Parigi: 10 cose da vedere

È la città romantica per eccellenza, famosa per artisti, scrittori e personaggi di spicco. Da sempre è considerata la città degli innamorati, ma è anche una capitale europea ricca di storia, fascino e di arte. Stiamo parlando di Parigi e del suo enorme patrimonio storico-artistico tutto da scoprire. State programmo un week end in questa città? E allora questa guida fa al caso vostro.

10 cose da vedere a parigi

Parigi è una delle città europee più visitate ogni anno da turisti di tutto il mondo. Da sempre Parigi è considerata la città degli innamorati e, in effetti, i suoi bellissimi scorci sulla Senna e le innumerevoli stradine piene di bistrot sono incredibilmente romantici, anche se Parigi non è solo questo. È anche una bellissima città ricca di arte, di storia e di cultura. Scopriamola insieme!

Per molto tempo Parigi è stata la capitale dei Franchi, fino al periodo di Carlo Magno che preferì come capitale Aquisgrana. La città è stata assediata dai Vichinghi dal 845 al 911, anno in cui i barbari decisero di stabilirsi definitivamente in Normandia.

Durante il Medioevo Parigi visse un periodo molto florido e nel 1246 all’Università della città venne riconosciuta una propria autonomia. Parigi diventa così uno dei centri più importanti della cultura europea e, ancora oggi, l’Università Sorbona è considerata una delle mete più ambite dagli studenti europei, che sempre più spesso la scelgono nell’ambito del programma Erasmus.

Un viaggio a Parigi non deve necessariamente essere una scelta all’insegna del lusso e non è vero che per visitare una capitale europea è necessario disporre di molto denaro. La parola d’ordine, se volete risparmiare il più possibile, è la tempestività. Un aereo prenotato per tempo vi costerà certamente meno di un volo acquistato poche settimane prima della partenza.

Lo stesso, vale per l’alloggio. Per visitare la città potete prenotare anche un semplice b&b o un hotel modesto. Del resto, il luogo in cui si alloggia serve semplicemente come base per girare la città e per ritornare la sera in cerca di ristoro. E chi lo dice, quindi, che bisogna per forza prenotare una suite a 5 stelle?

Lo stesso vale per il soggiorno; con qualche piccolo accorgimento è possibile risparmiare notevolmente senza la paura di tornare a casa con il portafoglio vuoto. A Parigi, anche se potrebbe sembrare il contrario, potete trovare tanti pub e locali dove mangiare a poco prezzo e anche per quel che riguarda gli spostamenti è possibile abbattere di molto i costi, puntando su biglietti giornalieri e…camminando molto! Del resto è sempre piacevole camminare per le vie di una città che non si conosce e che si vuole scoprire in tutta la sua bellezza. Detto questo, siete pronti ad andare alla scoperta di questa città?

Il patrimonio artistico e di musei di Parigi è davvero molto ricco e insieme alla cucina francese, famosa in tutto il mondo, e ai celebri quartieri parigini, eccovi servita un ‘esperienza a tutto tondo. Ma se siete in partenza per Parigi e avete in programma di trascorrervi soltanto un weekend, ecco quali sono i luoghi che certamente non potete perdervi.

Tour Eiffel
È il simbolo di Parigi per eccellenza. C’è chi la ama e chi la odia, ma quello che conta è che non si parla di Parigi senza nominare la Tour Eiffel. Sapevate che in realtà questo monumento non doveva essere un monumento? O meglio, doveva essere un’installazione provvisoria in occasione dell’Expo del 1900. Ebbene, pare che ai parigini del tempo la Tour Eiffel piacque così tanto da far decidere all’amministrazione della città di tenersela in pianta stabile. E hanno fatto bene: oggi non si può dire di essere stati a Parigi senza aver essere saliti sulla sommità della torre, magari di sera, quando le luci e l’atmosfera la rendono ancora più bella.

Louvre
Forse il museo più famoso al mondo, luogo dove è custodita la celeberrima Gioconda dipinta da Leonardo da Vinci. Ma il Louvre non è solo questo; qui potrete ammirare tantissimi capolavori del ‘500 italiano e anche una sezione dedicata alla storia e all’archeologia. Un consiglio: questo museo è talmente vasto che vale la pena dedicare alla sua visita un intero giorno. Visitarlo in mezza giornata è praticamente impossibile e sarebbe un peccato tornare a casa avendo visitato soltanto una sola ala del museo.

Cattedrale di Notre Dame
Nostra signora di Parigi, così la chiamano i cittadini, che la considerano il fulcro del paese per via della sua posizione particolare; la cattedrale si trova nel punto zero dove è posizionata una stella di bronzo utilizzata per calcolare tutte le distanze delle strade di Francia. Bellissimo esempio di architettura gotica, ricca di colori e bellissime vetrate. Il celebre e omonimo romanzo di Victor Hugo la celebra in tutto il suo splendore e prestigio. Ogni città che abbia avuto un passato medievale ha la sua cattedrale e Notre Dame è una di quelle chiese che vale davvero la pena visitare.

