I giochi casalinghi dei bambini

Far stare i bambini a casa con l’arrivo della bella stagione, è impresa titanica. Quando invece arriva l’inverno e le giornate piovose non permettono di uscire, bisogna cercare di inventare nuovi giochi casalinghi per intrattenere i più piccoli. Si può riuscire a trascorrere una giornata tranquilla e divertente coi bambini anche senza necessariamente portarli al parco o in ludoteca.

giochi casalinghi bambini

Idee per giochi casalinghi

In realtà, ci sono tanti modi di divertirsi con i bambini in maniera piuttosto tranquilla e senza uscire di casa. Se il bambino è vivace, curioso e non riesce a stare fermo un attimo, il gioco adatto a lui potrebbe essere la caccia al tesoro. Infatti non è necessario trovarsi all’aperto per organizzare una caccia al tesoro: anche la casa ha tanti tipi possibili di nascondigli dove piazzare indizi, mappe e “tesori”, bisogna solo usare un po’ di creatività. Nella versione “minimal” della caccia al tesoro, si possono scrivere gli indizi su dei semplici pezzettini di carta e metterli dietro o sotto le suppellettili di casa, dentro i cassetti, in fessure di mobili, basta che risulti facile al bambino vederli. Una volta indovinato l’indizio, il bambino deve essere capace di trovare senza problemi il foglietto con l’altro indizio, fino a giungere all’agognato tesoro. Quest’ultimo può essere o un giocattolo o uno snack dolce o salato, è sufficiente che sia appetibile e desiderabile agli occhi del bambino. Una volta finita la caccia infatti, si potrà anche fare merenda insieme.

Stessa cosa vale per il nascondino. Non è detto che la propria abitazione non celi angoli segreti in cui il bambino possa nascondersi: i bambini infatti usano molto l’immaginazione e per loro risulta più facile vedere ogni angolo della casa come un possibile nascondiglio. Quindi non c’è niente di meglio che coinvolgerli in questo semplice gioco: un armadio, lo spazio dietro a un mobile, quello sotto al letto o sotto un tavolo, e tutti i possibili angoli della casa si trasformano all’improvviso in parco-giochi ideale. Bisogna fare attenzione però a rispettare le regole del gioco: se si perde, bisogna andare sotto la conta e all’occorrenza bisogna dimostrare un po’ di creatività e saper trovare posti in cui nascondersi non troppo difficili da indovinare.

 

I giochi dell’aria aperta da fare in casa

Un’altra alternativa di gioco potrebbe essere quella di improvvisare un pic-nic casalingo. Questo espediente va soprattutto usato se il bambino è restio alla merenda, in questo modo preso dal gioco non si accorgerà nemmeno di stare facendo merenda e il genitore non avrà la preoccupazione dopo. Come organizzare il pic-nic? Bisogna prima fare un po’ di spazio nella cameretta dei bambini, e creare una sorta di tenda da campeggio sistemando  delle lenzuola o delle coperte sui bordi di sedie o divani e fissarle con delle mollette. A terra invece, per rendere più confortevole il pavimento, basta sistemare dei cuscini o un tappeto e sopra stendere una bella tovaglia, anche di carta, per apparecchiare la tavola del pic-nic. Naturalmente vanno scelti quei tipi di merenda più congeniali al bambino e non solo i più nutrienti: accanto al succo di frutta va bene preparare uno snack salato, oppure tagliare la frutta a pezzi e servirla con lo zucchero spolverato sopra, o ancora uno snack dolce, che sia una fetta di torta o una cioccolata calda, incideranno positivamente sull’umore del bambino e quindi sul gioco.

Si sa che i bambini sono molto curiosi quando vedono i genitori in cucina preparare le varie pietanze e vorrebbero imitarli. Un altro gioco quindi può essere quello dell’aiuto cuoco: preparare insieme una torta o dei biscotti, o comunque qualcosa in cui lui possa essere coinvolto e dare una mano può essere divertente. In questo modo non solo si intrattiene il bambino, ma lo si rende partecipe della quotidianità casalinga. Il bambino infatti aiutando l’adulto si sente investito di una certa responsabilità e starà attento a quel che fa. Inoltre grazie alla creatività e alla fantasia che li contraddistingue, i bambini riescono a divertirsi anche facendo dei semplici biscotti.

Più facile creare il cinema in casa. La televisione funge da grande catalizzatore dell’attenzione dei più piccoli, quindi perché non guardare un bel film tutti insieme? Per imitare l’atmosfera del cinema si potrebbero preparare dei pop-corn e mettersi seduti sul divano, oppure si possono unire le varie sedie fino a formare una specie di fila come nella sala cinematografica. Con pop-corn e patatine e l’immancabile bibita, ecco ricreato perfettamente un cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.