Tipi di tappeti

I vari tipi di tappeti hanno diverse funzioni: alcuni sono molto preziosi, altri sono ottimi complementi d’arredo, altri ancora hanno solo funzioni pratiche.

Tipi di tappeti

Il tappeto è utilizzato sin dall’antichità. I primi tappeti orientali risalgono addirittura al V secolo a. C.

Oggi, i esistono tante tipologie di tappeti, realizzati nei più svariati materiali, in forme e dimensioni diverse. Dai classici zerbini da ingresso, passando ai sontuosi tappeti persiani, fino ai moderni tappeti d’arredo.

Possono avere una funzione pratica, sia rappresentare un complemento d’arredo in grado di valorizzare e dare calore ad un’intera stanza.

In questo articolo vedremo i diversi tipi di tappetti e in quali zone della casa sono comunemente utilizzati.

Indice dei contenuti

Tipi di tappeti: la guida completa. 1

Tappeti: tutti i tipi con una funzione specifica. 1

Antiscivolo. 1

Da bagno. 1

Zerbini 2

Scendiletto. 2

Passatoia. 2

D’arredo. 2

Tappeti: tipi e funzioni

A seconda della collocazione e della funzione che svolgono i tappetti di classificano in diversi tipi. Ci sono i tappeti scendiletto, i famosi zerbini, i tappeti antiscivolo e quelli da bagno.

Ognuno di questi presenta delle caratteristiche precise ed è realizzato con materiali appositi per la funzione che svolge.

Antiscivolo

Tra i tipi di tappeti caratterizzati dalla propria utilità ci sono quelli antiscivolo. Di solito sono realizzati in materiali quali: il poliestere o la gomma.

I tappeti antiscivolo si usano nelle docce, in bagno o in ogni ambiente in cui la presenza di acqua rende una superficie scivolosa.

Sono realizzati per non far perdere aderenza anche quando entrano in contatto con l’acqua e generalmente sono facilmente lavabili.

In commercio se ne trovano tantissimi, con colori e forme diverse e solitamente hanno prezzo molto basso. Alcuni possono avere delle ventose che permettono un’aderenza migliore.

I tappeti antiscivolo possono essere lavati facilmente con diversi prodotti per l’igiene della casa.

Da bagno

I tappeti da bagno svolgono sia la funzione di raccogliere l’acqua dai lavandini e dalla doccia, sia hanno una funzione estetica.

Aiutano a mantenere il bagno in ordine e sicuro, evitando la presenza di acqua sul pavimento. I tappeti da bagno sono realizzati sia in tessuti come la spugna di cotone, sia in tessuti sintetici. Paricolarmente in voga risultano i tappeti in bambù.

Sono venduti singolarmente in varie dimensioni diverse, oppure in kit coordinati da usare intorno ad ogni sanitario.

Alcuni modelli, presentano una parte assorbente e la zona a contatto con pavimento realizzata con materiali antiscivolo. Si tratta di tappeti da bagno ideali da posizionare all’uscita della doccia.

Un buon consiglio è quello di lavare i tappeti da bagno spesso e ad alte temperature, qualora possibile.

Zerbini

I tappeti zerbini sono i classici tappeti da ingresso. In genere vengono posti fuori dall’uscio e sono utilissimi per pulire e asciugare le scarpe. In questo modo si evitano le odiose pedate in casa o sule scale del condominio.

Sono realizzati in materiali resistenti, come fibre di cocco, nylon o persino in gomma. Alcuni possono avere decorazioni molto belle, oppure scritte e disegni.

Gli zerbini si puliscono sbattendoli e passandoci un’aspirapolvere per rimuovere la polvere e poi lavandoli con acqua e un detergente delicato, aiutandosi con uno spazzolone da pavimenti.

Scendiletto

I tappeti scendiletto sono utilissimi soprattutto nella stagione fredda, perché permettono di poggiare i piedi su una superficie morbida e non sul pavimento freddo una volta scesi dal letto la mattina.

Si tratta di tappeti lunghi e stretti che a volte vengono coordinati con un altro tappeto più grande che viene usato per arredare la stanza da letto.

Vengono scelti sia per le camere matrimoniali sia per le camerette dei bambini. Sono realizzati in tessuti morbidi e caldi, come la lana, il cotone o anche in materiali sintetici.

Possono avere delle trame in rilievo che oltre ad essere utili rappresentano anche un modo per dare un tocco di design all’ambiente.

È bene lavarli spesso e spolverarli. Alcuni possono essere lavati tranquillamente in lavatrice o puliti con un vaporetto.

Passatoia

Dall’eleganza d’altri tempi e oggi poco usati, i tappeti passatoia sono i tipici tappeti che si vedono nei palazzi signorili o nei musei e nelle ville storiche.

Si tratta di tappeti lunghi e sottili che accompagnano la persona su una grande scalinata di marmo o attraverso un lungo corridoio. Indicano il passaggio e servono per preservare dei pavimenti molto pregiati.

Possono avere diversi colori, non hanno uno spessore eccessivo e in genere sono realizzati in diversi materiali. Oggi i tappeti del tipo passatoia hanno decori più moderni, etnici o stampe simpatiche e vengono usati anche in cucina, in un grande soggiorno o in un corridoio.

In questi casi possono avere una funzione estetica e decorativa.

D’arredo

I tappeti d’arredo come i tappeti persiani sono caratterizzati dal gusto classico e senza tempo. Si tratta di grandi tappeti dai colori e dalle forme moderne. Esistono persino tappeti di design realizzati da grandi artisti del settore.

I tappeti d’arredo sono realizzati in vari materiali, spesso preziosi. Si trovano in pelle, in fibre naturali, in lana o anche in materiali sintetici.

Tra i più famosi e pregiati tappeti di questo tipo ci sono sicuramente i tappeti persiani.

I tipi di tappeti persiani sono diversi e quando si decide di acquistarne uno originale è bene affidarsi ad un esperto per capire come riconoscere un tappeto persiano originale e non avere brutte sorprese.

Il valore del tappeto orientale e in particolare del tappeto persiano è determinato dalla bellezza artistica del disegno e dal pregio del materiale che può essere la seta o la lana e chiaramente dalle dimensioni.

I tappeti persiani hanno colori e fantasie diverse. Si adattano a stili e ambienti vari ma in genere sono perfetti abbinati ad uno stile classico e caldo.

I tappeti in materiali quali lana, seta o pelle sono preziosi e costosi. Spesso hanno bisogno di attenzioni particolari e le pulizie andrebbero affidate sempre a dei professionisti.

Infine, resta da dire che i tappeti d’arredo si caratterizzano per il fatto di essere dei complementi d’arredo che vanno abbinati con cura ed è necessario che quando si sceglie un tappeto questo sia coerente con l’insieme dei colori e dello stile della casa.

 

(Visited 745 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

Una risposta

  1. Simona Maria Bandiera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.