Skip to main content

che cos'è la postpay e come usarla?

Che cos’è la Postepay e come usarla. 1

Come fare la carta postepay. 1

Come pagare. 1

Tariffario ricariche e prelievi Postepay. 2

Come ricevere un pagamento. 2

Come effettuare una ricarica. 3

Controllare saldo e movimenti. 3

Bloccare la carta. 4

Il rinnovo della postepay. 4

Come richiedere un duplicato del pin. 4

Vantaggi e svantaggi 5

Carta Postepay: precauzioni d’uso. 6

La postepay è senza dubbio la più famosa delle carte prepagate in circolazione. Viene erogata da Poste Italiane e si può utilizzare per pagamenti sia off line che on line. E’ sufficiente essere abilitati al servizio elettronico VISA.

La carta può essere utilizzata anche per i prelievi al bancomat, presso gli sportelli ATM Postamat e presso tutti i bancomat bancari. La carta postepay, negli anni si è evoluta e moltiplicata; oggi, infatti, ci sono più carte postepay disponibili, che rispondono ad esigenze specifiche degli utenti. Senza dubbio una delle più famose è la Postepay Evolutions.

Come fare la carta postepay

La carta Postepay è una ricaricabile che si può richiedere, muniti di codice fiscale e documento di identità, a qualsiasi ufficio postale. Il costo di attivazione è di 10 euro e possono richiederla, in versione junior, anche i minorenni, che dovranno presentarsi in posta accompagnati dai genitori. In poco tempo, la carta verrà attivata e la potrete utilizzare direttamente abbinata a diversi circuiti di pagamento. In fase di attivazione è necessario fare anche una prima ricarica per un importo minimo di 5 euro. La prima ricarica è obbligatoria per ricevere la carta e per attivarla immediatamente.

Come pagare

La carta Postepay si può utilizzare ovunque, in Italia e all’estero, grazie ai circuiti Postamat, Visa e Visa Electron. Sulla carta si può caricare qualsiasi importo e il vantaggio è che la card non può mai andare a debito, quindi anche in caso di clonazione o frode on line l’importo che andrebbe perduto è esclusivamente quello che avete caricato sulla carta.

La carta è accettata dalla maggior parte dei negozi, italiani e stranieri, e può anche essere collegata a un conto Paypal, metodo molto diffuso soprattutto nelle transazioni on line. La carta può essere ricaricata anche dai non titolari e potete quindi anche ricaricare la carta di un’altra persona, presso gli uffici postali con versamento in contanti o trasferendo il denaro da una carta all’altro. Il costo è di 1 euro, a differenza delle ricariche presso le ricevitorie Sisal, che costano 2 euro.

Per pagare con una carta postapay in un negozio reale, la modalità è la stessa di qualsiasi altra prepagata o carta di credito. Si inserisce la postapay nel pos e si digita il pin associato. Se possedete una carta postepay nuova, è probabile che sia dotata anche di meccanismo contactless, per cui sarà sufficiente avvicinarla al POS per eseguire automaticamente il pagamento e – in caso di piccoli importi – evitare anche di digitare il pin. La modalità contactless può essere utilizzata per transazioni non superiori ai 25 euro e per un tetto massimo di 100 euro in un singolo giorno.

Con la Postepay potete anche effettuare acquisti on line e in questo caso vi verranno richiesti i vostri dati personali, il numero della carta, le 16 cifre evidenziate sul fronte della carta e la data di scadenza, oltre al codice segreto a tre cifre sul retro.

Per evitare truffe on line e situazioni spiacevoli è vivamente sconsigliato di riportare pubblicamente i vostri dati personali e quelli della carta: è bene comunicarli solo quando è strettamente necessario e in forma privata. Assicuratevi, poi, che il sito sul quale volete effettuare i vostri acquisti sia affidabile e protetto da un buon sistema informatico.

