Dolomite

La dolomite è un minerale che appartiene al gruppo dei carbonati. E’ composto essenzialmente da calcio e magnesio. Vi è una roccia di nome dolomia che è caratterizzata proprio dal fatto di essere formata prevalentemente dalla dolomite. Sotto l’aspetto etimologico, comunque, l’origine del nome dolomite è francese, nel senso che il collegamento è con il famoso mineralogista Dolomieu. E’ abbastanza intuitivo notare che in Italia ci sono le ben note montagne dolomiti, anch’esse costituite, in parte, da questo minerale. Il minerale fu scoperto, proprio da Dolomieu, nel 1789, durante un viaggio nei territori del Tirolo meridionale. All’inizio, la dolomite fu scambiata per il calcare ma poi fu notato che le reazioni chimiche all’acido cloridrico erano opposte e, dunque, si ipotizzò la presenza di un nuovo minerale.

Caratteristiche fisiche della dolomite

La dolomite fa parte del gruppo dimetrico e cristallizza nel sistema trigonale. Se si osserva il suo abito cristallino viene fuori che nella maggior parte dei casi esso è composto da aggregati cristallini con blocchi la cui forma può essere romboedrica ma anche massiva, granulare, prismatica. La struttura cristallina, comunque, si presenta abbastanza simile a quella della calcite.

La dolomite ha una durezza variabile sulla scala Mohs tra valori 3,5 e 4. il peso specifico è di 2,85. Dando uno sguardo al colore, è possibile notare come quello principale sia il bianco. In realtà, la dolomite può anche essere incolore oppure avvicinarsi a tonalità come il grigio ed il rosa. Solo in rare occasioni si nota la presenza di risvolti di colore giallo, nero o verde.

Se si analizza la lucentezza della dolomite si nota che essa va da vitrea a perlacea. Per quanto concerne la trasparenza, invece, essa viaggia su una linea che si muove da trasparente a traslucida. La frattura è concoide, la sfaldatura si verifica in maniera perfetto lungo le tre direzioni del romboedro. Lo striscio è di polvere bianca.

Genesi e giacimenti di dolomite

Non si hanno certezze assolute in merito all’origine della dolomite. C’è da dire che la dolomia rappresenta il 10% del totale delle rocce sedimentarie. Ciò porterebbe a ritenere che essa sia prodotta non distante dalla superficie della terra. Il discorso sui quali nutrono maggiori dubbi è rappresentato dal fatto che in passato si produceva dolomite in abbondanza, cosa che oggi non avviene più. Comunque, pare che la dolomite abbia anche un origine di tipo sedimentario e che si sia formata in corrispondenza delle vene idrotermali.

I giacimenti di dolomite sono diffusi un po’ ovunque. Ovviamente, sono presenti in Italia, in particolare nella zona del Piemonte, in Lombardia, Trentino e presso la località di Carrara, in Toscana. Altri giacimenti sono stati rivenuti in Australia, Brasile, Canada, Messico, Germania, Svizzera, Spagna e Stati Uniti d’America.

Curiosità ed utilizzo della dolomite

Se posta a contatto con l’acido solforico, la dolomite può dare al solfato di calcio o al solfato di magnesio. La dolomite è il carbonato più stabile in ambiente marino anche se rimangono, comunque, incerte le sue origini.

La dolomite può essere utilizzata nel settore ornamentale ed è molto apprezzata dai collezionisti. Viene, inoltre, impiegata nell’industria edilizia, in quella chimica, nella medicina. E’ utile per la preparazione di particolari cementi e per la pavimentazione stradale.

(Visited 225 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.