Cos’è PayPal e come funziona

Tra le mirabolanti invenzioni di Elon Musk – anche se ora non è più sua – c’è PayPal, la nota piattaforma di e-banking che consente acquisti online e trasferimenti di denaro senza spese di commissione, con semplicità, comodità e tanta velocità. Se ancora non sapete di cosa si tratta, ma siete interessati a velocizzare i vostri acquisti sul web, questa guida potrà fare al caso vostro!

Come funziona paypal

Cos’è PayPal

PayPal è una piattaforma di banca online che nasce per rendere più facili e veloci i pagamenti sul web, permettendo a chiunque lo voglia (sia privati che imprese) di trasferire denaro su internet senza usare la carta di credito o il conto corrente – e, quindi, non dovendo nemmeno fornire i loro dati.

Usarlo è davvero molto semplice, perché è sufficiente collegarsi al sito di paypal (www.paypal.com/it) e iniziare ad aprire un conto, anch’esso naturalmente senza costi e senza vincoli di deposito.

Ma questo, forse, ormai è chiaro e risaputo e se siete capitati in questa guida volete saperne di più, e cioè volete sapere esattamente quali sono le sue modalità di funzionamento. Non preoccupatevi, ci arriviamo subito!

Comunque non dovete aspettarvi chissà che cosa, perché uno dei core di PayPal è l’intuitività. La piattaforma nasce per essere compresa da tutti, perciò è davvero semplice da utilizzare anche per i non amanti o non esperti di tecnologie.

E, anzi, sicuramente alla fine di questa guida voi stessi vi direte che è un gioco da ragazzi. Ma basta con i fronzoli, e procediamo subito passo per passo a spiegare il funzionamento di PayPal, con anche un piccolo focus sull’app per smartphone visto che ormai l’utente medio usa sempre meno il computer e più telefoni ogni volta più potenti, per fare qualsiasi cosa.

Creazione di un account

Vi consigliamo di procedere subito alla creazione di un account per capire al meglio il funzionamento di PayPal, iscrivendovi al sito. Per farlo cliccate sul link del sito indicatovi sopra: in questo modo vi si aprirà la pagina principale di PayPal.

Andate su Registrati in alto a destra e poi, in base al vostro caso, scegliete quale conto aprire spuntando la voce che vi interessa. PayPal infatti ne permette di  due tipi:

  • Personale, il conto destinato agli utenti privati con tutte le funzioni base e standard di trasferimento di denaro (sia dal conto che verso il conto) e di gestione dei pagamenti online.
  • Business, il quale è invece indirizzato alle aziende e può essere sfruttato da un massimo di 20 persone con funzioni avanzate come i pagamenti cumulativi o i pagamenti via e-mail.

Quando avete scelto cliccate su Continua per accedere al passaggio seguente. Vi verrà sottoposto un modulo da compilare con la Nazione di provenienza, l’indirizzo di posta elettronica e la password che volete usare per accedere ogni volta alla piattaforma e al vostro conto PayPal. Cliccate ancora su continua, per compilare un secondo modulo.

Qui, invece, dovete inserire i vostri dati personali – Nome, Cognome, indirizzo e via dicendo. Quando avete terminato, spuntate la voce Confermo di aver letto e accettato le condizioni d’uso e l’informativa sulla privacy PayPal. Infine, cliccate su Accetta e continua.

PayPal ora vi chiederà se volete associare al suo conto una carta di credito, che può essere sia prepagata che tradizionale. Per ora saltate questo passaggio, perché ce ne occuperemo dopo: andate direttamente a pigiare sul simbolo di PayPal, che si trova in alto a sinistra.

La fase di registrazione si può dire conclusa, per cui ora dovreste vedere la schermata principale con cui poter gestire il vostro nuovo conto PayPal. Attenzione, però, perché prima di sfruttare il servizio dovete confermare la vostra e-mail (l’azienda vi avrà mandato l’e-mail di conferma) e il vostro numero di cellulare, anch’esso fornito in fase di registrazione.

Quest’ultimo passaggio si può fare rimanendo nella pagina principale e cliccando su Conferma il numero di cellulare in alto, e in seguito su Invia Codice, al fine di ricevere una password temporanea di verifica tramite SMS, che poi andrà copiata sullo spazio apposito nel frattempo apparso su PayPal.

Collegamento di carte di credito e conti bancari

Benissimo: la registrazione è definitivamente fatta e finita, e se siete arrivati fino a qui vi sarete già fatti un’idea sul funzionamento della piattaforma, accorgendovi che, come dicevamo, è davvero molto semplice.

