Cos’è il rimborso della cessione quinto dello stipendio?

Il rimborso cessione quinto dello stipendio è una tipologia di prestito che prevede la concessione di somme di denaro senza garanzie particolari all’infuori della garanzia di un lavoro stabile. Il finanziamento viene concesso a tutti quei lavoratori con contratto a tempo indeterminato o ai lavoratori già in pensione. La rata verrà trattenuta dallo stipendio o dalla pensione mensilmente e la cifra addebitata non può essere superiore ad un quinto della busta paga.

Come ottenere il rimborso della cessione del quinto dello stipendio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Viene data anche la possibilità di estinguere il debito prima, ma pagando una penale che comunque non può superare l’1% del debito residuo. Se il prestito viene restituito prima del dovuto verranno persi le spese per l’imposta di bollo e le spese di istruttoria. Su ogni prestito riferito a questa tipologia, il soggetto paga una cifra, sarebbe a dire un premio che si riferisce al rischio di vita ed impiego e questa polizza copre tutta la durata del prestito. Se il prestito viene restituito in anticipo il soggetto avrà diritto al rimborso del premio non goduto.

Il comportamento delle banche

Purtroppo per il rimborso cessione quinto dello stipendio non esiste un regolamento univoco e applicato da tutte le banche e dagli istituti di credito. Purtroppo spesso, questo tipo di finanziamento non è compreso nelle opzioni di prestito che un individuo in difficoltà potrebbe richiedere. Quindi sarebbe bene essere sempre informati e tenersi aggiornati su tutte le possibilità che vengono offerte. Spesso viene concesso anche un rinnovo del prestito con cessione del quinto, a patto che il nuovo finanziamento abbia una durata di 10 anni e che non sia già stato fatto un prestito con cessione del quinto di tale durata. Oppure, chi ha sottoscritto un prestito superiore a cinque anni può avere un rinnovo, ma solo dopo aver pagato almeno i due quinti del piano di ammortamento. Per fare un esempio pratico, chi ha stipulato un contratto di prestito della durata di 10 anni, può avere accordato un rinnovo solo dopo che siano trascorsi 4 anni.

Il rimborso cessione quinto dello stipendio dal punto di vista burocratico

La domanda considerata come operazione di “credito di consumo” può essere inoltrata tramite le banche, dalle società finanziarie o tramite l’attività di mediatori creditizi. Solitamente nell’ambito dei finanziamenti è bene farsi consigliare da consulenti specializzati, per accertarsi che il percorso burocratico sia quello giusto. Sos Quinto (www.sosquinto.com), per esempio, è un portale informatico che fornisce informazioni e consulenza riguardo le pratiche e del disbrigo di documenti relativi ai finanziamenti, che potrebbe rappresentare una risorsa utile. Sos Quinto mette a disposizione dei professionisti, esperti nel campo del diritto bancario che aiuteranno il cliente durante tutta la prima fase della pratica. Il cliente successivamente deciderà se continuare l’iter con lo stesso consulente che l’ha seguito nella prima fase, oppure no.

(Visited 55 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.