Cashback: guida completa

Da pochi giorni in Italia è attivo il programma cash back, un programma ideato per agevolare l’acquisto di prodotti e servizi mediante la carta di credito o debito. In questo articolo guida, vedremo tutto ciò che riguarda il cash back: cos’è e come funziona. In cosa consiste l’extra cash back, il Super cash back e la lotteria degli scontrini, facendo così chiarezza su un tema molto sentito da tutti i cittadini italiani.

Cashback: guida completa

Indice dei contenuti

CASH BACK GUIDA COMPLETA. 1

COS’È IL CASH BACK. 1

CASH BACK COME PARTECIPARE. 2

COME FUNZIONA IL CASH BACK. 2

QUANTO MI RIMBORSANO CON IL CASH BACK. 2

CASH BACK DI NATALE (O EXTRA CASH BACK) 3

PERCHÉ IL CASH BACK NON È VALIDO PER GLI ACQUISTI ONLINE. 3

COS’È IL SUPER CASH BACK. 3

COME FUNZIONA LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI 4

CASH BACK PROBLEMI, DOMANDE, CURIOSITÀ. 5

1)    Ci sono limiti di reddito per partecipare al programma cash back e le altre misure?. 5

2)    Posso partecipare pur non avendo un tablet o uno smartphone?. 5

3)    Posso partecipare senza un conto corrente?. 5

4)    Iscriversi al cash back permette in automatico di partecipare alla lotteria degli scontrini?. 5

5)    Posso aggiungere altri metodi di pagamento successivamente alla registrazione?. 5

6)    I rimborsi cash back sono soggetti a tassazione?. 5

COS’È IL CASH BACK

Il provvedimento sul cash back è contenuto nel Decreto del 24 novembre 2020 (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/11/28/20G00181/sg), n. 156 dal titolo: “Regolamento recante condizioni e criteri per l’attribuzione delle misure premiali per l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici.”

Già dal titolo si può evincere il perché di tanto interesse attorno al tema: le misure premiali, un rimborso cioè, previsto dopo ogni acquisto effettuato mediante carta di credito o in generale utilizzando dispositivi elettronici.

Diciamo subito che il cash-back è attivo dall’8 dicembre 2020.

La partecipazione al programma, inoltre, non è automatica, è volontaria e riservata ai soli maggiorenni residenti in Italia.

CASH BACK COME PARTECIPARE

Per aderire al programma cash back è necessario che il cittadino italiano sia un po’ pratico di tecnologia, in fondo la misura è stata pensata anche per favorire lo sviluppo digitale del Paese.

Per partecipare al programma cash back, hai bisogno di:

  • Una carta d’identità in formato elettronico oppure di uno SPID.
  • Scaricare l’applicazione IO
  • Registrare il tuo codice fiscale sull’app;
  • Inserire gli estremi delle carte di credito, debito o prepagate che si ha intenzione di far partecipare al programma;
  • Inserire il proprio IBAN che servirà per ricevere il rimborso o il premio che dir si voglia.

Una volta che la registrazione sull’app IO è andata a buon fine si può iniziare ad utilizzare le carte registrate.

COME FUNZIONA IL CASH BACK

Una volta completate le suddette procedure, non resta che spendere! Il cash back viene erogato per tutti gli acquisti effettuati in: bar, centri commerciali, ristoranti, negozi, a condizione che la spesa sia fatta utilizzando la carta o una delle carte registrate.

Le transazioni valide sono, altresì, quelle effettuate per i farmaci, nei parrucchieri e per il carburante.

Il nostro consiglio è di accertarsi prima se l’esercente dispone di un circuito di pagamenti incluso nel programma.

Il cash back non è valido se l’acquisto è stato fatto online. Ad esempio: non avrete diritto al rimborso acquistando un prodotto su Amazon o su Ebay.

