Come richiedere il duplicato della tessera sanitaria

La tessera sanitaria è un badge rilasciato a tutti i cittadini per poter avere accesso alle prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, e da qualche tempo può essere utilizzata anche come codice fiscale. È importante averla sempre con sé e non smarrirla, anche se questa evenienza, insieme al furto, può verificarsi spesso. Ecco allora come chiedere il duplicato della tessera sanitaria.

Come richiedere il duplicato della tessera sanitaria

Come richiedere il duplicato della tessera sanitaria

Tra i documenti che tutti abbiamo nel portafoglio c’è la tessera sanitaria, indispensabile a tutti i cittadini per accedere alle prestazioni sanitarie, in Italia e all’estero, e documento sostitutivo per avere sempre a portata di mano il proprio codice fiscale, indicato sulla tessera.

La tessera sanitaria è un tesserino di plastica che, nel corso degli anni, ha subito diverse modifiche grafiche. Siamo passati dal classico, e più ingombrante libretto sanitario cartacea al tesserino giallo, mentre ora è ancora in fase di spedizione, tramite posta, la nuova tessera sanitaria; è di colore blu, nella versione nuova, ha l’aspetto di un semplice tesserino e all’occorrenza può essere utilizzata anche come codice fiscale, che per questo motivo è destinato a scomparire.

Ma a cosa serve esattamente la tessera sanitaria e perché è importante averla sempre con sé? Questo documento permette l’accesso a tutti i cittadini alle prestazioni sanitarie erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, quindi esami di laboratorio e visite specialistiche, oltra a fornire l’accesso a cure termali convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale.

Con la tessera sanitaria è anche possibile ottenere decurtazioni fiscali acquistando farmaci soggetti a prescrizione; ricordatevi di tenerla sempre a portata di mano e di consegnarla al farmacista prima dell’emissione dello scontrino, che andrà conservato e inserito tra i documenti da presentare per la dichiarazione dei redditi.

Le caratteristiche della tessera sanitaria

La tessera sanitaria è gratuita e contiene informazioni preziose:

  • I dati anagrafici del cittadino
  • Il codice fiscale
  • La data di scadenza
  • Dati sanitari di rilievo comunicati eventualmente dalla regione

Tutte le volte che ci si reca dal medico di base, o dal pediatra nel caso dei bambini, è indispensabile portare con sé la tessera, così come è obbligatorio averla mentre si prenotano visite o esami specialistici presso gli ospedali o le strutture convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale.

Essendo l’Italia stato membro dell’Unione Europa, tutti i cittadini che si trovano all’estero all’interno dei confini comunitari hanno diritto alle cure mediche direttamente nel paese in cui si trovano, indipendentemente dal fatto che soggiornino all’estero per motivo di lavoro o di studio.

Per questo motivo è indispensabile portare la carta sanitaria sempre con sé, anche all’estero; esibendola si afferma di possedere una copertura sanitaria nel proprio paese d’origine che, trovandovi all’estero in territorio dell’Unione Europea, avrete diretto ad avere anche nel paese di permanenza temporanea.

Se vi trovate all’estero e non avete con voi la tessera sanitaria, siete tenuti invece al pagamento intero delle cure, ma potrete richiedere il rimborso, che spetta di diritto a tutti i cittadini, non appena sarete rientrati in Italia.

Richiedere il duplicato della tessera sanitaria

Se è vero che, in genere, la tessera sanitaria si tiene nel portafogli, insieme agli altri documenti, è altrettanto vero che può essere soggetta a furti, ma anche a smarrimenti nel caso in cui il proprietario la perda o la lasci altrove e incustodita. Altre volte può succedere che, per incuria o esposizione alle intemperie, i dati della tessera sanitaria siano illeggibili; in questo caso è necessario sostituirla perché non sarà più possibile accedere in modo elettronico ai dati personali del cittadino contenuti nella banda magnetica.

Se vi trovate in uno di questi casi, è necessario chiedere immediatamente un duplicato presso l’istituto competente. In caso di furto o smarrimento, la procedura che dovrete eseguire è on line, grazie al nuovo sistema messo a disposizione dei cittadini direttamente dall’Agenzia dell’Entrate.

Ricordate che, nel corso di un anno, è possibile fare una sola richiesta di duplicato. Il sistema richiederà i vostri dati personali e il codice fiscale e vi verrà anche richiesto, per motivi di sicurezza, di inserire dati che fanno riferimento alla dichiarazione dei redditi del precedente anno, che fa riferimento agli ultimi modelli fiscali compilati. Inoltre, per ragioni di sicurezza, dovrete comunicare il motivo della richiesta di duplicato della tessera sanitaria.

Per richiedere il duplicato, e quindi una nuova tessera sanitaria, dovrete quindi prima di tutto specificare e motivare l’esigenza di avere un duplicato della tessera sanitaria. Si può richiedere espressamente un duplicato della tessera sanitaria perché deteriorata, e quindi perché i dati personali non sono più leggibili, oppure perché avete smarrito la tessera o avete subito un furto.

Se invece preferite procedere per via tradizionale, potete scaricare e stampare l’apposito modulo, sempre disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, e presentarlo di persona agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate, insieme a un documento di identità valido. Se vi trovate all’estero o avete la residenza in un paese estero, ricordate che potete chiedere il duplicato della tessera sanitaria rivolgendovi al Consolato italiano nel paese in cui vi trovate.

