Gioco d’azzardo: uscire dal vizio

Il vizio del gioco d’azzardo è una vera e propria patologia psicologia che ha portato tante persone a rovinarsi e a perdere tutto, dai soldi alle relazioni alla famiglia. Per saperne di più su come abbandonare il vizio del gioco e a chi rivolgersi per chiedere aiuto continua a leggere questa guida. Dal vizio del gioco di azzardo si può uscire, ma sono necessari aiuto esterno da parte di specialisti e conoscenza del problema.

Il vizio del gioco d’azzardo: come smettere?

Giocare insegna fin da piccoli a stare bene con gli altri e a sviluppare la creatività. Ma quando diventa un vizio produce una dipendenza che deve essere curata.

Giocano tutti, piccoli e grandi ma in modo e con finalità diverse; il gioco è molto importante nella vita delle persone perché insegna a vivere meglio e con allegria.
Nel bambino il gioco è l’attività principale e avviene in maniera del tutto spontaneo, frutto di una straordinaria elaborazione immaginativa influenzata dall’ambiente socio famigliare in cui si vive.

I piccoli giocano per apprendere e attraverso questo mezzo crescono.

Nell’adulto invece, è un atto volontario, che ha spesso uno scopo ben preciso e si svolge sotto la guida dell’intelligenza; solitamente nel gioco i grandi esprimono i sentimenti e tendono a dare un fine all’attività.

Si può giocare in mille modi, con la fantasia, le parole, i sentimenti e i soldi; si può usare il gioco per ottenere dei risultati, oppure per sfidare qualcuno e ancora per scaricare lo stress quotidiano, superare i problemi e per ritrovare il bambino che c’è in tutti noi.
Senza rendercene conto si gioca sempre e ognuno ha il suo gioco preferito, ma con motivazioni differenti che dipendono dal carattere, dalle abitudini famigliari, sociali, dall’educazione e dall’autostima che abbiamo di noi.

Ma attenzione: non bisogna mai fidarsi di chi nega il gioco perché nasconde le proprie paure e incapacità a relazionarsi in maniera ironica con il mondo; ma anche di chi lo ama troppo perché corre il rischio di rifugiarsi in un mondo fantastico, perdendo il contatto con la realtà oppure sfida se stesso e gli altri in un turbine compulsivo dove la ragione diventa schiava del vizio, unica realtà nella quale trova il benessere.

come combattere il vizio del gioco

Il gioco sano

Giocare bene è fondamentale perché aiuta a sperimentare situazioni nuove, a vivere meglio ed è sinonimo di immaginazione creativa. La fantasia e il gioco hanno anche funzione terapeutica, insegnano a stare bene con gli altri, ad affrontare situazioni nuove, aiutano a compensare le frustrazioni e a difenderci da ansia e insicurezze. Sono un’ottima cura per i disturbi del carattere e le conflittualità.

Il giocatore sano inventa nuovi giochi, si sperimenta in varie situazioni, gioca da solo ma anche in gruppo e l’unico scopo che ha è rilassarsi. Non ha importanza se vince o perde, perché l’importante è distrarsi e trascorrere in maniera piacevole del tempo libero.

Il dramma del gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo nasce sulla base della propensione umana che spinge ad associare il gioco al rischio dei propri soldi e beni.Nella storia si sono sviluppate numerose tipologie di giochi a rischio che si associano alla casualità, le cui tracce sono riscontrabili sia nei reperti archeologici sia nei vecchi manoscritti provenienti dalla Cina, Giappone, Grecia ed Egitto.

Anche nell’antica Roma non erano rare le scommesse sui combattimenti dei gladiatori, le cui puntate erano chiamate “munera”.La parola azzardo deriva dal francese “hasard” e dall’arabo “azzahr” che significava dado, uno degli oggetti più vecchi legati alla tradizione ludica (del gioco). Il gioco di azzardo si diffonde poi con la vasta gamma di tipologie di giochi, sempre più legalizzati, così che i giocatori si dividono tra slot machine nei casinò, videogiochi reperibili nei bar e negli esercizi pubblici e lotterie popolari.

Il giocatore d’azzardo solitamente è una persona che usa il gioco come passatempo occasionale o abituale senza mai perdere il controllo e non necessariamente si trasforma in “dipendente”.

Tipologie di giocatori d’azzardo

Sono molte le motivazioni che possono spingere una persona a giocare d’azzardo, tanto che sono state distinte quattro tipologie di giocatori:

  • giocatore sociale
    che sa governare gli impulsi distruttivi, usa il gioco come attività ricreativa e modalità di socializzazione
  • giocatore problematico
    usa il gioco per sfuggire ai problemi
  • giocatore patologico
    a causa di problemi psichici usa il gioco per distruggere inconsciamente se stesso e gli altri
  • giocatore patologico impulsivo/dipendente
    è mosso da impulsi irrefrenabili nell’attività del gioco.

Il giocatore patologico ha uno stato mentale diverso da quello non patologico perché vive episodi simili alla sbornia, con modificazioni della percezione temporale e stati di estasi ipnotica.

La dipendenza da gioco, caratterizzata dalla perdita di controllo si differenzia dal vizio del gioco che invece può essere controllato e interrotto senza conseguenze negative per la mente ed il fisico.

Fattori di rischio

Sono molti gli studi che hanno cercato di individuare i fattori che predispongono una persona a divenire patologica rispetto ad un’altra. I ricercatori hanno individuato tre aspetti importanti che se messi in relazione gli uni con gli altri possono innescare nelle persone una dipendenza:

  • aspetti biologici
    sembra che i giocatori patologici abbiano un livello di serotonina più basso rispetto alla media
  • aspetti ambientali e educativi
    persone cresciute in famiglie con particolari problemi economici o con problemi di disoccupazione dove si cercava di racimolare del denaro attraverso il gioco
  • aspetti psicologici
    spesso si tratta di persone che vogliono dimostrare agli altri e a se stessi di riuscire ad avere un controllo sul fato e sulla casualità

Quando il gioco diventa “patologico”

Negli ultimi vent’anni, accanto alle problematiche relative all’uso e abuso di sostanze stupefacenti, si è manifestata anche la proliferazione di dipendenze non chimiche, che però con il trascorrere del tempo sono diventate rappresentanti di disturbi psichici moderni. Dal 1980 la letteratura psichiatrica ha riconosciuto la dipendenza da gioco come patologia psichiatrica.

Una persona soffre di questo disturbo se, quando cerca di interrompere il gioco, diventa particolarmente irritabile e irrequieta, se ha bisogno di giocare sempre di più, se incomincia a raccontare bugie in famiglia e agli altri e se arriva a commettere azioni illegali pur di giocare mettendo a rischio anche il proprio lavoro.

Il processo per diventare giocatori patologici è piuttosto lento, pericoloso e costituito da varie fasi.

Inizialmente il gioco è occasionale, un passatempo in compagnia di amici e famigliari e il giocatore vince più spesso delle volte che perde; di solito vince grosse somme così che in lui si instilla l’idea di essere più abile rispetto agli altri. La persona a questo punto inizia a dedicare sempre più tempo e denaro nel gioco e passa alla fase successiva, caratterizzata da un numero superiore di perdite rispetto alle vincite. Il giocatore viene a questo punto spinto da un turbinio, che lo invoglia a scommettere sempre di più nel tentativo di recuperare il denaro perduto; comincia a chiedere prestiti, a indebitarsi e entra in uno stato di disperazione, con conseguente esaurimento emotivo.

Alla fine perde la speranza, si susseguono liti e crisi famigliari, e molto spesso iniziano i guai con la giustizia. Dalla prima all’ultima fase possono trascorrere anche più di dieci anni.

Chi è il giocatore a rischio Vizio?

È possibile capire se si è dei giocatori a rischio di dipendenza perché ci sono determinati fattori che rendono alcune persone più vulnerabili di altre.

Le possibilità di incorrere nella dipendenza aumenta se si è di sesso maschile, con un livello di istruzione basso e se nella famiglia d’origine ci sono altri casi di giocatori dipendenti. Tra le donne invece casalinghe e lavoratrici autonome hanno un rischio maggiore di incorrere nella patologia da gioco rispetto a quelle impegnate in varie attività. Negli ultimi tempi la nascita di video poker, slot machine, bingo e giochi on line hanno aumentato le possibilità di perdere il controllo, perché si tratta di giochi accessibili ovunque.

Si è a rischio se si risponde affermativamente a molte delle seguenti domande:

  • - se perdi al gioco, ritorni spesso a tentare la fortuna?
  • - hai affermato di aver vinto dei soldi anche se in realtà avevi perso?
  • - ritieni di aver avuto problemi con il gioco d’azzardo?
  • - hai giocato più di quanto ti eri prefissato?
  • - sei stato criticato per aver giocato d’azzardo?
  • - ti sei sentito colpevole per aver giocato?
  • - hai sentito di voler smettere di giocare ma non ce l’hai fatta?
  • - hai nascosto ricevute di scommesse o biglietti del casinò?
  • - hai discusso con la tua famiglia per motivi legati al gioco?
  • - hai chiesto prestiti per giocare?
  • - hai sottratto tempo al lavoro per andare a giocare?

Sintomi del giocatore d’azzardo “patologico”

Premesso quindi che si tratta di una malattia, le persone affette dal disturbo del gioco d’azzardo patologico presentano una serie di sintomi suddivisibili in:

  • sintomi fisici
    disturbi alimentari, mal di testa, insonnia, ansia, palpitazioni e tremori
  • sintomi psichici
    ossessione, nervosismo, sensi di colpa, impulsività
  • sintomi sociali
    isolamento, incapacità a gestire il denaro, liti famigliari, problemi lavorativi

Il giocatore d’azzardo patologico presenta spesso la tendenza ad avere idee suicide e ad associare il gioco ad altre forme di abuso come il ricorrere a droghe e alcol.

Come intervenire nel disturbo da gioco d’azzardo

Oggi le misure di intervento nei confronti di questa forma di dipendenza sono varie. Innanzi tutto si può intervenire con una terapia individuale, spesso ad indirizzo cognitivo-comportamentale. Oppure con una cura farmacologica a base di antidepressivi e stabilizzanti dell’umore, per ridurre le crisi di astinenza. Esistono anche programmi di terapia all’interno di comunità, residenziali e semiresidenziali, che hanno il compito di disintossicare dalla dipendenza.

Tutte le cure da gioco d’azzardo patologico prevedono l’intervento di equipe specializzate composte da medici psichiatri e psicologi che cercano di ristabilire una situazione di normalità. Gli aspetti essenziali della terapia sono rappresentati da colloqui di motivazione al cambiamento e alla gestione della resistenza cercando di rafforzare l’impegno al cambiamento. Sono fondamentali anche i programmi d tutoraggio economico e le consulenze legali, laddove la patologia ha innescato problemi con la legge.

Così come per i gruppi di alcolisti e tossicodipendenti, si stanno diffondendo non solo in America ma anche in Italia i gruppi di giocatori anonimi e i gruppi di sostegno per i famigliari

Tra i giocatori d’azzardo compulsivi anche qualche vip

Il gioco d’azzardo è una malattia da cui nessuno è immune, neppure i personaggi dello spettacolo. Per loro il gioco è un modo di sfidare se stessi, per sentirsi invincibili, ma poi sa bene che questa passione si trasforma in qualcosa di malsano. Il gioco spesso dà ciò che la vita toglie; quando si vivono dei fallimenti nella vita privata e lavorativa il gioco diviene un mezzo per reagire. Solo con il tempo si capisce che il gioco fatto in questa maniera, ti isola dal mondo, facendoti dimenticare le cose semplici ma belle della vita.

Indirizzi utili per chi vuole liberarsi dal vizio del gioco d’azzardo

Lazio

  • Studio Krisis – Roma – http://www.studiokrisis.it

Puglia

Attualmente in Puglia sono attivi i seguenti gruppi dell’Associazione Giocatori Anonimi – giocatorianonimi:

Sardegna

  • S.E.R.T. Cagliari, presso ASL 8 Sardegna, Cagliari, tel. 070 / 6096310 oppure  6096322

Toscana

  • Il Dipartimento delle Dipendenze di Arezzo, c/o il Ser.T. di Arezzo, Via Fonte Veneziana 17, 52100 Arezzo, tel. 0575 / 255943 e fax 0575 / 255942
  •  A.L.E.A (Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio) – http://www.gambling.it
  • Associazione Orthos – (Siena, Milano, Trieste e Roma) – http://www.orthos.biz

Trentino Alto Adige

  • SIIPAC (societa’ italiana intervento patologie compulsive), Via Siemens 29,  39100 – BOLZANO, Email: info@siipac.it, Tel. 0471 300 498, (no numero verde.) – http://www.siipac.it

Veneto

  • Ser.T. di Mestre, via Calabria 17, 30170 MESTRE (VE), tel. 041 / 5440526 oppure finale 31
  • Ser.T. di Castelfranco Veneto, Via Ospedale 18 c/o Ospedale, 31033 CASTELFRANCO VENETO (TV), tel. 0423 / 732736
  • La Bussola, piazza Niello 1, 37045 Legnago (VR), tel. 349 / 5826279

Siti utili per smettere con il vizio del gioco

Sos azzardo
portale dell’Associazione Agita, per il recupero di giocatori d’azzardo. Sono presenti notizie e indicazioni di aiuto.

Giocatori anonimi
portale dell’associazione creata da uomini e donne che hanno messo in comune la loro esperienza, forza e speranza per risolvere il problema del gioco compulsivo.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Questo articolo ha 196 commenti

  • Romeo scrive:

    Ciao nello.grazie per l’incoraggiamento.

  • Romeo scrive:

    Grazie nello.sto già facendo così.grazie dei consigli.ho solo una fortuna.sono sono sempre stato sincero.lo sanno tutti che gioco è mi hanno perdonato e acetato.parlo anche della mia ragazza.perché infondo sano che sono meglio di così.un saluto a tutti.

  • Romeo scrive:

    Salve a tutti.un saluto particolare a Tony 39.ti ringrazio.certo Che la mia fidanzato lo sa.anche i miei genitori e mia sorella.per quello io ce la farò. C’è la faro per loro è per me. .non li ho mai nascosto niente.

  • Tony 39 scrive:

    caro nello non ci sono problemi se non la pensi come me io leggendo a romeo mi sentivo di dire un mui pensiero senza scoraggiare a nessuno io non so tu da quando tempo giochi ma romeo dice che sono piu di 4 anni ed e abbastanza per essere malati compulsivo ludopadico cime si dice adesso ma non fa importanza quello che voglio dire che romeo ne vuole uscirne da solo io dire impossibile il fatto che non si gioca piu anche x anni non vuol dire a niente figuriamoci giorni e mesi la famiglia e importante ma finoba un certo punto perché con tutto il bene che ci vogliono non potrannobmai capire il giocatore della sua malattia x questo bisognerebbe cambiare un po stile di vita e frequentare psicologi o associazioni x il gioco d’azzardo questo non e uno scherzo che dalla sera e la mattina si puo spegnere non ce lo porteremo sempre con noi e brutto ma e cosi tu dici di essere guarito ma te lo auguro ma io ti dico che da questa malattia non si guarisce mai ma bisogna arrestarla prima che ci divori come un cancro e una dipendenza come il drogato e lalcolista a differenza che a noi non si nota guardandoci io combatto da 20 e posso dire che ho avuto un sacco di ricadute pero cio sempre la forza di rialzarmi io vivo 24orr algiorno senza mai dire che sono guarito perché non si guarisce mai

  • Tony 39 scrive:

    Ciao tranquillo nello e normale non pensarla uguale pero scusa la mia obbiettivita sull’argomento io non voglio scoraggiare a nessuno tantomeno romeo io detto semplicemente che il fatto che non si gioca piu per un po di tempo non vuol dire niente e semplice non giocare il principio questo puo essere anche spronarci sul fatto che siamo malati scusate se vi tiro in ballo ma tutto cio che dico e riferito specialmente a me romeo dice che lui vuole uscirne da solo senza l’aiuto di nessuno e divo che e impossibile perché l’amore dei nostri cari non ci può aiutare come dei professionisti o associazioni voglio dire un’altra cosa che forse si sottovaluta noi siamo dei malati e dobbiamo riconoscere la malattia che abbiamo per poterla arrestare pero senza mai guarire perché e una dipendenza che prima o poi salta fuori e brutta a dire ma noi siamo uguali a drogati e alcolisti a differenza pero che noi non si nota come loro capisci nello e così e per stare bene dobbiamo cambiare specialmente stile di vita solo cosi puo darsi che potrmmo goderci le nostr 24orr della giornata bisogna vivere cosi senza fantasticare il futuro che siamo guariti perché non si guarisce ma si lotta tt i giorni x andare avanti nella vita

  • nello scrive:

    ciao a tutti.leggendo i vostri post non sono daccordo su quello che dice tony.anchio comevoi tutti ero un giocatore convulsivo e posso dire che a distanza di 5 mesi non ho piu messo un euro nelle slot.mai far perdere la fiducia a chi ci vuole provare ma provare sul serio,e vero e una malattia ma se si a la vera convinzione di smettere fatelo si puo uscire.caro romeo ci stai provando e fai bene pensa solo che quello che hai perso non sara piu recuperato e sopratutto dove vedi slot,bar,tabacchai ,non entrare ci sono posti che anno detto no alle slot.io cosi ci sono riuscito e stai di piu con i tuoi cari,falli paetecipi della tua giornata ti aiutera tantissimo.la mia testimonianza e che da quando non gioco piu ho recuperato la mia famiglia e la mia vita.niente piu bugie,la notte posso dormire tranquillo,e io ero uno da 200,300 euro al giorno senpre a giocare come avevo 5 minuti liberi subito a giocare e puntualmente perdevo.quindi romeo ce la puoi fare non mollare se sei convinto veramente e soprattuto si sereno con te stesso parlane scrivi ti aiuta a sfogarti ti aiutera a star bene ciao a tutti scusa tony se non la penso come te.