Tariffario ricariche e prelievi Postepay

La carta Postepay è veramente di semplice utilizzo, a tal punto che ne è stata ideata una versione anche per i ragazzi con età inferiore ai 18 anni che possono richiederla accompagnati dai genitori. È infatti disponibile la versione Junior (fino a 18 anni) e quella Standard (utilizzabile tranquillamente da chiunque abbia compiuto 18 anni).

Tramite carta PostePay è possibile prelevare e pagare presso tutti gli uffici postali. I contanti sono prelevabili sia agli sportelli automatici PostaMat che a quelli delle banche che espongono marchio Visa e Visa Electron.

La PostePay è una carta utilizzabile in tutto il mondo, secondo il seguente tariffario:

  • Costo attivazione e rilascio: 5 euro
  • Ricarica presso gli uffici postali : 1,00 euro
  • Ricarica da Internet : 1,00 euro
  • Ricarica da ATM Postamat con Postepay, carta Postamat Maestro, Inps Card: 1,00 euro
  • Ricarica da ATM Postamat con carte di pagamento abilitate ai circuiti internazionali Visa, Visa Electron, Mastercard, Maestro : 3,00 euro
  • Prelievi presso gli ATM/POS Postamat : 1,00 euro
  • Prelievi presso gli ATM VISA/VISA Electron (Italia – paesi Euro): 1,75 euro
  • Prelievi presso gli ATM VISA/VISA Electron (paesi non Euro) 2,58 euro
  • Pagamenti presso gli uffici postali: 1,00 euro
  • Pagamenti tramite POS VISA/VISA Electron : Gratuiti
  • Ricariche cellulari 1,00 euro
  • Blocco della carta Gratuito
  • Rimborso/estinzione 2,00 euro
  • Sostituzione 5,00 euro

Come ricevere un pagamento

Per ricevere un pagamento via Postepay, naturalmente, vi occorre innanzitutto possedere la carta. E’ possibile effettuare un versamento direttamente allo sportello della posta (in questo caso il servizio ha il costo di 1 euro), semplicemente mostrando un documento d’identità in corso di validità e indicando la cifra (in contati o mediante altra carta postepay) da versare sul conto. L’accredito sarà immediato. In alternativa, si può ricevere un pagamento anche facendo un versamento on line; in questo caso è necessario essere iscritti al sito www.poste.it. In questo caso, il versamento è gratuito.

Il ricevente, dal canto suo, non è tenuto ad alcun esborso di spese e commissioni (che restano in ogni caso a capo di chi effettua il versamento). Come anticipato, l’accredito di un versamento è immediato; in ogni caso è possibile controllare il saldo sempre dalla propria area utenti del sito di poste italiane oppure presso uno sportello ATM Postamat, inserendo carta e pin e seguendo la procedura che viene visualizzata sullo schermo.

Come effettuare una ricarica

Il modo più semplice per ricaricare una carta postepay è quello di recarsi presso un ufficio di Poste Italiane. Portate con se’ la carta, oppure il numero della stessa, e un documento valido d’identità. E’ possibile ricaricare con denaro in contanti, oppure utilizzando un’altra carta postepay, o ancora una carta Postmat Mestro o una carta Bancoposta.

E’ possibile ricaricare la postepay anche presso uno sportello ATM Postamat, sempre con le medesime modalità: un’altra carta postpai, Postamat Maestro oppure una carta Bancoposta.

Mediante lo sportello ATM è possibile effettuare anche una ricarica versando soldi da un’altra carta di credito, a condizione che questa faccia parte dei circuiti VISA.

Infine, è possibile effettuare anche una ricarica on line utilizzando semplicemente un pc, uno smartphone oppure un tablet. Per eseguire questa operazione on line, è necessario essere registrati al sito www.postepay.it oppure a www.poste.it

Per i dispositivi mobile, invece, è possibile scaricare le applicazioni dedicati a Postepay e Bancoposta disponibili sia per i sistemi operativi Android che iOS.