Dopo che la richiesta sarà stata inviata, il sistema provvederà a confrontare i dati che avete forniti con quelli depositati all’Anagrafe Tributaria. Se tutte le informazioni inserite sono corrette, riceverete la nuova tessera sanitaria direttamente a casa, presso l’indirizzo che avete indicato.

Alle volte, però, può succedere che il duplicato non possa essere emesso. In questo caso il cittadino sarà tempestivamente informato tramite comunicazione ufficiale. Questo può avvenire in uno di questi casi:

  • I dati anagrafici non sono presenti nell’elenco dell’Anagrafe Tributaria
  • Il codice fiscale risulta errato
  • Il cittadino che richiede il duplicato risulta deceduto
  • È presente un errore nella trascrizione dell’indirizzo
  • È presente un errore nella trascrizione del numero di identificazione della tessera sanitaria
  • È già in corso una nuova emissione di una tessera, all’ASL oppure all’Agenzia delle Entrate

Se la tessera sanitaria è prossima alla scadenza, non è necessario richiedere il duplicato. In questo caso, infatti, la nuova tessera verrà spedita in automatico all’indirizzo personale del cittadino.

Se invece siete già titolari della Carta Nazionale dei Servizi non è possibile richiedere il duplicato mediante questo servizio, ma è necessario usare i servizi telematici offerti dall’Agenzia delle Entrate alla sezione dedicata.

Per tutti i nuovi nati, la tessera sanitaria viene inviata in automatico a casa. Basta solo attendere la formalizzazione del codice fiscale da parte del Comune o dell’ufficio dell’Agenzia delle Entrate. In questo caso la tessera ha la validità di un anno, terminato il quale, una volta confermati i dati di assistenza relativi all’ASL di competenza, verrà rilasciata la tessera sanitaria con scadenza standard.

In caso di furto o smarrimento

Se vi è stata rubata la tessera sanitaria o l’avete smarrita, la normativa non prevede, a differenza degli altri documenti, l’obbligo di denuncia alle autorità competenti, anche se, potete scegliere liberamente di denunciarne comunque il furto qualora vi rivolgiate alle autorità per comunicare il furto di altri documenti.

La procedura per richiedere il duplicato così si sveltisce, sia che vogliate richiedere il duplicato on line, sia che vogliate farlo di persona. Se quest’ultima è la vostra scelta, ricordate che, in caso di impossibilità a recarvi di persona presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, potete delegare qualcuno purché sia munito di documento di identità valido e copia del documento del richiedente.

Come fare per richiedere il duplicato on line

Abbiamo detto che una delle possibilità per richiedere il duplicato della tessera sanitaria è recarsi di persona all’Agenzia delle Entrate. La seconda opzione, certamente più pratica se siete abbastanza pratici sul web, è quella di procedere on line, grazie alla procedura che la stessa Agenzia delle Entrate offre ai cittadini per sveltire i tempi di attesa e per evitare lunghe file presso gli uffici.

La prima cosa da fare è collegarsi al sito web dell’Agenzia delle Entrate e accedere alla sezione “cosa devi fare”. A questo punto vi si presenteranno un serie di opzioni per svariati servizi che il cittadino può richiedere; in questo caso cliccate su “richiedere tessera sanitaria/codice fiscale”.

Cliccate quindi su “accedi al servizio” e scegliete tra le due possibilità; la prima è quella che permette di richiedere il duplicato tramite il codice fiscale. Cliccate su “richiesta” e sarete indirizzati a una scheda che vi chiederà di inserire le seguenti informazioni:

  • Il codice fiscale
  • Motivazione che giustifichi la richiesta del duplicato
  • Dati relativi alla dichiarazione dei redditi
  • E il tipo di tramite che preferite per presentare la domanda

La seconda modalità prevede invece la richiesta mediante dati anagrafici. Se preferite questa soluzione, cliccate sull’opzione e inserite:

  • Nome e cognome
  • Data di nascita
  • Comune di nascita
  • Motivazione per la richiesta del duplicato
  • Dati relativi alla dichiarazione dei redditi
  • Istituto preferito per inoltrare la domanda

La nuova tessera sanitaria

Come abbiamo anticipato prima, ai cittadini, con tempi diversi a seconda delle regioni, stanno arrivando a casa le nuove tessere sanitarie, di colore blu. La nuova tessera andrà a sostituire quelle vecchie, recapitate nel 2010, e sarà valida per sei anni. L’Agenzia delle Entrate si occuperà della spedizione in ordine alfabetico e seguendo il codice fiscale.

In ogni caso la nuova tessera arriverà con novanta giorni di anticipo dalla data di scadenza di quella vecchia e avrà le stesse funziona di quella precedente. Questi sono i servizi erogati dalla tessera sanitaria:

  • Carta nazionale dei servizi
  • Tessera europea per l’assistenza sanitaria nei paesi dell’Unione Europea e negli stati di Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtestein
  • Codice fiscale

L’attivazione permette l’accesso a tutti i servizi elettronici relativi al proprio fascicolo sanitario e ad altri servizi che variano di regione in regione secondo gli accordi presi. Restano invece invariate per tutti le procedure per la richiesta del duplicato della tessera sanitaria in caso di furto o smarrimento.

5 Commenti

  1. Annarita Venga
  2. Giovanni Lattanzi
  3. Andrea Barsotti
  4. Giovanni Lattanzi
  5. Zaira vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.