Inoltre, il cash back non si applica se l’acquisto è compiuto da un professionista ed è, quindi, finalizzato per l’esercizio dell’attività.

Sono, altresì, esclusi gli acquisti effettuati mediante gli sportelli ATM, i pagamenti Sepa Direct Debit (SDD), i bonifici e i pagamenti ricorrenti, ad esempio: connessione Internet, abbonamenti TV.

QUANTO MI RIMBORSANO CON IL CASH BACK

Per ogni acquisto effettuato si ha diritto ad un rimborso del 10% fino ad un massimo di 150€ di spesa. Mentre non vi sono limiti per il numero di acquisti effettuabili.

Per chiarire facciamo un esempio:

Mario si reca al supermercato e acquista generi alimentari per 100€. Paga con la carta elettronica e ha diritto ad un rimborso del 10%, cioè 10€.

Se Mario avesse speso 150€, rimborso sarebbe stato di 15€.

Tuttavia, poniamo il caso che Mario decida di spendere 200€, il rimborso sarà sempre di 15€.

Tutto qui?

Non proprio. Dietro la semplicità del concetto: ricevo indietro il 10% dei soldi spesi in acquisti si nascondono alcune regole da tenere ben a mente.

  • Il massimo rimborso ottenibile è di 300€ che tradotto significa che si riceveranno indietro i soldi spesi fino ad un massimo di 3.000€
  • Non è ancora stato chiarito se l’importo verrà aumentato in futuro;
  • Sono conteggiati tutti i rimborsi a partire dal giorno successivo all’attivazione, quest’ultima potrebbe richiedere fino a tre giorni;
  • Per poter usufruire della prima tranche di rimborso (150 euro) bisogna attendere febbraio 2021;
  • Il rimborso è valido solo dopo che si sono conclusi almeno 50 acquisti. Mentre, per ottenere il cash back di Natale sono sufficienti 10 acquisti.
  • I rimborsi vengono erogati entro 60 giorni direttamente sul conto corrente indicato in fase di registrazione.

CASH BACK DI NATALE (O EXTRA CASH BACK)

Non è tutto, ricapitolando il cash back è attivo dall’8 dicembre 2020 e fino al 31 dicembre è in una fase sperimentale.

Durante questa fase sono sufficienti 10 acquisti validi per ottenere il rimborso, contro i 50 acquisti richiesti da quando il programma sarà a pieno regime, cioè a partire da gennaio 2020.

Ciò vuol dire che, i primi 150€ possono essere accumulati già nel periodo compreso tra l’8 dicembre e il 31 dicembre. In questo caso la misura prende il nome di cash back di Natale o Extra Cash Back. Successivamente partirà il cash back vero e proprio.

PERCHÉ IL CASH BACK NON È VALIDO PER GLI ACQUISTI ONLINE

Lo Stato italiano ha deciso di sperimentare il cash back con un obiettivo ben preciso: combattere l’evasione fiscale.

Ed è per questo motivo che le spese online sono escluse in quanto già largamente sostenute mediante carta di credito, di debito o prepagate risultando, quindi, già spese tracciate.

COS’È IL SUPER CASH BACK

Il programma cash back non è l’unico incentivo messo in atto dal Governo per agevolare gli acquisti mediante le carte elettroniche.

A partire dal 1° gennaio 2021 sarà attivo anche il Super Cash Back che prevede 1.500€ che verranno erogati alle prime 100.000 persone che nel semestre hanno effettuato il maggior numero di acquisti, o più precisamente di transazioni.

Dunque, al fine di ricevere i 1.500€ è necessario essere tra i primi 100.000 in Italia per numero di transazioni.

In altre parole, non è una “gara” a chi spende di più ma è una “gara” a chi più utilizza la carta elettronica, in quanto, pagare un caffè da 1€ e acquistare uno smartphone da 500€ equivale comunque ad una transazione.
Tuttavia, anche in questo caso è necessario aver raggiunto la soglia minima di spesa annuale che è stata fissata a 3.000€. La speciale classifica è disponibile direttamente sull’app IO.

