Alimentazione - articoli in archivio

Benvenuti nella sezione Alimentazione di Guida Consumatore, la rubrica dedicata a ricette, alimenti, valori nutrizionali e tutto ciò che ruota al settore dei cibi e della loro preparazione.

Tante le guide dedicate alla modalità di scelta degli alimenti, ossia, tanti consigli per capire se un prodotto è di qualità o è fresco. Ecco dunque un approfondimento sulla carne, cioè, degli utili suggerimenti su come sceglierla e un’interessante panoramica sulle diverse tipologie, ad esempio bianca e rossa, sui diversi tagli e sulle loro caratteristiche. Poi, molti articoli sono dedicati a questioni importanti come la conservazione corretta dei cibi o la data di scadenza degli alimenti.

Ma non solo guide e suggerimenti importanti per la salute, la rubrica Alimentazione di Guida Consumatore presenta tantissime panoramiche sui diversi alimenti, come la frutta esotica o i frutti di bosco, ma anche tante ricette, come quella che insegna a fare il pane in casa e lo speciale dedicato all’autoproduzione di alimenti. Per chi è interessato a certi argomenti, largo lo spazio dedicato ai vari nutrienti contenuti nei cibi, come gli Omega 3, e ai valori nutrizionali degli alimenti più diffusi, come le barrette snack al cioccolato, ancora più grasse e poco salutari di quel che si pensi.

Qualunque sia l’argomento trattato, ogni articolo si distingue per qualità dei contenuti, cura editoriale e approfondimento delle tematiche, offrendo sempre delle guide non solo utili, ma anche complete. Solo un’informazione corretta e completa può aiutare a districarsi nel vasto mondo dell’alimentazione, un settore ricco di falsi miti, tabelle nutrizionali incomprensibili e pubblicità fuorvianti.

Per svelare tutti i segreti che si nascondo dietro i cibi, Guida Consumatore ha messo a disposizione dei suoi utenti tanti articoli di approfondimento, per un consumo intelligente anche sotto il profilo alimentare. Un esempio, la rubrica Alimentazione aiuta a far luce sulla differenza tra cibi raffinati e integrali, spiegando quali preferire.

  • Storia della cucina francese

  • Considerata da sempre una cucina raffinata e di gran classe, la cucina francese è famosa in tutto il mondo per sapore e ricercatezza. Ma da dove nasce? E quali sono i suoi principi fondanti? Ecco allora tutto quello che c’è sa sapere sulla storia della cucina francese, dalle specialità più ricercate ai metodi di cottura che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.

  • La vera storia del Mojito

  • Arriva da Cuba, tutti lo hanno assaggiato almeno una volta nella vita ed è uno dei cocktail più famosi e conosciuti al mondo, ma in quanti conoscono davvero la sua storia? Ecco a voi la vera ricetta del Mojito, la sua storia e alcune curiosità anche divertenti che l’hanno reso un celebre cocktail, amato dai pirati, poeti e letterati!

  • Pasta all’amatriciana: storia di una tradizione

  • È considerato uno dei piatti della tradizione italiana e all’estero è copiato, replicato e riproposto in diverse varianti, anche nei ristoranti americani. Parliamo della pasta all’amatriciana, un primo piatto che nasce dall’ingegno contadino e da materie prime semplici e genuine. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla pasta all’amatriciana e su Amatrice, la piccola cittadina dove è stata inventata.

  • Essere vegani: davvero è etico e sostenibile?

  • Da qualche tempo a questa parte il numero di persone vegane è cresciuto esponenzialmente. Un po’ per maggiore informazione, ma anche un po’ per moda, è fatto certo che aumenta il numero di persone che decidono di eliminare dalla loro dieta alimenti di origine animale. C’è chi lo fa per esprimere solidarietà e vicinanza al mondo animale e chi invoca i principi etici. Ma la dieta vegana è davvero così etica e sostenibile?

  • Come preparare la marmellata

  • La marmellata è una preparazione casalinga che rappresenta la più classica delle conserve. Ma quali sono gli ingredienti che servono per prepararla? E come si procede? Sarete felici di sapere che, al contrario di quanto molti pensano, fare la marmellata a casa è molto più semplice di quello che si creda. Ecco allora come fare e quali sono gli ingredienti che vi servono.

  • I prodotti da forno pugliesi: una delizia tutta italiana

  • Tra le numerose perle che impreziosiscono la tradizione gastronomica della Puglia, un ruolo di primo piano è senza dubbio quello che spetta ai prodotti da forno: dal Salento al Gargano, infatti, sono numerose le proposte che esaltano anche i palati più esigenti, dal salato al dolce. I dolci pasticciotti, le pettole fritte e le focacce sono solo alcuni esempi di squisitezze che possono essere provate all’ombra di un ulivo secolare o in una masseria, magari mentre si sorseggia un bicchiere di Primitivo o si degusta un calice di Negroamaro.

  • Anche i ristoranti stellati diventano domotici

  • La tecnologia “invade” anche il settore della cucina, almeno dal punto di vista strutturale, e anche uno dei più rinomati ristoranti italiani si converte a soluzioni domotiche per offrire un’accoglienza sempre più eccellente.

  • Lenticchie: proprietà e benefici per la salute

  • Le lenticchie, come il resto dei legumi, costituiscono un pilastro fondamentale della nostra dieta mediterranea. Ci sono una varietà incredibile di lenticchie, alcune addirittura con denominazione di origine: lenticchie spagnole, lenticchie “bionde”, “lenticchione”,  la verdina (dovuto al suo colore verde d’acqua), lenticchie “beluga” (o lenticchie caviale) con un caratteristico colore nero, lenticchie “Armuña”, etc.

  • Come preparare il sushi

  • Un po’ per moda, un po’ per curiosità, sta di fatto che da qualche anno è sushi-mania. Tutti lo vogliono mangiare, in molti sono sempre alla ricerca del ristorante migliore, mentre altri, armati di buona pazienza, preferiscono prepararlo in versione casalinga. Se fate parte di quest’ultima categoria, allora continuate a leggere. Questa guida è per voi!

  • Vaniglia

  • Al pari di molte altre spezie, anche la vaniglia ha un’origine tropicale e il suo profumo, così come il suo sapore, sono inconfondibili. Questo ingrediente è fondamentale per la preparazione di molte specialità culinarie, soprattutto dolci, ma anche per l’industria cosmetica e dei profumi: scopriamo insieme la storia e gli impieghi e le caratteristiche della vaniglia.

  • Chiodi di garofano

  • Tra tutte le spezie è probabilmente quella più facile da riconoscere, persino guardandola da lontano: i chiodi di garofano infatti, come dice il nome, assomigliano a dei piccoli chiodini di colore marrone scuro. Davvero molti sono gli utilizzi in cucina di questa spezia, apprezzata anche nell’ambito della medicina alternativa: ecco un approfondimento che vi permetterà di scoprirli tutti.

  • Zafferano

  • La prossima volta che vi capiterà di gustare un piatto di risotto alla milanese, sappiate che state assaporando anche la spezia più costosa del mondo: lo zafferano. Per scoprire le origini di questo inconfondibile ingrediente e i suoi tanti utilizzi in cucina, ecco una guida interamente dedicata alla gialla e profumatissima spezia.

  • Caffè e salute

  • Ad oggi sono davvero tanti gli studi che hanno cercato di stabilire gli effetti del consumo di caffè sulla nostra salute, ma non è ancora stato possibile stabilire un “verdetto” definitivo: le valutazioni cambiano infatti profondamente a seconda del punto di vista dal quale si affronta la questione. Resta certo che vi sono vantaggi e benefici, come rischi e pericoli da un consumo eccessivo. Ma vediamo quali sono, innanzitutto, i benefici del caffè per il nostro organismo.

  • Come preparare il caffè perfetto

  • Anche se in apparenza si tratta di un gesto semplicissimo, preparare il caffè richiede una certa dose di attenzione poiché sono tanti i particolari da tenere in considerazione e i piccoli “trucchi” che consentono di ottenere una squisita bevanda. Se anche voi desiderate migliorare la vostra tecnica per stupire amici e familiari, ecco qualche consiglio per preparare il caffè con la moka o la napoletana in modo impeccabile.

  • Come fare la marmellata

  • Per gli amanti della cucina, una delle attività più piacevoli a cui dedicarsi sul finire dell’estate è la preparazione di conserve casalinghe. Tra queste, la marmellata è un’attività molto soddisfacente che permette di rifornirsi di scorte per l’inverno e per mettersi alla prova con ricette sempre nuove. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere per una marmellata casalinga perfetta.

  • Gazpacho: storia e ricetta di uno dei piatti più famosi di Spagna

  • È considerato uno dei tipici piatti della cucina spagnola, la sua ricetta è semplice da realizzare e, oltre ad essere molto buono, ha numerose proprietà benefiche per la salute. Parliamo del Gazpacho, il piatto originario dell’Andalusia che in tutto il mondo rappresenta la Spagna. Ma vediamo più da vicino qual è la sua storia e, soprattutto, come si prepara secondo la ricetta originale.

  • I migliori rum del mondo da acquistare on line

  • Il rum, seducente liquore che rievoca le leggendarie gesta di pirati e contrabbandieri, è oggi un nobile prodotto, amato e ricercato per le intense emozioni che sa donare, gustato liscio, o come base per vivaci cocktail.

  • Il sale: ingrediente miracoloso

  • Per la maggior parte delle persone il sale rappresenta un “rischio”, un nemico da tenere lontano, ma solo perché c’è troppa disinformazione in merito a questo argomento.
    Partiamo dal principio: questo prezioso composto cristallino è generato attraverso il processo di evaporazione dell’acqua marina. Di seguito, il sale ‘grezzo’ viene trattato e purificato in raffineria grazie all’attività svolta da grandi saline posizionate in zone costiere e dedite, generalmente, al commercio del sale all’ingrosso.

  • Come preparare il latte di mandorla in casa

  • Il latte di mandorla è una bevanda dolce e ricca di proprietà, che in molti associano a un prodotto da acquistare pronto al supermercato. E invece non è così: il latte di mandorla si può preparare a casa, con una ricetta facile e veloce e, soprattutto, naturale e libera da conservanti. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere su questa preparazione!

  • Come preparare il latte di riso a casa

  • Da qualche tempo a dieta vegana è sulla cresta dell’onda e, che si mangino o meno pietanze derivate dagli animali, ormai tutti conoscono le alternative vegetali, anche del tradizionale latte vaccino di mucca, che si sta vedendo togliere il primato di “bevanda da colazione” a favore di altre bevande. Ma non si tratta solo di scelta alimentare; molte persone, per intolleranza o allergia al lattosio, non possono in alcun modo assumere latte vaccino, ed ecco che l’alternativa vegetale diventa a un certo punto essenziale e necessaria. Ma quale latte vegetale scegliere? Il latte di riso, per esempio, rappresenta una buona

  • Come preparare il latte di soia a casa

  • Conosciuto per essere uno dei latti vegetali più costosi in commercio, il latte di soia rappresenta oggi una valida alternativa al latte vaccino. Ma da che cosa è composto? Si può preparare a casa? Contrariamente a quanti molti pensano sì, il latte di soia può essere preparato a casa, con tutti i diversi vantaggi che l’autoproduzione casalinga comporta.