La ricarica della postepay si può effettuare anche presso le tabaccherie, le ricevitorie della Sisal e addirittura a domicilio. Per quest’ultimo servizio è necessario effettuare una prenotazione telefonando al numero verde 80 31 60, a questo punto un portalettere dotato di POS, verrà a casa vostra per ricevere il versamento. Infine, è possibile ricaricare la postepay anche mediante un versamento dal conto PAYPAL.

Controllare saldo e movimenti

Nel momento in cui si comincia ad utilizzare la carta, è fondamentale tenere sotto controllo i movimenti e il saldo. Per controllare quanti soldi ci sono ancora sulla postepay, le strade percorribili sono due. Ci si può recare presso uno sportello ATM Postamat, si inserisce la carta e si segue la procedura per controllare il saldo e i movimenti economici effettuati con la carta. L’alternativa più comoda è controllare il saldo on line. Per farlo, naturalmente, è necessario essere registrati al sito www.poste.it oppure www.postepay.it. Una volta entrati nel sito, è necessario accedere alla propria area utente, inserendo username e password.

Una volta effettuato l’accesso, la pagina vi reindirizzerà direttamente sulla scheda “MY POSTE”. A questo punto scrollate la pagina, finchè non trovate le indicazioni per entrare nel conto della vostra postepay, cliccate e conoscerete il saldo in una nuova schermata (apparirà a centro pagina).

Se possedete più di una postepay, vi appariranno i link dei vari numeri di carta; per conoscere il saldo della carta che vi interessa, basterà cliccare solo sul numero di quella corrispondente.

Come registrarsi al sito

Per accedere ai servizi on line, come spiegato, è necessario essere registrati al sito poste.it o postepay.it

Vediamo, passo passo, come effettuare la registrazione.

Accedere al sito www.poste.it

Cliccare su “area personale” e scegliere l’opzione ”registrati”.

Seguite la procedura indicata, avendo cura di inserire correttamente i vostri dati, in particolare numero di telefono e indirizzo e-mail.

Inserire il codice segreto per completare la registrazione (il codice vi sarà inviato via SMS nel momento in cui inserirete il numero di telefono);

Il nome utente per accedere al sito sarà il vostro indirizzo e-mail;

Completate la registrazione seguendo il link di conferma che riceverete via mail.

Bloccare la carta

Come accade per qualsiasi altra carta di credito, può capitare di avere la necessità di bloccare anche una carta postepay. Le motivazioni possono essere diverse; carta rubata, carta smarrita, transazioni anomale. In ogni caso il modo più veloce per bloccare la carta è telefonare al call center di poste italiane mediante il numero 800.00.33.22

Anche se vi trovate all’estero è possibile bloccare la carta. In questo caso il numero da digitare è questo: 39.02.82.44.33.33

In entrambi i casi i numeri sono attivi 7 giorni su 7 sia di notte che di giorno.

Il rinnovo della postepay

Come ogni carta di credito, anche la postepay scade. La data di scadenza si trova sulla carta. Si può rinnovare da due mesi prima della scadenza, fino ai 18 mesi successivi alla data di scadenza. Per il rinnovo le procedure possibili sono due: telefonicamente oppure on line.

Per il rinnovo on line è necessario accedere al sito www.poste.it, entrare nella propria area utenti e seguire la procedura indicata per il rinnovo.

In alternativa, la carta può essere rinnovata telefonicamente attraverso il numero 800.00.33.22.

Per l’abilitazione della nuova carta si può procedere sia telefonicamente che on line; se c’è un credito residuo sulla carta scaduta, l’importo viene trasferito automaticamente sulla nuova.

Come richiedere un duplicato del pin

In caso di smarrimento del pin (o nel caso non l’abbiate mai ricevuto all’indirizzo indicato) è necessario eseguire un’apposita procedura per ottenerne uno nuovo.

