Il primo dentino

Il primo si fa vedere già dai quattro mesi ma si può attenderlo anche fino ai diciotto mesi: parliamo del primo dentino del vostro piccolo. Purtroppo l’arrivo del primo dente causa molto spesso dolori al bambino: si va dall’insonnia, all’irritabilità e anche febbre; questi sintomi spesso però possono essere scambiati come naturale evoluzione della dentizione, ma attenzione perchè essendo gli stessi di influenza e raffreddore non devono essere sottovalutati, ma bisogna accertarsi consultando il pediatra o anche il medico di famiglia che si tratti solo ed esclusivamente del problema ‘dentino’.

In linea generale possiamo comunque tranquillizzare che se oltre ai sintomi sopraelencati dovesse verificarsi anche la presenza di bava abbondante e gengive rosse e gonfie, non dovrebbero esserci dubbi a tal proposito. In questo caso si possono prendere alcuni provvedimenti e cercare di trovare una soluzione soft per non impazzire di dolore il proprio piccolino.

In questo caso allora via libera ai classici oggetti da mordicchiare: atossici e fatti apposta per i bambini ovviamente, come gli anelli da schiacciare. Ancora meglio se scegliete per vostro figlio oggetti di plastica –sempre vi ricordiamo tra i prodotti specifici per bambini- ma con proprietà refrigeranti: in questo modo si anestetizza anche la parte della gengiva dolorante.

Nel caso in cui il bimbo dovesse invece rifiutarsi di mordicchiare questi oggetti potete ricorrere anche all’innocuo pane secco oppure ad un cucchiaio: ma solo ed esclusivamente sotto la vostra stretta sorveglianza per evitare che si tagli con il metallo.

Altri consigli in merito alla questione ‘primi denti’ possono essere le classiche raccomandazioni ai genitori di tenere sempre pulite le gengive dei propri bambini pulendole con delle garze umide dopo i pasti; ma anche insegnare, o iniziare a farlo attorno al compimento del primo anno d’età, di utilizzare uno spazzolino molto morbido per sfregare delicatamente le gengive: in questo modo si comincia a dare una prima ‘istruzione’ al piccolo sull’igiene orale.

Ancora, evitare o limitare il più possibile l’assunzione di bibite o cibarie zuccherate per allontanare l’insorgere della carie. Ovviamente è fortemente consigliata una visita pediatrica, sempre attorno al primo anno di vita del bambino, per tenere sotto controllo la situazione della dentizione, e per controllare la situazione di igiene dentale del piccolo.

(Visited 20 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.