Sapone intimo: scelta e acquisto

Il sapone intimo è un ingrediente fondamentale dell’igiene e della salute intima di ogni donna. Prima dell’acquisto, però, è opportuno imparare a leggere le etichette per verificarne la composizione e valutarne la reale efficacia. Ecco il motivi di questo articolo, che vi permette di approfondire adeguatamente la vostra conoscenza sul sapone intimo.

sapone per igiene intima

Scegliere il sapone intimo

Una quotidiana e corretta igiene intima aiuta a mantenere in salute gli organi genitali, e di conseguenza a prevenire piccoli e grandi disturbi che possono insorgere. L’apparato genitale femminile- in particolare- è strutturato in maniera tale da subire cambiamenti durante le varie fasi della vita (adolescenza, periodo fertile, menopausa). Per questo è opportuno che l’igiene intima tenga conto di queste fasi e dei diversi ritmi ormonali. E’ importante mantenere il più possibile in equilibrio il meccanismo naturale degli organi genitali, in modo da non alterarne anche le funzioni.

Il perfetto funzionamento dell’apparato genitale femminile dipende da una serie di fattori. Talvolta le normali pratiche igieniche e le difese sviluppate dal corpo stesso non sono sufficienti ad impedire l’insorgere di infezioni ed infiammazioni della vagina e dell’utero.

Queste possono essere anche contagiose, perciò sessualmente trasmissibili, e richiedono l’intervento del medico. Possono insorgere anche allergie per reazione a sostanze chimiche, quali la biancheria sintetica o il lattice del preservativo. E’ buona abitudine- soprattutto durante i mesi estivi- utilizzare biancheria intima di cotone 100%. Anche indossare indumenti stretti o praticare determinati sport, come il ciclismo o l’equitazione, possono essere causa di infezione ai genitali. Un’igiene corretta però può evitare la diffusione dei batteri e quindi conseguenze più gravi.

Prima di tutto si devono pulire bene le parti intime. Per una corretta igiene, non dimenticare di lavarsi sempre effettuando un movimento dalla vagina verso l’ano, e mai viceversa (per evitare che eventuali batteri penetrino in vagina). Bisogna poi usare sostanze ad alto potere detergente. Esistono detergenti specifici per questa zona del corpo, con un determinato tasso di acidità. Mai usare il normale sapone, che di solito possiede sostanze alcaline e quindi assolutamente inadatte per le parti intime.

Caratteristiche di un buon detergente intimo femminile

Innanzitutto il sapone intimo deve possedere una moderata azione antisettica, per lenire bruciori o irritazioni in atto, procurate da sostanze irritanti. Spesso quando si fa la doccia si è portati a lavarsi le parti intime con il doccia schiuma utilizzato per tutto il corpo. E’ un errore, perché alcuni doccia schiuma sono particolarmente aggressivi, possiedono alcune sostanze come i sali di ammonio, che alterano l’acidità delle parti intime, procurando irritazioni e prurito. Il sapone intimo deve possedere un’azione deodorante e rinfrescante.

Dal punto di vista strettamente medico questo requisito non è essenziale, ma di sicuro procura una sensazione di freschezza e benessere che ci fa stare bene tutto il giorno. Un sapone intimo deve inoltre contenere estratti vegetali, per esempio la camomilla, che aiutino in caso di secchezza delle parti intime (questo fastidioso fenomeno si verifica soprattutto durante la menopausa). Questi preparati si trovano in commercio, sotto forma di soluzioni per lavaggi o in forma di gel.

Un buon detergente intimo deve anche essere pratico, perciò utilizzabile anche in circostanze particolari (in viaggio, in vacanza, in luoghi dove non si dispone di acqua o bagni attrezzati). In questi casi esistono detergenti nebulizzati (sotto forma di schiuma), che si applicano sulle parti intime sostituendo l’acqua e lasciando una piacevole sensazione di pulizia. Il sapone intimo non deve contenere tensioattivi aggressivi che non rispettano la flora batterica, e potrebbero assottigliare la mucosa vulvare.

E’ importante poi che non sia troppo schiumoso e profumato, in modo da non provocare reazioni allergiche.

Un sapone intimo per ogni periodo della donna

Ogni donna deve scegliere in maniera oculata e attenta il detergente più adatto da usare, tenendo conto anche del periodo in cui si trova. Il sapone deve rispettare il ph fisiologico e la flora batterica della vagina. Il ph cambia con l’età della donna. Presenta valori compresi tra i 3,5 e i 4,5 durante l’età fertile, mentre è più elevato durante l’infanzia e la menopausa.