Montmartre
Uno dei quartieri più famosi in assoluto, celebre per le sue strade caratteristiche e per i numerosi artisti che le popolano. Nel 1800 Montmartre era considerato il quartiere maledetto, dove si rifugiavano artisti squattrinati e borghesi in cerca di prostitute o con la passione del Moulin Rouge. Questo quartiere è stato abitato da Picasso, da Van Gogh e da Modigliani e anche se oggi è diventato crocevia di numerosi turisti che affollano le sue strade, vale decisamente la pena immergersi nella sua bellissima atmosfera.

Museo d’Orsay
Museo dalla struttura moderna, costruito all’interno della vecchia stazione all’epoca dell’Esposizione Universale, ma ricco di fascino antico. Al suo interno potrete ammirare i capolavori di Manet, Van Gogh e Gauguin. Che siate esperti d’arte o meno, una visita in questo luogo è assolutamente d’obbligo se decidete di visitare Parigi.

Reggia di Versailles
Sfarzo e regalità sono i termini giusto per descrivere questo luogo ricco di storia che ospita alcuni palazzi e giardini ritenuti tra i più belli al mondo. Voluta da Luigi XIV, il Re Sole, questa reggia rispecchia tutte le manie di grandezza che il sovrano più famoso di Francia aveva. Le stanze hanno il nome dei pianeti e tutte gravitano intorno al salone di Apollo, dio del Sole, che non a casa era la camera del trono del sovrano.

Sainte-Chapelle
È considerata una delle chiese più rappresentative dell’architettura gotica. La parte bassa era destinato al popolo che si riuniva in preghiera, mentre la parte più alta era destinata ai nobili, che raggiungevano la chiesa attraverso un passaggio segreto che passava per il Palazzo di Giustizia. All’interno di questa bellissima chiesa potrete ammirare delle bellissime vetrate colorate e ammirare gli straordinari effetti di luce che si creano al suo interno e le scene di diversi episodi della Bibbia con i quali sono decorate.

Arco di Trionfo e Champs-Elysees
Eretto da Napoleone nel 1806, l’Arco di Trionfo è un altro dei simboli della città di Parigi. Si può anche salire sulla sua sommità e ammirare dall’alto Place de la Concorde e gli Champs-Elysees, una delle vie più famose e celebri di Parigi, piena di vita e ricca di negozio. Questa famosa strada si divide in due tratti; la prima parte ospita molti ristoranti, due teatri e una parte espositiva dedicata allo spettacolo e alla ristorazione. La seconda, invece, ospita negozi d’alta moda, saloni di automobili, cinema e locali dedicati al cabaret parigino.

Il quartiere latino
Se vi piacciono i luoghi dall’atmosfera esotica e pieni di locali portoghesi, brasiliani e spagnoli, non mancate di visitare questo bellissimo quartiere. Locali e caffè sono aperti in qualsiasi ora del giorno e della notte e in ogni periodo dell’anno. Un’ottima scelta per passare un pomeriggio o una serata all’insegna del relax.

Il mercato delle pulci a St-Ouen
Per gli appassionati di antiquariato, libri antichi, vecchi dischi musicali e oggetti ormai caduti in disuso, questo mercatino fa decisamente al caso vostro. Tra oggetti d’epoca e pezzi d’autore, qui potrete trovare davvero di tutto e, qualora non riusciate a trovare niente che vi piaccia, godetevi comunque il clima squisitamente allegro e francese di questa manifestazione.

Cosa mangiare a Parigi

La Francia è considerato il paese dell’alta cucina per eccellenza; molti tra i grandi chef stellati sono francesi e francese è anche la nouvelle cousine. Ma per assaggiare qualche specialità francese non è necessario spendere una fortuna in un ristorante stellato, o meglio, questa non è l’unica opzione che avete a disposizione. Soprattutto se siete in viaggio e in giro per la città, che cosa c’è di meglio di assaporare un po’ di street food!

Potreste cominciare con una bella crepes; a Parigi è impossibile non assaggiarne una dal momento che in ogni angolo delle strade potrete acquistarne di tutti i tipi e tutti i gusti direttamente dai tradizionali chioschi. E se state passeggiando per le vie di Parigi non dimenticatevi di fermarvi in una delle tipiche pasticcerie francesi per assaporare un croissant, una baguette o i famosi macaron.

E se invece la sera vi fermate a cenare in un bistrot, potrete deliziarvi con la famosa zuppa di cipolle, una selezione di formaggi e vini francesi e assaggiare un piatto di lumache, tipico piatto parigino insaporito con burro e prezzemolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.