  • Piui scrive:

    Romeo…tu parli di andare a vivere con la tua ragazza, di costruire una famiglia…ma lei è a conoscenza del tuo problema? Sa a che cosa va incontro? Ragazzi…so che il mio parere va controcorrente, ma io sto dall’altra parte della barricata…e io oggi quello che ho da dire per tenervi aggiornata sulla mia situazione è che…dopo quasi 6 anni di incubo finalmente ho trovato il coraggio di prendere una decisione…in questi giorni mi sono separata legalmente da mio marito, giocatore compulsivo…e per la prima volta in 6 anni sono uscita a bere qualcosa con una mia amica con il sorriso sulle labbra, senza l’angoscia di chiedermi in quale bar si è infilato mio marito o a quale strozzino ha chiesto soldi. Lui pare aver ricominciato la terapia, la stessa che (a mia insaputa), ha seguito per 2 anni prima di sposarci e al termine della quale gli avevano detto che poteva ritenersi “guarito”…non era così…spero per lui che questa sia la volta buona. A nome di tutte le mogli/fidanzate/famiglie chiedo ai giocatori d’azzardo di trovare la forza per confidare il loro problema a chi sta loro accanto, senza bugie, senza scuse, senza se e senza ma…se ci amate e ci rispettate fatelo…e lasciateci la libertà di decidere serenamente se e come affrontare il problema insieme a voi.

  • Tony 39 scrive:

    okkkk romeo ti sento molto deciso bellissime parole peccato che x me non e cosi ho visto e sentito e ho fatto cose che tu forse non immagini va bene così quello che posso dirti e in bocca al lupo poi ci sara modo ancora di parlare

  • Romeo scrive:

    Anche se avevo possibilità di giocare ancora.la battaglia e lunga ma io so già la finale. Io sarò il vincitore è senza psicologi o g.a.mia madre mio padre mia sorella la mia fidanzata i miei amici.questi sono i miei psicologi.un saluto a tutti.vi scriverò ancora

  • Romeo scrive:

    Ciao Tony 39 continuo ancora….anche se avevo possibilità di giocare altri soldi non ho buttato neanchecun euro.non ho mai chiesto prestiti per giocare.e non ho mai giocato tutti i soldi che avevo.la battaglia e lunga ma io so già la finale.io vincerò perché è quello che voglio.e nessuno potrà mettermi in testa g.a o psicologi perché non ho bisogno di loro.mia madre mio padre mia sorella la mia fidanzata i miei amici ed io.questi sono i miei psicologi.un saluto a tutti.vi scriverò ancora.

  • Romeo scrive:

    Ciao Tony 39,forse hai ragione.o forse no.so solo che abbiamo un cervello.e una forza di volonta.quando giochiamo ci illudiamo sognamo chissà cosa.e non pensiamo o meglio pensiamo negativo.e ci roviniamo.e roviniamo oltre a noi anche chi ci sta intorno.io sono veramente stufo che una macchinetta abbia la meglio su di me.ed e la prima volta che non penso a giocare.ma penso a recuperare quello che ho perso.il rapporto,la fiducia il rispetto delle persone che ho vicino.sto pensando di farmi una famiglia e tra un Po vado a vivere con la mia ragazza.e abbiamo in progetto di fare anche un bambino.non voglio essere un padre di merda e un marito di merda su cui non contare.lotero con tutte le mie forze e sono sicuro che vincerò io.perché ho troppe cose da perdere.e ho troppe persone che voglio e mi vogliono bene.vincerò io e senza psicologo o giocatori anonimi.vincerò da solo come che ho iniziato da solo.non darò più dispiacere a nessuno.e non deludero più nessuno.io sono più forte.il sistema lo stato vogliono farci sentire deboli.non ho niente con i psicologi o i giocatori anonimi ma io non credo a queste cose.quanta gente frequenta i g.a e psicologi e ci ricasca?non serve niente.anche loro vogliono farci sentire deboli o ammalati.io non sono ammalato.sono una persona che prima non dava importanza a quello che ha.senza vedere che ho già tutto quello che mi serve.8 giorni fa ho perso eppure anche con 10 euro in tasca sono stato felice.e non ho giocato altri soldi

  • Tony 39 scrive:

    caro romeo se permetti ti volevo dire che il fato che non si gioca per un po di tempo non vuol dire niente perché noi abbiamo una malattia che non possiamo mai guarire purtroppo e così e sllo un illusione il fatto che si possa pensare di non giocare più pero come già ho detto si può fare qualcosa bisogna cambiare stile di vita cio voglio dire che x fare qualcosa su questa malattia prima che ci divori come un cancro e frequentare a vita si ho detto a vita dei centri come giocatori ananimi oppure sert da psicologi x sempre non ostante tutto bel percorso cadremo sempre pero sol cosi riusciremo ad alzarci sempre

  • Romeo scrive:

    Ciao a tutti.oggi sono altri 3 giorni senza giocare.un Po alla volta sto riavendo fiducia su me stesso. Spero che stavolta funzioni.spero di non rifare lo stesso sbaglio.spero di non deludere ancora i miei cari.anzi non deludero più nessuno.e arrivato il momento della rivincita.e arrivato il momento di vedere.la strada e ancora lunga.ma un piccolo passo alla volta riuscirò a vedere quella luce che non vedo da tempo.riuscirò a entrare in casa a testa alta e abbracciare lamia ragazza senza sentirmi in colpa.vi chiedo un favore.condividete le vostre storie.li scriviamo tuttho e qua.diamoci una mano.un saluto a tutti.

  • Alex scrive:

    Questa malattia é uno schifo… io é da quando ho 17 anni che ci sono dentro….e ora ne ho quasi 23 (tra un paio di giorni). All’inizio era un gioco, come dovrebbe essere sempre… un mio amico piu’ grande di me mi disse di provare visto che ero un super appassionato di calcio… e iniziai giocando sempre e solo schedine da 3 €. Poi all’improvviso appena compiuti 18 anni, riusci’ a vincere 1000 € con una schedina da 3 €….E DA QUEL GIORNO LA MIA VITA E’ ANDATA VIA VIA ROVINANDOSI. Da quel giorno ho iniziato a scommettere sempre di piu’…. 3€ non bastavo..nemmeno 10,20,50,100… poi ho iniziato a iscrivermi ai vari siti di scommesse online..e nell’anonimato mi sono via via indebitato e ora sono un malato compulsivo. Non sono riuscito a fare nulla nella mia vita, ho cambiato diverse universitá..poi ho iniziato un lavoro, il mio attuale lavoro…ma l’ossessione per il gioco mi ha portato ad isolarmi sempre di piu’..a sperperare ogni stipendio…Inoltre sono diventato ansioso, nervoso,ecc.. e il mio umore varia da come vanno le scommesse… Vivo pensando sempre all’inizio della partita, all’ora della scommessa…tutti i giorni..estate/inverno/primavera/autunno..sempre !!! Perfino quando mi sono trovato all’estero in vacanza di nascosto sono andato nei centri scommesse a sputtanare soldi… E questo mi fa sentire una merda… I miei si spaccano la schiena e sono preoccupati perché vedono che ingrasso a dismisura, che sono sempre in casa “attaccato a quel maledetto computer” come dice mia madre, l’ultima ragazza lo avuta 3 anni fa perché purtroppo non riesco nemmeno a socializzare in quanto anche quando sono con le ragazze trovo scuse incedibili per andare in bagno,fuori,ecc.. per riuscire a scommettere o guardarmi i risultati live sul cellulare…
    E come una droga… se non gioco sto male..
    E intanto la mia vita mi sta passando davanti e io mi sento un fallito e non smetto.
    Sabato comunque provo ad iniziare un percorso con una psicologa-psichiatra specializzata in cognitivo-comportamentale…. Voglio provare ad uscire…

    Sono stufo di indebitarmi con i miei amici ..addirittura ho rubato soldi ai miei pur di avere i soldi per le scommesse…
    Ma ho capito che ho bisogno di aiuto e spero vivamente che lo specialista mi possa aiutare.

  • Romeo scrive:

    Salve a tutti.ho scritto anche qualche giorno fa.e da 3 giorni che non vado a giocare.e già tanto che non sono tornato per recuperare i soldi persi.l unico pensiero che ho è guadagnare la fiducia della mia famiglia e della mia ragazza.e pulirmi la coscienza un Po alla volta.sti giorni ogni volta che guardavo la mia ragazzo dicevo dentro di me:non voglio più deluderti.non voglio più deludere la mia famiglia. Mi è venuta ieri la tentazione di provare ancora 20 euro ma ho resistito.e sono andato a casa di un amico a stare in compagnia. Non voglio più fare figure di merda.diamoci una mano.combattiamo insieme questa brutta bestia.noi possiamo essere più forti se vogliamo.io per adesso la forza lo trovato nella famiglia e nella mia ragazza.il mio unico pensiero e rendere loro fieri di me.Voglio riuscirci a tutti i costi. E il momento della rivincita.sarò perdente nel gioco ma non posso essere un perdente anche nella vita.in Boca al lupo a tutti.e a fan culo le macchinette e questo stato di merda che ci sta rovinando.scrivete in tanti così magari troviamo la forza nelle testimonianze degli altri giocatori.ricordate noi siamo meglio di quello che pensiamo.possiamo essere molto di piu

  • nello scrive:

    ciao a tutti.che tristezza leggere queste cose e per chi e affianco ad un giocatore e sa che mente a tutti penso sia una tortura.io giocavo ora sono piu di 4 mesi che non metto piu un euro ad una slot,non dico di essere qquarito non penso per ora ma vi posso assicurare che non ci sto pensando piu.quindi dico che giocatori si rimarra senpre ma se si ha la forza veramente di ricominciare e di cercare le cose belle che la vita ci offre[famiglia,figli]perche oggi e rimasto solo questo si puo uscire,e quardando nel passato si potra dire grazie a dio io ce lo fatta.io dico solo mi sento rinato.e come dico senpre se uno fuma canbia tabbachaio ce ne sono che anno detto no alle slot oppure bar ce ne senza slot.quindi tutto sta a noi grazie alle vostre testimonianze aiutano tantissimo ciao buona fortuna a tutti

  • Piui scrive:

    Mariagrazia, ti capisco….pensa che ogni volta che io scopro qualche debito di gioco di mio marito o lo “becco” davanti alle slot, per evitare che si parli di quello che ha combinato tira fuori cose assurde su di me…dice che mi sente lontana e che l’unico motivo può essere che io ho un altro….solo lui non ha colpe, solo lui mi ama, solo lui vuole il meglio per me….e gli anni di inferno che mi ha fatto passare sono prova del suo amore immagino….Non concepisco che sia io a doverlo capire ed aiutarlo a guarire e non sia lui a cercare di farlo….ho parlato con psicologi, preti, consulenti……tutti a dirmi la stessa cosa….SE TU LO AMI E CREDI NEL VOSTRO RAPPORTO DEVI AIUTARLO A GUARIRE PERCHE LA SUA E UNA MALATTIA…..e noi mogli, madri, figlie di giocatori??? dobbiamo SMETTERE DI VIVERE? ho letto testimonianze di chi tiene bancomat, ecc sottochiave…io l’ho fatto, ma lui ha trovato diversamente il modo di avere i soldi…ho provato a pedinarlo….ma ho un lavoro da tenere stretto, non posso rischiare di perderlo per controllare lui….ho 35 anni ma mi pare di averne 80…ho bisogno di tornare a vivere…e a sorridere..ho bisogno di alzarmi serena, di non vivere nell’angoscia che ogni volta che faccio un estratto conto io possa trovare il contro prosciugato, di non vivere nel terrore che il postino porti raccomandate di sollecito pagamenti o stipule finanziamenti..

  • Romeo scrive:

    Salve sono anch io nella stessa situazione.da 4 anni gioco alle macchinette.e cominciato tutto quando ho perso ilvlavoro.ma ci giocavo poco.solo raramente arrivavo a giocare 300-400 euro.adesso invece ci gioco anche più di 1000 euro.mi sento male.deludo continuamente tutte le persone che amo e che per le quali darei anche la vita.i miei genitori mia sorella lamia ragazza.mi sento una merda.ho l’orgoglio a pezzi.l anima e distrutta.sono stufo di deludere le persone che amo.non so perché ci casco sempre forse spero di recuperare i soldi persi così magari mi sento meno in colpa.ma non è così perdo sempre.sto perdendo me stesso e le persone che mi stanno vicino.mi vergogno di me e di quello che sono diventato.sono un figlio di merda un fratello di merda e un fidanzato di merda.se avessi il coraggio morirei.non c è la faccio più.i sensi di colpa mi stanno divorando l anima.cerco di resistere ma non riesco.non non gioco sempre ma quando mi capita mi rovino. Non mi piace giocare e che spero sempre in qualche vincita per recuperare. Ma l unica cosa che devo recuperare sono io.e devo recuperare la fiducia delle persone a me care.spero di riuscirci al più presto.non voglio andare al Sert o dai g.a o dal psicologo. Voglio farcela da solo.proverò in tutti modi.spero di riuscirci. Un saluto a tutti quelli che come me sono dentro a questo tunel senza fine.forza e coraggio.

  • gianluca scrive:

    ciao sono 1 giocatore compulsivo che dire ,sono rimasto solo senza amici ne parenti per il gioco a sto punto cosa vivo a fare

  • MARIAGRAZIA scrive:

    LEGGENDO TANTE TESTIMONIANZE MI RENDO CONTO DI QUANTO MALESSERE COMPRESO ME CHE SONO UNA MOGLIE DI UN GIOCATORE INCALLITO SI ARRIVI A TANTO… MIO MARITO E’ TALMENTE CONVINTO DELLA SUA CONVINZIONE DI SENTIRSI NORMALE E NON AMMALATO DI GIOCO SONO ANNI NON RIESCE A QUANTIFICARE I DANNI ECONOMICI FATTI.SONO STATA AL SUO FIANCO PER ANNI.. ANDIAMO…IN UNA CASA GIOCO DOVE… NON AMMETTE ANCORA LA SUA PATOLOGIA HO RISCONTRATO CHE SERVE DI PIU’ A ME…. QUEL MALESSERE SUO CHE E’ DIVENTATO ANCHE MIO MI TIENE LONTANA PER POCO.DALLO SCONFORTO HO DECISO… DI CAMBIARE…. DI QUESTO CAMBIAMENTO MIO MARITO..LO RENDE NERVOSO MI FA SENTIRE IN COLPA DEL MIO CAMBIAMENTO MA NON VOGLIO VIVERE MORENDO MA VIVERE PER ME STESSA E PER NOSTRO FIGLIO

  • Piui scrive:

    Ciao a tutti, sono la moglie di un giocatore di slot…moglie ancora x poco, perché dopo anni di bugie e sofferenze ho detto BASTA. Dopo 5 anni di fidanzamento ho scoperto a 3 mesi dal matrimonio che il mio fidanzato aveva giocato tutti i suoi risparmi alle slot (€ 20000). Ha spergiurato che era guarito…e io ho voluto credergli e l’ho sposato ugualmente. Da quel momento è iniziato l’incubo…eravamo appena tornati dal viaggio di nozze e già cominciavo a scoprire le sue bugie…debiti, prestiti, finanziamenti….io gli gestivo i soldi e i bancomat, ma lui trovava il modo di procurarsi i soldi x le slot in ogni modo….mentendo a tutti….a me…amici…parenti….e ha sempre dato la colpa agli altri per quello che faceva…l’ho preso con “le mani nel sacco” decine di volte….l’ho sempre perdonato…e ogni volta si è ripetuto lo stesso rituale: GIOCATA – BUGIA – SCOPERTA – RICHIESTA PERDONO – PERDONO – BUONA CONDOTTA – 2/3 MESI – NUOVA GIOCATA….e così via….poi è scattato qualcosa….un giorno in 2 ore ha giocato € 600…ho detto basta….preferisco rimanere sola che passare una vita del genere…non abbiamo figli, per cui posso permettermi di pensare egoisticamente alla mia serenità….dalla ludopatia io sono ormai sicura che non si guarisce….la si cerca di controllare, di gestire…ma io non posso passare i prossimi 50 anni a fare il gendarme di mio marito…tutti si preoccupano di aiutare il ludopate a guarire…beh, forse nessuno ha ancora capito che chi gli sta intorno è la vera parte lesa…il giocatore ha iniziato a giocare x sua scelta…chi gli sta intorno subisce le conseguenze della sua malattia, rovinandosi l’esistenza…

  • Tony 39 scrive:

    ho letto un po le vostre testimonianza vi voglio dire che noi siamo malati e brutto a dirlo ma e cosi il fatto che per un po non si gioca e solo un illusione perche la malattia che abbiamo ci riporta in quel meccanismo x certo. lunica cosa che possiamo fare e tenere sotto bada la malattia e cioè arrestarla pero senza mai guarire perché non si puo.pero non bisogna abbattersi e cercarla sempre di tenerla ferma lunica soluzione e frequentare x tutta la vita associazioni come giocatori ananimi oppure terapie da psicologi o altre cose del genere questa potrebbe essere gia un passo in bocca al lupo a tutti noi malati.

