Facebook: guida completa

Fu Mark Zuckerberg, diciannovenne studente universitario presso Harvard, ad essere il fondatore del social network Facebook, nel febbraio 2004, coadiuvato e supportato da Andrew McCollum ed Eduardo Saverin. La prima versione si chiamava in realtà “thefacebook.com”, ed era una rete riservata ai soli studenti harvardiani.Ma il frutto del genio di Zuckerberg conobbe ben presto il successo, grazie anche all’attività di promozione effettuata da Dustin Moskovitz e Chris Hughes. Così, nel 2006 era sufficiente un indirizzo di posta elettronica valido, e l’aver compiuto 13 anni d’età, per potersi registrare ed entrare a far parte di Facebook.

Facebook: guida in italiano

Guida a Facebook

Tanti i finanziamenti ricevuti: dai 500 mila dollari investiti dal co-fondatore di Pay-Pal, Peter Thiel, ai 246 milioni di dollari apportati dalla Microsoft nel 2007. Sino a raggiungere una nomea interessante anche in Cina: novembre 2007, il social network riceve 60 milioni di dollari dal billionaire Li Ka-shing, direttamente da Hong Kong.

Se fino a qualche tempo fa i social network erano reti riservate solo a pochi eletti, oggi non si può dire lo stesso. La diffusione di internet su scala globale ha favorito l’estensione dei rapporti sociali, la creazione di community virtuali e di “piazze” in cui chiacchierare con utenti siti dall’altra parte del pianeta. E, in questa ottica di sempre maggior uso e diffusione del WWW (world wide web), anche i sopra citati social network hanno lasciato cadere alcune barriere e restrizioni, capendo e carpendo l’importanza dei loro progetti, e il guadagno, perché no, che ne consegue.

Facebook: cos’è un social network

Il social network è una rete sociale, ossia un gruppo di persone che sono interconnesse tra loro tramite varie tipologie di legami sociali: amicizia, conoscenza casuale, rapporti lavorativi o parentela.I social network virtuali, quelli che oggi spopolano sul World Wide Web, sfruttano proprio questo tipo di relazioni, creandole o consolidandole, connettendo persone residenti in ogni parte del pianeta.

Ciò che le reti sociali su internet offrono sono, generalmente, tre tipi di possibilità:

  • professionale
    sia grazie all’interconnessione tra colleghi di lavoro e ricerca di altri possibili partners, sia grazie ai gruppi di discussione che vengono creati nel social network. Inoltre, si può anche essere trovati da altri iscritti, interessati alle proprie capacità intellettuali, esposte nel proprio profilo
  • sentimentale e amorosa
    ossia offre “chance” ai numerosi single (e non) che popolano il Web, e che sono in cerca di incontri e relazioni di ogni sorta
  • amicizia
    in quanto si possono consolidare relazioni di questo tipo cercando chi già fa parte della propria rete sociale non virtuale, inserendo i loro indirizzi e-mail, oppure scovando i vecchi compagni di classe e di università. Non solo: si possono instaurare delle catene di conoscenza, in quanto si possono conoscere gli amici degli amici, e così via.

Facebook: a che serve e come iscriversi

Questo social network è uno tra i più famosi e utilizzati tra gli anglofoni, ma non solo: conta, infatti, circa 80 milioni di utenti in tutto il globo, si trova nella top ten dei siti più visitati al mondo e negli Stati Uniti è il sito numero uno per quanto concerne il numero di foto caricate (circa 60 milioni a settimana).

Lo scopo del sito era, inizialmente, quello di connettere studenti dell’università di Harvard. Come già citato sopra, il successo ha portato Facebook ad aprire le sue porte ad un pubblico molto più vasto, mondiale.

L’utilità primaria rimane quella di connettersi con persone appartenenti al ventaglio delle proprie conoscenze, sia per scopi di amicizia, sia per obiettivi di lavoro, grazie alla possibilità di entrare in contatto con eventuali altri datori di lavoro, amici degli amici, e così via. E’ per questo motivo che, in fase di registrazione, dovrete inserire i vostri nome e cognome, possibilmente veritieri, e anche la vostra data di nascita; successivamente, potrete decidere di limitare la visibilità di alcune informazioni modificando le impostazioni Privacy nell’apposita sezione omonima.

