Rilevare difformità tecniche in un immobile dopo averlo acquistato

Che cosa accadrebbe se, dopo aver acquistato un immobile, ci si dovesse accorgere che il bene non è conforme alle caratteristiche con cui era stato presentato dal soggetto venditore? Cerchiamo di rispondere a tale domanda in modo esauriente.

come ottenere una planimetria catastale on line

 

 

 

 

 

 

Che cosa accadrebbe se, dopo aver acquistato un immobile, ci si dovesse accorgere che il bene non è conforme alle caratteristiche con cui era stato presentato dal soggetto venditore? Cerchiamo di rispondere a tale domanda in modo esauriente.

È evidente che prima di comprare un bene immobiliare si dovrebbero eseguire tutte le verifiche del caso per accertarsi che esso sia conforme alle aspettative, e dal momento che in molte occasioni chi acquista non ha le competenze tecniche tali da poter eseguire autonomamente una valutazione, può essere molto utile farsi affiancare da un professionista specializzato.

Anzitutto bisogna porsi una domanda: cosa determina la conformità o la non conformità di un immobile con le caratteristiche con cui viene presentato all’acquirente?

Che cos’è la planimetria catastale

Nel momento in cui si concretizza un atto di compravendita, l’iter prevede in modo obbligatorio la presentazione della planimetria catastale.

Prima di scoprire di cosa si tratta è utile sottolineare subito che tale documento si può ottenere molto facilmente anche in rete: aziende quali Ivisura consentono di ottenere una planimetrica catastale online in modo molto efficiente.

La planimetria catastale o planimetrica catastale è un documento che illustra in modo grafico, dunque tramite un apposito disegno tecnico, tutte le caratteristiche dell’immobile regolarmente iscritto al catasto.

Oltre alla rappresentazione grafica, nella planimetria catastale sono inclusi numerosi dati di rilievo quali dimensioni (altezza, lunghezza e larghezza), distribuzione dei locali e delle pertinenze e molto altro ancora.

Tramite la consultazione della planimetrica catastale è quindi possibile avere un quadro completo dell’immobile, dunque è il documento a cui si deve far riferimento per controllare che tutti gli aspetti dell’immobile siano conformi con quanto evidenziato in fase di compravendita.

Aggiornamento della planimetria: assolutamente indispensabile

È necessario sottolineare, peraltro, che la planimetrica catastale deve essere aggiornata costantemente, di conseguenza se si presenta un documento non conforme alle reali caratteristiche dell’immobile, tale discordanza non è certo giustificabile con il fatto che i relativi lavori sono stati effettuati in modo successivo.

Dopo questi opportuni chiarimenti è possibile porre la domanda iniziale in modo più preciso e pertinente: che cosa si verifica se, dopo aver acquistato un immobile, si rilevano delle differenze rispetto alle caratteristiche illustrate nella planimetrica catastale presentata prima della compravendita?

Cosa si verifica in caso di difformità dalla planimetria

La differenza tra le reali caratteristiche del bene e ciò che è specificato nella planimetria catastale è da considerarsi un aspetto molto grave, anche perché come accennato in precedenza l’effettuazione di lavori rilevanti dal punto di vista edilizio, come potrebbero essere ad esempio l’apertura di una finestra, l’abbattimento di un muro o lo spostamento di un tramezzo, devono necessariamente essere comunicati e devono comportare una modifica della planimetrica catastale.

Laddove l’acquirente dimostrasse che vi sono difformità di questo tipo, dunque, le conseguenze sono estreme, dal momento che perde automaticamente di validità l’atto di vendita.

La legge, dunque, tutela nel modo più netto possibile l’acquirente che riscontra difformità per via di un’imprecisione del venditore o, ancor peggio, di un suo tentativo di raggiro, dunque è certamente molto utile informare sui risvolti di una situazione analoga.

Un documento di fondamentale importanza

La planimetrica catastale è dunque un documento molto importante, al di là della sua obbligatorietà in fase di compravendita: quando detto ovviamente è molto prezioso anche per chi intende vendere, in quanto deve essere consapevole che tutte le modifiche edili che hanno contraddistinto l’immobile devono essere opportunamente riportate sulla planimetria.

Presentare una planimetria catastale non aggiornata, come visto, non è un errore consentito ed è una mancanza che può assolutamente comportare l’annullamento del contratto.

(Visited 147 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.