Come scegliere l’arredamento in acciaio per casa

Uno spazio ben arredato aumenta non solo il suo valore in caso di vendita ma è in grado di far sentire a proprio agio e influenzare l’umore di chi lo abita. Estetica, resistenza e qualità sono le caratteristiche di un materiale che, sempre riflettente e tendenzialmente minimal, spopola, tra appoggi e disaccordi, nello scenario dell’interior-design: l’acciaio.
L’acciaio, col passare degli anni, è divenuto infatti uno dei materiali più in voga e utilizzati in casa: è passato, infatti, dal semplice utilizzo nelle catene di ristoranti fino a diventare arredo indiscusso presso la propria abitazione.

Il design dell’acciaio

Il suo colore molto spesso tende a “raffreddare l’ambiente” circostante; tuttavia, se utilizzato nelle giuste dosi, è in grado di trasformare in modo glamour ed elegante lo spazio in cui si trova. L’acciaio, essendo  un materiale estremamente brillante, riflette la luce dando così vita ad una serie di giochi che, per effetto dell’illusione ottica, aumentano lo spazio in cui è inserito.

L’innovazione e la continua attenzione alla tecnologia, poi, hanno portato anche i designer a sfruttare un materiale come l’acciaio per realizzare complementi d’arredo che diventano vere e proprie opere da esporre presso la propria abitazione: tavoli, sedie, piani cottura e mensole.

Arredare la propria casa completamente in acciaio risulterebbe antiestetico ma se si pensa alla sua combinazione con il legno, il vetro o il cristallo si puo’ creare un ambiente davvero chic.

La possibilità di poter decorare l’acciaio o, perfino, di trovarlo in commercio già in diverse cromie fa si che questo materiale abbracci i gusti di una vasta clientela. Grazie a imprese apposite è, infatti, possibile decorare su acciaio inox e ottenere degli effetti molto gradevoli che rispecchiano ogni tipo di creatività progettuale.

L’aspetto dei complementi d’arredo o delle intere superfici in acciaio inox è frutto di molte operazioni le quali tendono al decoro dello stesso materiale. Un’operazione di pallinatura sarà in grado di ottenere  una compressione artificiale.

La fotoincisione è, invece, una tecnica di lavorazione della lamiera metallica che permette di ridurre lo spessore. L’operazione di acquaforte, corrodendo il metallo con un acido, ottiene le immagini.

L’affidabilità dell’acciaio nel tempo

Poiché viene usato per diverse funzioni, l’acciaio è costantemente presente nella nostra vita quotidiana, rendendo le abitazioni e i luoghi più sicuri e funzionali. L’acciaio viene continuamente migliorato e posto sotto osservazione poiché la sua capacità di resistenza è tale da essere impiegata per nuovi progetti innovativi.

L’acciaio è  un materiale che non lascia trapelare dubbi: resistenza, qualità e estetica si combinano al processo tecnologico garantendo al futuro acquirente massima funzionalità; che si tratti di un semplice complemento d’arredo come un termosifone o di un’intera superfice, l’importante è sapere che si è partecipi di una svolta, la quale non è limitata ad un semplice “affare” momentaneo ma ad una garanzia duratura nel tempo.

Le proprietà dell’acciaio

L’acciaio è il risultato di una lega composta da ferro e carbonio. Alle sue caratteristiche di resistenza meccanica e durezza si possono conferire, tramite l’aggiunta di ulteriori elementi, diverse qualità.

L’aggiunta di cromo ne permette la temprabilità così come il molibdeno è in grado di renderlo duro a temperature elevate e resistente in caso di usura. Anche inserendo il nichel, l’acciaio diventa resistente e duro mentre l’aggiunta del manganese permette di dare avvio ad un’azione di desolforazione.

Con il passare degli anni, le tecniche di produzione e lavorazione dell’acciaio si sono andate via via sempre più perfezionando per cui, ad oggi, è possibile imbattersi in molteplici tipologie di acciai, ciascuna relativa a diverse esigenze progettuali e di mercato.

La soluzione ideale per qualsiasi area si voglia arredare, dove robustezza e pulizia ne rappresentano le priorità, è rappresentata dalla variante inox.

Gli acciai inox sono delle leghe a base di ferro e carbonio che, grazie all’aggiunta di cromo e nichel, diventano resistenti alla corrosione. Il processo di “passivazione”, che consente al metallo di proteggersi dagli agenti chimici, rende possibile il processo di “anti-corrusione”.

Le diverse proposte di acciaio inox offerte dal mercato consentono di utilizzare l’acciaio per diverse produzioni: l’acciaio “martensitico” è l’ideale per l’utensileria (coltelli, forbice, bisturi), mentre la proposta “ferritico” si presta maggiormente per vasellame e posateria di bassa qualità (acquai, lavelli e finiture per l’edilizia).