  • Caratteristiche e proprietà del Bergamotto

  • L’uomo ha bisogno di idratarsi. Si tratta di regola “aurea” per il nostro organismo che, ogni giorno, richiede almeno tre litri di acqua: in genere, metà viene garantita dagli alimenti consumati quotidianamente; l’altra metà, invece, viene assunta bevendo. Questa indicazione va applicata, con maggiore rigore, nei periodi particolarmente caldi. La rovente estate italiana sta mettendo a dura prova il nostro corpo, che necessita delle giuste contromisure per garantire il nostro benessere.

  • Ricette per un picnic delizioso ed equilibrato

  • Con l’arrivo delle belle giornate arriva anche la voglia di passare i week end fuoriporta, e magari organizzare un picnic: un pranzo a sacco da consumare in famiglia stando su un prato verde o in spiaggia. Oggi vogliamo mostrarvi alcuni ricette per organizzare al meglio un picnic gustoso.

  • Pancake: storia e ricetta originale

  • Sono considerato un piatto gustoso e facile da preparare e sono conosciuti in tutto il mondo, o quasi, per essere la base della tipica colazione americana. Parliamo dei pancake, le frittelle dolci americane che hanno una storia molto singolare, che affonda le sue radici nell’antica Grecia. Ecco qualche curiosità sui pancake e qual è la ricetta originale per preparali.

  • Che cos’è l’indice glicemico

  • L’indice glicemico è un valore che, in medicina, rappresenta la velocità con cui la nostra insulina aumenta in relazione all’assunzione di 50 grammi di carboidrati. Questo valore, quindi, è strettamente correlato al consumo di carboidrati nella nostra dieta che, in base alle quantità, può rappresentare un serio ostacolo sia per la perdita di peso che per la salute in senso più ampio e generale.

  • Conoscere la celiachia

  • Il glutine è una proteina contenuta in molti degli alimenti che consumiamo ogni giorno, come il pane, la pasta e i biscotti, perché alla base di molte farine. Le persone che non possono assumerlo sono chiamati celiaci e devono seguire uno speciale regime alimentare e acquistare prodotti che non lo contengono, pena fastidi intestinali e problemi di varia natura. Ma vediamo più da vicino che cos’è il glutine, in quali alimenti è contenuto e come fare per evitarlo mangiando cibi alternativi.

  • La dieta alcalina

  • La dieta alcalina, così come il suo nome preannuncia, è un regime alimentare che privilegia gli alimenti alcalini e cerca di limitare invece tutti gli alimenti considerati acidi. Come molte delle diete che seguono un particolare metodo, è un regime alimentare controverso, amato da alcuni e odiato da altri. Ma vediamo di che cosa si tratta e quali sono le caratteristiche di questa dieta.

  • Come usare la curcuma in cucina

  • Tra le molte varietà di spezie con cui è possibile insaporire le pietanze della nostra cucina, la curcuma è piuttosto conosciuta anche per le sue molte proprietà benefiche. Nota anche con il nome di “zafferano delle indie”, la curcuma è alla base della cucina indiana, è infatti il maggiore ingrediente del curry, una spezia molto utilizzata anche da noi. Scopriamo come cucinare con la curcuma e quali sono le sue principali proprietà.

  • Cucinare vegano

  • Ultimamente si sente parlare sempre più spesso di cucina vegana; diversi ristornati hanno inserito nei loro menù nuovi piatti che possono accontentare gli amanti del genere e molti altri, invece, aprono ex novo proponendosi come ristoranti esclusivamente vegani. Ma come si cucina vegano? Quali sono gli alimenti concessi e, soprattutto, cosa significa diventare vegani?

  • Come usare il gomasio in cucina

  • Il gomasio è una delle alternative più diffuse al sale da cucina, è composto da semi di sesamo e sale marino integrale e viene tostato durante la fase di preparazione. In cucina è perfetto per aggiungere sapore ai piatti, soprattutto per chi per ragioni di salute si trova a dover limitare l’assunzione di sale marino. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere sul gomasio e come utilizzarlo al meglio in cucina!

  • Come cucinare con le teglie in silicone

  • Rispetto alle teglie tradizionali hanno numerosi vantaggi, sono facili da usare e resistono molto bene gli sbalzi di temperatura. Per questo motivo le teglie in silicone sono molto utilizzate in cucina per la preparazione di torte, biscotti, sformati salati e dolci. Ecco allora come utilizzarle al meglio in cucina e quali sono le caratteristiche delle teglie in silicone rispetto a quelle tradizionali.

  • Come cucinare con il Bimby

  • Il Bimby è un elettrodomestico da cucina che impasta, trita, affetta e cuoce, sia a vapore, sia nella maniera classica. Per chi ha poco tempo o non è abile tra i fornelli, il Bimby è considerato un prezioso alleato in cucina, che consente di preparare molti piatti in pochissimo tempo. Ecco allora di cosa si tratta, come funziona, per poterlo sfruttare al meglio, e come cucinare con il Bimby.

  • Come usare la colla di pesce

  • La colla di pesce, o gelatina alimentare, è un preparato molto utilizzato in cucina, soprattutto per la preparazione di alcuni dolci quali, ad esempio, semi-freddi, budini e cheese-cake; non tutti però sanno come si usa e quali sono le sue caratteristiche principali. Vediamo, quindi, come usare la colla di pesce.

  • Come usare il curry in cucina

  • Il curry è una miscela di spezie di origine indiana, è molto utilizzato nella cucina asiatica, ma ultimamente sta diventando un ingrediente molto usato anche sulle tavole occidentali. Tutti conoscono il curry come la spezia colorata nei toni del giallo e del rosso e, infatti, i suoi particolari pigmenti donano ai piatti che lo contengono non solo un aroma inconfondibile, ma anche un bellissimo aspetto vivace. Ecco allora qualche curiosità su questa spezia orientale e alcuni consigli per cucinare con il curry e per incorporarlo nelle preparazioni più semplici.

  • Rischi e pericoli della dieta del limone

  • A volte i ragionamenti più semplici sono i migliori: se usiamo un detersivo al limone per sgrassare le nostre stoviglie, perchè mai lo stesso principio non dovrebbe valere…per le persone?

  • Come fare la sangria a casa

  • Da bere in estate, come bevanda rinfrescate o durante una cena, la sangria è una bevanda gustosa e facile da preparare. Ecco allora quali sono gli ingredienti necessari per prepararla a casa, da soli, e quali sono le caratteristiche della preparazione di questa bevanda fresca e perfetta per accompagnare pasti e aperitivi.

  • Come fare il pesto

  • Il pesto alla genovese è uno degli alimenti simbolo della nostra tradizione culinaria. Prepararlo a casa è davvero semplice, a patto i rispettare le dosi esatte e di utilizzare tutte le componenti a temperatura ambiente. Per farlo bastano pochi ingredienti, primo fra tutti il basilico. Ecco allora cosa vi occorre e come preparare un buonissimo pesto alla genovese, gustoso e naturale.

  • Come cucinare la quinoa

  • Come si cucina la quinoa Cos’è la quinoa Spesso “trattata” come un cereale, la quinoa è in realtà una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae come, ad esempio, la barbabietola e gli spinaci. Dalla macinazione dei semi di quinoa si ricava una farina che contiene prevalentemente amido ed è per questo motivo che viene classificata merceologicamente come un cereale, nonostante il fatto che non appartenga alla famiglia delle graminacee. Le proprietà della quinoa L’uso della quinoa in cucina è sempre più diffuso e da qualche tempo è possibile trovarla con facilità anche negli scaffali dei supermercati; ciò che

  • Come cucinare il tofu

  • Come cucinare il tofu Il tofu è un alimento base nella dieta vegana, molto utilizzato da chi non assume latticini, formaggi e derivati. Questo alimento ha antiche origini cinesi, si usa molto nella cucina nipponica ed è arrivato sulle tavole occidentali, conosciuto anche come “formaggio vegetale”, da quanto molte persone hanno cominciato a modificare il proprio stile alimentare abbracciando la dieta vegana. Questo alimento si ricava dalla cagliatura del latte di soia; i fagioli vengono messi in ammollo fino a ottenere un liquido bianco che, una volta condensato, si mischia al nigari, che deriva dall’acqua di mare una volta privata

  • Come cucinare il seitan

  • Il seitan è un alimento vegetale ricavato dal glutine del grano tenero e di altri cereali, è ricco di proteine d èe perfetto per chi decide di abbracciare un regime alimentare vegano e non vuole rinunciare al giusto apporto di proteine indispensabili al corpo umano. Ma come cucinare il seitan? Ecco allora tutte le possibilità che questo alimento offre in cucina e come sfruttare al meglio tutte le sue proprietà.

  • Come cucinare con il microonde

  • Il forno a microonde è un elettrodomestico che si usa per lo più per riscaldare i cibi, specialmente quelli che contengono molta umidità, mentre è sconsigliato il suo utilizzo per la cottura vera e propria, per la quale invece è indispensabile usare il forno vero e proprio. Ecco allora quando e come utilizzare al meglio il forno a microonde per salvaguardare al meglio il cibo in cottura, e quali sono i pregi e i difetti di questo piccolo elettrodomestico moderno.

  • Come preparare la carbonara

  • Quando si parla di carbonara sono due gli ingredienti base da procurarsi: le uova e il guanciale, alle volte sostituito dalla pancetta, anche se la ricetta originale nasce proprio con il guanciale. Insieme creano una crema morbida e gustosa con cui condire la pasta e servire un primo piatto gustoso. Ecco allora come preparare una buona pasta alla carbonara.

  • Ortiche in cucina

  • L’ortica è una pianta antica, considerata per secoli un’erba preziosa per le preparazioni medicinali e culinarie. Ancora oggi, in cucina, ha svariati utilizzi, dalla preparazione delle tisane alle ricette più elaborate. Ecco allora come usare al meglio questa pianta in cucina e quali sono le sue peculiarità e proprietà più importanti.

  • Come preparare il lievito madre

  • Pasta madre, lievito madre o lievito naturale: tanti nomi per indicare un componente preziosissimo per preparare dell’ottimo pane, anche in casa. Non potrete definirvi cuochi se non saprete destreggiarvi nella preparazione dell’impasto che è alla base degli alimenti più buoni, semplici e fondamentali di qualunque tavola!

  • Come si usano le bacchette cinesi

  • Vi siete mai chiesti, afferrando le bacchette cinesi, se la vostra tecnica sia quella migliore? Quando ordinate il cibo siete ancora tentati di chiedere al cameriere che vi porti forchetta e coltello? Eccovi un utile tutorial, destinato a neofiti ed esperti, per affrontare la cucina orientale con più consapevolezza e meno imbarazzi.