La richiesta di un duplicato del pin può essere effettuata telefonicamente chiamando il numero 800.00.33.22

Nel momento in cui effettuate la telefonata, ricordate di avere a portata di mano questi dati:

  • Numero della carta
  • Numero della carta di identità
  • Codice fiscale
  • Altri dati personali

Nel momento in cui vi metterete in contatto con un operatore Bancoposte, vi indicherà la procedura da seguire per ottenere il duplicato del pin e i tempi necessari. E’ importante ricordare che poste Italiane invia il pin esclusivamente via posta; pertanto, l’indirizzo a cui riceverete il duplicato sarà lo stesso che avete indicato al momento dell’attivazione della carta. Qualora il vostro indirizzo di residenza fosse cambiato, prima di effettuare la richiesta del nuovo pin, è fondamentale recarsi alla posta per modificare e aggiornare l’indirizzo di residenza o nuovo domicilio.

In alternativa, tutte queste operazioni – compresa quella della richiesta del duplicato – si possono effettuare on line semplicemente accedendo alla propria area riservata su www.poste.it

Dal portale, infatti, è possibile aggiornare l’indirizzo di residenza, chiedere il duplicato del pin ed effettuare qualsiasi altra operazione senza doversi recare necessariamente presso una sede di Poste Italiane.

Vantaggi e svantaggi

Chi è solito compiere acquisti online si sarà di certo imbattuto in dibattiti relativi l’utilizzo della carta PostePay. Vi sono, infatti, pareri discordanti riguardo alla sicurezza di tale carta. C’è chi sostiene che sia comodissima da utilizzare e che, in protezione di chi se ne avvale, vi sia la tranquillità di un codice di sicurezza composto da 5 cifre. D’altro canto vi sono persone che giudicano insufficienti tali cifre, pensando che sia facile tramite i giusti programmi, trovare la combinazione giusta e riuscire a raggirare tali mezzi di protezione.

Sono inoltre noti alle forze dell’ordine casi particolari di raggiro.

Poniamo il caso di un venditore che su Ebay inserisca inserzioni fittizie. Aggiudicatisi gli oggetti gli acquirenti procedono con il versamento dei fondi direttamente sulla carta PostePay i cui dati vengono forniti dal venditore. A questo punto l’intestatario della carta PostePay denuncia lo smarrimento della carta alle forze dell’ordine. Finge di non esserne più in possesso e di aver perso con essa anche il codice di verifica. In realtà i fondi in essa versati dagli acquirenti vengono quotidianamente prelevati in attesa che le Poste Italiane blocchino la carta.

Ovviamente in questi casi al pagamento non corrispondeva il successivo invio dell’oggetto acquistato ed i soggetti vittime di questo raggiro sono gli ignari clienti. La truffa gioca sul fatto che l’effettivo blocco della carta dev’essere effettuato dalle Poste Italiane e che tale processo richiede alcuni giorni. Avvalendosi di questo lasso di tempo, la carta PostePay utilizzata per ricevere pagamenti viene considerata in possesso ad ignoti. Così facendo le eventuali denunce fatte per il mancato ricevimento dell’oggetto vanno intestate ad ignoti ed è veramente difficile che l’acquirente riceva il rimborso che gli spetta.

È talvolta capitato che carte PostePay rubate venissero vendute tra persone disoneste che ne facevano liberamente uso per traffici illeciti utilizzando i dati dell’intestatario della carta. Per queste ragioni la carta PostePay è stata ritenuta poco sicura da Ebay che ne ha vietato l’utilizzo nel suo circuito a partire dal 2 Febbraio 2006.

In giustifica di tale decisione Ebay ha asserito che tale metodo di pagamento fosse poco sicuro sia per il cliente che per il venditore. A tutt’oggi il sito di acquisti online più famoso al mondo continua ad inviare ad i proprio iscritti sollecitazioni in cui si sconsiglia l’utilizzo della PostePay considerandola in termini allarmistici facile preda di “frodi online”. Ma nasce spontaneo chiedersi se la società Ebay sia legittimamente preoccupata per i propri utenti o bensì per i propri interessi (considerando che Ebay è altresì proprietaria di PayPal, metodo di pagamento Online altamente competitivo). Difatti non è del tutto corretto affermare che PostePay sia il solo metodo di pagamento rischioso.

