Aurora boreale: che cos’è, dove ammirarla e come fotografarla

Tutti, almeno una volta nella vita, vorrebbero ammirare dal vivo l’aurora boreale, un vero spettacolo della natura meta prediletta di turisti provenienti da ogni parte del mondo. Ma che cos’è esattamente l’aurora boreale? Perché si forma ed è possibile ammirarla? E soprattutto: quali sono i luoghi migliori in cui recarsi per assistere a questo spettacolo della natura?

aurora boreale

Spesso si dice che, a volte, è la realtà a superare di gran lunga la fantasia e quasi sempre questa affermazione si riferisce ai fenomeni della natura, incredibile spettacoli dovuti a combinazioni chimiche e scientifiche che, quando vengono visti dal vivo, ci lasciano davvero senza parole. Ebbene, l’aurora boreale è decisamente tra questi.

Chi non ha mai visto una foto dell’aurora boreale? Impossibile non sapere di che cosa stiamo parlando: questo spettacolo è talmente bello e suggestivo che tutti quelli che lo ammirano dal vivo lo fotografano, lo filmano e lo descrivono in mille modi.

La natura durante lo spettacolo dell’aurora boreale si sprigiona e rivela tutti i suoi colori più incantevoli, anche se tutto questo, ovviamente, ha una spiegazione scientifica. Sì, perché quasi sempre ci concentriamo sullo spettacolo in sé, ma cosa sappiamo veramente del fenomeno astronomico e scientifico che causa l’aurora boreale? Cerchiamo di scoprirne di più allora.

Iniziamo subito con una precisazione. In realtà il nome esatto non è aurora boreale ma aurora polare, anche se in molti casi questo spettacolo naturale viene definito con il nome di aurora australe o boreale, in base all’emisfero terrestre in cui si verifica il fenomeno.

Il risultato è davvero spettacolare; il cielo cambia completamente colore e quello che l’occhio umano percepisce è un fenomeno visivo unico del suo genere. Questo perché le bande luminose di ampia gamma rendono la forma e il colore della volta celeste mutevole nello spazio e nel tempo. E così ci si ritrova ad ammirare un cielo completamente unico nel suo genere, che spazia dai toni del verde a quelli dell’azzurro, conosciuti con il nome dei archi aurorali.

Ma perché succede questo? La spiegazione scientifica è la seguente: i protoni e gli elettroni di origine solare entrano in contatto ed eccitano gli atomi dell’atmosfera terrestre. Gli atomi, scemata l’eccitazione, emettono diversi tipi di luce, che corrispondono a differenti lunghezze d’onda. Il campo magnetico terrestre ha una struttura molto particolare ed è per questo che l’aurora boreale è visibile in due fasce piuttosto ristrette che ruotano attorno ai poli magnetici terrestri.

Per chi è del settore, tutto questo è molto semplice da comprendere, mentre per il resto della popolazione, bastano anche solo i colori spettacolari di questo evento naturale a rendere le persone molto interessate al fenomeno. Insomma, una vera e propria caccia all’aurora boreale. Ma dove è possibile ammirare dal vivo questo fenomeno?

I luoghi dell’aurora boreale

Ogni anno sono molto le persone che si mettono in viaggio da tutto il mondo per andare a vedere di persona l’aurora boreale. E non importa il freddo, non importa quante ore di aereo bisogna affrontare; l’unico pensiero è quello di prenotare un viaggio nel pensiero giusto e di essere sufficientemente fortunati da trovare delle condizioni metereologiche favorevoli perché l’aurora boreale si possa verificare. Sì, perché non sempre questo succede; il cielo deve essere limpido e bisogna trovarsi abbastanza lontani dalle luci della città che interferiscono con le immagini nitide che la natura regala attraverso l’aurora boreale.

Il nord Europa, che nel tempo è diventato un po’ il simbolo in tutto il mondo dell’aurora boreale, è la casa dell’aurora boreale che si verifica in quei luoghi, oltre al Canada, perché nelle fredde terre di nord si verificano tutte le condizioni fisiche, scientifiche e astronomiche perché il fenomeno possa essere ben visibile durante le ore della notte.

Il primo paese in cui è possibile ammirare l’aurora boreale è la Finlandia. Il lago Inari, in particolare, è considerato uno dei punti migliori per ammirare questo spettacolo. Qui l’aurora boreale è visibile in diversi periodo dell’anno e, se non temete troppo il freddo, questa è decisamente una meta da esplorare.

In base alle esigenze di viaggio, è possibile scegliere diverse soluzioni per vedere dal vivo l’aurora boreale. È possibile dormire all’interno di un igloo, esperienza sicuramente singolare, oppure soggiornare all’interno di una tenda a bolle trasparente, che permette di vedere a pieno l’aurora boreale attraverso le pareti cristalline. Il tutto, ovviamente, in un ambiente confortevole e riscaldato, soluzione ideale per chi soffre molto il freddo.