  • Come pulire i funghi

  • I funghi danno un sapore particolare ai nostri piatti, morbido e pieno, soprattutto se cucinati con qualche ciuffo di prezzemolo e, se gradito, un po’ d’aglio. Tuttavia, prima di arrivare in tavola, cotti e pronti per essere mangiati, devono essere ben preparati e soprattutto puliti con cura. Di seguito alcune dritte per mondarli in modo perfetto, a prova di gourmet.

  • Come pulire la zucca

  • La zucca è un ortaggio dolce e gustoso, povero di calorie e con tante proprietà benefiche. I suoi impieghi in cucina sono differenti. Dalle saporite cremose, agli stufati, ai ripieni per varie forme di pasta. Di seguito un metodo facile e veloce per pulire la zucca.

  • Alimentazione vegana

  • Viene chiamata vegan o vegana un particolare tipo di alimentazione che esclude l’utilizzo di qualsiasi prodotto di origine animale e dei loro derivati, e che rappresenta un regime alimentare ancora più rigoroso rispetto a quello vegetariano, con cui spesso viene erroneamente confuso.

  • Nuotare a digiuno fa male

  • Svegliarsi la mattina ed allenarsi senza fare colazione: siete terrorizzati al solo pensiero? Eppure in realtà potrebbe essere davvero un’ottima idea.

  • Quali sono gli alimenti snellenti

  • Mangiare è bello, si, ma spesso il nostro girovita ne paga caramente il prezzo. Esisteranno dei cibi in grado di far dimagrire?

  • Rischi degli integratori

  • Qualsiasi sostanza presente al mondo può avere degli effetti collaterali se assunta in modo eccessivo od inadeguato, perfino le vitamine. Lo sapevate, vero?

  • Miglior alimentazione per sgonfiarsi

  • A volte capita di sentirsi molto simile a dei… dirigibili, vero? Si tratta di una fastidiosa sensazione che possiamo spesso risolvere semplicemente grazie al cibo.

  • Miglior alimentazione per la corsa

  • Per cercare di perdere peso non basta iniziare semplicemente a correre così, senza criterio: è necessario anche regolarsi nel mangiare in un determinato modo.

  • Come scegliere gli integratori per dimagrire

  • Per dimagrire, c’è poco da fare, è necessario che si bruci più di quello che si ingerisce: ma esiste qualcosa che può darci una mano a farlo?

  • Come dimagrire senza sforzo

  • Probabilmente chi inventerà la pillola che permetterà di tornare in forma senza dover fare nulla diventerà l’uomo più ricco del mondo: nel frattempo, esistono modi per perdere peso facendo meno fatica possibile?

  • Come dimagrire in una settimana

  • Un matrimonio (magari il proprio) una festa, un evento particolare, l’inizio delle vacanze: qualsiasi sia la motivazione, magari avete bisogno di perdere peso in un lasso di tempo brevissimo, diciamo sette giorni. È possibile o no?

  • Miglior dieta per intolleranza al glutine

  • Miglior dieta per intolleranza al glutine, panoramica Cominciamo con una doverosa precisazione: c’è una grossa confusione tra la celiachia vera e propria ed invece una sorta di sensibilità (od intolleranza appunto) al glutine, un’ entità patologica non ancora chiara dal punto di vista medico. Comunque se vi è stata riscontrata questa condizione sicuramente vorrete sapere qual’è la miglior dieta per intolleranza al glutine, e noi siamo qui per questo. Il glutine è una sostanza lipoproteica presente all’interno di alcuni cereali: orzo, frumento, segale, farro. L’assunzione di glutine può causare in soggetti celiachi o sensibili alcuni disturbi di carattere digestivo, ma

  • Miglior alimentazione contro il gonfiore

  • Ahi che dolore! Spesso la pancia gonfia non è solo un fastidioso inestetismo, ma è anche accompagnata da crampi ed altri sintomi sgradevoli: vediamo insieme come combatterla a tavola.

  • Miglior alimentazione per il nuoto

  • E’ noto da tempo ormai che per ottenere i massimi risultati dallo svolgimento di un particolare tipo di attività fisica è giocoforza necessario curare moltissimo anche gli aspetti…gastronomici. E voi, lo sapevate?

  • Miglior alimentazione per sedentari

  • Per svariati motivi, esistono persone che non possono – o non vogliono – effettuare attività fisica specifica in palestra, piscina, pista da ballo, ecc. Questo tipo di persone dovrebbe seguire un particolare tipo di dieta, oppure no?

  • Ricerca sugli ogm

  • Sono 28 i Paesi nel mondo che coltivano Ogm su una superficie totale di circa 170,3 milioni di ettari. La ricerca sugli Ogm ha quindi fatto grandi passi in avanti e se ancora molti consumatori sono contrari agli Ogm, i dati rivelano un costante incremento della produzione degli organismi geneticamente modificati.

  • Prodotti ogm

  • Per il consumatore non è facile fare la scelta giusta in fatto di generi alimentari e valutare cosa mettere nel carrello o nel piatto. Le ricerche dell’ingegneria genetica hanno apportato grandi cambiamenti in tutta la filiera produttiva: sugli scaffali accanto ai prodotti biologici si trovano così anche tanti prodotti Ogm.

  • Soia ogm

  • La soia e i suoi derivati, come la lecitina, sono presenti in centinaia di alimenti di uso comune e che spesso il consumatore acquista e utilizza senza sapere che questo ingrediente è presente. La soia ha tantissime proprietà benefiche, ma oggi si sta sempre più diffondendo anche la soia Ogm.

  • Dieta chetogenica: come si fa?

  • Molte sono le diete che hanno riscosso e riscuotono parecchio successo, ma la chetogenica in particolare è una delle più inossidabili e, a quanto sembra, delle più efficaci: sarà davvero così?

  • Pad thai

  • Il pad thai è un piatto tipico della cucina thailandese, e uno dei più conosciuti e apprezzati. Gli ingredienti di base della ricetta sono i noodle di riso, che vengono poi insaporiti con vari ingredienti, comprese le spezie.

  • Anice stellato

  • Anche se la sua popolarità non può essere paragonata a quella di altre spezie ben più celebri, l’anice stellato è un prodotto naturale che può essere impiegato con successo in molti campi, da quello culinario alle applicazioni erboristiche: se volete saperne di più su questo profumatissimo ingrediente, potrete proseguire nella lettura di questa guida.

  • Semi di finocchio

  • Molto spesso del finocchio siamo abituati a consumare solo gli steli e i gambi, ma esiste un’altra parte della pianta che si può utilizzare in cucina: i suoi semi. I semi del finocchio sin dai tempi antichi sono apprezzati per via delle loro caratteristiche organolettiche, ma anche come rimedi naturali per la cura di disturbi e malattie: in questa guida potrete scoprirne tutti i segreti.

  • Pimento

  • Simile per certi versi al pepe, il pimento è una spezia originaria delle Americhe che in breve tempo si conquistò una certa popolarità nelle cucine europee per via delle sue proprietà insaporenti e conservanti. Per saperne di più su questo prodotto e su come utilizzarlo al meglio in cucina, ecco un utile approfondimento.

  • Cubebe

  • Dell’incredibile varietà di spezie che oggi vengono impiegate nelle cucine di tutto il mondo, non si può certo affermare che il cubebe sia la più popolare o diffusa a livello commerciale. Davvero interessanti sono, però, le sue caratteristiche organolettiche, per non parlare degli usi culinari e terapeutici.

  • Macis

  • Cos’hanno in comune il macis e la noce moscata? Semplice: entrambe le spezie vengono prodotte dalla medesima pianta, anche se in termini qualitativi la prima delle due è senz’altro la più rinomata (e, di conseguenza, costosa). In questa guida potrete scoprire come viene prodotto questo ingrediente altamente aromatico, e come esso viene utilizzato in cucina.

  • Noce moscata

  • La noce moscata è una spezia esotica che arriva dall’Asia, e che oggi viene largamente impiegata nelle più diverse tradizioni culinarie. Essa è legata a doppio filo con un’altra spezia, il macis, e se desiderate sapere perché potrete scoprirne qui di seguito tutti i segreti.

  • Annatto

  • Noto in occidente solamente da pochi secoli, poiché originario delle Americhe, l’annatto è una spezia che ben si presta all’utilizzo in cucina per via del suo elevato potere colorante. Per questo motivo l’ingrediente è molto apprezzato anche dall’industria alimentare, e le sue caratteristiche distintive sono descritte in questa guida.

  • Curcuma

  • La curcuma è una spezia in polvere che, a causa del suo colore caratteristico, viene talvolta definita come “zafferano delle Indie”. Ricca di aromaticità e in grado di trasformare profondamente ogni ricetta, anche dal punto di vista cromatico, questa spezia è descritta nel dettaglio in questa guida.

  • Disturbi del comportamento alimentare

  • Quando parliamo di disturbi del comportamento alimentare ci riferiamo ad una patologia mentale che riguarda tutta una serie di problemi legati all’alimentazione e, alle situazioni di disagio che si vengono a creare nel rapporto fra l’individuo e il cibo. Un rapporto basato soprattutto sull’ossessione del peso e della propria immagine corporea.

  • Alimentazione degli anziani

  • L’alimentazione degli anziani è un fattore importante per il mantenimento delle funzioni vitali e per conservare un buono stato di salute generale. Infatti, passata una certa soglia di età, il corpo della persona anziana subisce delle modificazioni (rallenta il metabolismo basale e diminuisce la corporatura scheletrica), pertanto non necessità più di grosse fonti di energia, quanto piuttosto di equilibrare gli alimenti, per affrontare al meglio i cambiamenti fisici e dello stile di vita.

  • Carne biologica

  • Le aziende zootecniche biologiche garantiscono la qualità della loro carne biologica e la trasparenza di tutte le fasi dell’intera filiera produttiva: dall’alimentazione degli animali allevati alla qualità dei fabbricati dove essi vivono, dalle cure veterinarie alla possibilità di far pascolare gli animali all’aria aperta, fino alla lavorazione finale della carne.

  • Alimenti OGM

  • Patate, pomodori, fragole, mais, soia, riso, fagioli che nascono nei laboratori ancor prima che negli orti… Si tratta del boom degli alimenti Ogm, ai primi posti nella produzione alimentare di Paesi come gli Stati Uniti, ma che in Italia hanno ancora pochi sostenitori tra produttori, consumatori e associazioni di categoria.

  • Biodiversità alimentare

  • Sono circa 300.000 le specie vegetali riconosciute dall’uomo e presenti sulla Terra di cui circa 30.000 sono considerate potenzialmente commestibili. Queste cifre già fanno capire di per sé la complessa varietà dell’intero ecosistema: la biodiversità alimentare va pertanto tutelata e considerata come un vero e proprio patrimonio di tutta l’umanità.