Difatti tra individui corretti è stato per anni un metodo comodissimo, acquirente e venditore si scambiavano pagamenti sotto forma di ricariche senza alcun tipo di problemi. Inoltre si pensi a qualsiasi altro metodo di pagamento. Pagare un oggetto con PayPal è istantaneo, ma è pur sempre a discrezione della correttezza del venditore l’invio del oggetto stesso. Ciò avviene con qualsiasi criterio si intenda trasferire fondi. Persino il pagamento per contrassegno ha il difetto/pregio ( a seconda dei punti di vista) di far ricadere l’incidenza del rischio unicamente sul venditore. Dunque il rischio consiste soprattutto nelle persone piuttosto che nei metodi di pagamento.

Carta Postepay: precauzioni d’uso

Insomma come ogni cosa ci sono aspetti positivi e negativi da bilanciare. L’importante è però tener presente alcuni principi fondamentali imprescindibili dall’utilizzo di una carta di credito come la PostePay:

Mai tenere la carta PostePay vicina a fogliettini su cui vi siano scritte le 5 cifre del codice di sicurezza.
Tali cifre è sempre preferibile ricordarle a memoria o quanto meno scriverle su di un biglietto tenuto separato dalla carta e nascosto. Se disgraziatamente si subisce un furto lasciare la carta vicina ai propri codici di sicurezza vorrebbe dire automaticamente permettere ai furfanti di prelevare facilmente il vostro denaro e di far della vostra carta ciò che ritengono opportuno.

Mai effettuare un pagamento facendo una ricarica su conto PostePay.
Fare una ricarica è equivalente a fare una donazione volontaria e disimpegnata, se ne effettuate una vi accollate i rischi di mancata ricezione dell’oggetto. Si incorre così facilmente in truffe dalle quali è difficile dimostrarsi parte lesa. Si tratta di un metodo di pagamento vietato (da Ebay e per contratto da Poste Italiane). L’unico modo per sfruttare la vostra carta sul circuito Visa (come se steste facendo un acquisto in un negozio inserendo la carta nelle apposite macchinette) è quello di abbinala ad un conto PayPal.

Link a siti web utili per saperne di più sulla carta PostePay

Poste.it

Il sito ufficiale delle poste italiane consente ai propri utenti una lunga serie di servizi online (come pagare direttamente il canone rai, inviare telegrammi, acquistare francobolli da collezione, ecc.). Tra i vari è importante annoverare la completa gestione delle funzionalità della vostra carta PostePay. Direttamente via internet potrete gestire il vostro denaro, trasferendo i fondi come lo ritenete opportuno, e controllare lo stato del vostro conto.

27 Comments

  • Beatrice ha detto:

    Ciao, volevo chiedere una cosa sulla ricarica postepay. Se sono in attesa di un rimborso, posso comunque effettuare una ricarica alla mia postepay? I soldi ricaricati verranno subito messi a disposizione sul saldo disponibile?

  • miriama ha detto:

    lavoro in germania con i miei figli. agli inizi di gennaio 2016 mio figlio ha inserito la carta postepay nello sportelloautomatico. ha erroneamente digitato il pin e lo sportello ha trattenuto la carta.siamo andati in banca dopo poco e parlando poco la lingua non hanno voluto restituirci la carta e non ci hanno dato però neanche una carta scritta che trattenevano la postepay.abbiamo fatto regolareblocco carta, ma quando mio figlio è tornato in italia,col blocco carta e codice fiscale,l’uff.postale non ha voluto estinguere la carta.la banca tedesca ha la facoltà di trattenere la carta?in questi casi come si risolve e recuperare il credito?

  • Maria Angela Ricci ha detto:

    Sono senza parole.
    In albergo a Liverpool-HAMPTON by HILTON LIVERPOOL JOHN AIRPORT mi hanno chiesto di pagare appena arrivata tramite la carta bancoposta prepagata. Tra la sera e la mattina mi hanno sottratto €1600,00. Questo l’ho scoperto solo dopo essere arrivata in Italia e avere fatto la lista movimenti. Naturlamente ho già fatto denuncia ai Carabinieri e chiesto alle Poste Italiane il rimborso.
    MI CHIEDO: COME CI SI PUO’ DIFENDERE se i soldi te lio fregano in albergo?????????????

  • william ha detto:

    salve anche a me è stata clonata la postepay con delle scommesse online di 2510,00 nel Gennaio 2013.Dopo aver fatto la denuncia e mi è stato accettato il rimborso(mi hanno fatto fare no sò quanti solleciti e aprire pratiche),a Settembre 2014 mi hanno chiamato quelli delle poste dicendomi che entro 90 giorni sarebbe arrivato l’assegno ma ancora oggi non sono stato rimborsato.Qualcuno potrebbe aiutarmi ad individuare qui a Roma l’ufficio postale competente della postepay senza dover passare per il call center,per poter parlare direttamente con qualcuno che possa darmi delle spiegazioni concrete.Grazie

  • Ivana ha detto:

    ho posta pay solo X scaricare giochi da Big fish. Caricata di 5 euro non ho credito! Ci sono metodi alternativi e non complicati?

  • tiziana ha detto:

    Buon giorno, vorrei sapere se avendo la postpay associata al conto, posso accreditare dalla carta al conto ?

  • Valeria ha detto:

    Ho acquistato due prodotti online e la carta mi è stata disattivata per ”troppi tentativi di pagamento non riusciti”, eppure il sito dove ho preso il bracciale e l’anello, Wish, mi ha detto che i miei due articoli stanno per essere spediti. Il budget non l’ho sforato.
    Come mai? E perchè non riesco ad accedere al link per riattivarla?

  • Angelo ha detto:

    Salve.Mi è stata in qualche modo clonata la postepay e ho avuto la sorpresa di due “giocate” di poker online che mi sono costate circa 800€.Ho fatto bloccare la carta dopo aver stampato ed evidenziato le operazioni disconosciute;denunciato il fatto ai carabinieri;portato copia e sottoscritto modulo per richiesta rimborso alle poste stessa.Non ho più avuto alcuna risposta…ad ora da 5 mesi circa.Cosa devo aspettarmi?

  • tiziano ha detto:

    Mi è stata clonata la mia postpay tirandomi via tutto quello che avevo ricaricato , c’è una copertura di assicurazione?

  • paolo caccamo ha detto:

    ho la user name ho la o,t,p, ma malgrado innumerevoli telefonate e` visite all`ufficio postale non riesco ad usare on line la mia postpay electron. il sito non me li accetta. grato di ogni chiarimento

  • DORINA CORNICI ha detto:

    salve.se io ho una poste pay si puo caricare da Turchia?come devo fare di avere un conto online?grazie

  • gionata ha detto:

    Ho la postpay attivata ma nn mi e arrivato il codice a casa? Come devo fare?

  • condomitti ennio ha detto:

    posso avere le istruzioni per attivare la mia postapay on line ??????? grazie

  • condomitti ennio ha detto:

    volendo mettere in sicurezza la mia postapay, ho rilasciao il numero del mio telefonino per poter agire on line. All’ufficio postale dopo aver registrato il mio telefono mi hanno detto tuttp a posto, ma io, attraverso il vostro sito non riesco a attivare la sicurezza della mi aposta pay………cosa devo fare ??????????grazie

  • GIGI ha detto:

    Ma dove lo trovo il codice di sicurezza per poter prelevare dalla carta postepay? grazie.

  • Gianna ha detto:

    Hanno clonato la mia poste pay! Pensate, semplicemente hanno effettuato la ricaricarica di un’altra poste pay, naturalmente ho chiesto di conoscere il beneficiario ma nè i carabinieri (a cui ho presentato la denuncia) nè la polizia postale ( a cui mi sono rivolta) nè tantomeno la posta (dove ho provveduto a bloccare la carta) hanno mostrato l’intenzione di indagare. Esiste un’assicurazione? Come chiedere il rimborso? E’ talmente evidente che il trasferimento di € non è avvenuto per una mia disposizione! C’è una associazione di consumatori che ha affrontato questo problema che mi sembra comune a tanti clienti postepay?