Poiché l’acciaio inox “austenico” è resistente alla corrosione viene utilizzato per l’utensileria della cucina di qualità invece l’acciaio inox duplex viene utilizzato nel settore industriale.

L’igiene e pulizia dell’acciaio

Garantire un materiale di alta qualità alla propria clientela rappresenta per l’impresa la sicurezza di raggiungere un punto di equilibrio tra domanda ed offerta; infatti, l’ottimo rapporto tra la qualità e il prezzo è dovuto alla lunga durata nel tempo del prodotto.

L’acciaio inox è perfetto quando si parla di igiene e pulizia; infatti, non altera l’odore, il colore o il sapore di ciò che contiene.

Oltre queste qualità bisogna tener conto, però, del fatto che scegliere un prodotto in acciaio inox comporta un’elevata cura e attenzione perché, col tempo, una mancata pulizia può portare l’acciaio a determinare una situazione di “anti-brillantezza”.

Ridonare splendore e lucentezza alle proprie superfici in acciaio non è un’impresa ardua. Oltre agli antichi rimedi della nonna che prevedono, con l’utilizzo di farine gialle e ammoniaca, un piccolo risparmio economico possiamo tranquillamente affidarci a prodotti presenti in commercio che garantiscono la massima pulizia del materiale.

Pro e contro dell’acciaio

L’acciaio può essere abbinato, oltre al legno, anche al cristallo o al vetro. La possibilità di poter decorare l’acciaio o, perfino, di trovarlo in commercio in diverse cromie fa si che questo materiale soddisfi in pieno i gusti personali di ciascuno e che aumenti la bellezza dell’ambiente in cui si trova.

I pro dell’arredamento in acciaio

Decidere di acquistare una cucina in acciaio richiede che si prendano in considerazione le due facce della moneta: se da un lato, infatti, vi è il vantaggio di una facile pulizia e manutenzione del materiale; dall’altro c’è bisogno di un uso frequente degli elettrodomestici e una mancata attenzione quotidiana rischia di danneggiare l’estetica dell’acciaio.

Le diverse tecniche di produzione e lavorazione dell’acciaio consentono al cliente di imbattersi in molteplici tipologie di acciai, ciascuna con relative caratteristiche personali. Ha raccolto grande interesse la variante inox che si presenta come la migliore in termini di resistenza e pulizia. Durante i processi di lavorazione, a seconda del risultato che si desidera ottenere, si aggiungono all’acciaio inox degli elementi che ne alterano alcune caratteristiche.

A tal proposito vengono prodotti sia elementi in acciaio che si prestano per la semplice utensileria (forbice e coltelli) e per vasellame di bassa qualità, sia elementi di maggiore qualità adatti nelle cucine che richiedono alte prestazioni. Queste grandi strutture richiedono l’acciaio come materiale principale perché è molto resistente alla corrosione e soprattutto non altera l’odore o il sapore di ciò che contiene.

Nelle cucine dei grandi ristoranti, come nelle cucine delle famiglie, per poter offrire un servizio impeccabile è necessario che il proprio piano di lavoro sia pulito ed è per questo che l’acciaio viene utilizzato per superfici e lavabi, in quanto è altamente igienico e soprattutto è facile da pulire.

Non è un’ impresa ardua riuscire a tenere pulito e ordinato il proprio piano da lavoro. Questo materiale presenta delle caratteristiche tali da permettere la pulizia semplicemente utilizzando un detersivo neutro e un panno umido che, naturalmente, va risciacquato dopo l’utilizzo del detergente. È bene ricordare che l’uso di anticalcari potrebbero portare, con il passare del tempo, l’acciaio a perdere luminosità e brillantezza; si consiglia, quindi, un uso in dosi limitate. L’acciaio, oltre ad essere resistente e igienico, è anche riciclabile ed ecologico.

I “contro” dell’arredamento in acciaio

Mentre c’è chi non potrebbe fare a meno dell’acciaio nella propria cucina, c’è anche chi ha ancora qualche dubbio. Un consumo frequente degli elettrodomestici e una mancata pulizia quotidiana, infatti, possono portare l’alluminio a perdere luminosità e brillantezza. Questi due piccoli svantaggi sono facilmente risolvibili se si presta attenzione alla pulizia del materiale ogni giorno con lo svolgimento di un’accurata manutenzione.

La cucina è un ambiente vissuto intensamente ed è per questo che una manutenzione e una pulizia quotidiana devono essere all’ordine del giorno: tutte le superfici, dal legno all’acciaio, richiedono la massima attenzione; preferire l’acciaio ad un altro materiale vorrà solo significare dare priorità ad un’innovazione che consente di vivere la cucina con molta più leggerezza e facilità.

