vantaggi.

  • Prezzi: i voli charter possono, talvolta, essere delle vere occasioni risultando più economici rispetto ad un tipico volo. Pertanto, quando si prenota un viaggio aereo, uno sguardo andrebbe sempre rivolto alle offerte presentate dalle compagnie del settore charter.
  • Flessibilità: la maggior parte dei voli charter non presenta condizioni stringenti risultando di gran lunga più flessibile rispetto ai voli tradizionali. In genere, un volo charter non presenta tutti quei costi aggiuntivi che si attivano scegliendo un servizio, non obbligano ad un soggiorno minimo e risulta più semplice disdire il volo in caso di imprevisti.
  • Prezzi chiari: collegato al punto precedente, prenotare un volo charter riserva meno sorprese rispetto ai voli tradizionali. Quante volte hai dovuto pagare un sovrapprezzo prima di volare? Tale aspetto, proprio delle compagnie low-cost non è presente nei charter che in genere offrono una tariffa all-inclusive.

Tra gli svantaggi, segnaliamo:

  • Aerei pieni: le compagnie che offrono voli charter per essere sostenibili sul mercato hanno bisogno costantemente di riempire tutti i posti possibili presenti sull’aereo. Se si è abituati ad alti standard di volo e magari ad avere il posto libero accanto il volo charter non fa per voi.
  • Annullamenti: la compagnia charter spesso di riserva il diritto di annullare un viaggio entro dieci giorni dalla partenza nel caso in cui non fosse riuscita a riempire un numero di posti sufficienti.

Tra le compagnie charter più famose

  • Imperial Jets
  • Air Royale

DOVE AMANO ANDARE I VIAGGIATORI

Esplorando il numero di ricerche, abbiamo notato che i viaggiatori hanno un forte desiderio di voli charter principalmente per le seguenti destinazioni: Cuba, Santo Domingo, Zanzibar e Città del Messico. Alcuni viaggiatori risultano al momento interessati altresì ad un volo charter per la Grecia.

Nella nostra ricerca ci siamo basati sui pacchetti all inclusive proposti dalla compagnia alpitour.

Vediamo ora come può un viaggiatore italiano recarsi nelle suddette mete utilizzando un volo charter.

Voli charter: CUBA

La prima lecita domanda è: in questo momento (marzo 2021) è possibile visitare Cuba? Come segnalato da skyscanner.it, Cuba ha delle restrizioni di livello moderato. Ciò vuol dire che il viaggiatore deve sottoporsi a quarantena obbligatoria sia all’arrivo che al ritorno in Italia.

Inoltre, i passeggeri dovranno aver effettuato (massimo 72 ore prima) e ricevuto esito negativo da un test Coronavirus.

I risultati mostrano che una settimana a Cuba con un volo charter comprensivo di pernotto prenotato con tre o quattro mesi di anticipo ha un prezzo variabile dai 1.600 euro fino 2.400 per persona.

Voli charter: Santo Domingo

Un volo charter a Santo Domingo può essere una meta ambita in questo 2021. La Repubblica Dominicana, infatti, non richiede la quarantena obbligatoria all’arrivo. Questa però dovrà ugualmente essere ottemperata al ritorno in Italia.

Anche in questo caso, così come per Cuba è obbligatorio sottoporsi a tampone al massimo tre giorni prima del viaggio.

I passeggeri, inoltre, devono compilare un modulo riguardo il loro stato di salute e all’arrivo possono esserci dei controlli medici.

Tornando al viaggio, è possibile volare verso Santo Domingo e godersi i Caraibi a prezzi contenuti. Una settimana all inclusive, comprensiva di volo charter e soggiorno ha un prezzo variabile e compreso tra i 1.500 e i 2.300 euro.

Voli charter: Zanzibar

Se state pensando ad un volo charter in Zanzibar in questo 2021 è bene sapere che la Tanzania, pur avendo un livello di restrizioni moderato, non obbliga alla quarantena. Tuttavia, all’arrivo il viaggiatore è sottoposto ad uno screening medico. Inoltre, deve essere compilato e consegnato alle autorità sanitarie il “modulo di sorveglianza medico.”

Una settimana all inclusive in un volo charter per Zanzibar vi costerà intorno ai 2.000 euro a persona.

Voli charter: Messico

Anche un soggiorno in Messico non prevede la quarantena obbligatoria all’arrivo. Tuttavia, al ritorno in Italia toccherà mettersi in isolamento. Così come per Zanzibar l’unica richiesta è la compilazione di un modulo sul proprio stato di salute da consegnare all’arrivo alle autorità.

Con soli 1.500 euro è possibile oggi trovare ottime opportunità per una vacanza in Messico all inclusive, non resta che preparare la valigia!

Voli charter: Grecia

Tra le mete più ambite la Grecia risulta la più vicina e anche la più economica. È possibile trovare voli charter per la Grecia comprensivi di soggiorno a meno di 1.000 euro. I prezzi risultano leggermente più elevati per destinazioni quali: Creta e Mykonos.

Per quanto riguarda le restrizioni una quarantena di sette giorni è prevista e obbligatoria all’arrivo. Al momento risultano piuttosto stringenti le condizioni all’ingresso. Ad esempio, è vietato l’ingresso in Grecia ai cittadini residenti in Germania o in Turchia.

L’Italia risulta presente nella lista dei paesi accettati. Risulta necessario aver effettuato un test PCR COVID-19 massimo 72 ore prima dell’arrivo.

Il risultato (negativo) del test deve essere riportato in lingua inglese e deve specificare i dati della persona comprensivi del numero di passaporto.

Voli charter: diritti dei viaggiatori

Per un cittadino UE il regolamento a cui fare riferimento per i voli charter è il CE 261/2004 (https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A32004R0261).

L’aspetto rilevante è il diritto al rimborso per i passeggeri. Questo può essere esercitato quando il volo ha più di 3 ore di ritardo.

La suddetta condizione si applica anche sui voli charter.

Inoltre, se il ritardo si verifica di notte è obbligo della compagnia aerea garantire (a spese proprie) un alloggio ai passeggeri.

Entrando nello specifico del diritto al rimborso:

  • se il ritardo è meno di 3 ore non c’è alcun diritto al rimborso
  • tra le 3 e le 4 ore di ritardo il rimborso varia da 250 euro a 400 euro a seconda della tratta e dai paesi di destinazione.
  • se il ritardo è di oltre 4 ore e la tratta aerea superiore ai 3.500 km il rimborso può arrivare fino a 600 euro.

Mentre, in caso di cancellazione di un volo:

  • se la comunicazione è avvenuta 14 giorni o più prima del viaggio la compagnia aereo ha il solo obbligo di fornire un volo alternativo. Non è dunque tenuta a rimborsare il biglietto. Tuttavia, è facoltà del viaggiatore annullare il viaggio e richiedere il rimborso.
  • se il volo viene annullato da 7 a 14 giorni prima della partenza la compagnia ha l’obbligo non solo di trovare un volo alternativo ma deve altresì garantire che il volo alternativo parta entro 4 ore rispetto al volo precedentemente prenotato. Se la compagnia aerea non è in grado di garantire un volo alternativo entro i suddetti limiti temporali allora il passeggero ha diritto al rimborso.
  • Infine, se il volo è stato annullato con meno di 7 giorni di avviso, è ancora compito della compagnia trovare un volo alternativo. Questa volta, il nuovo volo deve partire entro 2 ore rispetto al volo precedentemente programmato. Anche in questo caso se la compagnia non riesce a garantire un nuovo volo il passeggero ha diritto al risarcimento.

SITI WEB PER L’APPROFONDIMENTO DELLA SCELTA DI VOLI CHARTER

Expedia
Sito dedicato alla facile prenotazione di voli on-line

Alpitour
Voli charter di Alpitour per tutte le destinazioni

Last minute
Sito dedicato all’organizzazione dei vostri viaggi comodamente con un click

Arte motore
Sito dedicato alle offerte di voli charter

Executive jet charter
Sito dedicato all’organizzazione di voli charter

AirCharterGuide.com

Tutto ciò che riguarda i voli charter disponibili.

(Visited 5.878 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.