  • Intervista a Lorenzo Bergami, specialista in scienze dell’alimentazione

  • L’alimentazione è parte integrante della salute e della bellezza del corpo. Oggi abbiamo intervistato Lorenzo Bergami, specialista in scienze dell’Alimentazione. Leggiamo i suoi consigli.

  • A cosa servono le vitamine

  • Tutti parlano di vitamime, e magari spesso a sproposito. Ma quanti sanno davvero quali sono e soprattutto a cosa servono le vitamine? Nel senso di quale effetto benefico anno sull’organismo, su quali organi agiscono, che danni provoca la loro carenza o assenza, quali cibi le contengono e quindi sono importanti nella nostra dieta. Ecco una guida che vi spiega tutto in maniera semplice e chiara.

  • Ipovitaminosi: carenza di vitamine

  • La carenza di vitamine non è tutta dello stesso “genere”. Solitamente si parla di ipovitaminosi quando la vitamina è presente ma in quantità insufficienti per l’organismo. L’avitaminosi, invece, riguarda quei casi, anche se molto più rari, in cui la vitamina è totalmente assente. Da considerare, inoltre, che ogni situazione ha sintomi specifici e propri a seconda del tipo di vitamina presa in considerazione, e può causare diversi disturbi o, addirittura, malattie.

  • Digiuno per dimagrire

  • Digiuno per dimagrire. Perchè no? Apparentemente, il discorso non farebbe una grinza. In fondo il corpo umano è assimilabile a una macchina che per funzionare brucia dell’energia: se l’energia introdotta è pari a zero o comunque è minima c’è poco da fare, le scorte adipose saranno via via intaccate ed otterremo la silhouette flessuosa come un giunco che abbiamo sempre sognato. Ma le cose stanno davvero così?

  • Alimentazione vegetariana

  • Alimentazione vegetariana, cos’è Dunque, innanzitutto cerchiamo di dare una definizione corretta e completa di alimentazione vegetariana, perchè in realtà c’è molta più ignoranza sull’argomento di quanto possiate pensare. Molti si limitano a credere che un’alimentazione vegetariana presupponga semplicemente di eliminare la classica “fettina” di carne e basta: le cose non stanno assolutamente così. Un vegetariano vero e proprio non si limita ad evitare la carne, ma anche il pesce ed i molluschi. Via libera invece gli altri alimenti di derivazione animale come latte e latticini (formaggi), uova e miele. Ma sotto la grande famiglia dell’alimentazione vegetariana esistono anche delle sottofamiglie.

  • Cardamomo

  • Con il termine “cardamomo” si identifica un gruppo di piante native del continente asiatico che da millenni vengono utilizzate per insaporire i cibi e, parallelamente a ciò, anche a scopi curativi. Vero e proprio caposaldo delle tradizioni culinarie orientali, il cardamomo è una spezia che ben si accosta anche alle peculiarità della nostra cucina: ecco come. A voi la guida completa che spiega le caratteristiche del cardamomo.

  • Cannella

  • La cannella è una delle spezie più note e apprezzate in cucina, poiché grazie alla sua versatilità può essere impiegata sia per le ricette dolci che per quelle salate. Se desiderate sapere come si ottiene questo prodotto, quali sono le sue proprietà benefiche e come usarlo in cucina, ecco una guida dedicata a questa profumatissima spezia.

  • Zenzero

  • Proviene dal continente asiatico ed è noto per i suoi numerosi impieghi culinari e terapeutici: stiamo parlando dello zenzero, una spezia apprezzata da migliaia di anni dall’uomo cui è dedicata questa guida. Qui potrete trovare informazioni, curiosità e tanti consigli per i suoi utilizzi in cucina.

  • Cumino

  • Il cumino è una spezia versatile e fragrante che arricchisce il sapore delle ricette conferendo loro un tocco un po’ esotico. Ricavato dai semi di una pianta erbacea, questo ingrediente trova un largo impiego nelle cucine mediorientali ed asiatiche, ma può integrarsi perfettamente anche in quella italiana. Scoprite tutte le caratteristiche del cumino in questa guida.

  • Coriandolo

  • Noto all’umanità sin dal periodo neolitico, il coriandolo è una spezia oggi apprezzata in tutto il mondo per via delle sue caratteristiche organolettiche in grado di esaltare il gusto di ogni preparazione culinaria. Se volete saperne di più sull’origine e sugli impieghi culinari e le caratteristiche del coriandolo, proseguite nella lettura di questa guida.

  • Paprika

  • Il suo colore rosso-aranciato è inconfondibile, così come il sapore che varia dal dolce al leggermente piccante. Stiamo parlando della paprica naturalmente, una spezia molto diffusa soprattutto nelle tradizioni culinarie dei paesi dell’est europeo ma che anche da noi trova numerosi estimatori. Ecco una guida dedicata proprio alle caratteristiche della paprika.

  • Pepe: origine, storia, caratteristiche

  • Il pepe è una spezia conosciuta già nell’antichità, dove veniva utilizzata per le sue proprietà come un vero e proprio medicinale mentre il suo uso come spezia risale alla preistoria, ovviamente nel continente indiano. Dall’India, e più precisamente dalle coste del Malabar, proviene infatti la prima coltivazione di pepe, che in tempi così remoti aveva un valore tale da essere utilizzato come moneta per gli scambi commerciali; era infatti chiamato anche oro nero.

  • Alimentazione biologica

  • Sempre più diffusi sulle nostre tavole, gli alimenti biologici sono considerati da molte persone più sani e nutrienti rispetto alle loro controparti ottenute da agricoltura e allevamento intensivo. Dove finisce la verità e inizia il mito in merito a queste affermazioni? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

  • Situazione degli Ogm in Italia

  • Ben 8 italiani su 10 sono contrari alla coltivazione Ogm in Italia. Questo è quanto sottolinea anche la Coldiretti e le principali motivazioni apportate da consumatori e associazioni di categoria sono quelle di tutelare l’ambiente, salvaguardare la biodiversità e scegliere prodotti e alimenti sani e naturali per la salute dell’uomo.

  • Centrifuga o estrattore di succo? Guida alla scelta

  • In apparenza, sembrano due elettrodomestici identici, sia dal punto di vista del design, sia per il risultato. In realtà, la centrifuga e l’estrattore di succo hanno un funzionamento diverso, che genera dei prodotti diversi. Ecco quali sono le differenze tra i due dispositivi.

  • Estrattore di succo: evoluzione delle centrifughe

  • Nel giro di pochi anni, si è passati dai passaverdure manuali ai frullatori elettrici. Da qualche tempo, la tecnologia ha messo a punto l’estrattore di succo, l’evoluzione delle tradizionali centrifughe per frutta e verdura. Tanti i vantaggi di questo elettrodomestico, ideali per chi segue un’alimentazione vegetariana, vegana o crudista.

  • Centrifughe per alimenti

  • Le centrifughe per alimenti sono degli elettrodomestici che abbondano nelle cucine dei vegetariani, ma soprattutto dei vegani e dei crudisti. Queste categorie, infatti, sono grandi consumatrici di frutta e verdura cruda, che rappresentano un vero toccasana per il benessere dell’organismo.

  • Apericena, l’aperitivo cenato

  • Anche il cibo e le bevande seguono le mode ecco allora che oggi è di gran tendenza l’apericena, un appuntamento serale nei locali che permette di gustare stuzzichini di vario tipo accompagnati da analcolici, succhi o altre bevande, tutto rigorosamente in compagnia di amici, colleghi o di nuove conoscenze.

  • Come conservare alimenti e cibi

  • La conservazione degli alimenti è un aspetto fondamentale per garantire il mantenimento delle proprietà nutritive, l’igiene, la sicurezza alimentare e la salute del consumatore. Anche nelle case, nelle dispense, nei frigoriferi o nel trasporto dei cibi è pertanto bene seguire alcuni accorgimenti utili. Vediamo quali.

  • Additivi alimentari minori: gas, esaltatori, agenti

  • Nella vasta gamma degli additivi alimentari, oltre alle categorie principali alle quali il nostro sito dedica intere guide specialistiche, esistono anche numerose tipologie che potremo definire “minori”, ma non certo per importanza o diffusione, bensì perchè ciascuna di esse contiene solo poche sostanze. Parliamo, ad esempio, dei vari tipi di “agenti”, dagli antischiumogenia quelli di rivestimento, così come degli antiagglomeranti o degli esaltatori di sapidità, fino a gas e propellenti. Vediamoli insieme e scopriamo quali di essi possono essere pericolosi per la nostra salute.

  • Additivi alimentari da evitare

  • Nella vasta gamma di sostenza chimiche che vengono mescolate agli alimenti che finiscono sulla nostra tavola, dette additivi alimentari, ci sono le quattro categorie specifiche degli emulsionanti, stabilizzanti, addensanti e gelificanti. Ciascuno, come spiega il termine stesso, ha un ben determinato compito, che generalmente è riferito al mantenimento di un preciso stato fisico e solido. Vediamo a cosa servono, quali sono e soprattutto quali rischi comporta la loro assunzione per la nostra salute.

  • Edulcoranti / dolcificanti da evitare

  • Gli edulcoranti sono additivi alimentari che vengono aggiunti al prodotto allo scopo di renderne più dolce ed appetibile il sapore e possono, allo stesso tempo, svolgere anche un’azione conservante. Come tutti i prodotti della chimica i sintesi offrono indubbi vantaggi sul momento, ma presentano anche rischi e possono provocare danni alla salute, sia sul breve che sul lungo periodo. Vediamo assieme quali sono e cosa possono causare.

  • Red Bull: effetti e rischi

  • Red Bull ha scritto la storia degli energy drink e attualmente è la bevanda più popolare e venduta sul mercato, del quale detiene una percentuale pari a circa il 70%. Oltre ad essere una bevanda stimolante, è entrata nell’immaginario collettivo come un vero e proprio “stile di vita” e, grazie al marketing ed alla pubblicità, il suo successo non sembra doversi arrestare. Scopriamo in questa guida come è nata la Red Bull, quali sono i suoi ingredienti e cosa la rende tanto speciale, ma anche quali sono gli effetti sulla salute e i potenziali rischi.

  • Snack al cioccolato: confronto tra sei barrette

  • Chi non conosce le barrette snack al cioccolato che rispondono a nomi ormai entrati nella quotidianità collettiva come Lion, Kit Kat, Twix, Bounty, Mars, Snickers? Praticamente tutti noi, grandi e piccoli, abbiamo assaggiato almeno una volta una di loro. Ma non tutti sappiamo bene cosa contengono, quali sono gli ingredienti e soprattutto quali gli effetti che possono avere sulla nostra salute, soprattutto se mangiati spesso e in quantità. Abbiamo messi a confronto per voi i sei snack più celebri e diffusi in Italia.

