Pneumatici invernali sul bagnato: sono sicuri ?

Avete montato le gomme termiche, anche dette pneumatici invernali, sulla vostra auto e siete pronti per affrontare neve e ghiaccio in abbondanza. Ma per la guida di tutti i giorni, nelle normali condizioni meteo dell’inverno quando non ci sono nevicate, cosa accade? Siete sicuri che le questi pneumatici siano idonei per la pioggia? Come si comportano sul bagnato? Vanno meglio o no. Ecco una guida facile che vi illumina su questo argomento.

Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

Pneumatici invernali sul bagnato

La maggior parte degli automobilisti non si preoccupa troppo delle gomme da scegliere per la propria auto, ed è un errore enorme, poiché una scelta corretta può garantire migliori prestazioni di guida e offrire una tenuta di strada migliore.

Acquistare dei pneumatici invernali per affrontare i mesi più freddi dell’anno è una scelta saggia, sia perché consente di evitare di montare le catene da neve nel caso in cui si verifichi una improvvisa nevicata, sia perché si preservano i pneumatici estivi facendo in modo che durino più a lungo.

Tuttavia, molti ritengono che i pneumatici invernali siano poco sicuri in caso di pioggia, perché la minore rigidità della struttura e la composizione stessa della mescola determinerebbero scarsa tenuta di strada in caso di asfalto bagnato o di pioggia battente.

Differenza tra i pneumatici estivi e quelli invernali

I maggiori produttori di pneumatici ritengono che la differenza tra i pneumatici estivi e quelli invernali sia da ricercare non tanto nel rigidità della carcassa, quanto piuttosto nella composizione della mescola, perché i pneumatici invernali sono progettati in modo da garantire ottima aderenza e tenuta, anche sul bagnato, a temperature inferiori ai 7°, perché la silice che compone la gomma stessa, a basse temperature, si mantiene morbida, mentre a temperature superiori, è il pneumatico estivo a garantire prestazioni migliori.

Inoltre, affinché i pneumatici invernali mantengano intatte le loro caratteristiche è necessario un corretto stoccaggio nel periodo estivo, devono quindi essere conservati in modo da non poggiare direttamente a terra e tenuti lontani da fonti di calore e luce diretta. Più in generale, affinché i pneumatici, sia estivi, sia invernali, conservino intatte le proprie caratteristiche è necessaria una corretta manutenzione.

In definitiva, il grip delle gomme invernali è ottimo ma in presenza di temperature basse, altrimenti è preferibile optare per un buon pneumatico estivo. Quindi, quando si scelgono i pneumatici, è bene tener presente le temperature delle zone nelle quali si abita e l’uso che si intende fare della propria automobile, per essere certi di utilizzare al meglio il proprio veicolo in totale sicurezza.

(Visited 2.928 times, 1 visits today)

2 Commenti

  1. Umberto
  2. Umberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.