Calendari da tavolo: come sono nati e perché li utilizziamo anche oggi

Che si tratti di un calendario stampato da tenere sulla scrivania o da appendere alla parete o piuttosto di un calendario digitale da consultare tramite smartphone o pc, questo strumento, anche nelle sue forme più creative, è tutt’ora quotidianamente presente nelle nostre vite. Ti sei mai chiesto che origini abbia?

calendari da tavolo: come scegliere

Come nasce il calendario

Diversi popoli dell’antichità, come gli egizi, avevano già iniziato moltissimi anni fa a tenere traccia dello scorrere del tempo e con l’evolversi delle strutture sociali e delle città si è fatta sempre più necessaria la ricerca di un metodo che avesse come primaria caratteristica l’uniformità. La questione è sempre stata un po’ spinosa a causa della necessità di far coincidere lo scorrere di anno solare ed anno civile, i quali hanno una differenza di durata che ammonta a poco meno di 6 ore. Il calendario che utilizziamo oggi ha subito nel corso del tempo diverse modifiche, più o meno sostanziali, che hanno trovato risoluzione il 4 ottobre 1582 con l’introduzione del calendario Gregoriano. L’entrata in vigore nel nuovo calendario fece letteralmente viaggiare nel tempo la popolazione: Papa Gregorio XIII, in accordo con il medico Luigi Lilio e l’astronomo Cristoforo Clavio, fece, infatti, eliminare 10 giorni dal 1582 per risolvere lo sfasamento derivato dall’utilizzo del precedente sistema Giuliano.

Dietro a questo piccolo oggetto, che è stato il focus di studi e ricerche per migliaia di anni, si nasconde uno strumento ricco di storia e di curiosità interessanti. Oggi, in epoca moderna, possiamo usufruire di calendari in tantissime forme, dimensioni e colori. In versione stampata oppure in digitale.

Il calendario oggi

Il nostro stile di vita, soprattutto negli ultimi anni, è diventato sempre più frenetico. Il calendario ha quindi iniziato a configurarsi come uno strumento indispensabile per l’organizzazione degli impegni lavorativi e personali. Poiché è utilizzato da un pubblico estremamente eterogeneo possiamo trovare calendari appesi nella cucina di una qualsiasi famiglia o schierati in ordine sulle scrivanie di un ufficio, oppure ancora in bella mostra all’interno di negozi ed altre attività commerciali. Diverse configurazioni vanno incontro a diverse necessità: ad oggi tantissimi utilizzano anche calendari in versione digitale, ma ancora molti rimangono affezionati alla praticità ed intuitività di un prodotto stampato.

Quale calendario scegliere?

Ovviamente sulla base delle proprie abitudini e necessità è possibile scegliere quale calendario sia il più adatto ad aiutarci nel rimanere organizzati ed efficienti. I calendari da parete nei formati più tradizionali lasciano generalmente molto spazio a foto ed immagini, acquistando un valore anche come oggetto decorativo. Proprio per questo sono la scelta ideale anche come regalo ad amici e parenti. I calendari da tavolo Q&B Grafiche, invece, sono lo strumento d’ufficio per antonomasia, ma non per questo devono essere noiosi e sempre uguali. Ad oggi è possibile scegliere calendari da tavolo dalle forme inusuali, che li rendono veri e propri oggetti di design, in grado di rispettare ed incontrare il senso estetico anche dei più esigenti.

Perché scegliere un calendario da tavolo

I motivi per cui acquistare per sé o per i propri clienti e collaboratori dei calendari da tavolo sono più di quelli che pensi.

Che tu sia un dipendente o un lavoratore autonomo l’organizzazione è certamente una delle tue priorità: annotare gli impegni sul calendario del tuo smartphone o pc può essere senz’altro una buona soluzione, ma non dimenticare che avere affianco a te, sulla tua postazione, un calendario piccolo e discreto può permetterti di avere una panoramica generale dei tuoi impegni senza bisogno di estrarre il telefono o aprire qualche app. Segnare un nuovo impegno, magari durante una telefonata, sarà semplice, veloce e pratico.

Il calendario, inoltre, può essere un simpatico modo per personalizzare la tua postazione e sentire anche lo spazio di un ufficio un po’ più tuo: acquistare un calendario che abbia la grafica dei nostri colori preferiti o addirittura personalizzarlo con le nostre foto può essere un modo per esprimere noi stessi anche all’interno degli ambienti lavorativi più rigidi.

Inoltre, per aziende ed imprese, il calendario da tavolo diventa anche un efficace strumento di comunicazione: stampare poche centinaia di calendari personalizzati è un’operazione semplice ed economica, che può essere effettuata rapidamente anche online, ma che ti offrirà diverse possibilità. Offrire un piccolo omaggio ai propri partners o clienti più fedeli è un gesto di rito che sempre più aziende mettono in atto, soprattutto verso il termine dell’anno, proprio quando un nuovo calendario è quello che serve! Personalizzarlo con il logo della tua azienda, i colori, inserendo magari anche qualche dettaglio simpatico e caratteristico, permetterà alle persone di ricordarsi di te e della tua azienda molto più facilmente, soprattutto se avranno il tuo logo ed i tuoi recapiti sott’occhio tutti i giorni!

 

(Visited 18 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.