  • Barrette al cioccolato: calorie e valori nutrizionali

  • Gli snack a base di cioccolato sono una tentazione a cui pochi riescono a resistere. Si possono acquistare ovunque, dal bar alla tabaccheria, dall’autogrill al supermercato. Spesso li vediamo come un piccolo ‘premio’ da concederci ogni tanto, o come spezzafame fra un pasto e l’altro; più frequentemente, tuttavia, sono i bambini ed i ragazzi ad esserne i consumatori più incalliti. Ma quali sono ingredienti e gli effetti sulla salute derivanti dal consumo frequente di queste deliziose barrette? Scopriamolo assieme.

  • Pane o crackers: quale scegliere?

  • Alimentarsi in modo corretto è una tematica sempre più sentita nel campo dell’alimentazione, e conoscere le caratteristiche dei cibi che tutti i giorni portiamo in tavola è fondamentale per la nostra salute. Pane e crackers sono cibi comuni sulla tavola di tutti i giorni, e per questo è bene conoscere le loro caratteristiche: un confronto che non è affatto scontato, ma che mette in evidenza importanti differenze e fornisce indicazioni utili a chi vuole seguire una dieta sana ed equilibrata.

  • Zucchero: bianco raffinato o di canna

  • La parola “zucchero” deriva dal termine arabo zukkar, e identifica un prodotto indispensabile nella nostra vita di tutti i giorni. In commercio si trova sotto forma di due principali tipologie di prodotto: lo zucchero bianco e lo zucchero di canna. Sono moltissime le teorie che mistificano un particolare tipo di zucchero per esaltarne un altro, ma quanto sono veritiere e scientificamente basate queste informazioni? Scopriamo in questa guida le caratteristiche di entrambi i tipi di zucchero, e le loro implicazioni a livello nutrizionale e della nostra salute.

  • Olio d’oliva o di burro?

  • Prodotti profondamente diversi ma con scopi analoghi: preparare, condire ed insaporire i cibi. Ecco un confronto fra olio di oliva e burro, condimenti popolarissimi nella nostra cucina: quale fra i due condimenti è da preferire? Vediamo questa sfida a colpi di caratteristiche nutrizionali e…vinca il migliore!

  • Cibi integrali o raffinati: quali preferire

  • I cibi integrali rappresentano una porzione sempre più ampia nel panorama di scelta del consumatore, affiancandosi e fornendo alternative “salutari” ai cibi prodotti con cereali raffinati. Negli ultimi anni è stata soprattutto la grande attenzione rivolta verso le tematiche del benessere e della salute che ha determinato la riscoperta di questi cibi, caduti nell’oblio durante il boom economico. Integrale o raffinato, dunque? Scopriamo in questo confronto luci ed ombre di entrambe le tipologie di prodotto.

  • Come fare il pane in casa

  • Una utile guida alla scoperta del cibo più importante della nostra cucina: il pane. Ma anche un articolo di approfondimento per imparare a conoscerlo, ad apprezzarlo, e soprattutto a farlo in casa, riscoprendo vecchie tradizioni – o nuove tecnologie – e risparmiando anche parecchi euro. E non bisogna dimenticare che fare da soli in casa il pane permette di sapere bene cosa si mangia, perchè non sempre i prodotti commerciali ci danno garanzie su ingredienti, composizione, additivi e lavorazione!

  • Additivi alimentari: antiossidanti e regolatori di acidità

  • Gli antiossidanti sono additivi alimentari che, aggiunti al prodotto, impediscono l’ossidazione di diverse molecole contenute nel cibo, ossidandosi essi stessi oppure inibendo le stesse reazioni chimiche di ossidazione. I regolatori di acidità sono invece sostanze il cui scopo è mantenere l’alimento entro certi limiti di pH, ottimali per la sua conservazione: si può dunque trattare di molecole che rendono più acido o più basico l’alimento cui vengono aggiunte.

  • Coloranti alimentari da evitare

  • I coloranti alimentari sono sostanze utilizzate per conferire una particolare tonalità di colore al prodotto, rendendolo perciò più attraente e appetibile per il consumatore. Sfortunatamente, come per i conservanti non si tratta di sostanze del tutto innocue, soprattutto perchè la maggior parte di esse proviene dalla chimica di sintesi e non dalla natura. Se è impossibile evitare di assumerle, dato che sono praticamente ovunque nei cibi confezionati, è almeno possibile sapere cosa sono, a dispetto del fatto che sulle confezioni vengono indicati solo con delle sigle.

  • Conservanti alimentari da evitare e rischi per la salute

  • I conservanti sono additivi alimentari che, aggiunti al prodotto, ne permettono una migliore conservazione nel tempo, mantenendone le caratteristiche inalterate ed impedendo lo sviluppo di microorganismi e muffe. Naturalmente, come tutti i prodotti della chimica hanno benefici e ma anche effetti collaterali sulla salute dell’uomo.

  • Scala di Scoville per la piccantezza

  • Che il peperoncino sia piccante è cosa nota, ma esiste un modo di misurarne in modo “scientifico” l’intensità? Se empiricamente è possibile distinguere un peperoncino più o meno piccante, esiste anche una modalità di misura ben precisa: la Scala di Scoville, cui abbiamo interamente dedicato questo articolo .

  • Salsa Tabasco

  • La “Tabasco” è una popolare salsa inventata sul finire dell’Ottocento negli Stati Uniti. La particolarità di questo prodotto è data dall’impiego del peperoncino, che viene fatto fermentare a lungo (per ben tre anni) sino ad ottenere un prodotto aromatico ma soprattutto piccante. Vi offriamo quindi un articolo di approfondimento sulle modalità di produzione e sulle caratteristiche della salsa Tabasco, e un suggerimento per la sua preparazione “casalinga”.

  • Raschera DOP

  • Il Raschera è uno squisito formaggio piemontese a Denominazione di Origine Protetta (DOP) che, per via delle sue caratteristiche, è grandemente apprezzato non solo come prodotto da tavola ma anche come ingrediente in cucina. In questa guida scopriremo la storia, le caratteristiche, le modalità di produzione e i consigli per il consumo del Raschera DOP, prodotto caseario dall’antica tradizione ottenuto solo con latte di prima qualità.

  • Ricotta di Bufala Campana DOP

  • La Ricotta di Bufala Campana è un prodotto a Denominazione di Origine Protetta legato a doppio filo con un’altra eccellenza tipica prodotta nel meridione d’Italia, ovvero la Mozzarella di Bufala Campana. In questa guida scopriremo le caratteristiche e le modalità di produzione di questa particolare ricotta la cui consistenza e sapore non hanno eguali nel panorama dei prodotti lattiero caseari.

  • Latte

  • Il latte è il primo alimento che assaggiamo nel corso della nostra esistenza e mentre alcuno lo abbandonano crescendo, sono tanti quelli che continuano a berlo per tutta la vita. Ricco di acqua e nutrienti come proteine, vitamine, minerali, grassi e zuccheri, il latte potrebbe rivendicare il titolo di “principio di vita”. È sempre stato declamato da generazioni di medici e nutrizionisti tanto che tutt’oggi se ne consiglia l’uso quotidiano a tutte le età.

  • Latte crudo

  • Il latte crudo che possiamo acquistare, sia alla spina che imbottigliato, nelle apposite “capannine” ha il grande pregio di provenire da una filiera corta: le fasi di vita del prodotto sono rappresentate, infatti, solo da allevamento, mungitura, trasporto e vendita.

  • Formai de Mut dell’Alta Valle Brembana DOP

  • Il Formai de Mut dall’Alta Valle Brembana è un formaggio bergamasco a Denominazione di Origine Protetta che ancor oggi, d’estate, viene prodotto negli alpeggi delle Alpi Orobie. Le eccellenti caratteristiche organolettiche di questo prodotto fanno del Formai de Mut un formaggio ideale sia per la tavola che in cucina. In questa guida ne scopriremo le origini e la storia, le complesse modalità di produzione e apprenderemo tutti i preziosi consigli per riconoscerlo dalle imitazioni e per gustarlo al meglio, abbinandolo in maniera corretta.

  • Montasio DOP

  • Il Montasio è un prodotto a marchio DOP che appartiene alla amplissima “famiglia” dei formaggi alpini. Prodotto solo in Friuli Venezia Giulia e in parte del territorio veneto, questo formaggio viene commercializzato in quattro diverse tipologie che variano in base al loro grado di stagionatura. Scopriamo in questa guida le origini e le caratteristiche del formaggio Montasio, come viene prodotto e quali sono i modi migliori per gustarlo.

  • Pranzo e cena di Natale

  • In Italia il Natale è la festa per eccellenza, un momento straordinario che si trascorre in casa, assieme alla famiglia e ai propri cari; la consuetudine, generalmente rispettata, vuole che ci si riunisca attorno a una bella tavola imbandita per l’occasione con piatti e dolci della tradizione natalizia, che oltre ad avere elementi comuni a tutto il paese, offre una miriade di specialità e varianti regionali e locali. In ogni regione italiana ci sono piatti tradizionali per la cena della Vigilia, o per il pranzo e la cena del 25 dicembre, ma soprattutto dolci.

    Vediamo quali sono le tradizioni culinarie più diffuse e come le famiglie italiane fanno spesa e cosa portano in tavola.

  • Taleggio

  • Formaggio dalle origini antiche e depositario della sapiente tradizione casearia delle alpi bergamasche, il Taleggio è un formaggio ovunque apprezzato per il suo gusto inconfondibile e per la sua grande versatilità in cucina.

    Scopriamo dunque le origini del Taleggio e le sue particolarissime modalità di produzione, retaggi del passato nei quali si racchiude il segreto dell’eccezionale qualità di questo formaggio.

  • Fontina Valdostana

  • Eccellenza della produzione agroalimentare della Valle d’Aosta, la Fontina Valdostana da secoli attraversa la storia di questa regione. Prodotta con materie prime di assoluta qualità ed unicità e caratterizzata da un procedimento produttivo accurato e sapiente, questo formaggio riscuote un successo incontrastato grazie alla sua morbidezza ed al suo sapore, uniti ad una grande versatilità in cucina.

    Scopriamo dove nasce la Fontina Valdostana, come viene prodotta ed i suggerimenti per sceglierla e gustarla al meglio.

  • Casciotta d’Urbino

  • La Casciotta di Urbino, conosciuta anche col nome ‘Formaggio di Urbino’, è uno di quei prodotti tipici italiani tutto da scoprire: poco familiare forse alla maggior parte di noi, questo squisito formaggio vanta tuttavia una storia antica fatta di tradizione, sapienti lavorazioni e contatto stretto con la natura. Ancor oggi la Casciotta di Urbino viene prodotta con metodi tradizionali, ed è nella semplicità che è racchiuso il suo segreto. Ecco una guida su questo prelibato formaggio marchigiano, che conquista sin dal primo assaggio.

  • Caciocavallo Silano

  • Tipico prodotto della tradizione agroalimentare del sud Italia, il Caciocavallo Silano è un vero e proprio concentrato di sapori, profumi e tradizioni che affondano le proprie radici nei millenni passati. Saporito e profumato, dall’aspetto inconfondibile e dai mille usi in cucina, questo formaggio è fra le basi dell’alimentazione mediterranea, che viene sempre più apprezzato sia nel in Italia che all’estero. Scopriamo in questa guida come viene prodotto e le caratteristiche di questo fiore all’occhiello della traduzione casearia del Mezzogiorno.