Caratteristiche delle cucine in acciaio

Le cucine in acciaio rappresentano una grande novità rispetto alle cucine di una volta; questo materiale, col passare degli anni, acquista sempre più consensi, sia perché dona all’ambiente un’estetica impeccabile sia perché riduce il tempo di pulizia e manutenzione.

La bellezza delle cucine in acciaio

L’innovazione tecnologia ha permesso di poter usufruire quotidianamente di praticità e funzionalità. Le aziende accolgono questa “qualità” e la rielaborano proponendo superfici e complementi d’arredo all’avanguardia.

Le cucine in acciaio sono una delle tante novità offerte dal mercato e si presentano come una buona alternativa al solito arredo tradizionale che si privilegia nell’ambiente più vissuto della casa.

L’acciaio è un materiale dall’aspetto unico e originale. Proprio questo aspetto, definito “freddo”, divide le opinioni delle persone: da un lato, c’è punta su una struttura completamente rivestita in acciaio e quindi tende a riprodurre un ambiente ultra contemporaneo, e dall’altro c’è chi punta solo su qualche accessorio; la cucina diventa, cosi, un mix di tradizione e innovazione.

Difficilmente, infatti, ci troviamo dinanzi ad un ambiente rivestito completamente in acciaio, ma nel caso in cui si decidesse di prendere in considerazione questa idea non dimenticate, per evitare di creare un ambiente troppo rigido e inflessibile, di inserire qualche spruzzo di colore: un accessorio, una poltroncina, delle tovaglie e soprattutto non abbiate paura di osare: puntate su colori accesi come il giallo, il rosso o l’arancione.

Per abbracciare gusti sempre più sofisticati ed eleganti, l’acciaio subisce delle lavorazioni e dei trattamenti che mirano ad offrire un risultato differente e più apprezzabile. Per donare un effetto “brillantezza” l’acciaio viene lavorato in modo da apparire più lucido mentre per creare il cosiddetto effetto”soft”, l’acciaio subisce un processo di satinatura.

L’acciaio è un materiale usato non solo per rivestire cucine di piccole dimensioni ma viene privilegiato anche nelle cucine di alberghi e ristoranti. Oltre alla sua funzione estetica, l’acciaio rende al massimo anche quando parliamo di pulizia e manutenzione.

Si tratta di un materiale “sterile” poiché la sua struttura è tale da permettere di eliminare lo sporco ed eventuali germi in un sol colpo. Sinonimo di igiene e di pulizia, l’acciaio rappresenta un notevole vantaggio per chi si appresta ad acquistare cucine di grandi dimensioni.

I diversi stili dell’acciaio in cucina

L’acciaio è un materiale che si presta a soddisfare qualsiasi stile presente all’interno di un’abitazione. Anche se molto spesso l’ innovazione non va di pari passo con la tradizione è bene ricordare che con qualche piccolo accorgimento l’acciaio può essere inserito in qualsiasi contesto.

In una casa dal sapore rustico, ad esempio, sarebbe opportuno puntare soltanto su qualche accessorio: un lavabo in acciaio inserito in una cucina realizzata interamente in legno darà un tocco di novità al vostro ambiente “storico”.

Al contempo, l’acciaio può anche essere inserito in dosi maggiori nel caso in cui vogliate arredare il vostro loft o open space ispirandovi ad ambienti futuristici e contemporanei. Via libera, quindi, ad intere superfici realizzate in acciaio satinato o lucido ed anche in questi casi inserire un piccolo complemento “vintage”non guasta mai.

Tavolo in acciaio per arredamento

Il tavolo da pranzo può essere scelto in tantissimi materiali differenti. Il tavolo in acciaio per arredamento è sicuramente una scelta di carattere, adatta solo a gusti particolari e ad alcuni stili d’arredo. L’acciaio è infatti un materiale dalle molteplici caratteristiche, alcune vantaggiose altre meno; funzionale, pratico ed esteticamente elegante, la scelta del tavolo in acciaio potrà regalare a tutta la zona pranzo un carattere decisamente particolare.

Estetica del tavolo in acciaio per arredamento

Prima di scegliere un tavolo in acciaio per arredamento per la nostra casa, tuttavia è bene capire se si tratta dell’opzione giusta per noi, per i nostri gusti, per i nostri ambienti e anche per le nostre abitudini.

Se l’acciaio è un materiale che ci attira, sarà utile sapere che il nostro tavolo da pranzo potrà essere realizzato interamente in acciaio oppure in acciaio combinato con altri materiali, che ne stempereranno l’effetto troppo “glaciale” e che comunque ben si sposeranno con la sua estetica.