  • michela ha detto:

    salve volevo un informazione ma se si associa la carta postepay al conto pay pal quando mi accreditano i soldi possono accreditarmeli sia nella carta che nel conto o solo nel conto?

  • francesco ha detto:

    possiedo una carta poste pay da 4o5mesi mai usata adesso mi e stata disattivata quando vado per prendere soldi al banco prelievo mi esc subito la scritta ritirare la
    tessera entro 30 secondi come devo fare e a chi rivolgermi

  • regina ha detto:

    devo partire in vacanza e per pagare l’acconto della camera dell’hotel mi hanno chiesto il numero della carta e la scadenza….dicono che possono prelevare tramite sistema Pos dalla mia carta…Ma come è possibile senza strisciarla….come è possibile prelevare senza il mio codice segreto di 3 cifre?
    Aspetto risposta…Grazie

  • Magneto ha detto:

    postepay e tutti i servizi associati : assolutamente scomodi ed inefficienti !!!! Non possiedo la postepay e MAI l’avrò, di questo passo … come qualcuno ha fatto notare, da un po’ non è più disponibile nemmeno il servizio attraverso il quale inviare denaro a qualcuno ricaricando la sua postepay attraverso la propria carta di credito, presso gli sportelli postamat … Unica possibilità : sorbirsi la consueta chilometrica coda per effettuare l’operazione da sportello “tradizionale” utilizzando denaro contante … Eseguirla online ? NON SE NE PARLA, dal sito della mia banca posso fare di TUTTO fuorché accreditare del denaro ad una postepay e per utilizzare un servizio analogo del sito poste.it occorre aprire un conto presso di loro … sono per il BOICOTTAGGIO nei loro confronti, la scomodità ed il disservizio che li caratterizza sono indegni dell’epoca in cui ci troviamo … BOOOOOH !!!!!

  • michele ha detto:

    salve mi e’ stata clonata la postepay la posta mi risarcisce del’importo truffato? visto che e’ stato fatto tutto online,a chi mi devo rivolgere?

  • DARIO ha detto:

    da mesi NON si puo piu ricaricare la postepay con altra carta di credito dai postamat!!
    come mai questo disservizio??

    bisogna fare una class action per richiedere risarcimento1

  • Max ha detto:

    Perchè al momento della richiesta di comopilazione del contratto di Postepay card non te lo lasciano praticamente leggere e lo vogliono farel oro, ovvero l’impiegato di turnio, con tanto di una sezione con domande interessanti anche l’appartenenza politica e/ ru9oli politici che è anticostituzionale? E’ avvenuto il 20 maggio mattino alle Poste centrali di Acqui Terme AL. Tanto mi sono infuriato, soprattutto per la Privacy che ho rifiutato di concludere il contratto concludendolo, dopo consulto conj un mio legale, in altra località ove l’impiegato si è limitato a domande di rito. Questo nel pomeriggio delllo stesso giorno come da indicazioni del sito www poste.it

  • Max ha detto:

    Perchè al momento della compilazione del contratto di Postepay non te lo lasciano leggere e te lo vogliono leggere loro, ovvero l’impiegato di turno, con tanto di domante interessanbti anche l’appartenenza politica o ruoli politici? E’ avvenuto ìil20 maggio alle poste centali di Acqui Terme tanto che infuriatomiper la Privacy ho rifiutato di concludere il contratto concludendolo in altra località ove l’impiegato si è limitato a domande di rito. Nel pomeriggio della stessa giornata.

  • EMANUELA74 ha detto:

    ho attivato la carta ma ho dimenticato password e id come posso fare è due giorni che stò al computer e ancora non ho risolto ho teleffonato al numero verde che mi ha guidato fino al cambio password ma niente da fare come posso risolvere?

  • giusy ha detto:

    su uso carta postepay

  • agostino ha detto:

    le ricariche per i cellulari con postepay sono gratuite correggete

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.