  • Canestrato Pugliese

  • Prodotto in una territorio dall’estensione limitata ed unico formaggio ad avere ottenuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta, il Canestrato Pugliese è uno di quei formaggi di nicchia che rappresentano l’eredità di tradizioni risalenti ad un passato molto remoto. Saporito e gustoso, il Canestrato di Puglia regala sensazioni uniche al palato: scopriamo in questa guida dove nasce e quali sono le sue caratteristiche così peculiari, e quali sono i suoi usi sulla tavola.

  • Quartirolo Lombardo

  • Il Quartirolo Lombardo è un formaggio relativamente poco pubblicizzato, ma che conquista sin dal primo assaggio. Il suo sapore leggermente acidulo e piacevolmente aromatico lo rendono un prodotto ottimo per il consumo da solo, ma anche all’interno di piatti complessi. Scopriamo l’origine e le caratteristiche uniche di un prodotto caseario che vanta mille anni di storia e tutt’oggi rappresenta uno dei formaggi più tipici della Lombardia.

    Origini del Quartirolo Lombardo

    Sembra che questo cacio, o più precisamente un suo antenato, venisse prodotto già intorno all’anno mille nel territorio compreso fra la pianura padana e le vallate prealpine della bergamasca e del lecchese. In questa zona era usanza, così come in molte altre aree montane, portare il bestiame all’alpeggio in montagna nei mesi estivi, per poi fargli trascorrere l’inverno nelle stalle a quota più bassa.

  • Gorgonzola

  • Cremoso e dolce, oppure piccante e saporito: il Gorgonzola è un formaggio apprezzato per il suo inconfondibile sapore e per la sua estrema versatilità in cucina, anche se certamente il suo odore molto forte e intenso può dare fastidio a qualcuno.

    Si tratta di un vero e proprio “patrimonio” gastronomico italiano, le cui origini risalgono a più di mille anni fa: scopriamo insieme le caratteristiche del Gorgonzola, le sue origini e i mille usi che se ne possono fare in cucina.

  • Grana Padano

  • L’affascinante storia del Grana Padano comincia più di mille anni fa, e da allora le metodologie di produzione si sono mantenute più o meno invariate nel corso dei secoli.

    Gustare un pezzo di questo formaggio è come fare un tuffo indietro nella storia: ecco una guida al Grana Padano, eccellenza della gastronomia italiana le cui caratteristiche organolettiche e nutritive lo rendono un alimento sano e nutriente, estremamente versatile in cucina e voce fondamentale dalle tradizioni culinarie del nostro paese.

  • Parmigiano Reggiano

  • Il Parmigiano Reggiano è forse il formaggio italiano più conosciuto al mondo: si tratta di un prodotto straordinario, dal gusto fragrante e generoso, che i pur numerosissimi tentativi di imitazione non sono mai riusciti a scalfire.

    Scopriamo dunque le caratteristiche di questo formaggio che vanta una storia di oltre nove secoli, nei quali tradizione ed innovazione viaggiano di pari passo e ci regalano un prodotto unico, gustoso, sano e nutriente.

    Origine del Parmigiano Reggiano

    Il Parmigiano è un formaggio la cui storia è indissolubilmente legata al territorio padano emiliano compreso fra Appennini e fiume Po. Ed è una storia di tutto rispetto: sin dal XII secolo, infatti, si ha testimonianza della produzione di un formaggio a pasta dura prodotto con latte vaccino che, da allora, è rimasto praticamente immutato nella forma e nella sostanza.

  • Asiago

  • Prodotto nelle due tipologie “fresco” o “pressato” e “stagionato” o “d’allevo”, il formaggio Asiago è un prodotto d’eccellenza del nordest alpino. Saporito e dalla grande versatilità in cucina, questo formaggio è fra i più apprezzati del panorama italiano: scopriamo dunque le sue origine, le sue caratteristiche organolettiche e nutritive e come gustarlo al meglio.

    Origini e zona di produzione

    L’Asiago è formaggio a pasta semicotta prodotto con latte vaccino, proveniente dal territorio delle province di Vicenza e di Trento, e dalle zone limitrofe delle province di Padova e Treviso. Il nome di questo formaggio deriva dalla zona geografica dell’Altopiano di Asiago, detto anche Altopiano dei Sette Comuni, situato in provincia di Vicenza.

  • Proprietà e valori nutrizionali dell’anguria

  • Il gusto fresco ed il profumo gradevolissimo dell’anguria sono uno dei veri e propri simboli dell’estate. Quando fa caldo non c’è niente di più dissetante e rinfrescante di una bella fetta di anguria, dolce e succosa, che oltre a reidratare l’organismo apporta anche sostanze utili come sali minerali, antiossidanti e vitamine. In questa guida interamente dedicata alle caratteristiche nutrizionali dell’anguria scopriremo tutto quello che questo colorato frutto dona al nostro organismo.

  • Latte: di mucca o di soia?

  • Meglio il latte di mucca o quello di soia? La domanda rimbalza da un capo all’altro della rete, dividendo letteralmente il pubblico fra i cultori della tradizione del latte vaccino e i sostenitori del latte di soia. Ma chi ha ragione, ammesso che una ragione esista? Attraverso questo confronto – realizzato su rigorose basi scientifiche – cerchiamo di comparare le caratteristiche del latte vaccino e di quello di soia, e tutte le loro implicazioni nei confronti della nostra salute e dell’ambiente.

  • Etichette degli alimenti: come leggerle

  • Prima di acquistare un prodotto, ci viene sempre consigliato di leggerne accuratamente l’etichetta. Ma come si fa, che voci dobbiamo controllare e a cosa dobbiamo fare attenzione? Ecco una guida alle informazioni contenute nelle etichette dei prodotti alimentari.

  • Nutella e salute

  • Chi non conosce la Nutella? Fiore all’occhiello del made in Italy che, da decenni, riscuote un successo sempre crescente, la Nutella è uno di quei pochi prodotti ad essere universalmente amati ed apprezzati. Piace a tutti: grandi e piccini, uomini e donne, buongustai e persone di poche pretese culinarie, italiani e stranieri. Come ben si sa, purtroppo, si tratta di un alimento ben lontano da un’idea di salubrità, se consumato frequentemente ed in quantità non moderate: troppi grassi e troppi zuccheri. Ecco un’inchiesta, fra luci ed ombre, sulla crema spalmabile forse più famosa del mondo.

  • Erbe aromatiche

  • Le erbe aromatiche sono un prezioso alleato in cucina: ne bastano piccole quantità per rivoluzionare sapori e profumi di qualsiasi piatto, rendendolo invitante e gustoso. Queste erbe sono da sempre utilizzate non solo per le loro proprietà aromatizzanti, ma anche a scopo terapeutico: buone, dunque, sia per le nostre papille gustative che per la salute. In questa guida apriremo una finestra sulle principali varietà di erbe aromatiche coltivate ed utilizzate, scoprendo le loro caratteristiche distintive, il loro utilizzo in cucina e le loro peculiari proprietà terapeutiche.

  • Frutta esotica “minore”

  • Ananas, noce di cocco, banana sono frutti di origine tropicale che, pur arrivando da terre lontane, sono diventate ormai parte integrante delle nostre abitudini di consumo. Lo stesso non si può dire di altre varietà di frutta esotica che sono rimaste decisamente più marginali: carambola, durian, kumquat, rambutan sono nomi che poco si sentono in giro, ma sotto ai quali si nascondono frutti straordinari dai profumi e dai sapori. Ecco una guida sulla cosiddetta frutta esotica “minore”, veri e propri capolavori della natura da scoprire e valorizzare.

  • Frutta esotica

  • Sino a qualche anno fa la frutta esotica che si poteva trovare in commercio era rappresentata da un gruppo di prodotti non troppo numeroso: ananas, banane, noci di cocco e pochi altri. Oggigiorno, grazie alle sempre più moderne tecniche di conservazione ed alle modalità di trasporto veloci ed efficienti, sono decine le tipologie di frutti di origine esotica disponibili per il consumo. Frutti ricchi di profumi e sapori insoliti, con nomi talvolta bizzarri e decisamente esotici. Vediamo in questa guida quali sono e che caratteristiche presentano questi frutti che arrivano da lontano.

  • Pera: le varietà

  • La pera è uno dei frutti più apprezzati dal consumatore, che si può gustare a partire dai mesi più caldi dell’anno (grazie alla presenza delle varietà cosiddette “estive”) sino al pieno inverno, quando invece si trovano i frutti delle varietà “invernali”. Le pere non sono solo ottime alleate della salute grazie a vitamine, fibre e sali minerali in esse contenuti, ma rappresentano anche un ingrediente di base per la preparazione di succhi, marmellate e numerose ricette sia dolci che salate. Ecco una guida sulle principali varietà commerciali di pera presenti sul mercato italiano.

  • More

  • Le more sono frutti prodotti dal rovo, pianta probabilmente più conosciuta in qualità di infestante piuttosto che nelle sue varietà commerciali. Eppure, nonostante si tratti di un frutto marginale e tendenzialmente sottovalutato, la mora è uno squisito prodotto del sottobosco ricco non solo di sapore e profumo, ma anche di sostanze utili per il benessere e i cui usi terapeutici sono noti sin dall’antichità. In questa guida scopriremo le caratteristiche delle more e delle piante dalle quali si ottengono, nonché i loro usi plurimi in cucina ed in erboristeria.

  • Mirtilli

  • Piccole bacche di colore violaceo o blu scuro, ma esistenti anche in una varietà rossa, i mirtilli sono un frutto del sottobosco la cui importanza è certamente marginale rispetto ad altri tipi di frutta. Eppure i mirtilli sono una vera e propria miniera di sostanze utili per il benessere e la salute, nonché ottimi ingredienti per numerose ricette sia dolci che salata. Ecco una guida sul mirtillo, sulle sue caratteristiche e sui suoi utilizzi sia in cucina che in erboristeria.

  • Frutti di bosco

  • Profumatissimi, saporiti, ricchi di vitamine, antiossidanti e minerali: i frutti di bosco, oltre ad essere graditi praticamente a tutti, sono anche un toccasana per la salute. Mirtilli, ribes, sambuco, fragoline di bosco, uva spina, more, lamponi: ecco una guida sui frutti del sottobosco, veri e propri doni della natura che crescono spontaneamente nelle zone naturali del nostro Paese. Ma che vengono anche coltivati, e che grazie alle moderne metodologie di conservazione possono arrivare sulle nostre tavole in qualunque periodo dell’anno.