  • nello scrive:

    ciao luca,io ti posso dire solo che se hai la forza di non mettere neanche un euro ne uscirai alla grande.io ti posso dire che sono piu di due mesi che non gioco e neanche da lontano passo vicino alle slot,per ora meglio cosi.e grazie anche alle vostre testimonianze che mi sono reso conto che stavo distrugento la mia famiglia.ora sto bene,quindi ti posso dire ricomincia da capo ma con vera convinzione e vedrai che ne uscirai.se ti va di parlare di quello che provi a stare lontano dal gioco io ci sono,a me personalmente mi a aiutato molto.ora ti saluto ciao io ci sono tutti i giorni

  • luca scrive:

    Salve., leggendo i comenti siamo tutti piu o meno uguali e io sicuramente nn posso aiutare nessuno ..avevo debiti e li o pagati tutti perche o quella forza di volonta ..smettere di giocare mi sta dicentando impossibile .duro un mese conservo i soldi e poi che succede? Sempre stessa cosa basta iniziare con un euro perche in testa ai il pensiero che e solo quello ma alla fine mi ritrovo che nn o piu un solo euro

  • nello scrive:

    ciao gege…….quello che hai scritto per un attimo mi sono rivisto io.una bella famiglia dei figli un buon lavoro e un grosso cancro che mi persequitava[IL GIOCO DELLE MACCHINETTE]CARO AMICO DI SVENTURA,LA CRISI NON CENTRA.siamo noi il problema e se non decidiamo di smettere con tutta la forza che abbiamo non ne usciremo mai.io ti posso dire che ha quasi 2 mesi che non ho messo piu un euro nelle macchinette e finalmente vedo un po di luce,tranquillita e pace familiare.quindi pensa solo che quello che hai perso e perso pensa positivo e vai avanti solo cosi ne uscirai ora ti saluto ciao

  • Gegè scrive:

    Assurdo come ci si ritrova dentro ad un baratro dal quale si pensa di uscire sempre. Ho iniziato qualche anno fa, quei 200 o 300 euro al mese, nulla di più, poi l’anno scorso ho preso un bonus vtl da 30 mila euro… lì è iniziato il calvario, non solo me li sono rigiocati tutti, ma a conti fatti altri 30 mila gliel’ho messi dentro dei miei, con la speranza di ripetere un bonus. Oggi 20 Settembre 2014 ci ho lasciato dentro 1000 euro, 500 ieri e 1000 dall’inizio mese. Basta. Qui lo scrivo e lo giuro sull’amore dei miei figli, basta. Fortunatamente non ho fatto mancare nulla a nessuno e non ho accumulato debiti perché ho un lavoro ben retribuito, ma in questo momenti mi chiedo: “Con 60 mila euro, quante cose avrei potuto fare????” La risposta è squallida “un cazzo, perché li ho messi tutti dentro ad una macchinetta di merda”. LA SOLUZIONE DEFINITIVA PER TUTTI E’ UNA SOLA, CHIUDERE LE SALE SLOT VTL, VIETARLE!!! Perché nella crisi attuale, lo stato lo sa molto bene che siamo dei coglioni!

  • nello scrive:

    ciao a tutti mi chiamo nello vedo che nessuno abbia risp.al post da me lasciato mi avrebbe fatto piacere conoscere altre persone col mio stesso problema e condividere con me il fatto che da un mese non gioco,il provarci epoere parlare senza essere giudicato.ragazzi dico solo stiamo lontani da bar,tabacchai con slot solo cosi ci riusciremo.ok ciao a tutti

  • nello scrive:

    buon giorno ragazzi come tutti,scrivo per questa brutta bestia del gioco.come scrivo in un altro sito,ragazzi non siamo soli per me sono con oggi 18 giorni che non giocoooooo.sto bene mi senbra di rinascere,i problemi materiali pian piano si risolvono,avere la mente serena aiuta,non siamo soli diciamo quello che proviamo,paure ansie scriviamo tanto.ci aiuta quindi ce la possiamo fare.mettiamo al 1 posto la nostra famiglia,con i figli giochiamo di piu.ragazzi io ci sto provando con tutto me stesso.io giocavo la media di 200…300,euro al giorno.mai in pari ho vincite.il perso non si recupera piu quindi BASTAAAAAAAA.ripeto 18 giorni.lo so la strada e lunga ma lasciamo soldi, il bancomat diamolo alle mogli e se ne abbiamo 2 distruggiamolo uno e diciamo alle mogli che non funziona piu e che un aaltro non serve.non ne vale la pena perdere la nostra vita e sopratutto i nostri cari.quindi ragazzi mettiamocela tutta.e per chi fuma come me canbiamo tabacchaio se ci sono slot,.ce ne sono tanti che non li anno le slot.ora vi saluto e forzza che ne usciamo ciaoooooooooo

  • Giovanni scrive:

    ciao a tutti sono un uomo di 64 anni da circa 4 anni periodicamente mi reco a giocare alle slot, ho iniziato per curiosità grande errore mai farsi incuriosire da certe cose che sappiamo sono pericolose è creano dipendenza, ma quando si è consapevoli bisogna prendere le dovute precauzioni, quindi organizzarsi nella vita a fare un programma del tutto personale, so che è difficile per tutti ma fate come me lasciate a casa denaro carte di credito bancomat portatevi con voi il minimo necessario, se non basta distraetevi con qualcosa d’alto che desta il vostro interesse, è terapeutico dedicare del tempo in siti come questo per capire dove può portare il gioco d’azzardo qualunque esso sia non bruciamo la nostra esistenza non ne vale la pena auguri a tutti un abracio

  • GIANPIERO scrive:

    basta! mi stanno togliendo i bambini sono al capo linea da mercoledì inizio dallo psicologo e non mi vergogno piu di dirlo basta basta basta. le vlt mi hanno ucciso in quesot momento sono una persona morta non vedo i bambini da 2 settimane non so come fare ora vado dallo psicologo speriamo

  • antonio scrive:

    salve a tutti sono antonio di napoli e ho 40 anni. purtroppo e’ un brutto vizio il nostro, ma siamo consapevoli tutti che ci facciamo solo del male a noi stessi e alle persone che ci stanno accanto. ho una splendida moglie e un bellissimo figlio di 3 anni. e’ una vita che butto via soldi e tempo per queste cretinate del cazzo bollette, poker, virtual, non ce la faccio piu’, mi sono rotto. sono pieno di debiti e non riesco piu ad uscirne fuori, temo per il mio lavoro, la mia famiglia e tutto quello che mi circonda. ho una gran voglia di cambiare vita di rivevere quei bei momenti di una volta, senza piu pensare al gioco. chiedo un aiuto a chi ci e riuscito grazie di cuore.

  • Dario scrive:

    Ciao,sono Dario ho 29 anni e sono di Milano.Ho incominciato a giocare d’azzardo a 18 anni,poker,slot,scommesse,grattaevinci,insomma un po di tutto.
    Nei primi mesi ero anche riuscito ad essere vincente o andavo a pari,lo vedevo come un passatempo.
    Dai 25 anni fino ai 27 ero diventato ossessionato dal gioco al punto di dovermi vendere la mia amata Mini Cooper per pagare i debiti.Al netto di tutto ho bruciato piu di 50 mila euro in 2 anni.
    Chiesi aiuto ad un professionista ed ora sono 2 anni che non gioco neanche alla tombolata di Natale.
    State attenti perchè il passo per diventare giocatori patologici è brevissimo.

  • Francesco scrive:

    Ragazzi Un Consiglio? Lasciate stare il gioco di ogni genere…

    FIRMATO
    EXXXXXXXTOSSICOSLOTXXXXXXXX.

  • andrea scrive:

    ciao a tutti mi chiamo andrea ho 25 anni… all´eta´ di 18 anni non avevo mai giocato neanche solo un misero euro dentro quelle trappole…. finche una sera con degli amici siamo andati in uno dei primi casino con vlt che cerano nelle nostre zone…giocavamo a bowling e ridevamo e scherzavamo….andammo a comprarci una bibita nel bar del posto che proprio per attirare a giocare era situato all interno della sala slot… 8 euro era il costo delle bevande pagai con un 10 e cosi con naturalezza misi i 2 euro di resto dentro una macchinetta….subito vinsi 100 euro….scaricai e me ne andai… continuai a giocare a bowling ma la testa era li su quella diavoleria….finito di giocare a bowling andai nella sala slot e buttai altri due euro vinsi nuovamente 100 euro…neanche me ne resi conto ed erano le 7 del mattino ed usci da li con la bellezza di 3500 euro in tasca…nella settimana seguente ogni giorno andai e alla fine della nsettimana i conti erano precisi 700 euro giocati 6890 vinti…..ero felice….mi presi bene lidea era bhe o trovato una gallina dalle uova doro….non fu cosi…maii e ripeto mai mi giocai piu di 50 euro al giorno e mai fino ad oggi sono in perdita perche fortunatamente so controllarmi…ieri sera insieme a mia moglie siamo andati a una sala casino abbiamo messo 20 euro in due dopo 10 minuti avevamo 500 euro di vincite in due…..lo spavento e che dopo 5 ore non avevamo piu nulla…..ok erano solo soldi vinti…non guadagnati ma cio mi ha fatto riflettere sul fatto che potrei cadere…..e ho deciso con lei di non avvicinarmi mai piu in quei posti ma neanche a buttare un euro di resto dal caffe……noi siamo persone….loro vogliono ridurci a zombie….
    non diamoli la possibilita di annientarci

    ciao a tutti e forza e coraggio

  • massimiliano scrive:

    mi chiamo massimiliano ho 23 anni sono abruzzese provincia di teramo …. anche io purtroppo ho problemi simili ai vostri legati maggiormente alle slot da bar…. la mia famiglia non naviga nell’oro ogni volta prometto a me stesso di non giocare anche per aiutare loro ma quasi ogni mese sono loro a dover aiutare me…. ho un lavoro abbastanza buono che mi permetterebbe senza dubbi di vivere se non entrassi in dei bar…. ogni 10 del mese un braccio invisibile mi avvolge trascinandomi in quell’incubo che ormai da diversi anni mi affligge…. buttare cinque seicento euro in tre ore dentro una slot mentre i miei amici sono in vacanza … vorrei tanto chiedere a qualcuno il perche’ io non possa essere un ragazzo normale .. come tutti gli altri….. mangio poco.. dico una marea di bugie la notte e difficilissimo prendere sonno per gli enormi rimorsi che ho…. per la merda di persona che sono… vorrei tanto cambiare parlarne con qualcuno che ha il mio stesso problema… non voglio arrivare a 40anni indebitato fino al collo senza poterne uscire…. sarebbe una sconfitta morale troppo alta da sopportare per me…. in bocca al lupo per il futuro gente… siate forti…. e non lasciatevi abbattere… MAI!!

  • miki75 scrive:

    sono un giocatore da circa20 anni faccio parte di una associazione di giocatori anonimi da circa 2anni e sono stato da psicologi per un po.ma cio una durata massima di 6mesi di astinenza e poi ricado sempre in quelle maledette vlt. eppure ci sono ricadute di nuovo non so che dire penso che purtroppo un giocatore compulsivo non guarira mai. forse parlo cosi perché adesso sto troppo giu.i soldi che ho buttato non so nemmeno quando sono. speriamo solova sto punto che le tolgono da mezzo e li riportono nei casino come stavamo prima un imbocca al lupo a tutti noi disgraziati.

  • umberto scrive:

    esiste un solo modo per smettere di giocare, trovare altri giocatori disperati come te
    mettersi daccordo e stare sempre assieme a turni,si anche la notte sempre 24 ore su 24
    ovviamente il giocatore deve essere consapevole di volere smettere,si crea una nuova famiglia, lo so sembra assurdo e utopico,ma io ho trovato in germania un gruppo che alla fine è diventato una mia nuova famiglia,vivo a bolzano se qualcuno di quelle parti mi legge
    e vuole smettere puo scrivermi darò il mio n tel, cercando di aiutarlo come altri hanno fatto con me, sono….meglio ero un giocatore accanito patologico e mi sono rovinato perdendo tutto ma propio tutto anche la signità,oggi sono rinato ho nuovamente tutto partendo da zero, chi volesse scrivermi e conoscermi mi scriva barabba24@hotmail.com

  • Cesare87 scrive:

    Salve a tutti. Io sono un giocatore di slot e gratta e vinci da qualche anno, mi definirei uno scommettitore moderato rispetto ad alcune situazioni che purtroppo ho letto, ma la mia paura è quella di peggiorare. Infatti anche se le somme che investo sono irrisorie (circa 10-30€ ogni 2-3 giorni) non riesco a fare a meno di giocarle, e alla fine del mese conto una perdita media di 150-200€. Spesso invento scuse ad amici e parenti per infilarmi in uno di quelle squallide sale e la sconfitta più grande non è perdere denaro ma tornare di nuovo il giorno successivo sperando di recuperarlo, oppure giocare facendo finta di niente come fosse un passatempo salutare.
    Il vero crimine poi, come avete già accennato, sono le nuove VLT, studiate appositamente per farci rovinare. Io ho avuto la fortuna di conoscere un programmatore di quelle diavolerie e posso garantirvi che sono studiate da matematici ed esperti del sistema cognitivo umano per dare il massimo rendimento; ovvero la nostra completa distruzione. Consigli? convincetevi, perché è così, che le emozioni forti, le passioni vere e autentiche stanno al di qua di un semplice schermo e di un tasto “start”.

  • daniele scrive:

    Io ho iniziato guardando le altre persone e ho preso il vizio

  • miky scrive:

    salve il mio compagno ha 28 anni, gioca da quando era ancora un ragazzino riconosce che ha un grave problema e dice sempre che ha tutta la voglia del mondo di smettere ma non ci riesce.vivamo in un paesino dove tutti si conoscono tra di loro e si vergogna a chiedere aiuto specializato.conviviamo da 4 anni e facciamo una vita da poveri provando avolte a nascondere le nostre difficoltà a famiglia ed amici.non voglio elencare tutti i problemmi xke mi rispecchio tutto quello che hanno scritto gli altri.rabbia, insodisfazzione, delusione. la vita ci passa davanti e noi rimaniamo sempre più indietro….lui e un ragazzo solare,socievole,e sta perdendo sempre di più la stima degli amici e della famiglia.vorrei aiutarlo con tutta me stessa….come faccio?

  • luca 39 scrive:

    ciao a tutti torno adesso dalle slot machine da tre giorni consecutivi gioco alla stessa macchinetta e avro perso oltre le mille nn riesco ad uscirne fuori sono anni che gioco voglio smettere ma ormai il mio cervello al risveglio mi conduce sempre li….

  • francesco scrive:

    Continuo ad odiarmi ogni giorno di più ma solo dopo aver perso l ultimo euro guadagnato nella mia faticosa giornata lavorativa…….non so più come difendermi e piango come un bambino nel leggere i vostri commenti ,e agghiacciante quanto siamo simili in questo mondo cosi vario….vorrei scrivere x ore credo che non giochero più da domani ma so benissimo che sto mentendo x l ennesima volta a me e alle pochissime xsone che mi stanno accanto.
    E dura
    E dura x me
    E dura x voi
    E dura x tutti noi
    Ma non credo che sia giusta tutta questa falsa legalità,
    Da piccolo sentivo ‘non frequentare lo spacciatore che ti la dose,,,,
    Ora ha 34 anni mi rendo conto che siamo delle marionette in mano allo spacciatore chiamato stato ‘e tutto x cosa
    X i soldi
    I soldi e i soldi’
    Scusate lo sfogo e buona fortuna a tuttti

  • daniela scrive:

    Ciao a ttt, sono figlia di un giocatore. Sono seriamente preoccupata per un uomo che mi ha cresciuta e che non riconosco più. E’ bugiardo, chiede prestiti ad amici banche e familiari con motivazioni false. Mi vergogno di lui sono persino arrivata ad informarmi per un eventuale disconoscimento del cognome, non mi fa più pena quando con gli occhi lucidi viene a chiedermi soldi per mangiare ed invece so bene che li deve buttare in quelle maledette macchinette. Non mi fido di lui e’ inaffidabile come nonno cosa può insegnare a mio figlio di 9 anni quale e’ la sua influenza su di lui quali valori potrà trasmettergli. Mi sta rovinando l’esistenza la stabilità emotiva. Se un giorno dovessi avere un problema lui sarà la prima persona sulla quale non poter contare. Voi giocatori pensate solo a voi stessi annullate completamente l’esistenza di chi vi sta accanto. Ho perso mia madre 15 anni fa per un tumore ma non passa giorno che non dica che se fosse sparito lui al posto di lei sarebbe stato meglio. Pensate ai vostri compagni e ai vostri figli prima di annullare completamente la visione della vita. Lottate

  • Salvatore scrive:

    Buongiorno a tutti.Purtroppo sono affetto anche io da qst terribile malattia che e’ il gioco d’azzardo.Ho 33 anni e sono di Napoli,sono sposato da poco piu di un anno con una donna fantastica che amo piu della mia vita.tutto e’ iniziato a novembre 2013,inizialmente la cosa mi sembrava gestibile poi ho perso completamente il controllo.Ho iniziato a giocare somme piu grandi e nn avendo la disponibilita ho iniziato ad indebitarmi,a sottrarli alla mia famiglia.ad Aprile ho deciso di raccontare tutto avevo accumulato debiti per oltre 10000€.Mia moglie e la sua famiglia mi hanno aiutato e sono riuscito ad uscirne pulito e a tenermi il lavoro.Ma tempo due mesi e ci sn ricascato trovandomi nella stessa situazione di prima e nella disperazione totale.Ieri lei ignara di tutto e’ tornata da lavoro a pezzi ed io avrei voluto morire!!Mi sento male e nn so come uscirne da qst situazione.Mi rivolgo a chi ancora nn e’ arrivato a mettere in discussione il proprio lavoro o la propria vita privata.Fermatevi finche siete in tempo,non rovinate la vostra vita!!Il gioco non ha mai arricchito nessuno!!!!

  • giovanni scrive:

    sono anni che gioco sono tanti tantissimi i soldi che ho perso nella speranza di poter un giorno cambiare vita.
    il risultato è che divento ogni giorno più povero faccio debiti per pagare altri debiti.
    ho venduto una casa, mi sono speso la liquidazione e mi sono dimezzato la pensione per stare dietro al gioco.
    da poco mi sono rivolto a un S E R T ma ancora continuo a giocare.
    spero di poter smettere, abbandonare l’idea di poter rifarmi.
    mi sono rovinato con le mie mani se va tutto bene per anni dovrò pagare debiti contratti per giocare.
    ma so che l’unica cosa giusta che posso fare è non giocare più neanche un centesimo.
    l’unica cosa positiva è che ho preso coscienza e coraggio che da solo non posso farcela.
    è almeno l’inizio!
    fatelo anche voi amici nelle mie condizioni iniziate da questo è il primo passo.
    arrivederci a tutti e a risentirci spero di farcela.

  • Alban scrive:

    Salve a tutti , mi Chiamo Alban , ho 23 anni , da 2 anni ho cominciato a giocare a slot machine . Cioè volevo dirvi solo che da 2 anni ho speso tutti i miei risparmi e continuo a lasciare interi stipendi. Capisco che ho un problema e voglio risolverlo . Una sera , due anni fa un mio amico , cioè e meglio non chiamarlo amico , mi disse dai vieni che mettiamo 5 € a testa in una slot macchine , io stupido c’ho cascato . Quella sera dovevamo giocare 5 € euro a testa , invece a fine serata abbiamo perso 150€ a testa . Non mi sono preoccupato più di tanto , cioè avevo capito che avevo sbagliato. Il giorno dopo lasciai 400€ in 3 ore , per risparmiare 400€ dovevo lavorare 1 mese . Da allora passo tutto il mese senza una lira in tasca , indebitandomi perché sono un coglione che appena prende lo stipendio va a giocare a macchinette. Comunque la situazione non e cambiata . Voglio che qualcuno mi dia qualche dritta se riesce . Grazie in anticipo . La mia mail e mataalban@gmail.com .

