Come disdire un contratto di assicurazione del negozio

Sono molti gli italiani che hanno stipulato un contratto di assicurazione per la loro attività commerciale sia questa: un negozio, un bar, un panificio o un ristorante. Assicurare un negozio non è obbligatorio ma le coperture offerte dai contratti permettono di salvaguardare la propria attività principalmente da eventi quali incendi, furti, danni subiti alle merci.

Come disdire un contratto di assicurazione di un negozio

Tuttavia, una migliore offerta assicurativa, la chiusura dell’attività o la volontà di non avere più una copertura, rendono necessario avviare le procedure per la disdetta.

Come disdire il contratto di assicurazione della propria attività commerciale è l’argomento approfondito in questo articolo.

Sommario

Come disdire un contratto di assicurazione del negozio. 1

Quali passaggi compiere per disdire la polizza del proprio negozio. 1

Perché bisogna manifestare la propria volontà di disdire un contratto di assicurazione. 1

Quanto tempo prima è necessario inviare la disdetta. 1

Cosa succede se la disdetta viene inviata oltre i termini 2

Evoluzione della normativa inerente ai contratti assicurativi 2

Quali servizi si perdono disdicendo un contratto di assicurazione. 2

Quali passaggi compiere per disdire la polizza del proprio negozio

Il primo passaggio da effettuare è far presente alla compagnia assicurativa la propria intenzione di rescindere il contratto. La comunicazione deve essere effettuata per iscritto.

In genere le possibilità disdire la polizza assicurativa sono:

  • Tramite raccomandata via posta;
  • Inviando un fax;
  • Via posta elettronica certificata PEC
  • Recandosi presso l’agenzia.

Il modulo da compilare, è possibile scaricarlo direttamente sul sito web della maggior parte delle compagnie assicurative ed è richiesto di compilare i seguenti campi:

  • Il mittente inserendo il proprio nome, cognome e l’indirizzo;
  • Il destinatario cioè la compagnia assicurativa;
  • Il numero di polizza;
  • La scadenza;
  • La propria firma.

Infondo al documento, un testo preinserito specifica la volontà di disdire l’assicurazione.

Perché bisogna manifestare la propria volontà di disdire un contratto di assicurazione

È bene evidenziare che molti contratti sottoscritti contengono la così detta clausola del tacito rinnovo. Ciò vuol dire che, una volta scaduta l’annualità, il contratto di assicurazione si rinnova automaticamente senza che il titolare dell’attività sia tenuto a comunicare la sua volontà di rinnovo.

Per il suddetto motivo, coloro che hanno firmato il contratto contenente il tacito rinnovo, l’unico modo che hanno per interrompere il servizio è disdirlo.

Quanto tempo prima è necessario inviare la disdetta

Normalmente la richiesta di disdetta deve pervenire alla compagnia assicuratrice entro 60 giorni alla scadenza del contratto.

Tuttavia, i tempi possono essere diversi a seconda del contratto. Non è raro che i giorni di preavviso siano 30, com’è altresì vero che esistono particolari contratti che vincolano il sottoscrittore per tempi maggiori, anche 5 anni.

Da notare inoltre, che i tempi di preavviso sono considerati da quando la compagnia assicuratrice ha ricevuto la richiesta di disdetta e non dalla data di invio.

È necessario, dunque, porre la massima attenzione quando si firma un contratto di assicurazione per la propria attività commerciale.

Alcune compagnie assicurative, infatti, propongono sconti interessanti sulle rate da pagare a fronte di contratti dalla durata più lunga.

Cosa succede se la disdetta viene inviata oltre i termini

Se non si fa attenzione al tipo di contratto sottoscritto e non si rispettano i tempi previsti per la disdetta ci si può solo appellare alla comprensione della compagnia assicuratrice. Legalmente, infatti, la compagnia non è tenuta a venire incontro ad una richiesta di disdetta non pervenuta entro i termini previsti.

Evoluzione della normativa inerente ai contratti assicurativi

Nel caso è in essere un contratto assicurativo stipulato prima del 14 agosto 2009, la disdetta deve essere esercitata comunicando all’agenzia assicuratrice la propria volontà entro 60 giorni dalla scadenza del contratto.

Per tutti i contratti successivi al 14 agosto 2009, vi è la possibilità da parte dell’assicuratore di proporre un contratto di durata pluriennale. In questo caso, come già evidenziato, si beneficia di una riduzione del premio ma decade la possibilità di recedere l’accordo annualmente.

Nel caso in cui il contraente ha stipulato un contratto pluriennale ma non ha ricevuto alcuno sconto sul premio, può richiedere di recedere il contratto annualmente senza rispettare quindi i termini previsti.

Le condizioni inerenti alle polizze assicurative pluriennali sono contenute nell’art. 21 della legge 99/2009.

Infine, è bene tenere presente che come stabilito dall’art 1899 del Codice civile, l’assicurazione si considera attiva a partire dalle ore 24.00 del giorno in cui il contratto è stipulato fino alle ore 24.00 dell’ultimo giorno del contratto.

Quali servizi si perdono disdicendo un contratto di assicurazione

Una tipica assicurazione stipulata da un’attività commerciale copre:

  • La responsabilità civile verso terzi

L’RCT (Responsabilità Civile verso Terzi) permette di tutelarsi qualora un soggetto terzo subisca dei danni all’interno dell’attività commerciale. Come riportato nel Codice civile all’art. 1917: l’assicuratore ha l’obbligo di tutelare l’assicurato in caso di danni causati da terzi, eccezion fatta per danni di tipo doloso.

Non sono considerati terzi soggetti quali: convivente, coniuge, familiari o i soci stessi dell’attività.

La copertura assicurativa, a seconda del contratto stipulato, può prevedere altresì la tutela per i propri dipendenti o collaboratori.

Vi sono inoltre dei massimali superati i quali la compagnia assicuratrice non copre i danni subiti da soggetti terzi.

  • In caso di incendio o altre calamità naturali

L’assicurazione copre i danni che l’attività commerciale subisce in caso di incendi, alluvioni, sismi o grandine. È possibile richiedere tale servizio anche se il locale non è di proprietà ma si dispone di un contratto di affitto, in quest’ultimo caso l’assicurazione copre il così detto rischio locativo.

  • In caso di furto

I contratti di assicurazione coprono altresì i danni subiti in caso di furto o rapina. In genere tale polizza è sottoscritta dalle attività che hanno merci di valore.

  • Eventuali spese legali

Un altro esempio di copertura assicurativa riguarda eventuali spese legali che un’organizzazione si può trovare a sostenere relativamente alla propria attività. La tutela riguarda anche procedimenti di tipo penale a condizione che il soggetto assicurato risulti innocente o estraneo ai fatti.

In conclusione, disdire un contratto di assicurazione della propria attività commerciale non è una pratica complessa e in molti casi può essere svolta direttamente online

Tuttavia, è sempre opportuno leggere i contratti di assicurazione prima di sottoscriverli, accertandosi che le condizioni proposte siano in linea con le proprie esigenze.

(Visited 324 times, 4 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.