COME FUNZIONA LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

A partire dal primo gennaio 2021 e sempre inerentemente al piano Italia Cashless vi è la lotteria degli scontrini che prevede premi in denaro per i cittadini italiani.

I premi sono molto consistenti, infatti, i fortunati riceveranno una cifra compresa tra i 25.000€ e i 5.000.000€.

Così come le altre misure finora riportate anche la lotteria degli scontrini rientra nelle azioni messe in atto dal Governo per contrastare l’evasione.

Possono prendere parte alla lotteria tutti i cittadini italiani a condizione che siano maggiorenni e sostengano una spesa minima di 1€.

Le estrazioni saranno mensili, annuali e forse anche settimanali. Come specificato dall’Agenzia delle Entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Lotteria_Scontrini+%28con+link%29_DEF.PDF/ea676b5a-574d-cc62-8397-7342f08e930e) questo aspetto è ancora in fase di definizione.

Per partecipare alla lotteria bisogna inserire il proprio codice fiscale nel “Portale lotteria” (https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/web/guest/le-estrazioni) così da ricevere un codice lotteria.

Dopo di che, è sufficiente spendere senza dimenticarsi di chiedere di abbinare lo scontrino al proprio codice lotteria. Le vincite, inoltre, sono esenti da imposte.

Precisiamo che:

  • Si ottiene un biglietto per ogni euro speso e vi è un arrotondamento per eccesso. In altre parole, se si è speso 1,5€ si ha diritto a due biglietti se si è speso 1,4€ si ha diritto ad un biglietto.
  • Ne consegue che più si spende più si hanno biglietti che comunque non possono essere più di 1.000 per ogni persona.
  • Il codice è composto da 8 caratteri generato casualmente dal sistema.

Per completezza, informiamo che una volta effettuato l’accesso al Portale Lotteria vi ritroverete due aree distinte: una riservata e una pubblica.

L’area riservata permette di:

  • Modificare il proprio profilo;
  • Verificare quanti sono i biglietti virtuali accumulati;
  • Controllare se si è tra i vincitori.

L’area pubblica permette di:

  • Ottenere il codice lotterie;
  • Monitorare il calendario delle estrazioni;
  • Tutte le informazioni riguardo il gioco.

CASH BACK PROBLEMI, DOMANDE, CURIOSITÀ

Concludiamo l’articolo riportando i principali problemi, dubbi e domande alle quali non si è ancora avuto modo di rispondere:

1)   Ci sono limiti di reddito per partecipare al programma cash back e le altre misure?

No, come evidenziato dalla PA, qualsiasi sia il reddito e la situazione patrimoniale si può partecipare al programma.

2)   Posso partecipare pur non avendo un tablet o uno smartphone?

Scaricare l’app IO non è l’unico modo per partecipare al programma. È possibile registrarsi su altri sistemi detti: Issuer Convenzionati. L’elenco completo è disponibile sul sito ufficiale dell’app IO (https://io.italia.it/cashback/issuer/)

3)   Posso partecipare senza un conto corrente?

Non è possibile partecipare al programma se non si dispone di un IBAN.

4)   Iscriversi al cash back permette in automatico di partecipare alla lotteria degli scontrini?

No, come evidenziato il cash back e la “Lotteria degli Scontrini” sono due programmi distinti anche se entrambi appartenenti al piano: Italia Cashless.

5)   Posso aggiungere altri metodi di pagamento successivamente alla registrazione?

Sì, è possibile in qualsiasi momento attivare o disattivare i metodi di pagamento.

6)   I rimborsi cash back sono soggetti a tassazione?  

No, come stabilito nel disegno della legge di Bilancio 2021 i rimborsi ottenuti mediante il cash back non sono tassati.

(Visited 59 times, 3 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.