Come usare Linkedin

LinkedIn è un social network che, diversamente dalle più comuni piattaforme sociali, viene utilizzato per motivi professionali. Cercare un lavoro, creare contatti, partecipare a gruppi di persone che svolgono un lavoro affini sono solo alcune delle motivazioni che spingono gli utenti a creare un profilo LinkedIn. Ecco allora una guida all’uso: che cos’è LinkedIn e in che modo si può sfruttarlo a pieno!

Come usare linkedin?

Come usare LinkedIn

Di social network ce ne sono ormai in quantità, quasi tutti sono finalizzati allo svago e hanno uno scopo prettamente ludico. Non tutti però, come Linkedin, che è una piattaforma sociale dedicata esclusivamente alla creazione di contatti a uso professionale e rivolta al mondo del lavoro. Sobrietà e serietà, trattandosi di una rete a uso professionale, devono essere quindi le parole d’ordine.

Iniziamo cercando di capire cosa è esattamente LinkedIn e a cosa serve. Si tratta di un social network che ha l’obiettivo di far conoscere l’utente a un determinato settore lavorativo e di aiutarlo a creare una serie di contatti con chi svolge lo stesso mestiere o lavora in un ambito affine. È anche molto utile per la ricerca vera e propria di un impiego, perché permette agli utenti di accedere alle offerte in base alle loro effettive competenze.

Tutto questo ha lo scopo di migliorare la propria posizione lavorativa, cercare nuovi sbocchi professionali e aprirsi a nuove opportunità. Per chi è alla ricerca di un lavoro LinkedIn è fondamentale; i cosiddetti headhunters spesso consultano i profili degli utenti quando sono alla ricerca di una candidato da proporre alle aziende.

È quindi importante gestire al meglio il proprio profilo e aggiornarlo con le proprie informazioni personali se si vuole ottenere una buona visibilità. Per prima cosa è necessario iscriversi, esattamente come si fa per qualsiasi altro social network.

Al momento dell’iscrizione, selezionate la lingua che desiderate e tenete presente che il profilo può essere letto in automatico da un utente di lingua differente, grazie al fatto che la piattaforma opera una sorta di traduzione automatica, leggibile quindi anche in altre lingue.

Per l’iscrizione vi servirà l’indirizzo mail, una password, il vostro curriculum vitae e una foto. La scelta della foto è di estrema importanza: deve essere sobria e il più possibile professionale, pena una pessima impressione da parte di chi vi legge.

A questo punto dovrete inserire il nome dell’azienda per cui lavorate e specificare se siete alla ricerca di lavoro. Dopo che avrete autorizzato la gestione delle vostre informazioni personali tramite posta elettronica, potrete accedere a una sezione che contiene di possibili contatti che riguardano il vostro settore lavorativo. In questo modo potrete con più facilità identificare anche persone che già conoscete o con cui volete entrare in contatto. In questo caso, è possibile cliccare la voce “aggiungi collegamenti” oppure saltare questo passaggio.

Allo stesso modo, LinkedIn vi proporrà di invitare a far parte della vostra rete professionale i contatti presi dal vostro indirizzo di posta elettronica, ma siete liberi di saltare anche questo passaggio se non v’interessa proporre gli inviti.

Dopo questo step, avrete creato il vostro profilo e vi troverete a scegliere tra un piano pagamento e un piano base, quello maggiormente utilizzato dagli utenti. A questo punto, dovrete iniziare a rispondere alle domande generate in automatico: siate sempre onesti e non millantate esperienze che non avete perché ne va della vostra credibilità personale.

Non appena avrete finito di rispondere a una domanda, noterete che le sezioni corrispondenti si evidenzieranno nella parte destra della pagina. Quando avrete completato il vostro curriculum, corredato con la foto, sarà vostro compito tenerlo costantemente aggiornato.

Da questo momento in poi potrete usare LinkedIn come un qualsiasi altro social network e scegliere quindi i gruppi da seguire e gli elementi che più v’interessano. La casella di posta elettronica vi servirà invece per rimanere costantemente aggiornati sulle discussioni in corso e sulle attività proposte.

Nella parte alta della schermata, potrete accedere, invece, oltre ai gruppi, anche alle offerte di lavoro in linea con le vostre competenze e, se lo ritenete opportuno, potete collegare il vostro profilo a Twitter e aggiungere il link del vostro sito personale o blog, se volete ottenere maggiore visibilità.

Sarete informati se qualcuno consulta il vostro profilo e potrete visualizzare i dati che vi appariranno sulla parte destra della schermata. Potrete anche ricevere e inviare messaggi privati. Quello che conta è avere sempre chiaro qual è la finalità del social network: si tratta di un luogo della rete molto professionale, non ludico quindi, e serio, e tutto ciò che fate, e scrivete, si ripercuoterà inevitabilmente sulla vostra attività lavorativa.

(Visited 6 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.