Come avviare una sala giochi

Voglia di reinventarvi? Voglia di condividere la vostra passione per giochi e videogiochi con altre persone, in un luogo sociale dove potervi fare anche nuovi amici? Allora potreste pensare di aprire una sala giochi: al contrario di ciò che si pensa, non sono luoghi superati ma anzi possono avere molto successo. L’importante è essere aggiornati, e riuscire a creare qualcosa di unico, come noi cercheremo di indicarvi!

Come aprire una sala giochi

Riavviare, riavviarsi

La crisi che ci ha colpiti dal 2008, influenzati dal crollo delle banche americane, è secondo gli esperti la seconda crisi più grave della storia dell’umanità, seconda solo alla Grande Depressione del 1929.

Chiamata anche Grande Recessione (giusto per sottolinearne ancora la gravità e le similarità con quella degli anni ’30), ha causato un numero elevato di danni, da persone che si sono ritrovate senza lavoro, a coloro che hanno perso i loro risparmi e addirittura la loro casa.

Oggi, che stiamo vedendo questa crisi pian piano sfumare, tra ricadute e riprese, possiamo dire di esserne usciti profondamente cambiati, e sono in pochi a poter dire di avere la stessa vita che avevano dieci anni fa.

Anzi, in questi tempi sono stati tanti che si sono messi in proprio, si sono reinventati sperando di trovare un ambito più redditizio e “nuovo” di altri con cui poter assicurarsi un futuro.

E forse se siete capitati in questo articolo, siete tra quelle persone. Bene, vogliamo subito mettere in chiaro che prima di avviare qualsivoglia attività, di mettervi in proprio, dovete sempre analizzare il mercato, cercando di individuare quale attività sia la più conveniente come investimento tenendo conto del luogo in cui vi trovate e anche del budget che avete da (o che volete) investire.

Si chiama analisi costi/benefici e dopo averla fatta, dopo anche di aver deciso di investire il vostro tempo e tutte le vostre energie in una sala giochi, vi resta solo da comprendere come avviare al meglio un’impresa di questo tipo. Vediamolo subito.

Perché avviare una sala giochi

Se avete intenzione di avviare una sala giochi, sarete presumibilmente consapevoli che è un’attività molto divertente ed entusiasmante, certo, ma anche piena di vincoli, di regole che dovete sempre ricordare e rispettare onde evitare sanzioni che possono rivelarsi piuttosto alte.

Dovete anche ricordare che rispetto al passato ci sono molte meno persone che frequentano una sala giochi, per via della diffusione delle consolle da casa, e di conseguenza si sono ridotte le sale giochi sparse nel territorio.

Un dato che non è non solo negativo, perché guardando il bicchiere mezzo pieno questo vuol dire che c’è molta meno concorrenza.

Come per qualsiasi impresa, comunque, uno dei segreti chiave è l’abilità nel differenziare l’offerta, andando incontro alle esigenze dei clienti per essere sempre aggiornati sulle nuove tendenze.

Un esempio: oggi gli arcade non sono molto gettonati, anzi sono andati in pensione. Vanno molto di moda giochi “vintage” se vogliamo, quindi il biliardo, il calcio balilla, e il mini bowling. Ed evergreen sono le slot machine e gli skill game, che quindi non potete non inserire nella vostra sala giochi.

Parliamo, però, della “sala” giochi: si tratta di una sala da gioco pubblica, che permetta al cliente di giocare nella legalità sfruttando macchinari meccanici ed elettromeccanici, (semi)automatici, elettronici. E non deve mancare un’area della sala per i giochi a carte, come il poker, il burraco, scala40 e quant’altro.

Costi

Discorso a parte, e certamente importante, è quello dei costi da sostenere sia per avviare sia per mantenere un’attività di questo tipo. Si tratta di costi tutt’altro che economici, e questo proprio a causa degli strumenti che servono di cui si è detto sopra.

Vi servirà prima di tutto un locale molto grande, visto che si tratta di macchinari di grandi dimensioni: in questo senso, dovete trovare un posto il cui affitto riesca ad essere “ammorbidito” per non avere un’eccessiva esposizione.

Ma dovete anche tenere conto dei costi per le forniture elettriche e per le utenze. Non pensate di risparmiare aprendo la sala giochi in una zona poco costosa della vostra città (quindi, di solito, periferica): infatti, la sala giochi deve sempre trovarsi in zone strategiche, quali possono essere i centri commerciali; altrimenti il rischio è che non ci venga praticamente nessuno.

