Vantaggi e svantaggi di asciugatrice e lavasciuga

Asciugare il bucato sullo stendino, soprattutto nei mesi invernali più freddi e umidi, può talvolta richiedere davvero molto tempo. Capita a tutti, in questi casi, di pensare con desiderio all’acquisto di una lavasciuga o di un’asciugatrice, due macchine che possono risolvere il problema e restituirci i panni asciutti in tempi brevissimi.

 

lavasciuga o asciugatrice?

Quella che può risultare poco chiara è la differenza tra questi due elettrodomestici, pertanto cerchiamo di fare chiarezza su cosa siano e cosa possano fare per noi.

La lavasciuga

La lavasciuga è una macchina che racchiude in sé le funzioni di lavaggio e asciugatura dei panni: soluzione perfetta per chi vive in climi dall’inverno lungo e rigido e al contempo ha a disposizione poco spazio anche solo per prendere in considerazione l’acquisto di lavatrice e asciugatrice separate. Potete consultare questa dettagliata guida all’acquisto per conoscere a fondo questa macchina due-in-uno.

Sembrerebbe tutto perfetto, ma non è esattamente così: allo stato attuale dell’evoluzione tecnologica delle lavasciuga ci sono almeno due problemi lamentati da chi ne possiede una.

Il primo è la discrepanza tra la capacità di carico della lavatrice e quella dell’asciugatrice: vi sono di solito 1-2 kg di differenza tra le due. Questo significa che, se ad esempio il nucleo familiare è composto da due persone, dovremo acquistare un modello con cestello da 9 kg in lavaggio (una taglia da famiglia di 4 persone) per avere una capacità di 7 kg in asciugatura (commisurata a due persone).

Il secondo problema deriva in parte dal primo: molti lamentano la scarsa efficacia del ciclo “completo”, ovvero quello che comprende in sequenza lavaggio e asciugatura dei panni. Il problema, spesso, è che si tende a riempire molto il cestello, dato che la capacità di carico per il lavaggio è comunque elevata: quando però si passa all’asciugatura il carico risulta eccessivo, così al termine del ciclo spesso i panni risultano ancora umidi e si deve provvedere a fare un ciclo aggiuntivo.

L’asciugatrice

L’asciugatrice è invece una macchina dedicata alla sola asciugatura del bucato, pertanto al momento della scelta possiamo optare per un modello dalla capacità di carico pari a quella della nostra lavatrice, così da evitare problemi di sovraccarico come quelli che capitano così spesso con le lavasciuga. Difficilmente, dunque, saremo costretti con l’asciugatrice ad effettuare cicli di asciugatura aggiuntivi: sarà sufficiente selezionare i programmi e le funzioni adeguati al carico e rimarremo soddisfatti del risultato.

Lo svantaggio, chiaramente, è che si tratta di una seconda macchina delle stesse dimensioni di una lavatrice, pertanto costituisce un ingombro considerevole nel locale lavanderia dove la collocheremo. Una possibile soluzione a questo problema, però, esiste e si chiama incolonnamento: lavatrice e asciugatrice di dimensioni standard (cioè circa 60 x 60 x 85 cm) si possono installare l’una sopra l’altra semplicemente facendo ricorso ad un apposito kit di incolonnamento.

Questo è sostanzialmente una sorta di vassoio che si posiziona tra le due macchine e permette sia di preservare l’integrità del top della macchina sottostante, sia di stabilizzare quella sovrastante. Non è nemmeno necessario che le due macchine siano della stessa marca.

Meglio lavasciuga o asciugatrice?

Nella risposta a questa domanda entra per forza di cose in gioco una buona dose di soggettività, ma cerchiamo comunque di offrire alcuni dati oggettivi per la valutazione.

Dal punto di vista dell’efficienza energetica e del risultato l’accoppiata lavatrice/asciugatrice, soprattutto se acquistiamo in coppia due modelli di ultima generazione, è ancora superiore alla sola lavasciuga.

D’altra parte, però, la lavasciuga permette di programmare l’intero ciclo di lavaggio e asciugatura annullando il bisogno di trasferire i capi da una macchina all’altra: possiamo quindi caricare la macchina, programmarne l’avvio mentre siamo fuori casa e trovare i capi lavati e asciutti al nostro rientro. Anche dal punto di vista dell’ingombro in casa la lavasciuga vince chiaramente sull’accoppiata lavatrice/asciugatrice.

(Visited 354 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.