Non considerate tutto finito, però, perché manca ancora l’associazione al conto di una carta di credito/prepagata e/o di un conto corrente al vostro account PayPal. Uno step importantissimo che serve a PayPal per verificare la vostra identità nonché a togliere i limiti di prelievo e di versamento che ci sono su inizialmente su ogni conto.

Questi limiti, infatti, impediscono di prelevare più di 750 euro al mese e 1000 all’anno dal proprio conto, e di ricevere più di 2500 euro all’anno. Comunque, esattamente come la creazione dell’account, collegare conto e/o carta all’account PayPal è estremamente semplice.

Per farlo andate sulla voce Portafoglio che si trova in alto nella schermata principale del vostro profilo PayPal, e poi fate click su collega una carta. A questo punto dovrete compilare il modulo che vi si presenterà con tutti i dati richiesti, selezionando anche il circuito di appartenenza della vostra carta di credito/prepagata tra Visa, MasterCard e tutti gli altri principali circuiti – lo si può fare dall’apposito menù Tipo di Carta.

Continuate inserendo il numero della vostra carta, la data di scadenza e il codice segreto a tre cifre che trovate sul retro della vostra carta. Completate l’operazione pigiando su Salva.

Il collegamento del conto avviene in maniera analoga, solo che stavolta dopo aver cliccato su Portafoglio, dovete pigiare su Collega un conto bancario, e poi inserire il codice IBAN del vostro conto corrente. In seguito, pigiate su Continua.

Tornate nella schermata standard del vostro profilo PayPal e andate sulle Notifiche per seguire tutte le indicazioni che vi verranno – appunto – indicate sullo schermo per confermare sia la carta di credito che il conto bancario (o solo uno dei due).

Se avete associato una carta di credito o prepagata al vostro conto PayPal, l’azienda farà un piccolissimo addebito temporaneo sulla carta collegata in modo da darvi un codice di 4 numeri che dovrete poi scrivere sull’account PayPal confermando in questo modo che voi siete realmente i titolari della carta.

L’addebito, non preoccupatevi, è irrisorio e consiste in €1,50 – che comunque verranno restituiti – e nell’estratto conto vi troverete il codice di 4 cifre, preceduto da PAYPAL oppure PP. Tornate nella voce Portafoglio del conto PayPal pigiando sull’icona della vostra carta prepagata. Confermate la carta digitando il codice che avete trovato nell’estratto conto.

Se avete associato un conto corrente, vi verranno depositate due cifre molto piccole di importo compreso tra €0,01 e 0,99. Controllate sempre l’estratto conto del Conto Corrente per trovare questi due accrediti e, una volta individuati, tornate a Portafoglio cliccando sull’icona del vostro conto corrente e pigiando sulla voce per confermarlo, inserendo poi gli importi dei due accrediti ricevuti.

Fatto! Con anche queste due ultime operazioni, il conto PayPal è definitivamente avviato. Nei prossimi passaggi vedremo come pagare e trasferire denaro.

Come ricaricare il conto Paypal

Pagamenti e trasferimenti di denaro

Il conto PayPal con anche le carte e/o i conti associati è un conto che non ha alcun tipo di limite nel trasferimento di denaro, ovvero non è castrato. È questo il momento di spiegarvi nella sua interezza il funzionamento di PayPal.

Partiamo dal pagamento di acquisti online, sia per quanto riguarda beni materiali che servizi (con PayPal potete pagare abbonamenti di qualsiasi tipo, anche dei mezzi nel caso di ATM, e anche multe).

Sono tantissimi gli e-shop e i siti web che supportano PayPal, ovviamente anche eBay che è proprietaria del servizio dal 2002 e che quindi lo ha reso il metodo di pagamento base per pagare le sue aste.

In quelle piattaforme che direttamente supportano PayPal il pagamento può avvenire semplicemente pigiando sul logo dell’azienda e poi inserendo la password del vostro account. Basta, finito: il bene acquistato è già vostro!

Discorso diverso per quanto riguarda il versamento di denaro ad un’altra persona, che adesso vi spieghiamo. Andate sulla vostra home di PayPal, e poi cliccate su Invia e Richiedi (si trova in alto alla pagina principale), specificando poi se inviate denaro ad amici o a beni e servizi cliccando sulle rispettive voci Invia denaro a familiari e amici o Pagare beni e servizi.

