Il calcolo della pensione: come farlo e quanto è affidabile

Fare il calcolo della pensione significa sia verificare quando sarà il momento in cui ci si potrà ritirare dalla vita lavorativa, sia avere una precisa stima della cifra che si andrà a percepire dall’Ente pensionistico. È quindi un tipo di attività che può interessare chiunque, anche chi è già in pensione ma ritiene che il calcolo automatico svolto dall’Ente pensionistico non sia corretto. In rete ci sono vari strumenti che aiutano a fare il calcolo della pensione, ognuno dei quali offre caratteristiche differenti.

Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

L’affidabilità prima di tutto

Chiaramente quando si effettua una verifica di questo tipo si desidera ottenere un risultato che sia affidabile e preciso. In caso contrario, ottenendo una semplice stima previsionale sull’effettiva data per l’inizio della pensione, o sul suo ammontare, i dati possono risultare interessanti ma non utili a chi desidera avviare seri progetti per il futuro o si trova a dover richiedere un riconteggio della pensione all’ente previdenziale. Occorre quindi rivolgersi a strumenti seri e professionali: si può effettuare un calcolo della pensione affidabile con MiaPensione, ad esempio, un sito disponibile online che non solo svolge verifiche accurate e precise, ma che offre anche una certificazione da parte degli esperti che si dedicano a tale compito. Per approfittare di questo servizio è sufficiente accedere alla pagina web scelta e compilare un breve modulo, in cui indicare nome, indirizzo email e numero telefonico, oltre che l’eventuale già avvenuta richiesta di pensionamento. Tutti possono approfittare di questo servizio, che si basa sulla collaborazione con professionisti esperti, che effettuano calcoli affidabili e certificati.

Chi può fare il calcolo della pensione

Come si è già accennato, qualsiasi lavoratore può richiedere un calcolo della pensione, indipendentemente dalla sua età, dallo stato lavorativo, dal fatto che veda il ritorno dalla vita lavorativa molto vicino o che manchino ancora vari anni. Chiaramente, però, più la data per l’accesso al trattamento pensionistico è vicina e maggiore sarà la correttezza del calcolo. Un soggetto che lavora da pochi anni può richiedere questo tipo di verifica, che sarà però una semplice stima. Prima di tutto perché la legislazione italiana in merito varia con il passare degli anni e già oggi è previsto un aumento dell’età pensionabile. Oltre a questo la stima è correlata anche allo stipendio percepito al momento: molti soggetti giovani hanno davanti a sé una lunga carriera, durante la quale le loro entrate potrebbero variare in maniera enorme e a volte anche imprevedibile con vari anni di anticipo. Quindi il calcolo della pensione è più utile e preciso per coloro che lavorano già da molti anni e che si trovano a breve distanza dall’età pensionabile.

Se si è già in pensione

Anche chi già percepisce una pensione può ottenere un calcolo dell’assegno mensile utile e interessante. Questo perché non sempre il calcolo che l’ente pensionistico svolge in automatico è del tutto preciso. Può capitare, infatti, che tra coloro che ogni anno vanno in pensione ci siano alcuni casi in cui si ottiene un assegno inferiore a quello corretto. In questi casi si può chiedere un ricalcolo, per verificare che l’assegno mensile sia quello corretto, adeguato alla situazione dell’intera carriera lavorativa. Con i servizi certificati non solo si effettua un ricalcolo preciso, ma è possibile anche avviare direttamente una pratica per l’eventuale rimborso ottenibile.

Anche in questo caso dei professionisti del settore aiutano il pensionato, per fare in modo che l’ente pensionistico adegui rapidamente la pensione e versi il dovuto rimborso completamente e celermente. La possibilità di fare questa attività completamente online semplifica le operazioni, perché il pensionato non dovrà uscire di casa, prendere appuntamenti o perdersi tra numerosi uffici.

Che alternativa scegliere

Chi è prossimo alla pensione è particolarmente interessato al calcolo del trattamento pensionistico, perché può aiutare nell’effettuare specifiche scelte. Ad esempio durante il calcolo della pensione si può valutare se possa essere utile riscattare gli anni di studi universitari, o quelli della leva militare.

Il calcolo risulta particolarmente utile anche per coloro che hanno svolto la propria carriera lavorativa in diversi campi e ora si trovano ad aver versato i contributi a diversi Enti previdenziali o casse professionali. Alcuni soggetti possono chiedersi se sia opportuno andare in pensione subito o invece attendere ancora qualche anno, nel caso in cui tale azione permetta di aumentare significativamente l’assegno mensile. Rivolgersi a esperti del settore, che si occupano esclusivamente di pensioni, aiuta in tutte queste situazioni, offrendo al lavoratore un preciso panorama di scelta tra le opzioni disponibili.

(Visited 132 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.