Come usare un Pos mobile: ecco i suoi vantaggi

SumUp è un Pos portatile che garantisce una soluzione ideale per i lavoratori autonomi o per le attività medio-piccole che ricevono dei pagamenti con la carta.

POS Portatile

A partire dalla legge di stabilità del 2016, con obbligo dal luglio 2020, tutte le attività commerciali devono possedere questo servizio per garantire il pagamento tramite Pos. Ad oggi, vi è difficoltà a scegliere il modello migliore, ma SumUp, rappresenta comunque un’ottima soluzione soprattutto per chi vuole puntare su un “mpos” e quindi scegliere un prodotto pratico, comodo, veloce e senza costi fissi. Vediamo nel dettaglio come funziona questo Pos senza fili e quali sono le sue principali caratteristiche.

Le caratteristiche generali del Pos mobile

Questa tipologia di pagamento tramite POS è ideale per i pagamenti elettronici. Infatti, il lettore di carte si collega ad uno smartphone Android o Apple, anche via bluetooth. E’ ideale per i pagamenti elettronici e riesce a gestire le principali carte di debito e di credito, nonché quelle prepagate. Parliamo del circuito Maestro, Visa, MasterCard, American Express, Union Pay, Discover, Diners Club. Sono supportati anche i bancomat e si può pagare con Google Pay o Apple Pay grazie al sistema contactless. Garantiti anche i pagamenti via link. Questo servizio è una soluzione ottimale per le attività che non fanno delle grandi transazioni con la carta. Il fatto che non abbia costi fissi sicuramente, è un vantaggio. Oltre a questo Pos, che poi è un Pos economico, ci sono molte altre opzioni nell’attuale mercato. Ma, quello SumUp rappresenta forse il Pos più economico del mercato che prevede commissioni per il pagamento Bancomat fisse, ovvero sempre pari al 1,95%.

Pos senza fili, come funziona

Ad esempio, con i Pos senza fili di SumUp, accettare un pagamento è molto più facile del previsto, nonché rapido. Nella parte principale dell’ applicazione vi è il catalogo dei prodotti o dei servizi in vendita. Si selezionano uno o più prodotti, poi si calcola il totale in maniera automatica. L’importo viene inserito manualmente, altrimenti si fa la somma in base ai prezzi già registrati. Successivamente, si procede con l’aggiunta al carrello e poi successivamente l’acquisto. Nella fase seguente, c’è la scelta della modalità di pagamento. Può avvenire sia in contanti, che con il lettore di carte oppure con i pagamenti via link. In tutti i casi la transazione, tranne per i contanti, comporta delle commissioni pari all’1,95% ed al 2,5% per i pagamenti via link. Per utilizzare il Pos senza fili, si avvicina la carta al display di SumUp oppure si inserisce nello scomparto. Il pagamento viene elaborato in maniera molto rapida. Come già accennato, grazie al lettore carte si può registrare anche il pagamento in contanti in modo tale da tenere la contabilità sotto controllo. In tal modo, a fine giornata ci sarà un resoconto relativo agli incassi effettuati. Poi vi è anche la possibilità di effettuare il pagamento attraverso un link.

Pos per smartphones, i pagamenti via link

Stratta di un sistema che permette di elaborare le transazioni a distanza. In pratica, si genera un link attraverso l’applicazione per dispositivi mobili di SumUp. Questo link viene inoltrato via WhatsApp, via email, attraverso altri servizi di messaggistica o sms ai clienti che, cliccando, possono pagare. Anche in questo caso gli accrediti si ricevono nell’arco di 2 o di 3 giorni lavorativi.

Scegliere il Pos più economico e puntare al bonus

Di certo, quello SumUp rappresenta uno dei Pos più economici del settore. Vale la pena però ricordare che, a partire dal primo luglio 2020, con l’obbligo del Pos, è entrato anche in funzione del bonus Pos. Si tratta di un credito di imposta che è pari al 30% del rimborso sulle spese sostenute per l’utilizzo del lettore. Poiché il Pos portatile di SumUp funziona nel rispetto delle normative vigenti, alora si può ricevere l’incentivo statale per i commercianti che scelgono di acquistarlo.

I differenti modelli di mpos SumUp

Il Pos WiFi di casa SumUp esiste in due tipologie differenti. Vi è SumUp Air e SumUp 3G. Quello Air è un modello che funziona appunto con il WiFi, 3G e 4G ed è dalle dimensioni molto compatte. Con la sua batteria riesce a svolgere 500 transazioni consecutive ed ha a disposizione però un’applicazione che ne permette la gestione, cosa che invece non può fare da solo. E’ possibile connetterlo a delle stampanti esterne. Poi vi è il modello SumUp 3G che è più caro come costo iniziale, ma funziona anche senza smartphone. Oltre a WiFi e 3G, funziona anche con GPRS ed Edge. Ha un’autonomia di 50 transazioni e si può connettere la stampante SumUp 3G.

La compatibilità con i registratori di cassa e App del Pos mobile

SumUp garantisce la compatibilità con alcuni registratori di cassa come ad esempio, quelli dei marchi Cassanova, Olivetti o Scloby. E’ uno degli unici Pos mobili che offre tale opportunità. Un’altra cosa importante da sottolineare in merito all’utilizzo di questo Pos senza fili, è il fatto che la sua applicazione è molto funzionale. L’app di tale Pos mobile, riesce a coordinare la gestione delle attività e del magazzino inserendo tutti i prodotti disponibili. Presenta anche la sezione dedicata ai membri dello staff che possono essere registrati con un account e quindi, fare la loro attività con il dispositivo.

(Visited 117 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.