Come mettere al sicuro i propri dati all’interno di un sito di incontri

L’amore oggi corre sul filo della rete: sono infatti numerose le coppie formatesi grazie ai siti e le app di incontri, e altrettante saranno quelle future. Il motivo? Oggi si è così attaccati al proprio smartphone da utilizzarlo persino per trovare la propria anima gemella, soprattutto per i diversi vantaggi che comporta.

app per incontri: come proteggere i propri dati

Conoscere infatti persone online ci consente di estendere il nostro raggio di azione: non siamo più “costretti” ad incontrare solo chi abita nella nostra città, ma possiamo spaziare andando anche per altri regioni, e perché no, pure continenti.

Un altro aspetto positivo è dato dal fatto che possiamo conoscere a priori tante cose di qualcuno che ha attratto la nostra attenzione in rete, ancor prima di avere un incontro face to face: in questo modo è possibile avere un database di informazioni essenziali che ci consentono di stabilire se è il caso di continuare una conoscenza o meno.

Il mondo del dating è sicuramente meraviglioso, ma occorre farne buon uso per non rischiare di imbattersi in mali intenzionati che come scopo finale hanno solo quello di rubare i nostri dati personali per utilizzarli a loro vantaggio: sono quelli che comunemente vengono definiti scammer o hacker.

Come fare allora per proteggere i nostri dati?

Sicuramente uno dei problemi principali è la creazione di profili personali falsi da parte di truffatori: account di uomini e donne con foto avvenenti che hanno come fine quello di abbindolare il povero mal capitato di turno. Promettono incontri indimenticabili e “hot” in cambio di informazioni private, e quando le hanno ottenute spariscono senza lasciare traccia alcuna: trovarli diventa davvero difficile. Nei casi più gravi, queste persone senza scrupoli, riescono ad ottenere anche il numero del conto corrente giocando sulla disperazione o l’animo benevolo di chi sta dall’altra parte dello schermo.

Ecco perché è importante difendersi.

In Italia sono ben il 40% gli utenti che usufruiscono di servizi e app per appuntamenti online, alcuni dei quali hanno vissuto un’esperienza negativa per via di tentativi di truffa in alcuni casi andati a buon fine.

Come tutelarsi e capire se la persona con cui stiamo chattando ha un fine diverso dalla semplice conoscenza?

  • Ha un’unica foto del profilo, di solito scaricata da Internet che mostra un ragazzo o una ragazza avvenente, e si rifiuta di mostrarne delle altre;
  • Nel suo profilo si preoccupa di descrivere se stesso in modo impeccabile o di raccontare di situazioni molto dolorose che sta vivendo, sottolineando di cercare qualcuno con cui ricostruirsi una vita. Solitamente questo tipo di descrizioni sono molto simili tra di loro e spesso sono scritte in un inglese nemmeno grammaticalmente corretto;
  • Fa domande insistenti sul dove abitate, dove lavorate e altre cose fin troppo inerenti la vostra privata;
  • In alcuni casi si capisce che sta facendo uso del traduttore automatico per scrivervi dei messaggi, molti dei quali privi di senso compiuto.
  • Sfugge ogni richiesta di un incontro faccia a faccia.

In questo caso la persona in questione ha qualcosa da nascondere: nel migliore delle ipotesi può trattarsi di un compagno o una moglie, nella peggiore è solo qualcuno che vuole raggirarvi. Meglio quindi cancellare quel profilo, bloccarlo, interrompendo subito qualsiasi tipo di contatto con lo stesso.

Un’ulteriore azione è quella di installare sul proprio pc un antivirus o una protezione contro eventuali attacchi hacker o malware, soprattutto quando si sceglie di utilizzare un computer aziendale. Nulla di strano: sono numerosi infatti gli italiani che ammettono di utilizzare gli stessi dispositivi usati a lavoro mettendo così a rischio i dati aziendali.

Sulla base di quanto esposto fino adesso il mondo del dating può sembrare il luogo virtuale degli orrori, ma non è così: basta infatti saper prendere le giuste precauzioni come quelle appena elencate, e sapere scegliere il sito e l’app giusta su cui poter mettersi in gioco per trovare, se non proprio l’amore, almeno nuove amicizie.

Tra le tante offerte dal mercato spicca sicuramente Lovepedia, che rispetto ai suoi competitors è totalmente gratuito: questo significa che non dovrete pagare per chattare, per inviare un numero illimitato di messaggi o per usufruire di determinati servizi così come per altri.

Inoltre il fatto che negli ultimi anni è stato eletto come miglior Sito dell’Anno, e non solo nella sua categoria, ne sottolinea la qualità in termini di design e contenuti.

La registrazione è semplice: si può creare un account inserendo i propri dati o si può accedere attraverso il proprio account Facebook o Google. Una volta entrati si può personalizzare la propria pagina inserendo una descrizione, gli interessi e delle foto.

È possibile impostare dei filtri che consentono di:

– effettuare una ricerca in base ai propri gusti personali;

– essere contattati solo da persone che rispecchiano i nostri criteri di ricerca.

Si può scegliere di poter incontrare donne e uomini della propria città, di altre o di qualsiasi altra parte del mondo: non vi sono limiti.

Cosa più importante è possibile segnalare qualsiasi tipo di abuso o di frode: in questo modo arriverà una segnalazione allo staff che prenderà i dovuti provvedimenti.

A tal proposito Lovepedia da una serie di suggerimenti ai suoi utenti sul cosa NON fare in caso di frode, ovvero:

  • Non rispondere in modo positivo a qualsiasi richiesta di denaro;
  • Non comunicare dati sensibili;
  • Segnalare subito l’utente allo staff fornendo qualsiasi tipo di prova.

Se qualcuno poi si mostra particolarmente fastidioso, lo si può bloccare.

Riassumendo i siti e le app per gli appuntamenti vanno utilizzati con giusto criterio in modo da non imbattersi in spiacevoli situazioni e così da poter vivere questa esperienza in modo positivo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *