Lavori in cartongesso per la casa: ecco cosa devi sapere prima di procedere

Il cartongesso è il materiale ideale per fare piccoli e grandi lavori in casa sia strutturali che di arredamento. È utilizzato con una certa frequenza nelle ristrutturazioni e nelle nuove costruzioni e offre una serie di vantaggi degni di nota di cui parleremo in questa guida. Chiaramente il cartongesso non è un materiale “perfetto” perché, come ogni soluzione, presenta pro e contro di cui dovresti tener conto prima di procedere con i lavori in casa. Ecco quindi tutto quello che devi sapere sull’argomento.

Lavori in cartongesso per la casa

Quali sono i vantaggi dell’uso del cartongesso?

Partiamo con i vantaggi. Si tratta di un materiale di facile lavorazione e a rapido montaggio grazie all’utilizzo di appositi sistemi di fissaggio per il cartongesso. Per il taglio delle lastre basterà un seghetto alternativo dopo di cui potrai procedere al montaggio su montanti che fungeranno da struttura e che solitamente sono realizzati in acciaio zincato. Il risultato è leggero e durevole e a costo decisamente abbordabile.

Un materiale pulito e di facile utilizzo

Le lastre di cartongesso da tagliare si lavorano molto facilmente ma possono essere anche vendute di dimensioni pronte per l’uso. Quindi il montaggio diventa ancora più semplice e non provocherà sporco o sollevamento di polveri. Alla fine del lavoro, infatti, basterà una passata di aspirapolvere e un rapido lavaggio del pavimento per far tornare gli ambienti lindi come prima.

Niente più cavi svolazzanti

Un altro vantaggio delle realizzazioni in cartongesso riguarda la possibilità di nascondere impianti e cavi elettrici senza correre alcun rischio. Non servirà creare tracce tra le pareti come avviene per quelle in muratura ma, semplicemente, far passare le reti cablate direttamente dietro la lastra. Ecco perché è tutt’ora il materiale ideale per controsoffitti eleganti e sofisticati ottenibili con pochissimi giorni di lavoro.

Isolante, duraturo, resistente ma sempre reversibile

Infine è un materiale isolante, duraturo e resistente agli urti per via dell’ottima resistenza meccanica superficiale. Chiaramente è più sensibile di una parete in muratura ma per distruggerlo bisogna scagliarsi volutamente contro la parete che, tuttavia, si danneggerebbe solo a livello della lastra e non della struttura in acciaio. Questa resterà ferma dove l’hai posizionata ma, se volessi rimuoverla, i lavori di smantellamento saranno rapidi e veloci.

Il cartongesso ha degli svantaggi?

Ovviamente questa soluzione presenta degli svantaggi nonostante sia economica, duttile, stabile e versatile. Il primo da considerare è la sensibilità dei pannelli, ovvero delle pareti. Un colpo forte, anche involontario, potrebbe spaccare la parete di cartongesso e su questo non c’è dubbio. C’è anche da dire che in caso di danni la parete si riparerebbe senza troppi disagi o costi da sostenere.

Inoltre la praticità d’uso del cartongesso non coincide necessariamente con l’essenzialità degli strumenti necessari per montarlo. Quindi un intervento ben fatto e durevole dovrebbe essere eseguito da un professionista che certamente avrà il suo costo da considerare.

Dove e come si può utilizzare il cartongesso?

Praticamente ovunque! Il cartongesso è idoneo a tutti gli ambienti di casa, sia per interventi di piccola entità che per lavori di maggior consistenza. Per esempio viene impiegato per soffitti e controsoffitti, ovvero per creare livellamenti di pareti troppo altre rendendo l’ambiente più confortevole.

In questo caso sarà sempre possibile installare faretti e illuminazione giocando con forme, luci e colori per ottenere ambienti sofisticati e di notevole impatto visivo. È altresì utilizzabile per dare vita a librerie, armadi a muro e pareti attrezzate completamente personalizzate ma anche per creare mensole, svuota tasche, comodini e mobili da appoggio.

Versatile e sempre reversibile

Esistono anche particolari tipologie di cartongesso ignifugo che trovano largo impiego nella realizzazione di veri e propri camini a risparmio energetico. Questa tipologia di lastre è perfetta anche per realizzare soffitti e pareti che contengono le dispersioni di calore e che, quindi, fanno risparmiare sui consumi di gas ed elettricità per il riscaldamento o il raffreddamento degli ambienti.

Non solo. Il cartongesso viene impiegato per separare gli ambienti e delimitare meglio gli spazi o per riempire quelli male utilizzati come i sottoscala. Quando vorrai cambiare stile alla tua abitazione, infine, ti basterà contattare un’azienda specializzata adibita allo smaltimento e gli ambienti torneranno rapidamente come prima dell’esecuzione dei lavori. In conclusione, quindi, è sicuramente uno dei materiali più interessanti per chi vuole rinnovare la propria casa spendendo poco e senza prendere decisioni… irreversibili.

 

(Visited 10 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.