Bigiotteria artigianale

Quando parliamo di bigiotteria artigianale, intendiamo riferirci a quella particolare tecnica artistica, proveniente dal mondo della gioielleria, le cui componenti non sono ne pietre ne metalli preziosi, ma che uniti alla manodopera personalizzata, riescono a diventare un pezzo unico e ricercato.

Come si crea bigiotteria artigianale

Come nasce la bigiotteria artigianale

La bigiotteria artigianale nasce intorno agli anni’ 30 con lo scopo di permettere alle attrici e soubrette di indossare dei gioielli simili agli originali, ma che non costassero troppo. Tuttavia, se per anni è stata considerata una “seconda scelta”, oggi il mercato legato alla bigiotteria artigianale, è in grande sviluppo, ciò dovuto a due diverse situazioni: da una parte la crisi economica che ha spostato l’attenzione verso gioielli non preziosi ma comunque particolari e dall’altra parte, l’avvicinamento di molti giovani ai mestieri manuali e alla voglia di trasformare una passione in un’attività lavorativa.

Infatti, non sono poche le persone che, dopo aver imparato (anche attraverso dei corsi) a creare bigiotteria artigianale, ne hanno, poi fatto un lavoro piuttosto redditizio. Prima di spiegare come si crea della bigiotteria, diciamo che la bigiotteria artigianale si differenzia da quella industriale proprio perché ogni pezzo viene creato a mano ed è sempre diverso da un altro, anche presentando dei difetti.

In realtà, sono proprio le piccole imperfezioni di questi bijoux che danno valore ad ogni singolo monile e che gli fanno acquisire un certo costo sul mercato.

Come si crea la bigiotteria artigianale

Ma come di crea della bigiotteria artigianale? Per prima cosa, chi decide di creare bigiotteria, deve sapere che si tratta di un’arte minuziosa e particolare, che nasce innanzitutto dalla passione e da una predisposizione verso l’esteriorità ed il bello. Inoltre è necessario possedere un forte spirito di osservazione e la grande capacità di captare le tendenze del momento. A tutto ciò, va aggiunta l’esperienza nel lavorare anche piccoli pezzi e soprattutto una grande dose di fantasia, nel saper dar vita a creazioni sempre nuove.

Tuttavia, se non avete una grande esperienza nel campo, allora compare qualche rivista specializzata in hobby e bricolage (in giro ce ne sono tantissime) oppure prendete parte a qualche corso che vi possa insegnare le tecniche di base. Una volta individuato il meccanismo, allora avete solo bisogno dell’idea da creare. A tale proposito sarebbe opportuno, osservare le persone che vi circondano, soprattutto il mondo giovanile e femminile: quali sono i colori, le pietre, ed i materiali che si usano in questa stagione? Scoprire le mode del momento è il giusto punto di partenza per creare dei bijoux.

La scelta dei materiali

Un altro passo fondamentale per iniziare a creare la vostra bigiotteria artigianale, è legato all’acquisto dei materiali che utilizzerete. Negli ultimi tempi, va molto di moda creare bijoux con le perline, che attirano in maniera particolare il pubblico femminile. Le perline, hanno la caratteristica di essere molto versatili ed economiche.

Esse si prestano bene per comporre qualsiasi tipo di bijoux: collanine, bracciali, orecchini e perfino anelli. Ad esse, potete abbinare delle piccolissime pietre di Swarovski, che sono in grado di regalare piccoli riflessi di luce alla vostra creazione, rendendola preziosa ed unica. In alternativa alle perline, è possibile utilizzare le pietre, preziose e non a seconda del valore economico che volete dare alla vostra opera.

La base per infilare le pietre è solitamente composta da nastrini di raso, di cuoio o di velluto, che sono piuttosto resistente se vorrete usare delle pietre anche grandi; con tali pietre potrete creare delle belle collane, particolarmente indicate per la stagione estiva.

Un’ultimissima tendenza, che non può mancare nella creazione di bigiotteria artigianale è il macramè, ovvero una tecnica che consiste nel far passare una serie di fili, in un “porta nodo” e da li, continuare fino a creare l’oggetto che vorrete. Di solito, col macramè si confezionano braccialetti di filo colorati arricchiti con perline o perle veneziane.

La bigiotteria artigianale non utilizza mai metalli preziosi, altrimenti diventerebbe arte orafa, ma di solito utilizza materiali poveri e ultimamente anche ecologici e di riciclo. Ciò che rende davvero prezioso un bijoux artigianale, è pertanto il costo della manodopera e il tocco personale che viene evidenziato dalla mano di chi lo crea.

Come aprire un laboratorio di bigiotteria

Volete diventare imprenditori nel settore della bigiotteria, aprendo un laboratorio creativo, ma vi spaventa di non sapere come e cosa fare per partire col piede giusto? Niente paura, basta affidarsi a un kit per aprire una bigiotteria artigianale, strumento collaudato, facile e di poco costo che offre tutte le informazioni e gli strumenti per aprire questo tipo di attività senza commettere errori

(Visited 9 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.