  • Frutta secca

  • Mandorle, noci, arachidi, nocciole, ma anche fichi, uvetta, mele. Stiamo parlando di tutte quelle varietà alimentati conosciute con il nome di “frutta secca”. Ma quali sono le caratteristiche e le proprietà di questi prodotti, che effetti hanno sulla salute? E sulla linea faticosamente conquistata in palestra? Scopriamoli insieme!

  • Dieta vegana

  • Il rispetto per la vita animale in tutti gli ambiti, inclusa la cucina e l’alimentazione: questa in sostanza la filosofia vegan. Quando si parla di dieta vegana, quindi non si tratta solo di un tipo specifico di alimentazione, ma anche e soprattutto di una filosofia e uno stile di vita ben precisi, improntati al massimo rispetto etico verso il mondo animale e verso il proprio corpo. Vediamo quindi insieme quali sono i principi e cosa prevede di portare a tavla l’alimentazione vegana.

  • Carne: consigli per sceglierla

  • La carne è uno degli alimenti alla base della nostra dieta, nonché uno dei più diversificati presenti sul mercato. Vediamo quali sono e come si impara a scegliere correttamente i diversi tipi di carne, selezionandoli tra quelli presenti nei negozi e nelle macellerie, e distinguendo i vari tagli per qualità e freschezza.

  • Dieta macrobiotica

  • Il termine “macrobiotico” è di etimologia greca, e deriva precisamente dall’unione di due vocaboli, ‘makros‘ (grande) e ‘bios‘ (vita): il significato letterale del termine è “tecnica per una lunga vita”. La dieta macrobiotica ricalca l’equilibrio esistente fra Yin e Yang, ovvero le due forze antagoniste ma complementari che secondo la filosofia cinese regolano l’universo: un’alimentazione che segue le regole universali non può quindi che avere effetti benefici sull’organismo di chi la pratica garantendo, appunto, una “lunga vita”.

  • Recioto di Soave

  • Nella zona delle colline veronesi si produce un vino depositario di una sapienza più che millenaria: il Recioto. Prodotto dalla pigiatura di grappoli selezionati e fatti appassire naturalmente fino ad inverno inoltrato, il Recioto è un vino che conquista grazie al suo sapore fruttato, intenso ed aromatico, che soddisfa i palati più raffinati così come quelli meno esperti. Ecco dunque una guida sul Recioto di Soave, che si colloca fra le migliori produzioni di Recioto.

  • Uova: scelta e conservazione

  • In Italia ne consumiamo ben dodici miliardi all’anno: sono uno dei cibi più semplici ed economici, ma si prestano ad un’enorme varietà di preparazioni. Possono essere consumate sia da sole che essere utilizzate per la preparazione di qualsiasi genere di piatto, dall’antipasto al dolce. Stiamo parlando delle uova, che una volta erano la fonte principale di proteine per le persone più povere, ma che non hanno mai visto un calo nei consumi proprio per la loro insostituibile versatilità. Come scegliere dunque le uova di miglior qualità? E come interpretare i ‘misteriosi’ codici stampigliati sul loro guscio?

  • Pane

  • Il termine pane deriva dal latino panis e non è una sorpresa che gli antichi romani lo conoscessero e producessero secoli fa, da buongustai quali erano. E non sono neanche stati i primi, in quanto sembra che questo impasto di acqua e farina abbia sempre esercitato una forte attrattiva sull’uomo, fin dai primi passi dell’umanità, probabilmente perché semplice da preparare.

  • Barrette dietetiche

  • Un tempo le barrette dietetiche venivano guardate con sospetto, come potenziali fonti di malessere fisico, deperimento organico e, sostanzialmente, ‘robaccia’ non meglio identificata che andava a sostituire il pasto della gente fissata con la linea. Poi i tempi sono cambiati.

    Se questo accadeva infatti all’inizio, quando le barrette fecero la loro comparsa sulla scena del mercato, oggi la situazione è ben diversa, perché ‘loro’ trionfano ormai dappertutto, ma in particolare nei banchi dei supermercati.

  • Cibi congelati: precauzioni e consigli

  • Fino a pochi decenni fa il problema della conservazione dei cibi affliggeva ancora la società esattamente come nei tempi storici più remoti. La diffusione dell’energia elettrica e l’invenzione dei congelatori consentirono di conservare le derrate alimentari su larga scala, secondo il metodo conosciuto più semplice ed antico: il freddo. Surgelati e prodotti congelati rientrano ormai nella nostra routine quotidiana; esistono tuttavia tanti piccoli accorgimenti, di cui spesso non siamo al corrente, che consentono di conservare correttamente gli alimenti.

  • Come riconoscere il pesce fresco

  • Il pesce è un alimento di fondamentale importanza per la nostra alimentazione, ed è possibile acquistarlo in innumerevoli luoghi: pescherie, supermercati, negozi specializzati, mercati di rione. Occorre però prestare attenzione a cosa acquistiamo, per assicurarci di consumare un prodotto di qualità: ecco alcuni suggerimenti per imparare a riconoscere il pesce di miglior freschezza e qualità. (N.B. per semplicità, con il termine “pesce” si intendono sia le specie ittiche che i molluschi ed i crostacei).

  • Pesce fresco: stagionalità

  • Così come i prodotti legati alla terra, come frutta e verdura, anche il pesce ha i suoi ritmi stagionali. Per via delle fasi del ciclo vitale o delle migrazioni, infatti, la disponibilità di pesce varia a seconda del periodo dell’anno, e le nostre scelte alimentari dovrebbero tener conto di queste variazioni cicliche. Per alcune specie ittiche la pesca è addirittura vietata per consentirne la riproduzione, e in molti casi nei quali il pesce “selvatico” non è disponibile, l’acquacoltura entra in gioco approvvigionando il mercato di prodotti di allevamento.

  • Cosa si mangia da McDonald’s

  • Tutti conoscono Mc Donald’s. Poi si può amare oppure odiare, ma si tratta di un marchio che non conosce barriere linguistiche, si pronuncia nello stesso modo in tutto il mondo e in tutto il mondo vanta un numero imprecisato di estimatori e detrattori. Si tratta comunque di cifre elevatissime e di una presenza a livello planetario che ha reso Mc Donald’s un successo ‘a prescindere da’, perché non esiste nient’altro di simile, almeno nel settore alimentare. Ma, esattamente, cosa si mangia da McDonald’s? Scopriamolo con questa nostra guida.

  • Frutta e verdura: consigli per una scelta di qualità

  • Secondo i nutrizionisti, la salute passa anche attraverso il consumo giornaliero di almeno cinque porzioni fra frutta e verdura. Ricchi in fibre, vitamine e sali minerali, dall’elevato potere saziante e dissetante ma poveri di calorie e grassi, gli alimenti di origine vegetale possono essere un prezioso alleato per la nostra salute. E, come per qualsiasi altro prodotto, si possono prestare piccoli accorgimenti per scegliere frutta e verdura di qualità.

  • Kebab: calorie, rischi alimentari e dieta

  • Il kebab, piatto a base di carne, rapido e facile da mangiare in strada, proviene dal Medio Oriente e sta conquistando le nostre abitudini alimentari, soprattutto nelle grandi città. Ma quali sono i rischi per la salute e per la dieta che questo cibo non italiano provoca? I rischi ci sono e sono rilevanti, per questo motivo è bene essere informati e attenti. la nostra guida vi informa sui pericoli per la salute e per la dieta che possono derivare dal consumo di kebab.

  • Cos’è il Kebab

  • Compagno delle pause pranzo o di cene veloci, il kebab, piatto di origine mediorientale, si è da tempo radicato saldamente nelle preferenze alimentari del nostro Paese. Ormai rivale indiscusso dei pranzi economici e fuori casa per antonomasia, come la pizza al taglio o il panino imbottito, il kebab offre la possibilità di saziarsi con pochi euro. Una pietanza gustosa ed economica, alla cui tentazione però è meglio non cedere troppo spesso.

  • Sushi: rischi alimentari e pericoli

  • La diffusione del sushi ha avuto una grande accelerazione negli ultimi anni anche nel nostro Paese. Qualsiasi cittadina, anche di piccola grandezza, può ormai vantare la presenza di almeno un ristorante giapponese o sushi bar, e il numero di appassionati della cucina del Sol Levante è ormai una piccola moltitudine. Ma quali ombre nasconde il fenomeno ormai diventato “di culto” del sushi? Quali sono i rischi e i pericoli legati al suo consumo? Quali le precauzioni da adottare nella scelta del cibo e del locale dove mangiarlo?

  • Mangiare il sushi

  • Ha avuto un enorme successo nel mondo occidentale, ma le sue origini vanno ricercate nell’estremo oriente. Il Giappone si è conquistato un posto di rilievo sulle nostre tavole grazie ad una creazione che, pur nella semplicità dei suoi ingredienti, ha avuto modo di conquistare i palati di milioni di persone: stiamo parlando del sushi. Ma cos’è in effetti questo piatto ormai divenuto celebre in Italia come la pizza? Di cosa è composto? Come si cucina e come si mangia, ma soprattutto, quali e quante varietà ne esistono?

  • Agricoltura: la filiera corta

  • Negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede un nuovo approccio al consumo, il cosiddetto “km zero”, la cui attenzione primaria è focalizzata sulla filiera di provenienza dei prodotti. Non solo, quindi, si fa la spesa con un occhio al portafoglio, ma si tende a scegliere in modo consapevole, orientando le proprie preferenze su prodotti di provenienza locale.

  • Data di scadenza degli alimenti

  • Non prestate troppa attenzione alle date di scadenza che trovate sulle confezioni di alimenti e prodotti. Le diciture “Consumare preferibilmente entro il…” o “Da vendersi entro il…” hanno davvero poco significato. Non stanno affatto a aisgnificare che fino a quel giorno il prodotto è commestibile e il successivo diventa velenoso. Oppure che nell’arco delle 24 ore le sue qualità precipitano sino a renderlo immangiabile. Scopriamo dunque insieme la verità sulla data di scadenza dei prodotti, che si trova impressa sulla confezione e sull’etichetta.

  • Cosa sono gli OGM

  • Il termine OGM è entrato oramai nel nostro vocabolario comune. Se ne sente spesso parlare a proposito di cibi ed alimenti, spesso spaventano ma raramente si sa veramente di cosa si tratta. Gli Organismi Geneticamente Modificati sono promossi e prodotti con grande entusiasmo dalle multinazionali del settore, ma sono trattati “con le pinze” dalle autorità pubbliche statunitensi ed europee, e oggetto di grande diffidenza da parte dei consumatori. Vediamo di addentrarci in questo mondo misterioso per capire di cosa si tratta.

    OGM sigla misteriosa?

    Iniziamo col dire che il termine è l’acronimo di Organismo Geneticamente Modificato e indica un organismo vivente che è stato sottoposto ad una modificazione genetica tramite delle tecniche di ingegneria genetica, note agli esperti del settore come tecniche di dna ricombinante. Si tratta di un sistema con il quale alcune molecole di DNA vengono ricombinate in vitro per dare origine ad un nuovo gene, il quale, in un secondo momento, viene inserito in un altro organismo vivente o meno.

