Come dimagrire con la cyclette

Ahi, la brutta stagione è alle porte e dunque addio passeggiate e corse al parco: come perdere peso facendo attività indoor?

Come dimagrire con la cyclette

Come dimagrire con la cyclette

Andare in bicicletta è estremamente divertente, e si tratta di una tipologia di esercizio fisica perfetta per scolpire il proprio corpo e rimanere in forma. Nella fredda ed ostile stagione invernale siamo destinati a perdere tutto il nostro allenamento? Ovviamente no, siamo qui appositamente per spiegarvi come dimagrire con la cyclette. Premettiamo che ci vorrà molta forza di volontà: pedalare su una cyclette infatti oltre ad essere decisamente più noioso rispetto all’andare in bici “per davvero” comporta anche un consumo di calorie lievemente inferiore. Ma con un buon programma sappiate che dimagrire con la cyclette sarà questione di pochissimo tempo. A seconda dell’intensità dello sforzo potremo consumare più o meno calorie, per iniziare a dimagrire con la cyclette sul serio dovremmo riuscire a poter consumare almeno 300 kcal all’ora. Attenzione inoltre ad una cosa: sul display di alcuni macchinari compare il quantitativo di calorie bruciate, ma la verità è che questi rilevatori sono spesso approssimativi: fidatevi unicamente degli ergometri più moderni da questo punto di vista. Appurato il ritmo minimo di allenamento da cui si può partire, adesso è necessario capire problematiche un po’ più spicciole, ad esempio: cosa fare mentre si pedala? Riuscire a stare seduti un’oretta pedalando e fissando il vuoto infatti non è poi così allettante. La nostra redazione consiglia di alternare l’ascolto di musica al guardare la TV, ma con un’avvertenza importante: attenzione a non distrarsi troppo, rischiando di pedalare troppo forte o troppo piano vanificando così l’intero allenamento.

Ulteriori trucchi e consigli

Sistemata in modo tattico la TV o caricate sul lettore mp3 le compilation più agguerrite, veniamo ora al punto vero e proprio della questione. Come dimagrire con la cyclette? Dunque, il consiglio è quello di effettuare almeno 3-4 sedute settimanali – non di più, perlomeno non all’inizio – in cui una sessione di un’ora sarà così ripartita: 10 minuti di riscaldamento (importante per evitare traumi come strappi muscolari et similia), 20 minuti di pedalata veloce aerobica, 20 minuti di intensità massima, 10 minuti di defaticamento. E dopo? Dopo, ovviamente, stretching: che voi vogliate dimagrire con la cyclette o semplicemente potenziare i muscoli delle gambe, specialmente quadricipiti e polpacci, non potete esimervi dall’effettuare degli esercizi post-allenamento in cui allungandovi eviterete dolorosissimi crampi. Tutto questo sembra molto faticoso e, diciamocelo, anche un po’ noioso: ci sono dei trucchi per “velocizzare” la perdita di peso? In realtà si. La redazione consiglia ai suoi affezionati lettori di allenarsi possibilmente al mattino a digiuno: non solo brucerete più grassi, ma il vostro metabolismo resterà alto tutto il giorno. Non riuscite proprio a fare a meno di fare colazione? D’accordo, ma allora dovreste riuscire ad iniziare a pedalare non prima che siano passate 4 ore dall’ultimo pasto effettuato. Un altro trucco è quello di acquistare un cardiofrequenzimetro per evitare di uscire dalla fascia aerobica: è vero che molte cyclette ora sono in grado di rivelare il battito cardiaco, ma si tratta spesso di rilevazioni estremamente imprecise.

(Visited 301 times, 1 visits today)

Una risposta

  1. antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.