Però, oltre alla possibilità di consolidare reti di relazioni già presenti nella realtà non virtuale, è possibile cercare altri utenti, inserendo nome e cognome, o semplicemente cercare nuove amicizie tra volti sconosciuti appartenenti ai diversi network mondiali, inviando loro una richiesta di amicizia.

L’home page di Facebook presenta un’area per il Login a sinistra, nel caso in cui si sia già iscritti, ed un’area più centrale in cui è presente il modulo adibito alla registrazione.

Cliccando sul pulsante verde “Iscriviti” vi verrà inviata una e-mail all’indirizzo di posta elettronica che avrete indicato al momento del completamento dei campi per l’iscrizione, e dovrete seguire le istruzioni che leggerete.

Una volta cliccato sul link di conferma segnalatovi nella mail, sarete ufficialmente parte del social network Facebook.

Primi passi per un utilizzo ottimale di Facebook e delle sue funzionalità

Successivamente all’iscrizione dovrete completare alcuni campi che hanno lo scopo di inserire informazioni e dati a voi relativi.Tranne che per la data di nascita e il vostro nominativo, potete scegliere di non inserire altri dati, sebbene questo venga meno allo scopo di socialità, condivisione e conoscenza all’interno del social network.

E’ utile ricordare, comunque, che è possibile e facile cambiare le impostazioni di visibilità del vostro profilo; Facebook è in grado di garantirvi una buona privacy, i cui parametri sono modificabili a piacimento in qualunque momento lo desideriate.