  • Caterina scrive:

    Ciao sono una giocatrice sono anni che gioco, nonostante sia in cura non riesco a smettere ci sono riuscita per 8 mesi ma ci sono ricascata i sensi di colpa non servono a niente

  • Stefano Verona scrive:

    ho di recente pubblicato un ebook che tratta proprio le dipendenze comportamentali. Lo ho scritto proprio ad uso del soggetto che deve liberarsi da una dipendenza. Molto accessibile a tutti
    Vi segnalo il link sperando possa essere di aiuto

    sites.google.com/site/ritornarelibero/

  • marco scrive:

    salve a tutti gente,sono un ragazzo di 23 anni e gioco d’azzardo da più di otto anni..ora basta non c’è la faccio più..mi faccio schifo da solo ho provato quasi tutti i tipi di gioco,ma quelli che mi hanno ammazzato di più sono le scommesse e il poker online…ho compiuto atti illeciti per pagare i debiti,ho sperperato tutti i miei beni..mia madre è una santa,mi vergogno a dirle tutte quelle bugie..c’è è incredibile,appena ho i soldi li brucio tutti non so gestirli..la mia testa pensa solo a quelle fottute carte da poker.vado in tilt totale..il mio errore più grande l’ho fatto quando non davo più importanza alla mia ragazza per il gioco,per il nervosismo per la rabbia e non potevo sfogarmi con nessuno,fino a quando non la lasciai..mi amava tantissimo,e penso che ancora tutt’ora,ma non vuole saper più niente di me,e sono 3 anni che sono caduto in basso,ho toccato il fondo con il gioco,e voglio uscirne cavolo, quando esco con gli amici non riesco nemmeno più a divertirmi per quando penso al gioco che voglio recuperare..ma ormai devo farne una ragione,quei soldi non si recuperano più…ho capito che il GIOCO e la peggior droga che esista,perchè non ti fa più socializzare con la gente,ma ti isoli perchè hai vergogna a parlare di questo problema..devo farcela a tutti i costi..voglio vivere meglio..un in bocca a lupo a tutti a chi soffre di questa patologia

  • paolo scrive:

    Ciao a tutti, vorrei dire qualcosa di nuovo per non ripetere quello già scritto negli altri commenti che ovviamente quasi tutto condivido; penso che chi ha progammato queste nuove VLT si sia avvalso anche di medici e psicologi vari esperti di dipendenze e forse anche di ex giocatori…Vi spiego anche io ho da diversi anni problemi col gioco ho provato un sacco di macchinette nel corso degli anni, ma noto in queste nuove VLT qualcosa di veramente diabolico mi riferisco alla grafica, suoni, colori , illusione continua della quasi vincita mi riferisco alle macchinetttte dei tre libri e quella delle perle… e come se un gruppo di medici studiasse come aumentare la dipendenza da cocaina ed eroina a chi c’è la già invece di trovare il modo di guarirli!

  • Emilio scrive:

    Buonasera a tutti,
    vorrei lasciare la mia testimonianza sperando che possa servire a qualcuno, oltre che a me stesso.
    Sono completamente annientato, distrutto e reso nullo da queste orribili VLT.
    Che peggio delle sirene di Ulisse, mi chiamano, mi ammaliano e mi deturpano con il loro incantesimo.
    Quando escono fuori i tre libri rossi di book of rha, o le tre conchiglie di dolphin pearl, è come se stessi godendo con Angiolina Jolie, per poi ritrovarmi invece tra le braccia di uno Zombie.
    Sono malato.
    Sono irrensonsabile.
    Sono povero.
    Sono debole.
    Sono compulsivo.
    Sono inguaribile.
    Sono senza dignità.
    Sono senza vergogna.
    Sono senza senso di colpa.
    Sono passivo
    Sono un xxxxxxx!
    Ecco, questo è soltanto parte di un elenco infinito di aggettivi che potrei darmi, e tutto per un xxxxxx gioco del xxxxxx, da cui dipendo come un neonato che dipende dalla tetta della madre.
    Mi riprometto di non andarci più, ed ogni volta invece ricado come stregato in questa trappola meschina, con l’effimera illusione che possa rifarmi del denaro perso, delle menzogne, dei mancati appuntamenti, dell’ansia, e del malumore che mi porto dietro.
    Volete sapere l’ultima?
    Per giustificare in qualche modo l’ennesimo ingente ammanco di denaro in famiglia, mi sono autorecapitato una finta cartella esattoriale riprodotta a mio nome grazie ad un programmino al pc, per un importo di 7000,00 €….mi sono creato un alibi per giustificarmi con quella povera donna con cui condivido la mia meschina vita.
    Ragazzi aiutiamoci, usciamo da questa merda, magari parliamone insieme e facciamoci coraggio.
    Vi abbraccio tutti e vi sento fratelli di sciagura.
    Con il cuore in mano Emilio

  • Frà scrive:

    Buonasera, vengo proprio adesso da una riunione di famiglia con i miei da un lato e la mia ragazza con i suoi dall’altro… si è fatta questa riunione perché tra un anno mi sposo e dopo tante bugie e sotterfugi mi hanno scoperto x l’ennesima volta che mi sperpero tutti i miei soldi nel gioco…. io nn sono una persona fissata di vlt lotto cavalli o cose del genere sono x lammaggior parte scommesse calcistiche. .. nn gioco qualsiasi partita ogni giorno della settimana ma solo il sabato e la domenica la serie A ma mi ammazzo… per giunta negli ultimi 2 mesi sono andato per 1 volta a settimana in una sala vlt e vi posso solo dire che da febbraio ad ora mi sono giocato 15000€ miei più altri e 10000 prestati da amici e famigliari…. ormai sono 2 settimane che sto cercando di mettere 1 pietra sopra rassegnandomi dei soldi persi e pian piano sto cercando di ridarli ai miei debitori… la mia paura più grande è che una volta essermi tolto i debiti tra 2 3 4 mesi riprendo a giocare nuovamente è questa la mia paura più grande. .. perché come dice un vecchio detto :IL GIOCATORE NN SMETTERA MAI si prenderà SOLO QUALCHE MOMENTO DI PAUSA

  • antonio, siracusa scrive:

    Ciao, gioco a vlt, slot comma 6 etc da un anno e mezzo ho bruciato tutti i miei stipendi e i risparmi circa 10.000€ più soldi prestati da mia mamma , soldi di mia sorella, tutto bruciato in questo schifoso vizio del gioco , non ne posso più , diverse volte ho pensato al suicidio, ho fatto il jackpot piccolo a Natale 1640€ che ho bruciato con tutti gli interessi fino l altro ieri ne ho bruciate 300 , tra venti giorni prendo lo stipendio e già sono senza soldi. Voglio uscirne basta , per lo più lo Stato ci mangia prendendoci per il culo e riempendoci di tasse, e tutta una presa in giro si perde solamente.

  • hemingzeroazzardo scrive:

    Ho letto , purtroppo, i vostri commenti, sono un ex giocatore d’azzardo, e ormai non gioco più da diversi anni.
    L’azzardo è una brutta bestia, se volete raccontare la vostra storia, o ricevere un aiuto, potete farlo sul forum www cestep.it/forum/forum.asp?FORUM_ID=6
    che frequento ormai da diversi anni, e che devo dire,mi è servito per incominciare il mio percorso di rinascita ed uscire finalmente dal tunnel del gioco d’azzardo patologico !!!
    Mai più un euro a nessun gioco !

    Game over a tutti..

  • Fabio78 scrive:

    Ciao a tutti, leggendo i Vs, commenti ho capito che anche io sono nella stessa barca. Ho il maledetto vizio delle scommesse online. Non riesco ad uscirne. Guardo mia moglie e mi vergogno giuro di non scommettere ma dopo due ore sono punto a capo. Non trovo soluzione, nono voglio andare nei centri specializzati. Voglio è devo uscirne da solo. Cosa devo fare? HELP

  • claudio scrive:

    ciao a tutti,
    anchio da parecchi anni ho questo disturbo,
    tra l altro oggi riconosciuto come patologia….
    ci sono parecchi gruppi a disposizione,
    per far si che noi riusciamo a liberarci,
    ma vi garantisco che tutto dipende da noi,,,ci vuole tanta ma tanta forza di volonta’,
    cio’ che perdiamo non puo’ essere mai recuperato,,
    io ci provo e ci metto tutta la buona volonta’ ,,,ma ancora ad oggi ,,mentre butto via i miei soldi continuo a dirmi del coglione,,oppure,,,cazz,,potevo tenermeli in tasca oppure potevo fare una spesa oppure far benzina oppure pagare una bolletta,,
    non ci arriviamo…
    cio’ che dico solo ma ste macchine succia soldi che brucciassero tutte,,,,,,,

  • ciprian scrive:

    Salve, la verita è che il gioco porta alla rovina,sono stati dei anni che giocavo, delle perdite e dei problemi avuti non se ne parla più, per anni sembrava una bataglia persa, ho provato vari modi per smettere di giocare, niente da fare, tutto inutile,quasi stavo per abbandonare la bataglia con questo vizio, mi sono risegnato come un perdente,ma qualche anno fà mi sono confidato con un collega di lavoro, ho avuto bisogno di qualche giorno per farmi corraggio,dopo aver parlato con questa persona, ci siamo messi d’accordo di cercare una soluzione assieme, qualcosa di diverso di quello che ti può consigliare un psicologo oppure gruppi di terapia, inizialmente sembrava una cavolata, una cosa impossibile ma c’è lo fatta, sono riuscito grazie a una scomessa contro una malattia che pareva inguaribile, ha funzionato, ho vinto io, il vizio può essere superato, ci sta in noi la volunta, ora sto lavorando per scrivere una piccola guida per aiutare altre persone che sono nella stessa situazione che mi trovavo anch’io,per condividere e cercare una soluzione assieme

  • Rosario scrive:

    Salve,ho letto un po’ di argomenti sul gioco d’azzardo e purtroppo io sono uno di voi
    poveri sfortunati che ogni giorno ci quardiamo allo specchio per capire il perche’ di
    tanto accanimento sul gioco e sprecare tutti i nostri soldi dopo una giornata di lavoro
    e poi dire bugie, ansie.Io ho giocato nelle slot pensando di recuperare tutti i soldi
    perduti ma e’ tempo sprecato, purtroppo quello che e’ perso non si recupera piu’.
    ragazzi cerchiamo di odiare chi ci fa’ del male e noi l’ho portiamo dentro, io ho messo
    una corona al collo quando non riesco a trattenermi, stringo nelle mani la croce.
    saluti a tutti forza dobbiamo farcela.

  • Psicologo, psicoterapeuta Taranto/Palagiano scrive:

    Volevo segnalare l’avvio a TARANTO di GRUPPI TERAPEUTICI PER GIOCATORI D’AZZARDO
    per maggiori info consulta:
    www psicologo-taranto.com/gruppo-terapeutico-giocatori-azzardo
    SCOMMETTI SU TE STESSO!!!

  • marzio scrive:

    ciao a tutti mi chiamo marzio ho 20 anni , ho iniziato a giocare alle vlt per caso circa 5 mesi fa con degli amici, e da li in avanti ho iniziato a giocare quasi tutti i giorni il mio stipendio fino ad oggi che in 10 minuti ho giocato 200 euro…ma da oggi ho deciso di smettere, non riesco piu a guardare i miei genitori negli occhi e soprattutto non mi sento bene con me stesso…guarire si piu basta solo FORZA DI VOLONTA

  • Rita scrive:

    Il mio ragazzo gioca (forse giocava) ogni suo centesimo. Il suo primo vero e unico amore è il gioco. E lo sarà sempre. L’unica soluzione è stata la comunità. Un aiuto per i giocatori e soprattutto per chi gli sta accanto.
    Parlarne con chi non potrà mai giuducarvi, libera per qualche secondo le nostre angosce. Ve lo assicuro. A noi è servito, almeno per ora. Provate anche solo per una serata, parlare non ha mai ucciso nessuno. Portate i vostri cari in una comunità e vedrete che la forza di un gruppo allevia le nostre paure e rafforza il nostro coraggio. Provateci per lo meno.

  • marco scrive:

    ciao a tutti purtroppo questo e un grosso problema ,che nel silenzio sta distruggendo molte famiglie ,purtroppo non c’è nessuno che espone il problema allo stato ,se tutti questi commenti fossero pubblicati ,e se tutte le famiglie coinvolte scendesse in piazza per togliere queste maledette slot e giochi online qualche ministro potrebbe prendere dei provvedimenti .

  • francesco scrive:

    Mi chiamo francesco ed ho 25 anni sn di messina come a tanti altri ragazzi che scrivono qui sono un malato di gioco d azzardo nn riesco a smettere prima giocavo alle slot poi alle vlt adesso sono un grinder del gioco online su una piattaforma del poker vorrei un aiuto da parte di qualcuno perche solo mi e impossibile smettere e come avere un cancro al cervello che la notte ti fa addormentare con il pensiero di vincere soldi e la mattina ti fa svegliare con il pensiero di vincerli purtroppo molti ragazzi della mia eta anno difficolta a trovare lavoro quindi caschiamo molto facilmente nel gioco aiutateci ad uscire prima che sia troppo tardi … asp un aiuto sn di Messina

  • andrea92 scrive:

    Ciao mi chiamo andrea ho 21 anni e sono di monza… Chi puo aiutarmi nn ce la faccio.piu… Mille sensi di colpa.. Un nodo alla gola e la rabbia che mi impedisce di vivere… Sono schiavo del gioco d’azzardo da diversi anni. Ho cominciato con il bingo spendendo quei 10/15 euro fino ad arrivare oggi a giocarmi tutto lo stipendio in una sola giornata… Ho iniziato a giocare perche’ pensavo di uvuccidere i miei problemi piu grandi come se volessi metterci un muro.. E mi sentivo bn nrl giocare nn pensare a niente ma col tempo quel solievo mi e divenrato un incubo.. Si fanno mille rifressioni ma se io avesdi fatto.. Ma se io avvessi affrontato le laure ora saprei cosa vuol dure vivere… Vi prego aiutatemi a vivere a uscire dal tunnel della sofferenza..nn sono abbadtanza fortr per farcela da solo… Esiste un modo x dire basta??? Nn voglio specchiarmi e vedere un mostro uno sciavo del gioco ma una persona come tante pronta a costruirsi una vita pronto a fare delle scelte chebun giorno potro’ insegnare ad al ecco cosa vorrei essere… Aiutatemi se lotefe grazie a tutti qurll

  • gianpy scrive:

    LUCIANO clicca su questo link c è il numero verde e la chat con cui parlare con lo psicologo www giocaresponsabile.it/?fuseaction=ServiziTerritoriali il tutto gratis messo a disposizione dal ministero ..,. ripeto vai in chat con gli psicologi dell aams www giocareresponsabile.it

  • Luciano scrive:

    Ciao ragazzi mi chiamo luciano e sono un ragazzo di 18 anni. Ho iniziato a giocare già da quando avevo 16 anni ma giocavo cifre molto basse tipo su 10 to’ massimo 20 euro. Passando il tempo fino ad oggi la cosa è molto peggiorata. Adesso ogni soldo che ho nel portafoglio gli è li butto tutti dentro. Per dire oggi ho perso 140 euro ieri 70 e così andare.. Ho una famiglia che non naviga nell’oro e mio padre si fa il xxxxx 8/9 ore al giorno per portare da mangiare alla sua famiglia. Io mi sento una xxxxx a pensare che lui si fa il xxxxx e io sto a xxxxxxx i soldi in quelle macchinette quando invece una mano potrei dargliela anche per fargli sapere che suo figlio una mano può dargliela per avermi dato da mangiare fino ad adesso. Non so come uscirne davvero io non voglio uscirne con cure mediche e robe varie io voglio farcela con il mio cervello, con la mia forza di volontà ma è veramente difficile dunque se avete qualche consiglio da darmi vi prego parlatemene io vi ascolto ho bisogno di qualcuno più grande che mi sappia portare sulla buona strada. Grazie per avermi ascoltato chi leggerà.

  • Maurizio scrive:

    È un problema grosso grosso… È anche la prima volta che ne parlo, anzi che ne scrivo… Maledette sale giochi, d’ora innanzi uscirò con i soldi contati solo per fare la schedina alla domenica, non voglio sprecare più denaro ora che ho trent’anni, voglio concedermi quello che non ho mai potuto…. Vacanze,abbigliamento regali, meglio spenderli x vivere che spenderli per morire dentro…

  • valeria scrive:

    mio papà gioca da qualche anno, quando mia mamma l’ha scoperto sembrava davvero pentito e volenteroso di smettere, mia mamma ha tenuto sotto controllo il conto corrente e non ci sono stati più movimenti strani…ma a distanza di qualche mese abbiamo scoperto che sta prelevando dal conto corrente di mio nonno. Lui non sa che io sono a conoscenza del fatto, non lo perdonerebbe a mia mamma e io non so come intervenire.
    Le liti sono sempre più accese ed ha ripreso a mentire e a non riconoscere più di avere un problema.
    A Milano o provincia c’è qualche centro che può aiutarci? come posso fare qualcosa? grazie

  • Giovanni Lattanzi scrive:

    Per Armando. prova a vedere su questo sito www giocatorianonimi.org

  • armando scrive:

    Ragazzi com e brutto avvolte pensi di riuscire a smettere e invece ci ricaschi sempre io nn gioco tantissimo ma ogni volta anche quel poco nn sei mai capace di evitarlooo e brutto perché oggi cm oggi nn sono ne i periodi e ne i momenti x farlo forse parlare aprirsi cn qualcuno sarebbe l ideale

  • armabdo scrive:

    Grazie Giovanni x favore puoi dirmi dove e come si fa grazue mille

  • Giovanni Lattanzi scrive:

    Per Armando. Si rivolga a una delle associazioni che aiutano a uscire da questa patologia, ce ne sono anche nella sua zona.

  • armando scrive:

    Scusate x il commento di prima mi chiamo Armando ho 22 anni nn so perché mi trovo in questa condizione nn lo so proprio sono di san Giuseppe vesuviano provincia di Napoli go bisogno di un aiuto nn so come fare voglio uscire da questa situazione vi prego

  • gianpy scrive:

    andrea clicca su questo link c è il numero verde e la chet con cui parlare con lo psicologo www giocaresponsabile.it/?fuseaction=ServiziTerritoriali il tutto gratis messo a disposizione dal ministero ..,. per ora non hai debiti ma se continui li farai stanne certo spero x te che tu riesca ad uscirne a me l avvocato del aams ed i miei familiari dopo essermi giocato 400 500 mila euro in 18 anni ed aver lasciato i miei figli addirittura senza latte mi hanno bloccato conto corrente e bancomat trall altro loro credono che io ne sia uscito ed invece so già che appena mi capiteranno i soldi in tasca correrò a giocare con la voglia di recuperare vado vinco anche… ma non incasso perchè una volta seduto di recuperare passa in secondo piano l importante è giocare non recuperare per noi tossici

  • Andrea scrive:

    Salve a tutti, sono Andrea ho 21 anni, e sono un malato del gioco. Oggi ho preso lo straordinario di tutte le ore che ho lavorato(facendomi il culo) e dopo sono andato a giocarmelo dentro le macchinette. Questo vizio, è già da un po’ che va avanti, ma non riesco a smettere. Perfortuna debiti non ne ho fatti, ma sono riuscito a deludere forte la mia famiglia. Chiedo il favore a qualcuno, di consigliarmi il numero di un buon psicologo per smettere. Vengo dalla provincia di Ferrara.

  • ugo. Napoli scrive:

    Ho mio figlio che gioca come fare x farlo smettere? Vorrei un aiuto ma e normale che gli fanno giocare tutto nn c e un limite?

  • Cristiano scrive:

    Ciao a tutti, è poco tempo che ho iniziato a giocare alle vlt, prima di conoscerle non avevo neanche mai giocato 1 euro, è iniziato tutto con una grossa vincita avendo investito solo 20 euro, mi sembravano soldi facili e così è stato per qualche settimana, ogni volta che andavo tornavo a casa vincente, poi ho iniziato a perdere e nel tentativo di recuperare ho perso sempre più soldi. Adesso mi ritrovo a giocare ogni giorno, a guardare quelle macchinette girare sperando che paghino, pigiando un pulsante come un demente, tirando fuori il portafoglio per prendere i soldi e metterli nelle slot. Ci sono giorni che perdo anche 2000€ e la cosa più brutta è che non me ne curo, ho il pensiero al giorno dopo pensando già di recuperarli. Io per fortuna guadagno bene, ma se penso ai miei genitori che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese, mi sento veramente un nulla. Potrei aiutare loro e farlo vivere una vita più tranquilla ma no, ogni volta che mi annoio prendo e vado a giocare alle vlt, entro e dico a me stesso mi giocò solo 50 euro se va bene, bene, se va male pace e invece persi i 50 euro ne metto altri 50 e così via finché non finisco i soldi che ho nel portafoglio, e spesso non basta, vado a prelevare e torno a giocare. Così non si può andare avanti, buttare via i soldi così non è giusto, arrivi a un momento che anche se vinci 5 mila euro non recuperi tutti quelli che hai perso, tanto vale non giocare, tanto i soldi alla fine del mese rientrano dal lavoro, i soldi persi ormai sono persi, non li recuperi… In bocca al lupo a tutti, uscire dal gioco è possibile basta avere forza di volontà, pensare a cosa è giusto e non farsi prendere dalla voglia di vincere dei soldi, è sempre meglio tenersi quelli che abbiamo già.

  • voronin scrive:

    Salve sono un ragazzo straniero , gioco alle slot da quasi 3 e nn so come smetere …ho bruciato tuti i miei soldi , uo cercato di smetere ma niente …come poso fare !?

  • andrea scrive:

    e poi i farmaci secondo me non servono a niente servono solo a farvi deprimere ancora di piu dovete solo odiare le macchinette odiare e cambiare strada quando li vedete scappare capite e fare magari cose che prima non avete fatto mai tipo portare i figli al cinema andare in palestra fare una passegggiata ecc….vedrete che ci riuscirete solo forza di volonta ci vuole ciao

  • andrea scrive:

    salve a tutti io sono andrea ho 37 anni e sono 22 anni che gioco alle slot machine e so solo una cosa che e una vita che lavoro e non sono riuscito neanche a comprarmi una casa quando invece ne potevo avere almeno 4 tutto grazie a questo gioco di merda scusate ma e’ cosi e allora cosa dire ho perso la mia famiglia e adesso sono solo come un cane e ogni giorno prego dio di farmi smettere di giocare spero di riuscirci peggio di cosi non si puo lo so che e una brutta cosa perche quando penso a tutta quella gente che non a neanche i soldi per mangiare e noi li buttiamo in quelle macchinette mangia soldi di merda scusate e la rabbia comunque togliamoccelo sto cazzo di vizzio che secondo me e solo tempo perso un saluto a tutti vi voglio bene un bacio e non pensate mai di suicidarvi perche per il gioco non ne vale la pena invece cercate di rimediare e vedrete che tuttto si aggiustera con l aiuto di dio.

  • gianpy scrive:

    ma quali algoritmi ma quali trucchi le machinette sono nate per farvi perdere anche quando vincete a noi tossici non importa vincere… a noi importa giocare x prenderci la nostra dose quotidiana di adrenalina ogni volta che arriva un bonus.. che cmq non pagherà—- la musica delle vlt poi è spettacolare ti stordisce e ti prende anche di notte

  • Bruno scrive:

    Magari ho anche una forte dose di mania di persecuzione.

    Ma il problema più grande è il modo criminale, fatto con programmi algoritimici neanche molto sofisticati, di come vengono manomessi le macchinette. Slot o giochi Online.

    E li lo stato si rende complice, perchè non vuole controllare questi programmi….

  • Miro scrive:

    A 40 anni ho perso il lavoro e ho iniziato a giocare forte prima solo qualche decina di euro al mese al poker online e alla roulette .La vita si è fatta piu dura con le slot Vlt che di fatto mi hanno reso uno schiavo. Non trovando lavoro e vivendo di sussidio temporaneo pensavo di far soldi giocando in 4 anni Ho perso praticamente tutto cio che potevo perdere e ora non riesco piu a fermarmi
    .Penso spesso di non rimettere piu piede in sala slot ma poi mi trovo li di nuovo e la vita che faccio purtroppo lascia molto spazio alla noia e la mia scusa è placcarla in questo modo. In tre anni ho bruciato il 90 % dei miei soldi per giocare ed erano molto oltre la decina di migliaia di euro solo per le slot e ora non ho piu niente se non i proventi di qualche lavoro saltuario che appunto anche quelli in ogni caso metto dentro le slot .la situazione in cui mi sono messo mi sta massacrando e sto trascurando ogni aspetto della mia vita per giocare .i miei ultimi soldi 2000 euro bruciati in due giorni sotto natale e mi ero ripromesso di non ricascarci invece sono bastate due sere per bruciare quasi due stipendi normali.

  • Elena scrive:

    Salve anche io avrei bisogno di qualcuno che mi può aiutare : ho mia mamma che ha vizio del gioco e io non sono in grado di aiutarla se c’è qualcuno della provincia di Pordenone che ci può aiutare anche con un num o gruppo x poter iniziare la cura… Sono una figlia disperare Grazie a tutti

  • kristiana scrive:

    salve chi mi puo aiutare a trovare quelli gruppi che aiutano ad uscire dal gioco d azzardo a Brescia perche sonno straniera e non conosco bene la citta .ho bisognio per mio marito.grazie

  • andrea scrive:

    X Andrea dj vicenza…chiama giocatori anonimi a vicenza c é associazione…é un anno che ci vado e anche se nn ho smesso totalmente la mia vita é cambiata…sono arrivato a 140 gg di.astinenza e mi sentivo un altra persona..un drago!!!…poi sono ricaduta poi ho ripreso l astinenza…é umana.lotta quotidiana ma credimi credimi e lo dico a tutti…andate..tornerete voi stessi!!!….buone 24 ore a tutti Andrea giocatore compulsivo !

  • enzo scrive:

    ciao a tutti,ero un maniaco giocatore di scommesse di calcio…..sono riuscito a smettere in questo modo:mentre mi recavo a giocare la mia 20 euro quotidiana pensavo a mia figlia di 7 anni….e invece di giocare mi recavo in un supermercato a comprarle nutella biscotti latte bistecca pollo tacchino salsiccia aranciata coca cola caramella ecc….e anche un giocattolino….vi giuro che vederla felice appena tornavo a casa era per me la cosa piu’ bella del mondo…..al diavolo il gioco….provateci…..io ci sono riusciuto

  • sony scrive:

    Salve a tutti . Anche io come voi ho un problema è un anno e mezzo che mi è presa questa fissa delle slot. So di avere un problema. Sono consapevole che così non va. Lo stato ci illude e basta e mangia sempre i nostri soldi in tutti i modi. Mi prometto sempre di non tornare voglio smetteree non rincorrere sempre le perdite la rovina è quella mi piacerebbe scambiare opinioni e aiutarci a vicenda se qualcuno vuole confrontarsi e aiutarci mi risponda e in privato lo contatto

  • medici nicola scrive:

    sos ho bisogno di aiuto sono come tutti voi vi descrivete purtroppo verro buttato fuori di casa non so se riusciro a leggere la mail se qualcuno mi risponde non ho piu niente ne soldi ne dignita ne moglie ne figlio non so cosa fare anzi saprei cosa fare ma non ho neanche il coraggio. vorrei entrare in comunita se c e qualcuno che mi puo aiutare sono nicola 3496141612

  • pasquale scrive:

    pasqualone scrive:23 ottobre 2013 alle 15:00 sono un uomo malato di compulsivita di gioco ho accettato la mia malattia solo quando dopo 35 lunghi anni di distruzzione emotiva e finanziaria dove ho perso famiglia lavoro dignita e dopo aver tentato il suicidio solo allora ho amesso di essere malato,ora da 1 anno solare che non gioco piu un centesimo in nessuna forma di gioco sono in recupero presso un gruppo di aiuto aiuto dove per la mia 1 volta nella vita riesco a stare lontano dal gioco oggi mi sto riprendendo pian pian la mia dignita di uomo sto recuperando il rapporto perso con i miei figli ce in me un po di serenita per concludere oggi vivo le mie 24 ore fatte di semplicita onesta pace amore un suggerimento a chi scopre di avere un problema con il gioco non fate come me non fatevi togliere prima tutto curatevi prima perche la medicina per arrestare questa tremenda e brutta malattia ce bisogna solo volerlo e accettarlo ciao a tutti buone 24 ore

  • Marco scrive:

    Il primo passo per poter smettere e riconoscere di essere malati, evitando di pensare al denaro perso nel tempo, in quanto quella e la cosa più distruttiva, riprendersi in mano la propria vita e tornare a vivere serenamente!!!
    A dirlo e un ex giocatore incallito ventennale!!!!
    Coraggio Ragazzi, forza di volontà giorno x giorno!!!!

  • Nico scrive:

    Sono al 5° giorno senza alcun problema.
    Mai più un solo euro allo stato ladro ;)

  • gianpiero scrive:

    in bocca al lupo ve lo auguro di cuore

  • Vincenzo scrive:

    Domani scapperó dal problema; torneró a casa dai miei e spero che questo mi aiuti! Ma è realmente la cosa giusta scappare dal problema? Credo peró che una cosa mi farà bene, vedere i miei genitori e aggrapparmi a loro nel momento del bisogno, imparando da loro questo meraviglioso dono del “IO CI SARÓ SEMPRE NEL BENE E NEL MALE”!
    Dai ragazzi in fondo la vita è bella perchè la semplicitá la rende tale. Ci vuole più forza di volontà nel tornare ogni sera alle macchinette che per smettere, immaginatevi sdraiati sul divano a guardare un bel film, documentario, ecc.. e alzarvi da quel mondo di puro relax casalingo dopo una giornata di lavoro per affligere le nostre teste con il dramma del gioco d’azzardo. Oppure non andare a fare una sana partita di calcetto con gli amici per distruggere i nostri sogni in pochi attimi di illusione. QUESTA È LA NUOVA ILLUSIONE, chi ha creato queste slot ha studiato la psicologia umana creando una dipendenza e dei FALSI MITI. Il concetto è sempre uno distruggere le false credenze e tornare a vivere come da bambini.
    Auguri ragazzi/e ce la possiamo fare.!!!!!

  • sancho perez scrive:

    da oggi non gioco più !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Nico scrive:

    Oggi, è il primo giorno che non ho giocato. Ieri sono entrato nel bar con l’idea di giocare x l’ultima volta, ho informato anche il gestore dicendo che era l’ultima volta che mi vedeva giocare.
    Ironia della sorte ho vinto anche sui 200 euro.
    Devo dire che nella giornata di oggi non mi è pesato per niente non giocare.
    Sono sicuro al 100% che non spenderò più un euro, motivo scatenante di questa decisione mio figlio e non solo…
    Agivo da speculatore ovvero vincevo sulle disgrazie altrui, attendevo che le macchinette fossero ben riempite da poveri cristi disperati e poi passavo all’incasso ( ovvio nn sempre ).
    Diciamo che mi sono fatto schifo da solo….
    Smettere si può fate funzionare la testa… dedicate la vostra scelta di smettere a qualcuno a cui volete veramente bene.

  • Simona scrive:

    Ho mio fratello di 22 anni che gioca alle macchinette già da un paio di anni..in famiglia lo sappiamo e abbiamo provato ad aiutarlo mandandolo nelle comunità dei giocatori anonimi, ma niente lui non vuole andarci e non vuole togliersi questo maledetto vizio..ci sta mandando in rovina, papà è il solo che lavora..dobbiamo tutti limitare le spese e lui butta tutti i soldi..si è venduto anche tutto l’oro..come si deve fare? non sappiamo proprio che fare, aiuto vi prego!

  • Vito scrive:

    Come si fa a smettere di giocare . La musica e fissa nella mia testa le vlt le sogno , oggi ho speso 1300€ ieri 1200€ tre giorni fa ho vinto 2000€ ma sono uscito perdente . Più vado avanti e sempre peggio mia moglie nn mi guarda più in faccia , e io continuo a giocare , nn si come fare . Sono a pezzi , mi faccio un culo x guadagnare lavorando e la sera li butto in quelle maledette macchine . Cerco aiuto . Sono rimasto solo .

  • mariagrazia scrive:

    Ciao a tutti, io ho mio padre che gioca da una vita… ormai è patologico…credo proprio che lui lo faccia per depressione e insoddisfazione personale.
    Ormai la famiglia è distrutta e sta diventando sempre più pericoloso e intrattabile…
    Vorrei seriamente aiutarlo ma nn credo lui lo permetterebbe.Datemi un consiglio…
    Inizia a diventare aggressivo.
    Faccio anche un appello a chi gioca…
    “Giocando non fate del male a voi stessi e basta…ma chi paga sono sempre le persone che vi stanno vicine, non rovinate la vita anche agli altri…smettere si può, se non volete farlo x voi stessi almeno fatelo x amore di chi vi ama”.

  • mario scrive:

    sono un operaio.ho sempre lavorato onestamente ma purtroppo il gioco mi a impedito tante cose belle della vita.sono rimpianti,ma dopo 25 anni e difficile uscirne fuori… un appello a tutti coloro..che hanno lo stesso mio problema..lasciamo il passato dietro e cominciamo un,altra vita sono sicuro che le soddisfazioni ci faranno tagliare questa strada. ce tanto da vivere… non rinchiudiamoci in questa piaga che sta distruggendo milioni di famiglie. forza e coraggio siamo noi la vita…..

  • gianpiero scrive:

    5 mesi senza giocare?? beato te non so cosa darei per arrivare ad 1 mese io sono sempre nei guai nemmeno i soldi per festeggiare il compleanno a i miei figli ed ora ho fatto anche la domanda alla caritas x avere un po di spesa a casa perchè prestiti non me ne concedono + che schifo che faccio

  • Riccardo scrive:

    Al diavolo le slot, non ne posso più! ! Ho buttato 2500 euro in due ore per cosa?? X niente, come al solito…. avevo smesso da 5 mesi e adesso boom di nuovo… vorrei dare a fuoco a tutte le sale slot e a tutte le fabbriche di macchinette…. scusate ma è la rabbia che parla… non ero così prima…. in bocca al lupo a tutti!!

  • Mariarosa scrive:

    Ciao a tutti Voi, giocatori e…. purtroppo malati patologici.
    Vorrei uscire da questo problema, ma dopo tanti tentativi, non so più cosa fare.
    Ho scoperto che i miei genitori si sono giocati tutti i soldi e risparmi di una vita intera, e dopo una confessione di mia madre, ho capito che era necessario intervenire drasticamente. Ho inibilito loro l’ entrata a tutti i Casinò Italiani.
    Risultato: mio padre non vuole più vedermi, e mia madre è costretta a sottostare alle scelte di mio padre. Non posso più frequentarli, e non so più nulla di loro.
    Hanno già una certa età e non mi sento la figlia menefreghista di lasciarsi nel loro brodo.
    Ho spiego in mille salse la mia dovuta scelta ma ho trovato un muro di fronte. Ho spiegato che non c’è nulla da vergognarsi, chiedendo aiuto ad un psicologo, per poter fare un percorso di risanamento, ma nulla, il consiglio non viene percepito.
    La mia paura è che i miei genitori scoprano che andando all’estero avrebbero la possibilità di entrare nei vari Casinò. Nello stato della Slovenia, per esempio non esiste la possibiltà di inibire l’entrata per un famigliare, ma solo il diretto interessato può chiedere l’inibizione a se stesso. Voi che ne saprete di più di me, avete qualche altra indicazione per potermi aiutare ?
    Grazie per qualsiasi indicazione in merito.
    In bocca al lupo a tutti.
    Mariarosa.

  • Gianni scrive:

    Salve anch’io gioco da più di 10 anni e faccio un lavoro dove guadagnò bene , fino a prima che mi sposavo 5 anni fa , riuscivo a nascondere le mie perdite ora invece dopo aver perso tutto e fatto vari finanziamenti che mi sono serviti solo per continuare a giocare sto nella merda . Ho voglia di smettere ma nn ci riesco da solo credo che mi rivolgerò si giocatori anonimi . Forse già questo sfogo e segno di buona volontà ma ci vuole l aiuto di qlc per uscire da questo vizio. Le slot e il gioco in generale sono gestiti da società al cui capo ci sono i politici ora non ricordo i nomi ma informate i e vedete che è lo stato che ci ha portato alla rovina e ci guadagna , e che invece di creare centri di recupero vietate le slot in ogni posto e mettetele solo nei casino ….

  • Mile scrive:

    i giochi d’azzardo mi danno molta rabbia soprattutto vedere mio padre che gioca volentieri prendendo in giro il resto della mia famiglia.
    Io, ragazza di 25 anni avevo un vizio ed era quello di fumare. Ho smesso un mese fa senza medicine e senza sigarette elettroniche ma con la FORZA DEL PENSIERO.
    Ora mi sento così soddisfatta di essere riuscita ad allontanarmi quel brutto vizio che l’avevo per 10 anni e fumavo 20 sigarette al giorno!!!
    Cari lettori usate la mente: pensate a come è bello uscire insieme alla nostra famiglia e andare a divertire e a mangiare spendendo soldi in modo giusto solo così vi potete allontanare dai vizi! se ami tua moglie, tuo marito, tuo figlio..portate un regalo ogni giorno, anche un cioccolatino per ricevere un loro abbraccio e crescere la voglia di stare con loro.
    Al posto di andare a giocare da soli con le macchinette slot, andate a giocare a calcio o a correre con i vostri figli!!!!
    Non mandate le vostre mogli a fare la spesa da sole, ma accompagnatele!!!!
    Insomma pensate a cosa potete fare al posto di andare a giocare! solo così riuscirete a salvarvi!!!

  • gianpiero scrive:

    sono 17 anni che gioco avrò perso circa 500 mila euro se non di + alle slot, ho iniziato con i videopoker inlegali nel 96, anche questo mese dovrò inventarmi tantissime bugie per chiedere soldi ai miei e comprare almeno il latte ai miei 3 figli, il 28 sarà il compleanno di mio figlio ma non potrò regalargli niente e questo mi da rabbia vorrei comprare giocattoli ai miei figli ed invece li nego tutto ho un mare di bollette accumulate ed ora ogni tanto penso anche ad uccidermi questo mese ho preso 1700 euro e 1400 li ho buttati in una sola giornata alle vlt come ogni mese trall altro, sono veramente nella merda + totale mi faccio schifo ma tanto già so che appena avrò soldi pe rle mani me li andrò a bruciare mi sento come un drogato che schifo sono una persona vomitevole e dire che quando i miei figli mi guardano mi ridono e mi abbracciano pure come se stessi facendo il meglio per loro non sanno che ho lacerando la mia vita ed il loro futuro scolastico…

  • Gabriella scrive:

    Ciao,ho 25anni e sono mamma di due bambine ,sposata con un uomo poi grande fu me di 14 anni,lui è un giocatore compulsivo e pian piano sta rovinando la famiglia,io è con lui che voglio stare e.vorrei aiutarlo…ma non di come e cosa fare!!

  • antonio scrive:

    Nessuno puo aiutarci tranne noi stessi.non siamo malati vogliamo recuperare e ci piacciono i soldi facili….e poi chiediamo aiuto!perche non ci siamo mortificati quando abbiamo vinto?ve lo siete chiesto?il malessere subentra con le perdite. Se pregate il signore siete convinti di uscire dal vizio?provate a fermarvi un po e a dirvi “che del gioco ne ho le pal….piene!la cura è dentro di noi.non aggrappiamoci al mistico,fortuna,sfortuna,angeli’demoni,ecc…..alimenta solo di piu la speranza,la voglia di riscatto.ci da sicurezza,è vero ma si innesca il circolo vizioso della dipendenza.la fortuna non ESISTE chiaro?oggi prendi 10 domani lasci 100.è tutto calcolato.cipiacciono i soldi?questo è il risultato.

  • antonio scrive:

    Dai ragazzi non ci scoraggiamo evitate di essere superstiziosi non chiediamo aiuto a dio o riti vari la forza di volonta è dentro di noi

  • Claudia scrive:

    @Erminia; e Salvatore: Probabilmente il S.E.R.T non è abbastanza..perchè non provate a fare una seria psicoterapia con un buon psicologo?Si può venirne fuori eccome!avete solo bisogno della guida giusta,cercatela e ricominciate a vivere serenamente…ve lo meritate! <3

  • erminia scrive:

    io non sò che dire, avevo mio figlio malato di sclerosi multipla e x portare fuori lui ci siamo messi a giocare alle slot, mio figlio è deceduto all’età di 30 anni, 2 anni fà, e io un pò x solitudine un pò x il dolore che non passa ho continuato a giocare ogni giorno. ho dato bancomat e conto corrente a mia sorella ma non serve a molto. anzi sembra che il divieto mi ci faccia più accanire, mi sono venduta tutto l’oro che avevo e mi sto annullando giorno dopo giorno, ho provato ad andare anche al sert ma niente, il vizio continua. se qualcuno ha un cosiglio è bene acetto. grazie.

  • mario cestaro scrive:

    non giocate ……..io mi sono rovinato la vita…..sono sul lastrico,isolato dal mondo,……non fate la mia stessa fine…..non giocate….la vita è meravigliosa non buttatela via……

  • salvatore scrive:

    non sono un giocatore accallito però a volte mi perdo e non riesco a gestire i soldi perchè per rifarmi dei soldi che perdo perdo tutto e ho incomiciato a fare debiti come posso fare per uscire e dove posso trovare aiuto in abruzzo?

  • francesco scrive:

    Trovo inconcepibile che lo stato invece di bandire dai pubblici le slot o limitarne la presenza solo in apposite sedi,le abbia legalizzare e messe alla mercé di chiunque.
    E questo per gli introiti che portano nelle sue tasche,trovo quindi vergognoso che una nazione specula sulle disgrazie della povera gente illusa di trovare in queste macch
    ine una fonte di guadagno facile…..che non arriverà mai…………anziché salvaguardare la salute dei propri cittadini che dovrebbe essere un diritto fondamentale della costituzione italiana.
    Dico pertanto a tutti coloro che sono preposti nel far si che ciò accade………..VERGOGNATEVI………fare cassa sulle debolezze degli altri è da vigliacchi.

  • Adel scrive:

    giocare no e un Reato perche ormai e gestito dallo stato , permettere la publicita del gioco in tv e gia un Reato secondo me , poi I gestori io le associo ai sfruttatori aiutati Dalla legge , ladri legalizzati ne piu ne meno delle Blanche . Sono I nuovi signiori Il dio denaro Porta alla rovina .

  • Roberto scrive:

    Visto i drammi che creano questi giochi in particolare per me le slot machine,non si può’ prendere una posizione limitando questi giochi fuori degli spazi urbani e mette doli solo nei casino’ o sale bingo. Il mio problema e’ che li trovo ovunque anche sotto casa.lo stato porta la gente alla disperazione e arricchisce i ladri perché chi ricava soldi con questo sistema e’ un ladro armato dallo stato. Non c’è un’istituzione a cui rivolgersi?

  • maria scrive:

    salve a tutti, lavoro in un posto dove purtroppo vedo tutti i giorni le slot machine..circa un anno fa quando sono entrata qui a lavorare, ho visto come la gente giocava e per me “vinceva” a qst maledette macchine…ho incominciato a giocare e mi sono rovinata.
    sono addirittura arrivata a giocare circa 3000euro in una settimana , prendendo gli incassi del lavoro…poi mi hanno scoperta riferendolo a mia sorella che bene conoscono.
    lei mi ha chiesto se effettivamente avevo un problema, io le ho detto che se avessi avuto di una mano mi sarei fatta aiutare volentieri.
    Sono una persona credente, ho fatto un fioretto, ho giurato su mio figlio che non avrei mai piu messo un solo euro in queste maledette macchine.
    anche se poco è già un mese che non gioco nonostante le abbia tutti i giorni davanti..non sono ne tentata ne invogliata…al lavoro ho portato con me il ciuccio di mio figlio…spesso lo guardo e penso al suo meraviglioso viso e ogni giorno capisco che i soldi che ho buttato avrei potuto darli a mio figlio, investire per lui per il suo futuro…per quanto riguarda i soldi “rubati” ho fatto un finanziamento perchè voglio mettermi in regola con tutti…e ringrazio mio figlio…senza di lui mi sarei continuata a rovinare.
    pensate ai vostri figli, loro sono la nostra vita…vivono grazie a noi e non possiamo fargli del male…almeno per quanto riguarda me!!

  • angelo scrive:

    tutto e’ cominciato nel 1998 per gioco e adesso sto patendo le pene dell’inferno ho lapidato tantissimi soldi giurandomi fin dall’inizio che non gioco piu’ ma pausa e poi ricaduta ho il morale a pezzi distrutto ho tre figli non so piu’ cosa fare ho perso la voglia di lavorare e di vivere ma pultroppo

  • giovanny scrive:

    Ciao a tutti sono un giocatore di slot per favore mi dovete aiutare toglere questo vizio mi sto rovinando io e sto rovinando la mia familia aiutatemi se si po

  • Andrea scrive:

    Ciao,sono un ragazzo di 29 anni della provincia di Vicenza. Sono 10 anni che gioco con slot,videopoker,casinò,ecc . . . In un mese almeno 1000 euro se ne vanno in questo modo. Sto cercando un aiuto serio, non ce la faccio più , VOGLIO SMETTERE . AIUTATEMI.
    Grazie. Andrea

  • micaela scrive:

    Volevo dire che studiando la sacra bibbia che è la parola di dio può aiutarvi a cambiare la vostra vita.come ?la risposta la troverete sul sito jw.org digitando “cosa dice la bibbia “e poi guardando “domande e risposte” e infine guardando “ho problemi economici …” ciao

  • micaela scrive:

    Sono micaela e rispondo a sami di Brescia che chiede aiuto come del resto a tutti gli altri.mi ha fatto riflettere quando dice chiedo aiuto a dio perché agli uomini non credo più.io ti dico per esperienza personale che l unica cosa ti possa aiutare ma te lo dico con tutto il cuore é studiare la bibbia.non c e medicina e terapia .prova non ti costa nulla anzi….

  • ROBERTO scrive:

    OGGI HO PERSO ANCHE QUEL POCO PER PASSARE UN CAPODANNO DECENTE…..MI VERGOGNO MA NON PUO’ BASTARE SONO 30 ANNI CHE VA AVANTI COSI’….MI SONO GIOCATO L’IMPOSSIBILE E MIA MOGLIE MI RESTA ANCORA ACCANTO……..DEVO PRENDERE UNA DECISONE O SMETTERE DI GIOCARE O SMETTERE DI VIVERE……SARA’ DIFFICILE MA PRMAI SONO FINITO COME UOMO…MI FACCIO SCHIFO MA A CHE SERVE….?????? CHE SIA UN ANNO FELICE PER CHI STA PAGANDO CARO I MIEI ERRORI………..AUGURI E SE RIUSCITE NON INIZIATE A GIOCARE

  • gianluca scrive:

    basta ora ne ho abbastanza cerco aiuto ho 3 figli non lavoro sempre per colpa del vizio di giocare mi sono distrutto la vita mi sento una nullita un fallito ho adirittura pensato di togliermi la vita per il bene della mia famiglia ma sono anche codardo mi sono gioato tutto quello che avevo in 15 anni ho venduto tutto l oro mio e della mia famiglia spero a dio che mi punisca al piu presto perche sono un peccatore vi prego aiutatemi ad uscire da questo tunnel non ce la faccio piu

  • carmelo scrive:

    ciao a tutti sn un ragazzo di 25 anni 1 moglie e 1 bambina di 18 mesi. a piu di 8 anni ke gioco a tutto quello ke si puo giocare e la cosa piu brutta ke anke se mi sn trovato in brutte situazzioni sia cn la mia famiglia sia con persone amiche nn riesco a nn giocare.chiedo aiuto e vi prego a chiunque mi possa aiutare vi prego di farlo grazie.

  • sami brescia. scrive:

    quando leggo questi comenti mi vengono i brividi, pensate che quando sono arrivato in italia avevo 15 anni, adesso 36. Per 15 anni mi sono sposato, mi sono sistemato, mi volevano bene tutti; abbiamo fatto tre figli meravigliosi, un lavoro che rendeva bene; tutto meraviglioso. Un bel giorno stando con delle persone che avevano questo vizio o imparato a giocare con le slot machine: ho perso tanti clienti di lavoro, tanti amici e parenti, tanti soldi ma soprattuto la fiducia dela mia famiglia. Sei anni buttati, sei anni che soffro, sei anni che non vivo piu. Bisogna stare vicino a chi soffre e che Dio ci aiuti perche all’uomo non credo piu………………

  • Alfonso scrive:

    Buongiorno,

    ogni giorno assistiamo, inermi, al dilagare del triste e agghiacciante fenomeno dell’attaccamento al gioco d’azzardo nelle sue varie forme: videopoker, macchinette varie, lotto, superenalotto, gratta e vinci, casino, ecc.
    Persone prese da un vortice dal quale non riescono più ad uscire dilapidano tutti i loro averi a discapito anche di bisogni essenziali quali l’alimentazione, la sanità, la cura di loro stessi, dei propri figli e familiari arrivando a trascurare anche gli affetti e le relazioni sociali.
    Tramite i media ci giungono notizie di mogli che, disperate, arrivano a chiedere al giudice l’interdizione per i propri mariti; altri che si rivolgono a strutture che cercano in vario modo di aiutare chi si trova a convivere con persone colpite da questa “malattia”.
    Da più parti si alzano i cori che gridano a gran voce: “fermiamo la ludopatia!” ma sembrerebbe che, come per il fumo, da una parte lo Stato obbliga a riportare frasi “deterrenti” sui pacchetti di sigarette e, dall’altra, non può fare a meno dei fumatori che rimpinguano le sue casse. Eppure, secondo me, un modo per contrastare questa brutta piaga del gioco d’azzardo esiste ed è abbastanza semplice da applicare.
    Occorre obbligare i partecipanti ai vari giochi gestiti dai Monopoli di Stato a dichiarare preventivamente la propria situazione patrimoniale tramite la certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). In base all’indicatore ISEE ogni giocatore si vedrà assegnato un limite massimo mensile di giocata. Per verificare che questo limite non sia superato ogni giocatore dovrà utilizzare/esibire il codice fiscale/tesserino sanitario.
    Cordiali saluti

  • max scrive:

    provate con un antidepressivo, l’ho provato per 120 giorni, oggi sono 2 anni k nn gioco, sto rivivendo, ho sempre soldi in tasca, mi dedico alla mia famiglia, sto recuperando con i miei figli e mi sto cambiando anche la macchina………. LA MORTE E’ GIOCO, la vita e bella questo ve lo dice un ex giocatore incallito, k ha speso oltre 200.000 euro al gioco…. slot,vlt etc. P.S. inizialmente dovete far controllare il vostro conto corrente da un vs familiare, il quale controllerà la vs fermezza nel spendere soldi ed ad un primo sbilanciamento giornaliero vi deve fermare.
    saluti a tutti e un sincero in bocca al lupo.

  • luccas scrive:

    Ciao a tutti io e mio marito abbiamo da sette anni il vizio del bingo! io un periodo avevo anche il vizio dei gratta e vinci…e poker….dicevo bugie…ma li ho speso meno di questo maledetto bingo…e sono riuscita amollarli.Ma ho e abbiamo il vizio del bingo, anche oggi siamo andati e abbiamo perso 170 euro…sto male :(.Ho frequentato per un piccolo periodo i gruppi e mi stavano aiutando..poi ho mollato.Da sola non ce la faccio, penso di chiedere aiuto ancora una volta alla asl…cosi non è piu possibile….andare avanti! Forza a tutti ,dobbiamo mollare questo maledetto gioco…all’inizio sarà dura..ma poi se ne può uscire.MOLTE PERSONE, OGGI HANNO MOLLATO SLOT E GIOCO D’AZZARDO…QUINDI USCIRNE è POSSIBILE.SPERO UN GIORNO DI POTER SCRIVERE ANCH’IO CE L’HO FATTAAAAAA

  • felice sarno scrive:

    come posso fare io non riesco ha smettere per di piu non lavoro mia moglie ne fa 3 di lavori e io mi gioco tutto con un figlio di 4 anni e un mutuo da pagare

  • nadia scrive:

    ciao a tutti sono una donna madre e moglie disperata mio marito che comunque ha 28 anni e da 6 anni che lotta con le slot solo oggi ha preso lo stipendio di un lavoro sudato con la schiena perche’ fa’ un lav oro faticosissimo insomma per farla breve si e’ giocato tutto il guadagno e ogni volta dice che nn lo fa’ piu’ ma io ogni volta gli do’ fiducia ….. ma nn ce la fa’ mai puntualmente siamo alle solite nn so’ cosa fare veramente oggi ha pianto ma io so’ che sl con il mio amore nn ce la puo’ fare ho bisogno di aiuto per lui nn so quanto resisto con una bambina di 2 anni e mezzo e una in grembo da 4 mesi e’ä pesante credetemi aiuto

  • walter scrive:

    ciao a tutti… io da piccolo che gioco , avevo 14 anni e adesso ne ho 34 e giusto venti anni che ne vedo male;( … ho il vizio di giocare tutto basta che sia gioco e bruttissimo non so cosa fare ogni volta dico di smettere ma non c e l ha faccio mai… capita un memonto di stop e poi di nuovo a giocare e una cosa da pazzi e troppo difficile smettere e veramente una malatia difficile da togliersi ma dopo questo mesg spero proprio che sia la volta giusta:)) ciao a tutti in buona fortuna a tutti;))

  • rosi scrive:

    ciao tutti sono anni che gioco e una malatia che non esci ti prende dentro dove tu sei consapevole ma non ne esco vorrei che lo stato togliesse queste slot siamo gia alla fame ci manca queste slot x la rovina ciao a tutti

  • ramona broscoi scrive:

    Questa cosa e veramente una malattia che nuoce non solo alla persona che gioca ma anche a chi li e vicino.Mio marito gioca tutto quello che guadagna butta via in queste maledette slot da qui il incubo bugie presse in giro tutto per coprirsi e andare a giocare il vero problema e che abbiamo una bambina di 6 anni gli nega i regali i chicchi tutto quello che un padre porta alla sua figlia,io lavoro e mi do l’anima perche a lei non manchi nulla..nei momenti di riflessione mio marito piange e si dispera,ma la piu disperata sono io mio marito non ha altri difetti ma questo ci rovina.non auguro a nessuno al mondo queste situazione ma come si fa .LA VITA E BELLA NON VA ROVINATA COSI…

  • geco scrive:

    Ciao a tutti io sono un giocatore da casinò da circa 20 anni esono arrivato ad una conclusione che non c’è modo e verso di salvarsi se si gioca.qualunque cosa si faccia è impossibile trarre beneficio e non solo economico dal gioco.Vorrei smettere subito ma mi rendo conto che non ce la faccio . Avolte ho la sensazione che potrei giocare guadagnando poco ma nel momento in cui vado sotto BUTTO TUTTO pur di recuperare con conseguenti elevate perdite e grossi sensi di colpa.Chiedo consigli .Grazie.

