lavoro - articoli in archivio

  • I vantaggi della fattura elettronica

  • La digitalizzazione e l’automazione dei processi amministrativi costituiscono una fonte di benefici potenzialmente rilevanti per la competitività delle imprese. La diffusa esigenza di migliorare il grado di efficienza e flessibilità trova risposta negli interventi sull’organizzazione per la revisione e la riconfigurazione dei processi, associando i cambiamenti nel coordinamento del lavoro alle opportunità offerte dalle innovazioni nei sistemi informativi. Scopriamo insieme i vantaggi della fattura elettronica.

  • Diventare animatore sociale

  • Quella dell’animatore sociale è una delle professioni più ricercate nell’attuale mercato del lavoro, in quanto riesce ad inserirsi perfettamente sia nell’ambito sociale che sanitario e con diverse tipologie di utenti. Ma cosa bisogna fare per diventare animatore sociale?

  • Cos’è la mediazione familiare

  • Negli ultimi tempi, si fa spesso riferimento alle tecniche della mediazione familiare come risposta al conflitto della coppia. Ma forse non tutti sanno cos’è la mediazione familiare, a chi si rivolge e soprattutto quali possono essere i benefici tratti da essa.

  • Cosa sono i buoni lavoro

  • Sempre più spesso nel mondo del lavoro si sente parlare di buoni o voucher come mezzo di pagamento. Ma cosa sono i buoni lavoro e come vengono utilizzati? E soprattutto, che valore hanno e chi li utilizza? Cerchiamo di spiegarlo con questa guida.

  • Come funzionano i buoni lavoro

  • I buoni lavoro, conosciuti anche con il nome di voucher rappresentano un valido strumento di pagamento per il cosiddetto lavoro occasionale o accessorio, utilizzabili in diverse categorie, dal lavoro manuale fino a quello professionale. Ma come funzionano i buoni lavoro?

  • Come selezionare il personale

  • All’interno di un’azienda, le risorse umane sono un elemento strategico e fondamentale per in buon andamento dell’attività stessa. L’attività di selezione è dunque molto importante, ma come selezionare il personale in maniera efficace? Eccovi alcune regole da seguire.

  • Presentarsi a un colloquio di lavoro

  • Si sa, al tempo d’oggi, trovare un lavoro non è una cosa molto facile. Le opportunità lavorative scarseggiano e le possibilità di impiego sono sempre più scarse. Ma se dovesse capitarci l’occasione giusta, come presentarsi a un colloquio di lavoro per esser sicuri di fare una buona impressione? Ecco alcuni utili consigli in merito.

  • Diventare Oss

  • Una delle professioni sociali attualmente più richieste sul mercato del lavoro è quella dell’Oss, sigla che sta ad indicare il lavoro svolto da un operatore socio sanitario, ovvero una figura che va a sostituire l’assistente familiare e dei servizi tutelare (ADEST), secondo quanto deciso dal Ministero della Sanità e Solidarietà Sociale. Ma benché molti ne abbiano sentito parlare, forse non tutti sanno come fare per diventare Oss. Eccovi una guida in merito, che vi illustrerà il percorso da seguire.

  • Regole della comunicazione efficace

  • Nella vita quotidiana, si sente spesso parlare di comunicazione sia in ambito lavorativo che in quello personale. Forse, non tutti sanno che per comunicare non è sempre necessario “parlare”, anche il silenzio è una forma di comunicazione. Ma quali sono le regole della comunicazione efficace?

  • Disoccupazione per badanti

  • Quando si decide di assumere un lavoratore domestico, in particolare una badante, solitamente si raccolgono tutte le informazioni necessarie per poter procedere alle regolare assunzione, ma difficilmente ci si informa in caso di licenziamento. Tuttavia è bene sapere che esistono delle normative in merito alla disoccupazione per badanti, qualora esse vengano licenziate.

  • Ferie delle badanti

  • Il lavoro della badanti rientra fra le professioni socio-assistenziali, piuttosto richieste sul mercato. Spesso si pensa che, la loro posizione contrattuale non sia abbastanza tutelata, mentre in realtà, ad esse vengono riconosciuti tutta una serie di diritti, non ultimo le ferie. Vediamo allora la disciplina in merito alle ferie delle badanti.