Acciaio e cristallo, o legno, sono solo due esempi possibili, ma di grande effetto visivo. Potrebbe essere l’unico elemento in tale materiale all’interno della zona pranzo, oppure potrebbe essere una scelta quasi naturale in presenza di una cucina in metallo.

In ogni caso esso denota una personalità forte, amante degli stili contemporanei e delle bellezze del nostro presente.

L’acciaio è un materiale che per sua natura ci trasmette sensazioni di pulizia e igiene, ma potrebbe risultare freddo agli occhi di chi preferisce i colori caldi. Il trucco, per poter godere dell’eleganza di un tavolo in acciaio senza rinunciare ad un effetto caloroso, è quello di abbinare il tavolo ad accessori, complementi e arredi giusti; ad esempio i tessuti e il centrotavola potranno facilmente rifarsi a tonalità calde o a elementi naturali, in netto contrasto con l’artificialità dell’acciaio, e proprio per questo molto affascinanti.

Stili in cui si adatta il tavolo in acciaio per arredamento

Può adattarsi a diversi stili in ambienti di differente fattura. Sicuramente il primo stile che richiama alla mente un tavolo in acciaio è quello futuristico e hi-tech, che si rifà a un presente molto proiettato verso il domani, ispirato alla tecnologia, alla frenesia del vivere moderno.

Un altro stile adatto al tavolo in acciaio è quello industrial, tipico ad esempio dei loft o degli open space, che conservano ancora elementi strutturali della vecchia destinazione d’uso; un tavolo in acciaio potrebbe però sposarsi anche con un certo stile vintage, se abbinato agli elementi giusti, come colori sgargianti, fantasie geometriche e linee bombate, che ricordano molto gli anni ’50 e gli anni ’60.

Un tavolo di questo metallo potrebbe poi trovare un’ottima collocazione in un ambiente in stile minimalista contemporaneo, dove superfici pulite, ordinate e senza fronzoli sono le benvenute.

Sicuramente non potrebbe stare bene in un ambiente di gusto classico-tradizionale, in un ambiente shabby chic o in uno “zen” ispirato agli elementi naturali e alla sapienza orientale.

Vantaggi del tavolo in acciaio per arredamento

Presenta gli stessi vantaggi di questo materiale utilizzatissimo in ambienti dove l’igiene è di fondamentale importanza. L’acciaio infatti è facile da pulire, è igienico ed è molto resistente alla corrosione, il che lo rende l’ideale per un uso frequente.

Questo metallo inoltre presenta notevoli caratteristiche di durabilità: gli elementi che lo compongono infatti formano una sorta di patina protettiva che si autorigenera a contatto con l’ossigeno, rinnovando ogni volta la brillantezza e lo stato di protezione dell’acciaio inossidabile. E’ per questo che anche dopo anni e diverse sollecitudini, il nostro tavolo si manterrà ancora brillante e bello, pur senza la necessità di trattamenti particolari.

Svantaggi

Gli svantaggi dell’acciaio non sono così numerosi e inaffrontabili: innanzitutto, nonostante l’inox sia ormai anche antimpronta, a volte è difficile mantenerlo illeso da tali insidie soprattutto di tipo estetico.

In secondo luogo, dato che si riempie facilmente di aloni di calcare creati dalle macchie d’acqua, occorre un’estrema attenzione durante la pulizia: l’acciaio infatti va pulito e poi sciacquato e asciugato sempre con attenzione, per farlo tornare brillante e immacolato.

Un altro svantaggio riguarda invece l’estetica troppo “fredda” che rischia per alcuni di diventare impersonale; ma come detto basta aggiungere dettagli più calorosi e significativi, per cancellare subito le impressioni negative e godere invece dell’eleganza estrema di questo materiale.

Come pulire il tavolo in acciaio per arredamento

Per pulire il tavolo in acciaio per arredamento sono sufficienti un panno umido, un anticalcare e un detersivo neutro. Tuttavia è bene non utilizzare l’anticalcare troppo spesso, poiché potrebbe a lungo andare intaccare la superficie protettiva dell’acciaio; inoltre si tratta di un prodotto altamente inquinante.

Una miscela composta da due parti d’acqua, tre cucchiai di detersivo per i piatti e una parte di aceto potrà facilmente sostituire l’anticalcare. In alternativa, solo detersivo per i piatti e aceto potrebbero bastare.

Infine per lucidare l’acciaio si potrebbe utilizzare della soda solvay da diluire in acqua, unita sempre a un po’ di detersivo per i piatti. In tutti questi casi è importantissimo sciacquare e poi asciugare dopo aver passato le miscele sul tavolo in acciaio con una spugna o un panno umido.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.