Strumenti di vendita: tutto quello che c’è da sapere sui software CPQ

Sempre più aziende stanno investendo nella digitalizzazione, adottando un approccio più smart per costruire un business più resiliente ed efficiente. Spesso si tende però a sottovalutare il focus principale di un’impresa, ovvero vendere e garantire la sostenibilità dell’organizzazione aziendale nel lungo termine.

Digitalizzazione delle imprese

Oggi è possibile ottimizzare i servizi commerciali attraverso l’uso di strumenti di vendita innovativi, integrando nel proprio ecosistema digitale un software CPQ di nuova generazione.

Si tratta di soluzioni in grado di migliorare le performance del business, mettendo a disposizione dei venditori un supporto adeguato per aumentare il fatturato e i guadagni.

Come funziona un software CPQ e a cosa serve

Un approfondimento dettagliato su cos’è e a cosa serve un software CPQ viene proposto dagli esperti di Apparound, azienda specializzata dal 2008 nelle soluzioni innovative per migliorare i processi di vendita.

L’impresa è un vero punto di riferimento nel settore, infatti fornisce uno dei pochi CPQ inclusi nel Magic Quadrant di Gartner, un software riconosciuto a livello globale con il quale è possibile incrementare le prestazioni della forza vendita.

Un CPQ è uno strumento di Configure, Price e Quote, ovvero un programma con il quale è possibile configurare offerte personalizzate per i clienti, definire prezzi ottimali e gestire tutti i processi di creazione e invio di preventivi su misura.

Si tratta dunque di un software indispensabile per affrontare la trasformazione digitale, con il quale coordinare e rendere più funzionali le operazioni che consentono di vendere i prodotti e i servizi della propria azienda.

Il CPQ software è adatto a qualsiasi contesto operativo, infatti questa tecnologia è indicata per PMI e grandi aziende, ed è in grado di fornire risultati efficaci anche alle imprese che lavorano in mercati complessi. Il fulcro del programma è la configurazione dei prodotti, per aiutare i venditori a mettere a punto proposte individuali, create in base alle necessità dei clienti e alle caratteristiche del settore di riferimento, per aumentare la competitività del proprio business nei confronti della concorrenza.

I software più avanzati offrono tante altre funzionalità, come la gestione dei contenuti digitali, la raccolta dei dati, l’amministrazione dei contatti dei clienti e perfino il supporto per la firma elettronica. Con un CPQ si possono automatizzare i processi ripetitivi, minimizzare gli errori e rafforzare le performance delle vendite, con vantaggi significativi nella customer experience, nella fidelizzazione dei clienti e nell’incremento del tasso di conversione.

Perché conviene usare un software CPQ in azienda?

I software CPQ possono essere impiegati in ogni campo d’applicazione, infatti garantiscono benefici considerevoli alle imprese che operano in settori come le telecomunicazioni, i servizi, il manifatturiero, l’ambito retail, l’utilities, il food&beverage e il mercato legato ai media. Utilizzare un configuratore commerciale permette di facilitare le vendite, mettendo i clienti al centro del business per ottenere risultati migliori in modo più agile e smart.

A livello generale, il CPQ aiuta l’intera direzione commerciale, per stabilire policy di vendita standardizzate e armonizzare le azioni dei singoli venditori, mantenendo sempre un forte legame tra le proposte offerte ai clienti e la strategia aziendale. Inoltre, questa tecnologia consente di prendere decisioni corrette, implementando un approccio data-driven per sfruttare i big data, allo scopo di compiere scelte consapevoli e vantaggiose per il futuro dell’impresa.

A livello operativo, un software CPQ aiuta i venditori nello svolgimento del loro lavoro, affinché siano in grado di aumentare le prestazioni di vendita operando in maniera più efficace.

Innanzitutto, è possibile digitalizzare ogni processo, eliminando le attività manuali e automatizzando le operazioni. Questo approccio riduce sensibilmente il margine di errore, usufruendo di sistemi che facilitano il controllo di ogni azione intrapresa attraverso regole e procedimenti di validazione.

In più, il CPQ favorisce l’integrazione tra le attività commerciali e le strategie di marketing, velocizza il lavoro dei venditori e lo rende più agevole, con la possibilità di configurare sempre delle soluzioni personalizzate per i clienti, realizzate su misura a seconda dei loro reali bisogni.

Al giorno d’oggi, è fondamentale avere un software CPQ tra gli strumenti aziendali, una tecnologia essenziale per le imprese che vogliono vendere i propri prodotti e servizi in modo più semplice, efficiente e moderno.

(Visited 28 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.