  • Prova Invalsi

  • Cos’è la cosiddetta prova Invalsi, in cosa consiste, ci sono differenze nella sua applicazione e da quanto tempo è entrata in vigore? Ecco allora le risposte a queste e a tante altre domande per sapere più nel dettaglio di cosa si tratta e quali sono gli obiettivi dell’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione che è l’ente incaricato a preparare questo test.

  • Come diventare magistrato

  • La televisione, la stampa e i fatti giudiziari e politici degli utlimi anni li hanno resi personaggi pubblici assai noti. Stiamo parlando dei magistrati, divenuti star con le vicende di Mani Pulite e le arringhe di Antonio Di Pietro e dei suoi colleghi. Molti sono rimasti affascinati da queste figure e desiderano diventare magistrato, ma come si fa? Quali sono i passi da compiere dopo la laurea in giurisprudenza? Vediamolo con questa guida sintetica, facile e completa.

  • Tecniche di stampa

  • Possiamo classificare le diverse tecniche di stampa proprie delle arti grafiche in tre macro gruppi, a seconda della posizione delle aree “stampanti” rispetto a quelle “non stampanti”. Quelle che sul prodotto finito devono rappresentare la stampa (rispetto a cià che resta “bianco) possono essere: in rilievo (in questo caso parliamo di matrice rilevata), in piano ( in questo caso parliamo di matrice piana) o incavate (parliamo quindi di matrice concava).

  • Disegnare fumetti

  • Disegnare fumetti è un lavoro piuttosto difficile e complicato. Il progetto parte dallo sceneggiatore che può inventarsi dei propri personaggi oppure lavorare su altri personaggi che sono già stati lanciati da un precedente sceneggiatore. Facciamo un esempio. I personaggi dei fumetti che appartengono alla Walt Disney. Gli sceneggiatori italiani li utilizzano per “costruire” ad esempio le storie di Topolino e degli altri appartenenti alla Walt Disney. Queste storie vengono così pubblicate dall’editore italiano.

  • Specializzazioni dell’architetto

  • Facile dire architetto, ma chi sa quante specializzazioni di questa professione esitono oggi? Certo, 50 anni fa forse solo un paio, ma oggi sono tante: si va dal paesaggista all’edile, dal pianificatore allo specialista di interni. E ciascuna di esse prevede dversi piani di studi, diversi tirocini formativi, differente anche l’esame di stato. Ecco quindi una guida facile e completa a questo tema, utile per chi ha voglia di scegliere architettura come percorso di studi universitari e vuole chiarezza prima di fare la sua scelta.

  • Esame di Stato per architetto

  • Molto pensano che una volta laureati si diventi automaticamente architetti, ma le cose non stanno esattamente così. Se è vero che la laurea è il primo passo necessario per diventare architetto, è altrettanto vero che poi è necessario superare una ulteriore barriera per poter accedere alla libera professione. Può sembrare una inutile formalità o un non necessario balzello da pagare, eppure è così: si deve sostenere e superare l’Esame di Stato per architetto. Vediamo di cosa si tratta.

  • Sistemi di luce naturale sul luogo di lavoro: la norma europea

  • Da qualche tempo è entrata ufficialmente in vigore la normativa stabilità dall’Unione Europea che regolamenta in modo del tutto nuovo le modalità di illuminazione che devono essere rispettate sui luoghi di lavoro. I punti messi a fuoco dalla nuova legge firmata UE, in verità, sono numerosi ma una parte di questi riguarda una particolare tecnica di illuminazione, la cosiddetta illuminazione direzionale. Vediamo in che cosa consiste.

  • Lavorare da casa a Londra

  • Nella capitale del Regno Unito, esiste una vera comunità di italiani completamente trasferitasi per cercare lavoro. Come tanti studenti, laureati, disoccupati che non sono riusciti a trovare un impiego stabile e duraturo in Italia, a Londra continuano a emigrare i cosiddetti “cervelli in fuga” dal nostro paese e dalla sua politica anti-giovani e anti-lavoro.

  • Lettera di presentazione del curriculum: come scriverla

  • La lettera di presentazione non è naturalmente obbligatoria, ma è comunque certo chi la aggiunge come elemento di accompagnamento al proprio curriculum vitae ha molte più chance di essere preso in considerazione per un possibile colloquio di lavoro. Poi, ovviamente, è sempre il curriculum che parla.