Inserite l’indirizzo e-mail del destinatario e la somma che volete inviare, e il gioco è fatto. Anche in questo caso l’operazione si fa in maniera estremamente veloce. Specifichiamo, comunque, che sia in caso di trasferimenti ad altre persone sia in caso di pagamenti, se non risultano soldi sul conto PayPal, l’azienda andrà a prelevare i soldi dalla carta o dal conto bancario collegati al vostro account.

Come accennato, i pagamenti hanno zero commissioni nella zona euro e se il trasferimento è tra due conti PayPal. Se, invece, si inviano soldi con carta collegata al servizio l’addebito è di 35 centesimi con commissioni anche del 3,4% sul valore della transazione. I pagamenti al di fuori dell’Eurozona hanno commissioni dallo 0,4 all’1,8% con conto PayPal, e fino al 5,2% con 35 centesimi usando la carta di credito.

È scontato dire che potete anche trasferirvi soldi da soli, ovvero dal vostro conto PayPal al conto bancario o alla vostra carta prepagata. Ancora una volta l’operazione è davvero molto semplice, perché è sufficiente cliccare su Trasferisci denaro – si trova vicino a Saldo PayPal nella sezione Riepilogo.

PayPal è utile non solo per pagare o inviare denaro, ma anche per riceverlo e per ricevere dei pagamenti. Per la prima operazione, altro non dovete fare se non comunicare a chi vi deve inviare denaro il vostro indirizzo e-mail – naturalmente, quello associato all’account PayPal.

Quando avete ricevuto i soldi sul profilo, PayPal vi avviserà tramite e-mail dell’operazione avvenuta, e troverete il vostro denaro già sul conto e pronto ad essere utilizzato. Per, invece, richiedere l’esecuzione di un pagamento dovete andare su Richiedere denaro che si trova dopo aver cliccato su Invia e Richiedi dalla schermata principale.

Scrivete l’indirizzo e-mail della persona cui volete richiedere soldi, la quale subito riceverà una notifica di sollecitamento per pagarvi.

Potete, se vi accorgete che il vostro saldo PayPal è a 0 o comunque molto basso, trasferire soldi dal vostro conto corrente a PayPal: in questo caso dovrete fare un bonifico all’azienda seguendo le istruzioni che PayPal vi fornirà dopo aver cliccato su Trasferisci denaro, e poi su Ricarica Saldo. Vi forniamo una breve anteprima in questa immagine.

Sicurezza

Come avete visto, l’utilizzo e il funzionamento dei PayPal sono un gioco da ragazzi. Comunque, prima di concludere la guida vorremmo soffermarci brevemente sui sistemi di sicurezza che l’azienda prevede e mette a disposizione per venditori e compratori.

Sono misure precauzionali e protettive che permettono di ricevere rimborsi qualora si verificassero inadempienze, sia da parte di chi compra sia da parte di chi vende un bene materiali – non sono, invece, coperti, i beni non tangibili.

Potete chiedere un rimborso qualora un oggetto comprato con PayPal non è quello che volevate, ovvero non corrisponde a quanto il venditore ha descritto; o anche qualora il bene non vi arrivi mai.

Tale reclamo che vi consente poi di avere rimborso deve essere fatto entro 45 giorni da quando il pagamento è avvenuto. I venditori sono protetti da reclami, storni e altre cose in caso di pagamenti non autorizzati e consegna non avvenuta degli oggetti.

Se siete interessati, comunque, PayPal spiega in maniera molto esaustiva questa questione sul suo sito, sezione che potete raggiungere cliccando qui.

PayPal da smartphone

Ovviamente, nell’era degli smartphone che permettono di sostituire il pc per le operazioni basilari, anche PayPal ha una sua versione App sia per Android che per iOS (iPhone e iPad).

Questo vuol dire che i pagamenti e i trasferimenti di denaro potete farli ovunque e in qualunque momento, basta scaricare l’app e accedere con il vostro account. Di seguito i link per andare direttamente sullo store del vostro smartphone:

L’applicazione, per entrambi i sistemi operativi, ha le stesse caratteristiche di PayPal sito web e non presenta, quindi, sostanziali differenze.

(Visited 1.738 times, 17 visits today)

11 Commenti

  1. pietro
  2. staff Guidaconsumatore
  3. Giovanni Lattanzi
  4. missio luigino
  5. salvatore angelo firinu
  6. Giovanni Lattanzi
  7. adriano
  8. Donald Mecc
  9. Gabri
  10. Lucio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.