  • rajendra bhandari scrive:

    CARI AMICI.
    IL Slot macchine sono guidati da un sistema computer. vi non faranno mai vincere. la funzionamento del Slot e. se tu giocchi 200euro.100euro per propetario di macchina,(monpoli di stato) poi 25euro per che da il posto di mettere il Slot. pochi parole al padrone del bar.e rimanente 75euro interia devi dare i giccatori.
    ma none cosi, il mio mogliore consglio e non giocare Slot……

  • Antonio scrive:

    Salve,ho 33 ani e x colpa di macchinette ho perso lavoro,mi hanno rovinato la vitta e non lo so cm poso uscire,in ultima settimana ho perso 800 euro ..

  • marco scrive:

    ciao ragazzi,siamo tutti nella stessa barca….ogni giorno si ci ripete di non giocare ma siamo sempre li a buttar via soldi nella speranza di vincere,solo che non si vince mai perche’ se oggi prendo 300 euro dalla macchinetta tempo 3 giorni ne ho speso almeno 400…io sono un operaio e guadagno 1100 euro al mese,molto spesso dopo una settimana me ne restano in tasca 500..ho speso anche tutti i miei risparmi negli ultimi 3 anni ed ora sono a secco…e pensare alla gente che non trova lavoro o che lo ha perso ma sento uno stronzo,bisogna pensare a questo per riuscire a smettere,pensare alle persone che hanno bisogno davvero e non hanno una lira in tasca,forse facendosi un po’ piu’ sensi di colpa si riesce a smettere davvero,il modo migliore pero’ per non giocare e’ non portarsi mai dietro il bancomat ne troppi soldi contanti,per le persone che hanno il nostro problema non ha senso portarsi dietro 200 euro,bisogna avere a portata di mano solo i soldi contati per la giornata(colazione,mangiare,benzina,sigarette,ecc).io ho provato cosi’ e funziona,anche se dopo una settimana ero nuovamente li perche’ mi ero portato dietro 100 euro…ora mi devo impegnare e consiglio anche a voi di farlo,secondo me se riusciamo a non giocare per un paio di mesi e’ fatta,a quel punto quando esci dal vortice per 2 mesi trovi la forza per non avviginarti piu’ ad una slot,dai forza!!!!!

  • alessio scrive:

    Ciao ho 35 anni e come tanti anche io sono schiavo di queste maledette slot, vorrei non giocare più ma credo che senza un aiuto, sia quasi impossibile, visto le numerose volte anzi le centinaia di volte che ho provato a smettere .. è come un impulso che non riesco a controllare mentre mi dico che non devo gicare già lo sto facendo (pazzesco) ha cambiato la mia vita economica e sociale .. come si fa a smettere ?

  • giuseppe scrive:

    Ciao a tutti,ho iniziato per curiosita a giocare alle scommesse,perarltro diciamo consigliato da un collega,che penso l abbia fatto per scaricare un po il suo problema,all inizio ho vinto ed avevo anche recuperato i soldi che avevo giocato circa 2000 euro,ma tre giorni fa,in vacanza in montagna,ho avuto la pessima idea di rigiocare on line,500 euro euro per tre giorni,senza nessun motivo,e li ho persi,soldi guadagnati con il lavoro,è proprio vero che è come se il diavolo ti tenta,adesso sto prendendo lledegli antidepressivi,il problema a parte economico,io nn ho ancora una famiglia,è un problema psicologico,e state lontani dalle scommesse on line,e dai conoscenti che ve ne parlano,coraggio ne veriniamo fuori e per punizione nn vado in ferie e comincio a risparmiare e a pensare agli altri

  • MARGHERITA scrive:

    Samy rivolgiti a qalcuno. E’ possibile anche rimanere anonimi.
    Ti prego fallo per i tuoi figli.
    Un caro saluto.

  • samy scrive:

    salve ho 30 anni , e ho due figli piccoli (8e 6 anni). ho iniziato a giocare circa 2 anni fa. al inizio non mi rendevo conto di quello chae faccebo . perche giocabo 5 massimo 10 euro .i problema iniziato dopo poco quando senza enderme conto giocavo quasi tutti giorni( perche quelle maldette slot si trova da per tutto). epoi ho perso il lavoro sempre litigo con il mio compagno (inizio a pensare che si sta rendendo conto di quelllo che mi sucede, ma non mi dici niente)… ho debiti , giuro a ,e stessa di non gicaro piu ma e tutto inutle .. vorrei uscire di questo problema so che sono io il problema di tutto . e non vglio che questo problema sia per mie bimbi.. vi prego aiutatemi ….

  • MARGHERITA scrive:

    Ragazzi io sono sconvolta da quello che ho letto stasera.
    Giuro sulla testa dei miei figli che se potessi fare qalcosa lo farei.
    Vi prego solo di rivolgervi a qualche ente specializzato perche non posso credere che non riusciate a vedere qualcosa di positivo in questo mondo.
    Ho anch’io i miei momenti difficili e a volte ho provato a sentirmi disperata e sola in mezzo a tanta gente ma mai e poi mai mi sono lasciata andare come fate voi.
    Ho sempre cercato di vedere il lato positivo delle cose anche se brutte e piano piano ne sono sempre uscita.
    Fatevi coraggio ….avrete qalcosa o qualcuno a cui tenete.

  • ciro scrive:

    ciao..sono un ragazzo e sarei grato a chi potesse darmi qualche dritta su come smettere di giocare su queste maledette slot..non ne posso piu..sono anni e ogni giorno e sempre peggio..vivo solo ho un affitto da pagare e sono sempre sotto con le spese…sono demoralizzato,mangio poco,fisicamente e psicologicamente distrutto..posso sembrare esagerato ma e la verità..le slot le trovo ovunque..e ogni volta la tentazione ha la meglio..delle volte mi viene pensato di farla finita con questo modo di vivere e la cosa un pò mi stimola ma allo stesso tempo mi spaventa…chissa magari intanto parlare con qualcuno può essere di aiuto…se qualcuno può potete trovarmi anche su fb ciro draisci civitanova marche…ciao e grazie sin d’ora….

  • pedro scrive:

    sono un giocatore di slot e mi sto rovinando la vita ho fatto molti debiti per giocare e adesso non so come fare. certi giorni mi viene il pensiero di farla finita con questa vita. se qualcuno puo aiutarmi ne sarei felice.grazie. mi trovate anche su f.b.

  • hiciola scrive:

    salve,sono una ragazza di 20 e mio papà è un giocatore d’azzardo da oramai tanti anni.Ho perso il conto di tutto quello che ha speso,mia mamma è distrutta e lo lascerebbe se non fosse x lo stipendio che porta a casa per pagare il mutuo.Si vive male,ha fatto debiti per 40-50 mila euro a mia nonna,ha venduto tutti gli ori miei di mia mamma e di mio fratello,ha speso i soldi per la mia patente che con sudore la mamma aveva messo da parte,si permette di cercare da per tutto in casa e più di una volta ha rubato soldi miei.Non si può vivere se si pensa che non si può fidarsi à dargli neanche i soldi per far benzina o adirittura per una visita medica delicata sua!ha bisogno di aiuto ma la nonna continua à coprirlo e lui non si rende conto di quel che fa!Vorrei dare alla mamma una vita migliore ma lui deve cambiare e non so cm fare,qui nessuno ti aiuta,l’ospedale ci ha mandato al consultorio e quelli son stati solo capace di dire “questa settimana impegnati a stare di più con tuo figlio”!!!! Ha fatto cose ben più gravi che non posso star qua à sbandierare in giro ma non ce la faccio più!

  • salvatore scrive:

    salve anch io sto passando un brutto periodo ,per mezzo del gioco forse per scappare dalle isodifazioni personali,ma tuto sta nel farsi capace che sia le scommesse ,che le macchinette,anche se vinci,se lo riprendono con l interesse,una volta vinto e la rivina credetemi io da natale ad oggi mi sono giocato quasi 4000 euro,ma sto cercando di smettere,recuperare,i soldi non e il caso…per piu cerchi di recuperare,e piu perdi,peprio prima stavo vincendo 100 euro nelle macchinette,e li ho ripersi,sperando che desse qualcosa in piu,,percio svegliamoci e incoraggiamoci ad non giocare piu,quando saremo forti avremmo vinto credetemi!!!!!

  • mauri scrive:

    ho 46 anni per molto sono rimasto senza giocare ma in questo ultimo periodo sono caduto nel baratro per recuperare 1000 euro spesi alle macchinette ne ho buttati altri tre mila e mi sento un cretino patologico ora ma domani magari ripaso in quel bar maledetto e riperdo altre centiaia di euro mi sento in un vortice AIUTO e grazie

  • Amalin scrive:

    Io non gioco, ma secondo me non siete malati, state solo cercando la meditazione nella direzione sbagliata. La società vi condanna perché si basa sui soldi, altrimenti che problema ci sarebbe???

  • antonio scrive:

    salve sono un giovane studente che si è fatto prendere la mano per le scommesse sportive e ahimè è una brutta bestia. Ho perso in circa 8 mesi 800 euro con qualche pausa di un mese mentre altri giorni i versamenti al bookmaker erano ogni 2 giorni ogni 7 o il giorno dopo. nell’ultima settimana ho perso 250 in soli 4 giorni per rivincere i soldi che avevo riguadagnato dopo un mese di fatica e in un sol giorno con una puntata sola ho vanificato tutti gli sforzi fatti.Ora penso di dedicarmi di più agli studi universitari che perderne degli altri…questa è la mia storia..al massimo mi concederò una giocata da 2 euro al mese tanto per sperare ma non sarà più come prima.

  • Donato Catarinella scrive:

    Anche io sto prendendo una brutta piega colpa mia lo so che è un atto voluto questi si che sono problemi giocare si ma giocare sano cercasi aiuto a farmi capire che ho una Figlia da crescere e educare. Giocare ripeto si ma bisogna stare molto attenti moriamo dentro senza accorgersi di niente quanto soffro in questo momento, spero che tra qualche tempo sia tutto un ricordo da poter poi imparare insegnare al prossimo bene dai siamo ottimisti giochiamo ma senza denaro che fa sta meglio.

  • Giampiero scrive:

    Ciao a tutti,l’unico modo è rendersi conto della strada che si sta prendendo,e accettare che è quella sbagliata.il gioco non porta ricchezza e ne felicità,è solo un modo per distruggerti lentamente sia psicologicamente che fisicamente per non dire economicamente.Bisogna evitare tutti i tipi di gioco,dove ci sono vincite in denaro.Fortunato è solo chi non gioca.

  • vincenzo scrive:

    Salve ormai sono 6anni che sono un giocatore di sloot,ho 40 anni prima anche giocavo qualcosa tipo 10.000 mila lire a settimana con la schedina e pizzicavo anche e mi divertivo,adesso e’ diventato un dramma riesco anche a trattenermi un mese per poi ritornare e perdere tutto con gli interessi ho due figli devo reagire e uscire subito dal giro ,stimo che in 6anni ho perso piu’ di 30.000euro calcolando anche qualche vincita.Accetto consigli grazie.

  • pino yonata scrive:

    io invece non mi sveglio al mattino ma durante la notte teso come una corda di violino per i nervi mi viene voglia di gridare come un pazzo, ultimamente quando vado a giocare butto gli stessi soldi ma con una differenza che gia so che perdo, il prossimo passo e quello di non andarci piu. mi sono rovinato e questo grazie anche allo stato che fra qualche giorno li mette anche nel cesso dovrebbero aiutarlo il cittadino invece lo finiscono di precipitare per i loro interessi almeno prima esisteva solo il casino. il casino che per me e come una crociera,perche diciamocelo fra noi chi va in un casino con 50 o 100 euro in tasca.ma comunque la colpa in gran parte e solo mia e di nessun altro…………..ciao

  • mery scrive:

    io ho 35 anni ho preso a giocare un anno fa non riesco a smettere e un incubo non vinco mai ma mi dico a me stessa oggi e il giorno fortunato invece non e cosi i soldi vanno via e non so cosa potrei fare penso sempre ai soldi che ho perso si deve dare un taglio cosi non va bene la forza della volonta mi manca e non so come ritrovarla…………….

  • stefano scrive:

    RISOLVERE QUESTO PROBLEMA NON CONVIENE ALLO STATO…CONTINUO OGNI NOTTE A GIOCARE AL BINGO E DOPO AL MATTINO QUANDO MI SVEGLIO…DOPO AVER DORMITO SOLO 3 O 4 ORE PER NOTTE MI VIENE UN FORTE SENSO DI COLPA E PROMETTO A ME STESSO DA STASERA NON CI VADO PIU’….AL LAVORO HO UNA FACCIA NERA MA PER FORTUNA CHE HO UN LAVORO INDIPENDENTE MA A POCO A POCO STO DISTRUGGENDO ANCHE QUELLO…DURANTE LA GIORNATA NON MI VIENE LA VOGLIA DI GIOCARE GIORNO MA APPENA FINISCO DI CENARE NON RIESCO A STARE A CASA ESCO E SONO DI NUOVO LI…. UNA NUOVA SERATA A UN GIOCO COSI’ STUPIDO , PILOTATO DA UN COMPUTER E TUTTI I GIOCATORI PASSIVI MA CHE NON POSSIAMO FARNE A MENO CHI VUOLE SCRIVERMI MI TROVATE SU FB STEFANO NARDI

  • damiano scrive:

    salve amici. sono un giocatore da molto tempo,a me il gioco mi rilassa e fa inpazire.ma so che e una cosa perversa, e diabolica,ho deciso che non partecipero piu a questo divertimento.perchè quando perdo o vingo non mi sento apposto con la mia csienza.

  • B.B scrive:

    Ciao..un mio carissimo amico ha il vizio del gioco,saranno un paio d’anni che non riesce ad uscirne.Recentemente mi aveva detto di esserci riuscito….ma oggi ha riavuto il coraggio di confessarmi che non ce la fa e che ha bisogno d’aiuto,magari il mio!Ma io come posso fare???Non so neppure da che parte cominciare…Aiutatemi,grazie.

  • antonio scrive:

    ciao a tutti sono un giocatore, ho 50 anni. e gioco da due anni alle maccchinette e ho perso tutto :soldi,salute e quasi la famiglaia . cerco con tutte le mie forze di smettere di giocare. se qualcuno sa come fare a smettere vi prego aiutatemi.l ultima volta che ho giocato la mia compania se nera andata di via casa.non cela faccio piu.NON HO MAI VISTO QUALCUNO DIVENTATO RICCO CON I GIOCHI D AZZARDO.si sono un giocatore ma vi volio dare un consilio NON VALE PER NULLA PER NULLA AL MONDO RAGAZZI/A ABBIAMO PAURA DI UNA VITA SENZA SENSO E DI UN ANIMA VUOTA. l unica cosa CHE LO STATO POSSA FARE E VIETARE L USO DI QUESTE MACCHINETTE.

  • Angel scrive:

    Ciao a tutti, volevo dire che “io sono malato” è una cosa che ogni giocatore si dice sempre in continuazione fino a farsi divorare dall’ansia e dai sensi di colpa… il problema non è ammettere il problema (dopo anni che giochi) ma è non giocare più… io ho giocato per più di 10 anni e non mi sono mai comprato NIENTE, non sono MAI andato in vacanza, ho dovuto chiedere prestiti a destra e sinistra inventando palle senza pudore… La cosa peggiore è il senso di colpa che ti divora al mattino quando ti svegli con quel solito “ma che cazzo ho fatto???” e ti rovina la giornata… poi giorno dopo giorno ti rovini gli anni e alla fine tutta la tua vita ne rimane condizionata… Ora sono 6 mesi che non gioco più e spero di poter dare qualche consiglio (da che pulpito…) ho chiuso tutti i siti online (ridurre il massimale non serve a niente… CHIUDETELI!), ho iniziato ad andare in giro senza bancomat e senza carte di credito, ho iniziato ad osservare i giocatori nei bar e nelle agenzie (senza avere soldi in tasca per potermi unire a loro…), ho letto molto sull’argomento… Ho cominciato a leggere le esperienze altrui come possibili descrizione del mio futuro… E… boh… a un certo punto ho come capito all’improvviso di che razza di mondo squallido sia… Mi sono finalmente messo in testa razionalmente che vincere tanto è praticamente impossibile, vincere poco è un’illusione solo per poi ributtarci dentro tutto e con gli interessi! Ora mi alzo al mattino e sono felice che il mio primo pensiero non è più di angoscia sui soldi persi (e sui soldi da ributtare nella speranza di recuperare…) e quando penso a me ipnotizzato davanti alla roulette o a un sito internet mi viene da vomitare… ho senso di rigetto che mi fa stare bene… So ke essere fuori da 6 mesi dopo 10-12 anni di gioco forse dovrei aspettare a gioirne… Ma se ci ricado ancora sono un idiota perchè ora finalmente mi è chiaro cosa vuol dire vivere senza questa “scimmia” che ti distrugge tutto e davvero non voglio più tornare indietro… Mi permetto di consigliare di pensare che non importa quanto si ha perso (nel senso che pensarci non riporterà mai indietro quei soldi) ma… vederla come se si avesse avuto una società che è fallita, chiudere i conti col passato e scegliere tra “sputtanare tutta la vita” o “averne sputtanato solo una parte”… Vi assicuro che quando afine mese ti ritrovi a non dover chiedere aiuto a nessuno o a non sperar nell’ultimo gratta e vinci vi sentirete vincitori veri! Sorriderete e penserete di essere stati finalmente voi ad aver fregato il banco, lo stato, la sorte, il destino o quel che volete ma è una sensazione impagabile…

  • remzi scrive:

    A ragione MIKY e la strada giusta,una volte che avete declarato che siete malato da questo maledeto giocho sarete aiutato da i vostri famigliari e da tutti di quelli che vi vogliono bene,pero sara la vostra decizione molto forte di non pensare ai giochi.grazie.