  • Tè verde

  • Il tè verde spesso viene identificato come una bevanda in grado di ‘far dimagrire’, e in un certo senso può essere di aiuto in una dieta ipocalorica, ma sono tante e diverse le sue proprietà che per elencarle tutte ci vorrebbe… una delle nostre guide! Scopri tutto quello che c’è da sapere su the verde, il principe dell’Asia, semplicemente continuando a leggere!

  • Acqua minerale

  • L’acqua non è tutta uguale! L’acqua minerale non è solamente ‘acqua’, ma una preziosa fonte di salute per il nostro corpo. Bere acqua è importante così come è importante saper scegliere l’acqua minerale giusta tra la moltitudine di marche e di categorie presenti sul mercato. Continua a leggere per imparare a distinguere i diversi tipi di acqua minerale, per trovare quella giusta per te!

  • Fast food

  • Fast food: pronti? Si mangia! La tradizione del fast food affonda le sue radici nel continente nordamericano ma si è diffusa tanto rapidamente da essere diventata una moda praticamente in ogni angolo del mondo, nonostante il fatto che tutti ormai sappiano che è un tipo di alimentazione abbastanza dannosa a livello nutrizionale e di salute in generale. Approfondisci l’argomento continuando a leggere!

  • Guida alle spezie

  • Solo a nominarle, le spezie ci portano alla mente aromi intensi ed evocative visioni di un ricco, opulento e misterioso oriente, ricco di leggende, religioni e antichissimi miti ormai sepolti dalla sabbia del tempo. Un Oriente che affonda le sue radici lontano nel tempo, secoli prima di Cristo, quando il mondo era illuminato dalla cultura e dalla sapienza della civiltà babilonese e l’Egitto retto dai Faraoni.

  • Prodotti del commercio equo solidale

  • Per parlare dei prodotti del commercio equo solidale, ma anche sapere da dove vengono e cosa sono, bisogna obbligatoriamente fare una premessa generale e illustrare per sommi capi cos’è questo tipo di commercio “etico”. La premessa generale è dettata dal fatto che ogni giorno ognuno di noi nell’andare presso il supermercato o presso i vari negozi alimentari compie un gesto che oramai possiamo quasi affermare è prassi comune, nella storia dell’uomo, questo gesto quotidiano è recarsi al supermercato o presso i vari negozi è fare la spesa.

  • Come cercare tartufi

  • Colui che, munito di cane da ricerca, va alla scoperta dei tartufi è comunemente denominato “tartufaio”. Le legislazione degli ultimi anni per tutelare l’ambiente ha reso obbligatorio un tesserino abilitante alla ricerca dei tartufi in quasi tutte le zone d’Italia. Leggete la nostra guida gratuita e scoprite quali sono le regole e i metodi migliori per cercare tartufi.

  • Peperoncino piccante

  • Usato in cucina per insaporire una vastità di piatti diversi tra loro insieme anche ad altre spezie, il peperoncino piccante non serve solamente a dare un sapore più forte e deciso alle pietanze, ma possiede anche ottime proprietà benefiche per l’organismo. Vediamo di conoscere più da vicino questo alimento entrato presto a far parte anche della superstizione popolare.

    Questo articolo vi permette di conoscere le principali qualità, le diverse zone di produzione e le sorprendenti qualità benefiche per la salute di questo piccolo “diavoletto” tanto tanto forte!

  • Miele

  • Il miele è un alimento unico e perfetto, dalle proprietà nutritive sorprendenti e dal sapore dolce e avvolgente: quasi una manna dal cielo. Anzi, dalle api. Scoprite come viene raccolto e trattato, in che casi è consigliato e dove potete trovare il miele di qualità migliore.

    Continuate a leggere questa nostra guida per dare un tocco di dolcezza in più alla vostra vita!

  • Cibi precotti

  • Cibi precotti: che prezzo ha la comodità? I precotti sono una comodità introdotta nell’ambito della cucina negli ultimi tempi ma non sempre sono salutari: è il prezzo da pagare per la loro praticità.

    Per non avere brutte sorprese, prima di dirigerti sull’acquisto di un cibo precotto informati sui rischi per la tua salute: è semplice, basta continuare a leggere questa guida!

  • Tisane

  • La tisana è il classico esempio dei rimedi naturali che utilizzavano gli antichi, ma non solo! La tisana infatti è ampiamente utilizzata anche oggi per le sue qualità, che sono tante e diverse quanto sono tante e diverse le erbe e i fiori che vengono utilizzate per realizzarle. Se vuoi saperne di più su tutte le buonissime e salutari tisane che puoi regalare al tuo corpo, continua a leggere!

  • Torte fatta in casa

  • Torte fatte in casa: tutto quello che c’è da sapere. Le belle torte della nonna, prodotte nell’accogliente cucina di casa vostra sono forse una delle ultime preziose testimonianze di un’antica tradizione culinaria che purtroppo si sta perdendo a favore dei cibi preconfezionati. Se anche tu vuoi fare qualcosa di concreto per mantenere viva la tradizione delle belle e buone torte fatte in casa, continua a leggere… e inizia a scaldare il forno!

  • Autoprodurre gli alimenti in casa

  • La cucina di una volta? Anche oggi si possono produrre alimenti in casa. Auto produrre in casa gli alimenti base della nostra alimentazione è un modo per risparmiare denaro, guadagnare in salute e impiegare al meglio la nostra creatività. Continua a leggere per scoprire come produrre in ‘casa’ (così come nell’orto o nel giardino) una grandissima quantità di alimenti.

  • Alimenti e prodotti biologici

  • Prodotti biologici: a tu per tu con la natura. L’agricoltura e i terreni biologici cercano di regalarci prodotti il più possibile sani e naturali, limitando al minimo l’impiego, in ogni fase della produzione di un prodotto, di sostanze dannose per la salute. Scegliere un prodotto biologico vuol dire offrire al proprio corpo il meglio. Continua a leggere per conoscere tutto e ancora di più sui prodotti biologici.

  • Soia: proprietà

  • Soia: piccolo legume, grande soddisfazione! La soia è un alimento ricco di proprietà nutritive e benefiche per l’organismo, a cominciare dalla sua capacità di ridurre il colesterolo e di proteggere le arterie dagli attacchi dei grassi animali. Se vuoi conoscere a fondo tutto quello che si dice (e si nega) su questo piccolo legume dalle molteplici proprietà, continua a leggere!

  • Caviale

  • Caviale: l’oro nero in tavola. Il caviale nell’ambiente culinario viene spesso definito oro nero, sia per la sua preziosità che per il suo costo. Scegliere un buon caviale non è facile e prima dell’acquisto è necessario informarsi bene su quali sono i tipi di caviale più ricercati e quelli più accessibili, e su come va degustato per un’esperienza sensoriale davvero unica.

    Prelibato, prestigioso e costosissimo. Oltre ad essere un alimento gustoso, un vero e proprio status symbol. Irrinunciabile per chi vuole ostentare il proprio portafogli, perfetto se accompagnato ad una bottiglia Magnum di champagne. Ecco alcune informazioni che nell’aprire lo scrigno del tesoro del gusto potrebbero esservi sfuggite e che potrebbero risultare un efficace e superbo argomento di conversazione per colpire gli ospiti della vostra cena high profile.

  • Soia

  • I derivati della soia sono una categoria di alimenti molto diffusa (si trovano infatti in qualsiasi negozio di alimentari come anche in farmacia) e a volte anche alquanto controversa. Di certo rappresentano una valida alternativa per chi soffre di allergie e intolleranze. Scoprite pregi e difetti degli alimenti a base di soia: la tua salute non può che trarne beneficio!

  • Funghi champignon

  • Noti anche sotto il nome di prataioli, i funghi champignon sono la qualità di funghi più diffusa e usata in cucina. Scopriamo qui la storia, le loro caratteristiche nutrizionali, il metodo giusto per la raccolta e capiamo come pulirli prima di cucinarli.

  • Aceto balsamico

  • Aceto balsamico, antico sapore per tutti i gusti. L’aceto balsamico: un prodotto squisito con una storia alle spalle tutta da raccontare ed il frutto di un rigoroso ed attentissimo processo di lavorazione tutto teso ad elevarne sapore e profumo. Ecco l’identikit di uno dei compagni più fedeli delle nostre tavole e cucine, uno che di gusto se ne intende.

  • Integratori alimentari

  • Gli integratori alimentari nascono per aiutare l’organismo, come supporto aggiuntivo ai bisogni del corpo umano; purtroppo non tutti si rendono conto del fatto che queste sostanze, vendute e prescritte spesso con grande leggerezza, diventano a volte dei nemici del nostro copro, perché siamo vittime di una “disinformazione” diffusa che tende a deformarne le finalità originarie. Ma cosa sono e a cosa servono in realtà gli integratori alimentari? Si usano solo nelle palestre per aumentare la massa muscolare, come pensano i profani, oppure nascono per essere funzionali al benessere del metabolismo umano e soccorrerci in caso di particolari carenze?

  • Biscotti

  • Biscotti per tutti i gusti: novità, suggerimenti, idee e ricette su uno degli alimenti più amati. Fanno parte della nostra alimentazione quotidiana e non sempre vengono relegati solo al momento della colazione. Ne esistono di diversi tipi e più o meno per tutti i gusti&hellip.

    Se volete saperne di più continuate a leggere questo nostro articolo di approfondimento: scoprirete come vengono realizzati i biscotti, quali sono i tipi più apprezzati e le marche più comprate.

  • Omega 3

  • Omega 3: Chi era costui? Sembra un gioco di parole ma svela invece il fatto che di questa sigla molti parlano ma pochi sanno. Dal punto di vista chimico sono una particolare categoria di acidi grassi polinsaturi di provenienza marina e vegetale che fanno particolarmente bene alla salute e aiutano a vivere meglio sotto moltissimi aspetti. Per migliorare la qualità della vita continuate a leggere e scoprite i benefici degli Omega 3 per tuo corpo… e la mente!

  • Cosa sono le vitamine

  • Le vitamine sono tra gli elementi essenziali per la vita umana, e sono contenute negli alimenti di cui ci cibiamo quotidianamente; purtroppo non sempre quello che abbiamo nel piatto riesce a soddisfare il nostro bisogno giornaliero di una determinata vitamina. Non rimanere a corto di ‘linfa vitale’… continua a leggere per saperne sempre di più sul mondo delle vitamine e come assumerle in maniera naturale!

  • Probiotici: guida alla scelta a all’acquisto

  • Guida alla conoscenza e all’acquisto dei probiotici, preziosi integratori biologici, con molte informazioni e consigli utili per utilizzare al meglio i probiotici, senza incorrere in problemi o peggio arrecare danni alla propria salute. I probiotici sono un importante aiuto in caso di carenze o bisogni speciali del vostro corpo, ma potrebbe essere dannoso abusarne o farne uso sbagliato.