A cosa serve l’RC professionale per un ingegnere?

L’ingegneria è una professione che implica responsabilità significative, soprattutto quando si tratta di progettazione e direzione di opere. In linea con le normative introdotte dal 14 agosto 2013, gli ingegneri sono tenuti a sottoscrivere un’assicurazione Responsabilità Civile Professionale (RC Professionale).

Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

 

Questo articolo esplorerà l’importanza di tale assicurazione per gli ingegneri, chi ne è obbligato e quando, cosa copre e quale proposta assicurativa potrebbe essere adatta per avere una polizza professionale completa per ingegneri.

Rc Professionale ingegneri: per chi è obbligatoria?

Il Centro studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha definito chiaramente chi è tenuto a stipulare un’assicurazione RC Professionale Ingegneri. Questo obbligo riguarda:

  • Iscritti all’Ordine degli ingegneri che firmano progetti: Gli ingegneri che esercitano la professione effettivamente.
  • Ingegneri liberi professionisti: Che operano indipendentemente, anche senza Partita IVA.
  • Società e società di professionisti: Che agiscono come soggetti professionali autonomi.
  • Ingegneri che lavorano anche al di fuori di società: Inclusi quelli che lavorano come liberi professionisti con contratti specifici.

Anche gli ingegneri senza Partita IVA sono inclusi, poiché l’obbligo dipende dall’effettivo esercizio della professione, non dalla presenza di Partita IVA. Il rispetto di questo obbligo è monitorato dall’Ordine territoriale di appartenenza. Chi rifiuta di sottoscrivere l’assicurazione è soggetto a sanzioni disciplinari decise dall’Ordine competente.

Avere una RC professionale per ingegneri è indispensabile per poter esercitare la propria professione ed è anche un utile mezzo per il professionista di tutelarsi. Scegliere una soluzione idonea alle proprie specifiche e che possa essere modulata per avere anche coperture avanzate è sempre la scelta migliore da effettuare per poter svolgere la professione di ingegnere senza preoccupazioni aggiunte.

RC Professionale Ingegneri: quando non è obbligatoria

L’assicurazione RC Professionale Ingegneri è obbligatoria quando si esercita la professione effettivamente, ad esempio assumendo incarichi di progettazione o collaudo opere. Non sono tenuti a stipularla:

  • Ingegneri dipendenti della Pubblica Amministrazione: La polizza è a carico dell’amministrazione.
  • Ingegneri dipendenti di aziende private che non firmano progetti: Quando il progetto non porta la loro firma.
  • Singoli soci di società: Che operano esclusivamente all’interno della stessa.

Copertura assicurazione RC Professionale ingegneri

L’assicurazione Responsabilità Civile Professionale (RC Professionale) per ingegneri offre una copertura estesa e fondamentale per affrontare i rischi specifici legati all’esercizio della professione. La polizza è progettata per proteggere il professionista da eventuali conseguenze negative derivanti da errori non intenzionali durante lo svolgimento delle proprie attività lavorative. Una delle principali coperture offerte dalla RC Professionale Ingegneri riguarda i danni a persone o cose causati da errori professionali. Questo può includere errori di progettazione che portano a danni fisici o materiali a terzi. Ad esempio, se un progetto ingegneristico contiene un errore di calcolo che compromette la sicurezza di un edificio, la polizza interviene per coprire i costi associati al risarcimento dei danni.

La polizza estende la copertura anche alla responsabilità derivante dalla direzione dei lavori in un cantiere. Anche se l’ingegnere non è stato preciso nelle indicazioni fornite ai lavoratori, la compagnia assicurativa risponderà alle richieste di risarcimento.  La RC Professionale Ingegneri offre tutela anche in caso di inadempienza, superficialità o inosservanza delle regole sulla sicurezza sul luogo di lavoro. Se un ingegnere dovesse trascurare le norme di sicurezza durante l’esecuzione di un progetto, la polizza copre i danni patrimoniali o fisici derivanti da questa negligenza.

Le esclusioni della RC professionale per ingegneri

È importante notare che la polizza RC Professionale interviene solo quando i danni sono causati da errori non intenzionali del professionista. Le richieste di risarcimento legate a omissioni dolose o dolo, dove il professionista ha manifestato la volontà di commettere un illecito, non sono coperte dalla polizza.

(Visited 61 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.