  • periodo mestruale
    Durante il periodo mestruale l’igiene intima deve essere più accurata del solito. Si consiglia l’uso di detergenti acidi, con un ph pari a 4. Se il ciclo mestruale è molto abbondante, il detergente dovrà essere particolarmente antisettico. Inoltre durante il ciclo è buona abitudine- per evitare irritazioni anche gravi- cambiare spesso l’assorbente (soprattutto quelli interni), affinché non vi sia ristagno e quindi insorgenza di batteri.
  • gravidanza
    In gravidanza possono verificarsi abbondanti secrezioni (perdite simili ad un muco), e questo può comportare lo sviluppo di batteri. Si consiglia perciò un’accurata igiene intima con detergenti delicati, a base di estratti vegetali, come valeriana e camomilla.
  • menopausa
    Il periodo della menopausa è caratterizzato da una maggiore produzione di estrogeni, in generale si verifica un calo delle difese che potrebbe favorire l’insorgere di fastidiosi disturbi, come la secchezza vaginale.
  • età fertile
    In età fertile il ph del detergente deve essere intorno a 5, per rispettare l’acidità vaginale. Sono abbastanza buoni i detergenti a base di acido lattico. E’ importante eseguire periodicamente controlli specifici richiesti dal ginecologo, come il pap-test.

Saponi intimi in commercio e caratteristiche

Ecco di seguito una rapida carrellata di marche di detergenti in commercio, con le loro peculiarità. Su questo prodotto meglio non ricercare a tutti i costi la convenienza, ma badare alla qualità e soprattutto capire quale di essi è più adatto alle nostre esigenze.

Sapone intimo Chilly: quello blu è antibatterico, con estratto di timo e salvia, a ph.5; quello rosa è più delicato, con formula lenitiva; Chilly verde è la formula fresca; poi c’è quello speciale secchezza con estratto di olivo. In vendita nei supermercati e in farmacia.
Della linea “Chilly” ci sono anche le salviettine intime umidificate, ideali per un’igiene intima rapida ed efficace, e Chilly Micogyn, una mousse detergente intima lenitiva, per curare eventuali irritazioni.

  • Lactacyd Intimo: soluzione detergente a base di acido lattico. In vendita nei supermercati e in farmacia.
  • Vagisil Cosmetic: ideale per un’igiene intima quotidiana. Ci sono anche le salviettine umidificate a base di Tea Tree oil. In vendita in farmacia.
  • Neutromed freschezza e delicatezza, con ph 4,5. C’è anche la mousse intima con estratti di valeriana. In vendita nei supermercati.
  • Saugella: detergente intimo delicato e ci sono anche le salviettine a base di camomilla, con azione lenitiva naturale. Esiste anche una versione per ragazze dai 4 ai 12 anni, Saugella “Girl”,agli estratti di calendula, malva e avena. In vendita in farmacia
  • Humanelle: detergente intimo delicato. In vendita in farmacia.
  • Claro detergente: In farmacia.
  • Bergamon Elle: detergente intimo con bisabobolo. In farmacia.
  • Vidermina Intima: detergente delicato. Si vende in farmacia.
  • Fissan Family: adatto a tutta la famiglia, contiene allantoina e proteine al latte. In vendita nei supermercati.
  • Dove intimo: protegge dalle irritazioni. In vendita nei supermercati.
  • Lines Lei: detergente delicato. In vendita nei supermercati.
  • Intimo Felce Azzurra: in vendita nei supermercati
  • Infasil Intimo Equilibrante: nei supermercati

Igiene intima maschile

E l’uomo? Oggi tutte le ditte di prodotti per l’igiene creano detergenti specifici per l’uomo. Ma naturalmente quelli consigliati alle donne vanno bene anche per loro. Saugella, per esempio, ha creato un sapone intimo per uomo a base di estratto di elicriso, particolarmente deodorante e rinfrescante, adatto per chi pratica sport o ha una sudorazione abbondante (in farmacia). Anche l’Erbolario ha lanciato una linea corpo per uomo. Il detergente intimo al lichene d’Islanda si vende nelle erboristerie che espongono questo marchio.

L’igiene maschile è altrettanto importante perché, lavandosi, si rimuovono le secrezioni che si raccolgono tra glande e prepuzio, dove possono annidarsi i batteri che portano infezioni. I genitali vanno lavati con un detergente a ph neutro, al mattino e alla sera, e dopo i rapporti sessuali. Per l’uomo si consigliano in particolare i prodotti che contengono Eugenia cayophyllata ed elicriso, che garantiscono una protezione antibatterica totale.

Se poi si è in coppia, è utile curare l’igiene intima in sinergia, in modo da comunicarsi eventuali problemi ed eventualmente ricorrere al ginecologo. A volte i casi di infertilità possono derivare da una prolungata trascuratezza di infezioni intime.

Siti internet per approfondire il sapone intimo

  • Benessere Donna
    Un sito sulle donne e per le donne, che affronta varie tematiche, tra cui la salute e il benessere.
  • Humanita salute
    Un sito sulle varie problematiche femminili e non, trattate da medici e psicologi che rispondono ai vari quesiti.
  • Sanihelp
    Tutto sulla salute. Ed anche, naturalmente sulla prevenzione di disturbi attraverso una corretta igiene intima.


Tags:

3 Commenti

  1. Fabiola
  2. Chiara
  3. FIORELLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *