Come iscrivere un figlio alla scuola materna

Tuo figlio quest’anno compirà tre anni e anche per lui è arrivata l’ora di iniziare la scuola materna. Ti offriamo una guida utile e qualche suggerimento per effettuare l’iscrizione del tuo bambino e prepararlo a questa nuova avventura.

Come iscrivere un figlio alla scuola materna

Come si iscrive un figlio alla scuola materna? Se lo chiedono tante mamme che alle prime armi si trovano alle prese con documenti da presentare e domande da compilare. In realtà la questione è molto più semplice di quello che sembra.

La prima cosa da sapere è, in questo caso, quale è l’età giusta per iscrivere tuo figlio alla scuola materna. Tre anni sono il parametro esatto, soprattutto perché quando ne avrà compiuti sei il piccolo dovrà iniziare la prima elementare. Perciò se non trovi posto nella scuola che avevi scelto ti conviene provare in altre strutture.

Detto questo cerchiamo di capire in concreto come funziona l’iscrizione alla scuola materna. Nel nostro paese vi sono scuole materne sia statali che private con processi di ammissione simili. Solitamente il bambino dovrà essere iscritto ad una scuola presente nel suo comune, se ciò non sarà possibile invece potrà recarsi in altre zone.

Per prima cosa occorre compilare la domanda che dovrà essere accompagnata ad altri documenti, come quelli che attestano le vaccinazioni fatti, ma anche i certificati medici riguardanti un’eventuale disabilità o disturbi di qualsiasi tipo. Per quanto riguarda l’ambiente privato spesso sono le stesse scuole materne a contattare i genitori al compimento dei tre anni da parte del bambino, facendo arrivare a casa il modulo per l’iscrizione. Potrete così recarvi sul posto, valutare la struttura, conoscere le maestre e fare domanda. Il tutto è gratuito, tranne per quanto riguarda la mensa che a volte si paga.

Un’altra cosa fondamentale da sapere è che per le scuole materne pubbliche esistono alcune graduatorie che vengono stilate in base a diversi elementi. Poco prima che il bambino compia l’età scolare andate ad informarvi presso il vostro comune di residenza chiedendo se ci sono particolari carte o documenti da portare. La domanda per poter iscrivere tuo figlio di solito deve essere fatta verso il mese di Gennaio, mentre le graduatorie, che dovrebbero essere provvisorie, arriveranno per Aprile. Infine a Giugno saranno compilate le graduatorie definitive. Anche la vostra Circoscrizione può darvi informazioni importanti per procedere alla presentazione della richiesta d’iscrizione.

Per quanto riguarda i requisiti questi ultimi sono differenti a seconda del comune e dipendono da tantissimi fattori, come l’esistenza di fratelli o il lavoro per entrambi o un genitore.

La scuola materna: un luogo dove imparare a crescere

La scuola materna per i bambini inizia verso i tre anni, questa è un’età nella quale i piccoli hanno la capacità di apprendere e rispettare le regole fissate dagli insegnanti. Passare le loro giornate con altri piccoli, seguendo delle norme e svolgendo attività è fondamentale per favorire il loro sviluppo psicologico ed aiutarli a divenire grandi.

I bimbi della scuola materna di solito sono divisi in tre fasce d’età che vanno dai tre ai cinque anni. Ogni classe ospita alunni che hanno più o meno gli stessi anni e per questo anche esigenze ricreative ed educative molto simili. Durante i momenti di svago si ritrovano di solito tutti insieme mentre in seguito vengono ridivisi fra le diverse sezioni.

Ogni classe presenta un angolo in cui sono svolte attività ludiche e uno deputato a quelle didattiche, che sono fondamentali. Se per motivi lavorativi volete che i vostri piccoli rimangano a scuola anche a pranzo, facendo il tempo pieno, potete iscriverli alla mensa. Dopo aver mangiato tutti insieme verranno riportati in classe e fatti riposare dalle maestre.

Qualche consiglio utile

Vediamo ora qualche consiglio che può esserti d’aiuto quando tu e tuo figlio intraprenderete questa nuova avventura. Una delle cose più importanti da considerare in un bambino che va alla scuola materna è l’abbigliamento. Questo dovrà essere non troppo pesante d’inverno e molto leggero d’estate. Usate sempre capi con materiali traspiranti, in modo da evitare che il piccolo sudi troppo e che a causa del caldo gli vengano eruzioni cutanee o peggio ancora bolle. Considerate infatti che sopra porterà il grembiulino quindi usate magliette in cotone, rayon oppure poliestere per un comfort maggiore.

Se è possibile vesti sempre il tuo bambino con colori brillanti ed accesi. No al bianco e al panna, che si sporcano subito, aboliti anche il marrone, il grigio e il nero, colori scuri poco adatti a dei bimbi di tre o quattro anni. Usa invece l’arancione, il verde, il giallo ed il rosso, colori adatti sia d’estate che d’inverno. Nella stagione fredda aiuteranno il piccolo a sentirsi più attivo, mentre in quella calda rifletteranno la luce solare permettendogli di sentirsi sempre fresco.  Se hai una figlia ottimi anche il rosa acceso ed il fucsia, che le femminucce adorano.

Per le scarpe d’inverno opta per scarpe da ginnastica comode d’inverno e sandali d’estate. Attenzione però a questi ultimi, sceglili con dei laccetti e assicurati che siano comodi. Infine non mettere i calzini a tuo figlio per evitare che senta caldo, sudi e che la scarpetta gli dia troppo fastidio.

(Visited 1.069 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.