Inoltre, per assicurarvi un’ampia fetta di utenza, meglio che prevediate una sala fumatori, che quindi prevede un’altra spesa per realizzarla la quale, tuttavia, verrebbe “cancellata” in pochissimo tempo. Inoltre, nel vostro budget dovete sempre lasciare spazio ad una somma dedicata all’ammodernamento della sala giochi.

Questo significa aggiornare sempre i vostri giochi, in modo da non annoiare i vostri clienti (si rientra nel discorso della differenziazione dell’offerta, ma qui inteso come cambiare e introdurre novità).

Andando al sodo (visto che non lo abbiamo ancora fatto!), l’investimento per l’apertura di una sala giochi come si deve parte da 70.000 e può anche arrivare a 90.000 euro, in media. Certo è una cifra statistica, forfettaria, che cambia continuamente in base alle esigenze e anche alla zona in cui vi trovate (per intenderci: aprire una sala giochi a Milano è decisamente più costoso che aprirne una a Cremona).

Tra le cose positive che vi consentono di risparmiare un po’ è che una sala giochi non ha bisogno di molto personale, perché molti giochi sono automatici: vi basteranno pochi collaboratori, per lo più tecnici ed esperti per le riparazioni.

E i guadagni? Prima di tutto, considerate che dovete contrattare più che potete le royalties con le major e i fornitori, e che è importantissimo aprire la sala giochi in un’area molto frequentata cercando di fidelizzare i clienti.

Se ci riuscite, riuscirete a rientrare nell’investimento in circa 3 anni, e poi ad avere il vero guadagno.

Questioni burocratiche

Se volete avviare una sala giochi, è fondamentale non avere precedenti penali riguardo la legge antimafia. E dovete anche avere tutte le documentazioni di sorta per quanto riguarda l’impatto acustico della sala giochi, documenti che contengono tutte le misure utili a ridurre se non eliminare questo tipo di emissioni che causano impianti e strumentazioni.

Non sono documenti che si fanno da soli, ma da tecnici abilitati con competenze certificate per quanto riguarda l’acustica ambientale, riconosciuti dalla Regione in cui volete avviare la vostra sala giochi.

Se, poi, il locale che avete trovato è sufficientemente grande per contenere più di 100 persone, dovrete farvi rilasciare il certificato di prevenzione incendi, fornito esclusivamente dai Vigili del Fuoco della vostra zona.

Alcune Regioni precedono che le sale giochi devono rispettare le norme per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico: dovrete rispettare rigorosamente senza eccezioni gli orari di apertura e la distanza da luoghi sensibili, come le scuole. Tutti i documenti di cui si è parlato finora devono essere portati, insieme alla SCIA, al comune dove avete deciso di aprire la vostra sala giochi.

Ancora, dovrete aprire Partita IVA regolare, iscrivendovi al registro delle imprese presso la CCIAA di riferimento. Concludiamo dicendo che se volete avviare una sala giochi dovrete anche fare un salto in SIAE per validare la vostra posizione.

Franchising

Una soluzione che può rivelarsi conveniente è l’apertura di una sala giochi in franchising, soluzione che presenta un altissimo numero di alternative. Ci sono molte catene che danno la possibilità di aprire una sala giochi in franchising, come Mondo Giochi che si rivolge specialmente a sale giochi per bambini e adolescenti.

Se invece volete rivolgervi ad un pubblico adulto, agli scommettitori, potete pensare di aprire un’attività rivolgendovi a VinciTù o a LovingBet, la cui affiliazione costa poco se paragonata alle cifre dette sopra: 15mila euro.

Se, infine, avevate idee di diverso tipo, con sale giochi per soli adulti, allora un franchise è Timecity, famoso per i suoi Gaming Hall. In ogni caso vi conviene sempre rivolgervi a degli esperti in questo settore, per seguire ogni passo senza sbagliare e senza incorrere in nessun problema burocratico che rallenterebbe o addirittura ostacolerebbe l’avvio della vostra attività.

In ogni caso, per procedere correttamente vi consigliamo sempre di acquistare il Kit per aprire una sala giochi di Crea Impresa.

(Visited 191 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.