Questo perché l’aurora boreale si ammira durante le ore della notte e, trovandovi nelle fredde terre del nord Europa, già di per sé molto più fredde rispetto al nostro paese, non sarebbe possibile ammirare lo spettacolo completamente all’aria aperta. Ed è per questo motivo che il turismo in quei luoghi si è evoluto molto e attende i turisti che arrivano da tutto il mondo con soluzioni su misura e tour guidati che permettono di ammirare lo spettacolo senza rinunciare al comfort di un ambiente caldo e al riparo.

Il periodo migliore per ammirare l’aurora boreale in Finlandia va da agosto ad aprile; in questi mesi la notte è piuttosto scura e serve solo un po’ di fortuna nel trovare il cielo sereno e limpido. L’orario migliore per ammirare l’aurora? Dalle 23.00 all’1.00 e sempre preferibilmente lontano dalle città e lontano dalle luci artificiali.

Anche la Norvegia è una delle mete predilette per chi vuole ammirare l’aurora boreale. In particolare, è la parte più a nord della Norvegia a essere il luogo migliore per osservare il fenomeno. Le isole Lofoten e Capo Nord sono mete perfette per vedere l’aurora boreale. Per chi abita in quei luoghi l’aurora boreale è normale amministrazione e per i norvegesi è la prassi vedere un bellissimo cielo illuminato nei toni del verde e dell’azzurro durante la notte ed è comprensibile che nel corso dei secoli questo bellissimo spettacolo abbia ispirato miti e leggende del nord Europa.

Anche nella lontana terra di Islanda è possibile ammirare l’aurora boreale, a pochi chilometri dalla capitale. Uno dei luoghi migliori per ammirare l’aurora boreale in Islanda è Jökulsárlón, il più grande lago glaciale presente in Islanda. Per gli amanti della natura, ammirare l’aurora boreale è la ciliegina sulla torta di un percorso fatto di natura e paesaggi incontaminati. Da agosto a febbraio, ogni momento è buono per ammirare lo spettacolo, anche se è sempre bene prenotare in anticipo.

Anche in questo caso, vi aspettano alberghi riscaldati dalle vetrate trasparenti, igloo in mezzo alla natura e tour accompagnati nei boschi con soste al di sopra di terrazze rigorosamente riscaldate e al riparo dal freddo e dagli agenti atmosferici.

Forse non tutti lo sanno, ma anche in Canada è possibile ammirare l’aurora boreale. Non dappertutto, però. Il luogo migliore per ammirare il fenomeno è Yellowknife, una piccola cittadina che ha la fortuna di vivere sotto un cielo libero da nuvole per tutto l’anno. Lo spettacolo, qui, è praticamente sempre garantito. In alternativa, è possibile ammirare l’aurora boreale anche ad Alberta, dove sorgono le stazioni NASA che tutto l’anno si occupano di studiare il fenomeno dal punto di vista astronomico.

Come fotografare l’aurora boreale

È vero che i momenti migliori e gli spettacoli più belli si devono vivere a pieno in prima persona e non dobbiamo farci distrarre dalla tentazione di fotografare tutto a ogni costo, ma è anche vero che se ci troviamo davanti alla potenza e alla bellezza dell’aurora boreale documentare, filmare e fotografare è praticamente d’obbligo perché uno spettacolo del genere non si vive tutti i giorni e, soprattutto, non si verifica in tutte le parti del mondo. 

Se avete la fortuna di ammirare dal vivo l’aurora boreale, non potete certo tornare a casa senza aver scattato una foto o un video di questo bellissimo fenomeno, anche se siete fotografi amatoriali. Se invece di fotografia ve ne intendete quanto basta da saper utilizzare l’attrezzatura professionale del fotografo, non potete certo perdere l’occasione di immortalare veri e propri attimi di bellezza. Eccovi qualche pratico e utile consiglio.

Se partite alla ricerca dello scatto perfetto davanti all’aurora boreale ricordate di portare tante batterie di ricambio; in presenza di basse temperature le batterie della macchina fotografica si scaricano più velocemente del solito e voi non potrete certo rischiare di rimanere senza la vostra macchina fotografica mentre ammirate uno spettacolo unico al mondo.

Fate affidamento su una macchina fotografica moderna, per essere sicuri di ottenere delle immagini nitide e di qualità, anche se in mancanza d’altro qualsiasi macchina fotografica andrà bene: quello che conta è fotografare a più non possono questo bellissimo spettacolo.

Per essere sicuri di ridurre al minimo le vibrazioni dovrete poi impostare il comando a distanza, al posto del timer per scattare o come strumento di affiancamento. Non dimenticatevi poi del treppiede, per evitare che le immagini siano sfocate e poco nitide. E infine, l’obiettivo: il migliore in questi casi è un obiettivo grandangolare, che abbia possibilmente una lunghezza focale tra i 10 e 24 mm e un’apertura massima di f/2.8. ricordate sempre di impostare la messa a fuoco manuale e…buono scatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.