  • Nando scrive:

    Un mio amico a smesso promettendolo alla madonna, lui ha sempre avuto rispetto e soggezione di questa figura religiosa,una volta ce ricaduto ha detto 30 ave maria per farsi perdonare e per pegno a promesso di non fumare più, alla fine ne ha guadagnato in soldi salute ma soprattutto volonta e autostima.

    Quindi se avete anche voi una figura cosi importante non necessariamente religiosa,magari un padre una madre un figlio un amico ecc. fatelo provateci
    alla fine sarete più forti di prima e apprezzerete tutte le cose in modo piu sano è migliore.

  • Cont scrive:

    Ho aperto 2 conti scommesse, per circa un mese ho giocato cifre piccolissime sullo sport ed il poker poi mi arriva un bonus da un euro per il casino e riesco a vincerne 700 da li incomincio a spendere e spandere arrivo a comprare anche 200 euro di gratta e vinci in pochi minuti, al bingo per tentare il jackpot mi compro tutte le cartelle ed inutile dire che non vinco nulla, ho paura di finirci dentro con tutte le scarpe…

  • danilo scrive:

    vi prego sono un ragzzo di 22anni e gia da 5 anni gioco,all’inizio giocavo solo qualke euro ma ora è da un anno a questa parte ke gioco in continuazione somme abbastanza alte..qualke mese fa sono riuscito a dire il mio èroblema alla mia ragazza ma nn gli ho detto la verità su quant soldi gioco..vi prego datemi un consiglio x come posso smettere di giocare xke se continuo cosi ho paura di fare qualke cazzata!!!

  • mario scrive:

    sono giocatore ormai da 15 anni pensavo di poter controlllare questa malattia ma dopo aver rovinato tutto cio che avevo costruito stavo pian piano uscendo ma poi questi maledetti siti online mi hanno fatto precipitare di nuovo. soffro di ansia da 10 anni ho avuto problemi di tachicardia fino a prendere ancora oggi 2 pillole al giorno 40 gocce e in passato anche attacchi di panico ora vivo di novo quelle sensazioni e non so piu come fare voglio smetterla perchè posso ancora riaggiustare la mia vita ho 42 anni sposato e due stupendi figli datemi un consiglio aiutatemi non posso continuare cosi non voglio di nuovo rovinare la mia attivita ma credetemi ormai nessuno mi crede e da fiducia como posso fare rispondetemi grazie

  • giovanni scrive:

    ragazzi dovete epnsare alle vostre famiglie…ho smesso di giocare quando ho visto mio figlio negli occhi che mi chiedeva un gioco e nno c’avevo un centesimo dopo che mi ero giocato tutto..allora da li ho smesso se a quqalcuno gli serve aiuto scrivete sulla mia email giovanniesposito90 @ virgilio.it solo un giocatore vi puo’ capire buonaserata…

  • ruby scrive:

    buonasera.
    sono un ragazzo di 25 anni, sono 6 mesi a questa parte che non mi riconosco più, ho iniziato a buttare 5 euro in una macchinetta (slot machine bar), poi 10, 20, e così via , e la sfortuna e dico sfortuna , vincevo anche a volte pure belle cifre,il risultato ?mi sono giocato tutto, sono capace di giocarmi 100 euro in pochi minuti, rimango spesso senza soldi ,almeno però riesco a pagarmi la macchina e da vivere, ma se continuo così non voglio immagginare dove arrivo,fino ad oggi mi so giocato almeno 1500 euro, e a pensare che io mi facevo il problema pure di andare al bar , mi selezionavo tutto , mi mettevo soldi da parte pure per farmi 2 vacanze all’anno, non sò cosa mi succede,mi compravo ma un paio di gratti e vinci al mese….non posso continuare così, ho disturbi d’umore ,ansia,la notte mi sogno le slot….non c’è la faccio più…ora basta, devo ritornare il ragazzo di prima…io vi prometto che da adesso non gioco più….non deve vincere il gioco….ci sentiamo fra una settimana e vi faccio sapere come va.grazie

  • verio scrive:

    in pochi giorni ho dato 2000 euro alle macchinette. Forse dovrei cambiare totalmente modi di fare. Presumo che queste macchinette le troveremo anche
    dal barbiere e negli uffici postali. SECONDO ME IL VACCINO ADATTO E’ QUELLO DI SPACCARLE TUTTE . scusate lo sfogo.

  • GIUSEPPE scrive:

    GENTE VI POSSO SOLO DIRE CHE IL GIOCO ROVINA E BASTA,, NESSUNO SI E ARRICCHITO CON IL GIOCO.. QUINDI BASTA CON I GIOCHI E I SOLDI SPENDIAMOLI IN ALTRE COSE,,,
    MI RACCOMANDO NN GIOCATE PIU’

  • loredana scrive:

    ciao a tutti, sono 5 anni che lotto con mio figlio che ha 25 anni, pensavo fosse guarito,invece ho scoperto che mi ha rubato tutto l’oro x rivenderselo e giocare..sono disperata, l’unica soluzione ora è la comunità,però lui non vuole.MAMMA DISPERATA xkè lo stato non fa qualcosa x questa dipendenza patologica????

  • paolino scrive:

    MI CHIAMO PAOLINO E SONO UN GIOCATORE COMPULSIVO. ORA MI CONOSCO E Hò ACCETTATO DI AVERE UNA DIPENDENZA, CHE NON POSSO GUARIRE MA POSSO ARRESTARE E FERMARE QUESTA MALATTIA. QUANTE BUGIE DETTE PER ALIMENTARE IL GIOCO! QUANTE ME NE SONO RACCONTATE PER POI DIRLE BENE AI MIEI CARI,AMICI CONOSCIENTI……………FACCIO PARTE DAL 27 MAGGIO 2009 DI GIOCATORI ANONIMI DI RAVENNA. SONO 2 ANNI E 6 MESI CHE NON GIOCO A NIENTE.SO CHE NON POSSO ESSERE UN GIOCATORE SOCIALE, UNA VOLTA PERSO IL CONTROLLO SUL GIOCO. VIVO LE MIE 24 ORE. OGGI NON Hò GIOCATO DOMANI NON SO. OGGI POSSO SCIEGLIERE SE ANDARE A GIOCARE E SOFFRIRE O NON ANDARCI E VIVERE AL MEGLIO DELLE MIE POSSIBILITA LA MIA VITA. Hò SCELTO DI VIVERE! GRAZIE G.A!

  • veronica scrive:

    sono la moglie di un giocatore, da trent’anni lotto contro i mulini a vento , ora sono maledettamente scoraggiata , non voglio prendere la strada piu’ facile , ossia quella di separarmi, posso sfogarmi con qualcuno?

  • wally scrive:

    Ciao a tutti, mi sento disperato non ce la faccio piu sto cercando in tutti i modi di togliermi questo vizio ma non ci riesco.ho tolto quasi tutto alla mia famiglia e le mie figlie non so per quanto ancora resisteranno a chiamarmi papa, mi sono indebitato su tutti i fronti ho una attivita e lo mandata a rotoli come posso fare per smettere aiutatemi.Sto cercando di venderla per cominciare a stare lontano dal gioco,avendo come attivita una sala giochi che faccio

  • Miky scrive:

    Scusate sempre io sempre io, Tanta gente chiede aiuto, Ma Caspita !!!! basta tornare su con il mouse e trovate l’indirizzo di GIOCATORI ANONIMI, (scritto in blù), altrimenti: www giocatorianonimi.org
    Basta un clic !!!! Pure i Famigliari possono accedere, c’è internet sfruttalo!!

  • Miky scrive:

    Messaggio per Alessandro, non è facile venirne fuori, Tu non c’è la fai perchè pensi che da solo potresti farcela, Ma Dai quante volte abbiamo detto che avremmo smesso, ci dicevamo solo frottole ci prendavamo in giro da soli, se vuoi, ti porto in giro per l’italia, è ti dimostro che moltissime persone ci sono riuscite, abbiamo migliorato il nostro modo di vivere addirittura meglio di prima che giocassimo.
    VEDETE carissimi AMICI io non mi stancherò MAI !! di farvi la predica, perchè sono come quelle persone che hanno avuto un problema e poi vuole dedicare il suo tempo alle persone che hanno avuto lo stesso problema. Ciao

  • Miky scrive:

    Ciao a tutti, sento i vostri commenti da poco, purtroppo è come li sentissi da molto, a me spiace per coloro che ancora soffrono, anch’io ho sofferto fino a 16 mesi e mezzo fa, la prima cosa che un giocatore patologico dovrebbe ammettere è dirsi da solo, IO SONO MALATO !!! se lo deve ripetere in maniera incondizionata, io ho chiesto AIUTO !!! l’ho avuto, adesso mi astengo dal gioco e come ho già detto, sono 16 mesi e mezzo che non gioco nemmeno un centesimo, cliccate giocatori anonimi, se state leggendo questo messaggio, che cavolo vi costa, non costa nulla. ricordatevi, il problema c’è l’avete voi in questo momento, non io, anche se li ho avuti per 35 lunghi anni, E BASTA !! BASTA !! BASTA !!!!!! Vi Voglio Bene.

  • Alessandro scrive:

    sono un giocatore da azzardo molte volte ò cercato
    di smettere ma non ci riesco vorrei capire perchè.

  • redazione scrive:

    Per Dino. Ma no, stia calmo e non si faccia prendere dallo sconforto. Capiamo bene la situazione, ma da queste problematiche si esce, stia tranquillo su questo. Chieda aiuto a un gruppo di ascolto o a un consultorio nella sua zona, esponga il problema, vedrà che troverà persone in grado di capirla e aiutarla. Ma deve trovare il coraggio di raccontare il suo problema e di ammetterlo a se stesso. Può capitare a tutti e tutti possiamo avere momenti di debolezza e cadere in queste trappole, è umano e normale. Non viva questa situazione come una sconfitta o un dramma, lo accetti come un errore lungo il percorso della vita,come una fonte di esperienza, da superare per stare meglio.

  • dino scrive:

    ciao…stamane alle slot machine ho perso le ultime 260 euro..adesso non mi resta più niente..ho solo debiti e il conto in rosso in banca..il gioco mi ha rovinatoin due anni la via vita è cambiata completamente…prima amavo viggiare,avevo tanti amici e tanti interessi…adesso più niente..sono solo e con la voglia di farla finita

  • eli scrive:

    Ciao, vedo che c’è tanta gente con questo problema, io sono una moglie e da anni che mio marito ha problemi con il gioco, e sento che non ne posso più, stanca di sentire èl’ultima volta, di essere sempre con i debiti fino al collo, di vedere delusi i bambini , non ci sono mai soldi per loro, neanche permettermi di comprare uno yogurth caro mentre papa si ha sparato ai giochi i soldi per l’affitto, e devo dire a loro no perche questo e caro. In questo momento solo sento rabbia, non ho più voglia. Non so più come aiutarlo che ricade sempre, stanca di controllare e litigare ogni volta che esce, stanca dei dubbi , troppo stanca…

  • vincenzo correnti scrive:

    mi sto rovinando la vita sto perdendo la famiglia non ne possopiù vi prego aiutatemi voglio ritornare qullo che ero 10 anni fa abito a roma aiutatemi grazie

  • Marco scrive:

    ciao elisa,vorrei scambiare parere con te.Ho bisogno di aiuto davvero.

  • savino da barletta scrive:

    ciao amici miei vedo che siamo in tanti . io ho problemi con mia moglie per colpa del gioco,ho problemi di lavoro per colpa del gioco ,non dormo la notte ,sono sempre nervoso ,scontroso con la gente.e mi chiedo come uscirne.aiutatemi

  • elisa scrive:

    …vedo che siamo in tanti e troppi come me non hanno il coraggio di chiedere aiuto veramente, manca la comunicazione diretta, ognuno vive una vita parallela, con famiglia, con figli, con genitori, ignari di tutto. Io come ho già detto posso stare senza giocare ma chiusa in casa, se esco non sono in grado di gestire la direzione da prendere, vivo alternativamente momenti di sicurezza a momenti di grande sconforto, soprattutto pensando che nessuno più mi restituirà nemmeno in parte delle perdite subite e quando sarò vecchia e sola (io non ho figli) non avrò nessuno che penserà a me e il rimorso mi tormenta già adesso, solo a pensarci…

  • andrea scrive:

    ciao omy….. anch’io sono nelle tue condizioni. appena mi trovo 10 euro in tasca invece di andare a fare la spesa mi ritrovo seduto in una sala di bingo a giocarmeli invece di mangiarli…. sono disperato anch’io… c’è un modo per una cura gratuita? perchè al solo pensiero dei soldi mi viene di andare a giocare… abito a modena

  • emilio scrive:

    x uscirne bisogna aprire il cuore in gesu cristo pregarlo con semplicita ascoltare con la vita il suo vangelo credere nel papa e vivere da cattolico praticante poi trovare un buon psichiatra di fiducia che da psicofarmaci o farmaci x eliminare quella dipendenza che involontariamente si va a giocare ai giochi istantanei di denaro provando piacere nel giocare ma alla fine sale il senso forte di tristezza da suicidio e nervosismo 3passo sapere che secondo me questi giochi sono studiati da ambiti mafiosi con psicologi specializzati al fine di mettere in tasca piu soldi possibili a berlusconi ti ipnotizzano a giocare x dare quei pochi soldi a loro

  • michele scrive:

    a proposito: sul sito di giocatori anonimi, ci sono gli indirizzi e il num. di telefono, siamo presenti in tutta italia con 11 regioni.

  • michele scrive:

    michele 46 anni, grazie a giocatori anonimi, non stò giocando più da 47 giorni, provare per credere.

  • omy scrive:

    Ragazzi, io ho 26 anni e gioco piu o meno da 10 anni, sono rovinato, lavoravo in banca e mi sono licenziato perche ero sempre a casa per malattia, sono sempre depresso e appena ho qualche soldo lo gioco, ho fatto debiti, ho raggirato i miei genitori e la mi compagna, qualcuno puo aiutarmi per favore…. a milano esiste qualche aiuto?

  • alessandro scrive:

    ragazzi io ho 23 anni gioco da 5 anni quando ho iniziato ho fatto una bolletta da tre euro alla snai e per pura sfiga ne ho vinti 2500.MAI LI AVESSI VINTI!!!!da quel giorno la mia vita e diventata una merda cerco di convincermi ogni giorno che passa che posso recuperare!!!pero’ il tempo che nn passo con la mia compagna e mia figlia nn lo recuperero’ mai.nn’ onostante io sia’ a conoscenza di cio nn riesco a smettere e mi sento gia’ fallito a23 anni.mi sento debole d’avanti ad una slot davanti ad una schedina e nn riesco a capire come smettere se qualcuno sa consigliarmi uno specialista nel veneto ne sarei grato.

  • alfredo scrive:

    nn sono d’accordo con quasiasi gioco d’azzardo,porta alla rovina la famiglia,manda a portala a fare debiti congli strozzini e chidere denaro agli amici,rovina la persona,moralmente ,psicologicamente e d aconomicamente,per cui “NON GIOCATE A NESSUN GIOCO D’AZZARDO NON FATEVI PRENDERE DALL’ISTINTO E FARVI COINVOLGERE DA ALTRE PERSONE “,ascoltate la vostra coscenza o guardate le persone meglio di voi.

  • italia!!!!!!! scrive:

    mio dio che fulminassero tutti i giochi del mondo distruggono la vita del giocatore e di chi ha vicino fanculo ..maledetto gioco ….

  • Toni scrive:

    Dannato chi ha inventato il gioco!!! Lo stato prima ci dice di giocare in maniera responsabile e poi ci tartassa di pubblicità dalla mattina alla sera. Ancora non mi sento in uno stadio finale…..ma purtroppo in me (come penso in molti altri) nasce la volontà (che inconsciamente diventa certezza) di recuperare tutti i soldi persi. Facciamoci una croce sopra ai soldi persi e voltiamo pagina perchè possiamo solo infognarci di più. IN BOCCA AL LUPO A TUTTI….ME COMPRESO!!!!

  • mariano scrive:

    Purtropo il gioco e una brutta bestia che ti entra dentro ed è difficile da fare uscire fuori io sono un giocatore compulsivo da più di 4 anni le ho provate tutte ma non riesco ha stare un giorno senza giocare poi vivo tutti quei sintomi elencati di rimorsi di coscienza maliconia senzi colpi insonnia palpitazione ed altro allora mi domando se non ci porta un benessere pisicologico perchè non riusciamo ha smettere cosa dobbo fare per uscire da questa dipedenza e poi non si puo buttare i soldi cosi in momento di grande crisi economica ho fare debiti per il gioco è proprio un suicidio il mio

  • leo scrive:

    vorrei poter aiutare mio padre ma nn so come fare…gioca molto e quando beve diventa un’altra persona…son sempre piu preoccupato…di farsi curare nn ne vuole sapere ma e rendendo la vita a me e alla sua compagna un inferno!spero riusciate ad aiutarmi

  • omar scrive:

    il gioco d’azzardo è una brutta bestia e mi sa che vado a farmi curare perche non e possibile piu vivere mi sono imbarcato nelle finanziarie e ora mi trovo in una fossa

Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.