  • Istruzione e lavoro
    Una volta iscritti, inserire la località di residenza, specificare dettagli su istruzione e lavoro, inserendo il nome del liceoistituto e università frequentati.Questo faciliterà voi e gli altri nel reperimento di profili conosciuti e vi permetterà di conoscere anche nuove persone, con cui avete qualche cosa in comune. Inoltre, i dati relativi alla vostra istruzione e alla posizione lavorativa permettono di poter essere contattati da eventuali interessati al vostro profilo per attività di business.
  • Network
    Sarà bene specificare anche uno o più network di cui volete entrare a far parte. I network sono reti suddivise per stati, regioni, college licei istituti, università, aziende, società. E’ bene ricordare che potete scegliere più network diversi per categoria (statale, regionale, di istruzione, ecc.), ma uno solo per quanto riguarda la collocazione geografica (stato); quest’ultimo può essere di certo modificato, ma non più di una volta ogni 2 mesi circa. La vostra iscrizione alle ulteriori reti sociali vi consentirà di trovare tutti gli utenti che ne fanno parte, consultarne il profilo (se non presenta restrizioni relative alla privacy), inviare loro messaggi e richieste di amicizia.
  • Amici
    Appena iscritti, è molto probabile che non abbiate nessun amico in lista, tranne nel caso in cui siate stati invitati a iscrivervi da un atro utente del sito, il quale comparirebbe direttamente tra le vostre amicizie, una volta registrati. E’ possibile cercare i vostri conoscenti in due modi: inserendo il loro indirizzo mail, oppure consentendo a Facebook di cercare tra i vostri contatti in uno o più indirizzi di posta elettronica da voi posseduti. Questo secondo procedimento si rivela molto più veloce e comodo, sia per trovare chi è già iscritto a Facebook tra i vostri contatti, sia per invitare coloro che ancora non dispongono di un profilo sul sito. Selezionati i profili di vostro interesse, procederete all’invio di una richiesta di amicizia. Solo dopo la loro conferma i riceventi saranno entrati a far parte della vostra lista amici, e potrete consultare il loro profilo interamente (salvo diverse impostazioni della privacy). Inoltre, se non siete soddisfatti dei due metodi precedenti, potete inserire nome e cognome del conoscente che desiderate cercare nella barra di ricerca a sinistra, collocata sotto il logo di Facebook.
  • Privacy
    In questa pagina vi sarà possibile limitare la visibilità del vostro profilo e delle informazioni in esso contenute, passo per passo, sezione per sezione, a seconda delle vostre preferenze. Potrete decidere se rendere visibili alcune informazioni ad un numero ristretto di persone, di amici, limitando l’accessibilità ai vostri dati al vostro network, oppure solo a chi è presente nella lista amici. A questo scopo, dal 2008 è possibile creare più liste come gruppi di amici, per gestire al meglio le impostazioni della privacy in merito al flusso delle informazioni che decidete di rendere visibili.Ulteriore possibilità concernente sempre la privacy è quella di bloccare determinati utenti che, per qualsiasi ragione, vi siano risultati fastidiosi; in questo modo, essi non potranno più interagire con voi in nessuna modalità e tantomeno potranno accedere al vostro profilo e ai vostri dati personali.
  • Foto e video
    Il vostro profilo possiede una sezione apposita in cui potete caricare video e foto, suddividerle per album e impostare la privacy per ciascun album, allargando o restringendo il numero degli utenti che possono fruire delle vostre immaginivideo.
  • Gruppi
    Oltre ai Network, che consentono di entrare a far parte di una rete sociale corrispondente ad un’azienda, una scuola, uno stato, ecc., Facebook mette a disposizione la funzionalità “gruppi”: vere e proprie reti sociali “secondarie” che trattano degli argomenti più svariati, in tutte le lingue del mondo. Possono essere create dagli iscritti al sito, e ciascuno può invitare i propri amici a far parte di un gruppo, che può essere aperto a tutti oppure privato, a seconda delle impostazioni privacy decise dal fondatore. Chi fa parte del gruppo può ricevere informazioni e aggiornamenti su di esso, postare foto, video e link, nonché lasciare commenti in bacheca o aggiungere un nuovo argomento. E’ inoltre possibile guardare l’elenco degli iscritti: la funzionalità “gruppi”, quindi, si presenta come un’altra opportunità di conoscenza, scambio e condivisione di idee e pensieri, offrendo la possibilità di incontrare e conoscere altre persone con interessi o ideali affini. Tuttavia, se non si intende più far parte di un gruppo, si può decidere di abbandonarlo in qualunque momento.
  • Eventi
    La sezione eventi consente di organizzare propri eventi, mandando inviti alla propria rete di amici o agli iscritti ad un gruppo, e di visualizzare gli eventi cui si è stati invitati o quelli passati, nonché gli eventi dei vostri amici.
  • Mercato
    Cliccando su questa scheda potrete visualizzare tutte le offerte di scambio delle vostre reti, scegliere la tipologia di inserzione che volete consultare, oppure inserirne una vostra. Inoltre, vengono visualizzate offerte provenienti anche da altre reti. Un vero e proprio mercato virtuale.

Applications di Facebook

Quelle elencate poco sopra sono le funzioni principali che consentono di comprendere il funzionamento del social network Facebook, per interagire con amici, colleghi e conoscenti.

Vi sono però tante altre funzioni e applicazioni che vengono scambiate tra gli utenti, in un passaparola continuo, e pubblicizzate sul sito, che consentono di divertirsi, conoscere e fare altro in molteplici modi.

Si possono scambiare regali virtuali di ogni sorta, messaggi privati, video, disegni animati, appuntamenti, animali e piante da crescere virtualmente, completare test di personalità, aggiungere giochi d’intelligenza, vendere per finta i propri amici, ottenere auto di lusso, diventare milionari…

All’inizio è facile sentirsi un po’ “spaesati” di fronte a questa marea di applicazioni; il numero di inviti che si ricevono dai propri amici ad aggiungerle può toccare cifre anche considerevoli, cosicché l’utente appena iscritto si trova in una sorta di confusione.
Di applicazioni ce ne sono, come sopra accennato, per tutti i gusti ed “esigenze”; si va dalle più banali, come i test numerosissimi che presumono di dire qualcosa sulla propria personalità e su qualche improbabile vita precedente, a quelli che consentono di inviarsi messaggi e regali di varie tipologie; da quelle che consentono di partecipare al gioco di farsi votare e accumulare possibili corteggiatori, a quelle che permettono di creare immagini quasi personalizzate, o aggiungere “stickers” con frasi simpatiche e disegni al proprio profilo.

