Investire piccole somme di denaro: è possibile?

I piccoli risparmiatori che desiderano effettuare qualche piccolo investimento hanno, oggi più che mai, la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di servizi e strumenti finanziari.

come investire piccole somme di denaro

L’evoluzione tecnologica e la crescita del web hanno reso il mondo degli investimenti più accessibile e in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Anche chi dispone di capitali molto contenuti ha la possibilità di trovare soluzioni adatte alle proprie possibilità e al profilo di investimento che lo caratterizza. Potrà ad esempio scegliere di attivare un Piano di Accumulo (PAC) con Moneyfarm, aprire un conto deposito, acquistare delle quote di un fondo comune, effettuare delle operazioni di trading online e via dicendo.

Questo naturalmente non significa che investire non sia rischioso, anzi. Qualsiasi forma di investimento porta con sé un certo livello di rischio, sempre direttamente correlato ai possibili rendimenti. È per questo motivo che, soprattutto chi è alle prime armi e non dispone di sufficienti competenze, non dovrebbe mai rinunciare all’opportunità di affidarsi a consulenti finanziari autonomi o ad altri professionisti del settore in grado di aiutarlo a individuare le forme di investimento a lui più congeniali, nonché gli asset più idonei per la creazione di un portafoglio sufficientemente diversificato.

Quali strumenti finanziari permettono di effettuare piccoli investimenti

Gli strumenti finanziari che permettono di effettuare investimenti anche con importi contenuti sono davvero tanti. L’importo minimo potrà variare a seconda dello strumento scelto, andando da poche decine di euro fino a qualche centinaio.

Tra gli strumenti più noti rientra il conto deposito, una sorta di conto bancario, in genere associato a un conto corrente, che consente al risparmiatore di ottenere dei piccoli interessi sulle somme depositate. Ritenuto un investimento a basso rischio, è disponibile nella versione con vincolo, la quale offre interessi più elevati, ma blocca il capitale per un periodo di tempo stabilito in sede contrattuale, e senza vincolo. Quest’ultimo, meno remunerativo, permette all’investitore non solo di versare denaro, ma anche di prelevarlo. I depositi minimi variano a seconda della banca scelta.

Un altro strumento che permette di investire somme di denaro contenute è il PAC. In questo caso, il risparmiatore, effettuando versamenti periodici, ha la possibilità di veder aumentare poco alla volta il capitale investito. Il Piano di Accumulo Capitale permette di modificare in qualsiasi momento la periodicità e l’ammontare dei versamenti. Il denaro versato viene utilizzato dal gestore del piano per effettuare degli investimenti. Il piano può inoltre essere sospeso in qualsiasi momento, senza correre il rischio di dover pagare delle penali.

Quote di fondi comuni di investimento

Tra le forme di investimento che consentono di iniziare con capitali anche esigui rientra l’acquisto di quote di fondi comuni.

I Fondi Comuni di Investimento sono strumenti finanziari gestiti da SGR che, utilizzando i soldi versati dai vari investitori, provvedono ad acquistare titoli di vario genere con i quali costruire un portafoglio comune. Ogni investitore dispone di una quota dell’intero portafoglio, Ciò significa che, anche investendo somme esigue, si può contare su un portafoglio ben diversificato.

Naturalmente composizione del portafoglio, diversificazione, solidità degli investimenti, livelli di rischio e valore delle quote variano da un fondo a un altro.

Gli ETF

Gli ETF o Exchange Traded Funds sono dei particolari Fondi di Investimento a gestione passiva, quotati in borsa e strutturati in modo tale da replicare un indice sottostante.

Acquistabili tramite le piattaforme di trading online o la banca di fiducia, possono essere scelti anche da chi dispone di capitali davvero molto ridotti.

Il crowdfunding

Tra i tanti strumenti di investimento che consentono di investire piccole somme di denaro rientrano anche alcune forme di crowdfunding, come il peer to peer, il quale consente di ottenere un guadagno grazie al tasso di interesse, o l’equity based, che permette all’investitore di ottenere una quota dell’azienda.

I Titoli di Stato

I titoli di Stato sono obbligazioni emesse dagli Stati per finanziare la crescita interna, offrire servizi aggiuntivi ai cittadini e via dicendo. L’investitore che punta su questo strumento di investimento può ottenere delle cedole periodiche e uno scarto di emissione alla scadenza del titolo.

Per quanto riguarda i titoli emessi dal Dipartimento del Tesoro italiano, tra i quali rientrano BTC e CCT, il taglio minimo acquistabile ha un valore di 1000 euro, adatto dunque anche ai piccoli risparmiatori.

(Visited 203 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.