Il decalogo del MOIGE per l’estate dei bambini e dei genitori (prima parte)

Il MOIGE, Movimento Italiano Genitori ha redatto un decalogo per tutta la famiglia. Nonostante il tempo non sia stato clemente, anche quest’anno è arrivata la stagione estiva e con le scuole chiuse le famiglie si apprestano a trascorrere insieme le vacanze, con grande gioia soprattutto dei più piccoli. Svago, divertimento e gioco aspettano quindi grandi e piccoli e per impiegare al meglio questo tempo di riposo, il Moige fornisce un vero e proprio decalogo. “Dai più grandi ai più piccoli” afferma Elisabetta Scala, pedagogista del Moige – Movimento Italiano Genitori, “tutti hanno bisogno di un po’ di tregua”. Di seguito,

Il MOIGE, Movimento Italiano Genitori ha redatto un decalogo per tutta la famiglia. Nonostante il tempo non sia stato clemente, anche quest’anno è arrivata la stagione estiva e con le scuole chiuse le famiglie si apprestano a trascorrere insieme le vacanze, con grande gioia soprattutto dei più piccoli. Svago, divertimento e gioco aspettano quindi grandi e piccoli e per impiegare al meglio questo tempo di riposo, il Moige fornisce un vero e proprio decalogo. “Dai più grandi ai più piccoli” afferma Elisabetta Scala, pedagogista del Moige – Movimento Italiano Genitori, “tutti hanno bisogno di un po’ di tregua”.

Di seguito, quindi, 10 consigli dedicati a genitori e bambini per affrontare al meglio questo particolare periodo dell’anno, tra mare, montagna e compiti a casa!

1. Non bandite la noia! Non è necessario organizzare minuto per minuto le giornate dei ragazzi con le più svariate attività: lasciate ai vostri figli dei momenti in cui siano liberi di scegliere cosa fare. La noia, infatti, non è da valutare sempre negativamente ed è una sensazione che i ragazzi devono provare di tanto in tanto.

2. Via libera agli amici! L’estate è il momento migliore per coltivare le amicizie e per passare delle belle giornate all’aria aperta e in compagnia. I genitori possono anche alternarsi nella cura dei bambini, ospitando un amico, così da agevolare chi lavora.

3. Non esagerare con Internet e videogiochi! Frequentemente d’estate i ragazzi, nonostante il bel tempo e la possibilità di poter stare all’aria aperta, tendono a trascorrere più tempo sul web o giocando con i videogiochi. Attenzione: Internet offre molte possibilità ma ricordiamoci di educare i nostri figli a un uso corretto e consapevole di questo mezzo, predisponendo sempre un filtro di protezione per minori.

Perché inoltre non navigare con loro? Senza essere troppo invadenti, si potrà comunque sapere qualcosa in più sui loro interessi e sui loro amici e allo stesso tempo sarà possibile far presente ai ragazzi che non tutto ciò che si trova in rete è valido e merita di essere seguito e creduto. Il consiglio vale anche per i videogiochi: non vanno aboliti ma, specie in estate, va fortemente limitato il tempo che viene loro dedicato. Si raccomanda ai genitori, inoltre, di controllare sempre la classificazione Pegi e di giocare quando possibile con i ragazzi!

4. Viva creatività e fantasia! Libri, libri e ancora libri: la lettura è un ottimo passatempo e trascorrere un pomeriggio in libreria o in biblioteca con i ragazzi non può sicuramente far male! Interessanti e utili sono anche quei volumi in cui si propongono lavoretti o piccoli oggetti da realizzare con le proprie mani poiché stimolano la creatività e la manualità dei ragazzi.

5. Tv out! Cercate di tenere la televisione spenta il più possibile o, comunque, stabilite con i vostri figli degli orari e dei programmi ben precisi da vedere. I bambini dimenticano in fretta la sua esistenza se si offrono loro valide alternative e di sicuro un pomeriggio di gioco all’aria aperta con gli amici ne rappresenta una speciale.

La seconda parte del decalogo verrà pubblicato nella giornata di mercoledì 4 agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.