Ma, in tutto questo proliferare di ornamenti di dubbia reale utilità, vi sono anche alcune applicazioni che consentono di condividere esperienze su viaggi, opinioni su libri letti, e quiz che consentono di misurare le proprie conoscenze del mondo della tv, del cinema e della musica.Tutto questo sempre con la possibilità di conoscere altri “users” di tali applicazioni iscritti da tutto il mondo, favorendo la dimensione di socializzazione del sito in molteplici direzioni.Rimane all’utente la scelta del modo in cui conoscere e farsi conoscere dagli altri. Se e nel momento in cui lo desidera.

Facebook: tra curiosità e polemiche

La diffusione e il livello di fama raggiunti da Facebook non potevano sicuramente tenerlo al riparo dalle fauci di gossip e reclami, dati in pasto a svariate testate giornalistiche.Ma tra tutti i “rumours” che il social network si è trovato a subire, quello peggiore è forse stato sollevato da un certo Nipon Das, un manager americano che si è fatto portavoce di una polemica contro la non-privacy di Facebook, in merito ai propri dati personali.

Il signor Nipon, come utente del social network, aveva voluto eliminare il suo profilo, ovvero cancellare totalmente la sua iscrizione al sito, il che avrebbe dovuto comportare anche l’eliminazione di tutti i suoi dati personali.Il risultato fu che il suo profilo non era più rintracciabile, ma i dati personali di Nipon Das erano comunque presenti come delle copie nei server del social network di Zuckerberg.Pare che più volte Nipon fu contattato da terzi grazie alla ricerca dei suoi dati attraverso il network, e per questo aveva inviato minacce legali al quartier generale di Facebook, senza successo.

La ragione per cui i dati verrebbero conservati a lungo, a detta del sito in questione, sarebbe da attribuirsi allo scopo di utilità nel caso in cui un utente che si è cancellato volesse iscriversi nuovamente.Nonostante questa dichiarazione, numerose sono state le polemiche, e Facebook pare si stia attivando per velocizzare le procedure di eliminazione dei dati degli utenti.

Curiosa, invece, un’altra questione di cui Facebook è sempre il protagonista, e anche “l’accusato”, in un certo senso.Pare che negli uffici di molte aziende della Gran Bretagna l’uso del social network sopra citato sia stato espressamente vietato.I computer adibiti alle funzioni lavorative sono stati impostati appositamente per negare l’accesso al sito, ed evitare così che gli impiegati possano trastullarsi troppo durante le ore lavorative.

La voce tonante dei responsabili delle aziende accusa Facebook di non essere affatto uno strumento lavorativo, nonostante disponga di alcuni strumenti che si definiscono appositi per la ricerca di nuovi collaboratori aziendali.I sindacati rispondono sostenendo che abolire l’uso di tale strumento sociale può portare ad un eccessivo isolamento, emarginando i lavoratori dalla vita sociale; le aziende dovrebbero, secondo loro, rapportarsi in maniera più conciliante con i nuovi mezzi moderni e renderli compatibili col lavoro (per approfondire l’argomento, consultare vade retro face book il sole24ore).

Approfondire il mondo Facebook

FACEBOOK
www.facebook.com
Il sito ufficiale in inglese del social network Facebook.

INFORMAZIONI VARIE SU FACEBOOK
www.wikipedia.it
Qui si possono trovare ulteriori e maggiori informazioni sul sito e la sua nascita, nonché alcune statistiche in merito agli utenti.

FACEBOOK BLOG ITALIA
http://facebookitalia.blogspot.com
Alcune informazoni inerenti a Facebook, anche se non molto aggiornate.

FACEBOOK BLOG UFFICIALE
http://blog.facebook.com/
Blog ufficiale di Facebook, all’interno del sito stesso.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Questo articolo ha 8 commenti

Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.