Gravidanza: come curarsi con i rimedi naturali

Durante i primi mesi di gravidanza, capita a molte donne in dolce attesa di soffrire molto a causa di mal di testa, nausee mattutine, dolori muscolari e altri piccoli disturbi. A partire dal risveglio e per tutto l’arco della giornata, è possibile dover alleviare questi tipici sintomi della gravidanza, che si presentano del tutto inaspettatamente e spesso con caratteristiche e intensità differenti. Come riuscire a gestire questi disturbi senza ricorrere alla medicina tradizionale?

come curare i disturbi in gravidanza con rimedi naturali

I nemici della gravidanza

Nelle prime settimane di gravidanza, nausee e mal di testa possono facilmente trasformarsi in un incubo per la gestante che tenta in qualsiasi modo di attenuarli cercando anche un aiuto da parte del proprio medico. Inutile sottolineare come questi disturbi siano tipici e causati dagli stessi ormoni della gravidanza, che possono determinare anche un incremento della pressione del sangue, disidratazione, difficoltà a riposare, carenza di zuccheri, stress e stanchezza. Oltre alle nausee però, sembra proprio che ciò che dà più fastidio alla futura mamma sia il mal di testa. Se quest’ultimo si presenta in una forma molto acuta,  è possibile ricorrere all’assunzione di una compressa di paracetamolo, uno dei pochi farmaci che una donna incinta può prendere durante la gravidanza. È anche vero che è possibile prevenire certi sintomi se si adotta un certo tipo di prevenzione e taluni piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni, così come sarebbe possibile anche intervenire attraverso l’uso di alcuni rimedi naturali.

Prima di tutto il rimedio principale per qualsiasi malore, è rappresentato dall’adozione di un accurato regime alimentare: prestando, infatti, una certa attenzione alla propria alimentazione, si può prevenire la disidratazione, eliminando per esempio bevande alcoliche e snack ipercalorici e molto grassi che la favoriscono, mentre si può controllare il livello di zuccheri nel sangue proprio seguendo una precisa dieta. Anche praticare un’attività fisica è importante e può giovare a migliorare i classici sintomi che la gravidanza porta con sé. Infatti è dimostrato come il movimento provochi la produzione di endorfine, ormoni che agiscono sull’organismo come degli antidolorifici naturali. Durante i nove mesi poi è anche fondamentale cercare di riposare bene, e questo significa riuscire a dormire il giusto numero di ore e ritagliarsi anche durante la giornata dei piccoli momenti di relax.

Rimedi naturali in gravidanza

Prima di ricorrere alla medicina tradizionale, per alleviare il mal di testa è possibile tentare la via dei cosiddetti rimedi naturali. Massaggiare il collo, uscire per stare un po’ all’aria aperta, bere di più o chiedere al proprio medico di poter ricorrere a una buona tisana, sono i rimedi più semplici da poter usare contro i disturbi della gravidanza. Le preparazioni contenenti camomilla, lavanda o melissa agiscono infatti come dei veri e propri rilassanti naturali. Contro la nausea è possibile invece praticare esercizi di rilassamento o di respirazione profonda, oppure bere un tè o una tisana allo zenzero, sciogliere un cucchiaino di aceto di sidro in una tazza d’acqua calda, o ancora ricorrere all’efficacia dell’aromaterapia.

Per combattere la stitichezza, invece, niente di meglio di una bella passeggiata e di un po’ di esercizio fisico, senza farsi mancare una dieta ricca di molta frutta e verdura e cercare di bere almeno due litri di acqua al giorno. Anche contro i bruciori di stomaco gioca un ruolo importante la dieta: per evitarli infatti basta stare attente a fare pasti più leggeri e frequenti, assumere yogurt o latte, evitare cibi piccanti o troppo grassi, e può rappresentare un utile rimedio sciogliere un cucchiaino di miele in una tazza di latte caldo. Mai  coricarsi subito dopo un pasto.

Se, invece, è contro la tosse e il raffreddore che si deve combattere, allora serve arricchire la dieta di alimenti ricchi di vitamina C e zinco. In questo caso specifico però l’alimentazione non è tutto, bisogna anche umidificare bene l’ambiente in cui si vive, non solo quello della propria abitazione ma anche quello lavorativo. Inalazioni con essenze di eucalipto, lavanda, limone e tè verde usate separatamente, inoltre possono servire a calmare i sintomi di tosse e raffreddore.

Per evitare invece di soffrire troppo di mal di schiena, prima di tutto è consigliabile assumere una corretta postura, prestare attenzione al sollevamento dei pesi e al proprio modo di muoversi, che dovrebbe implicare movimenti fluidi e lenti. Altro suggerimento utile può essere quello di dormire con un cuscino che sostenga le gambe e uno sotto la schiena, è importante anche indossare scarpe con il tacco basso che possano conferire un miglior sostegno al corpo. Anche fare un bagno o una doccia caldi può dare sollievo e agire in maniera proficua contro il mal di schiena.

Infine, per combattere svenimenti e vertigini bisogna stare attente a come ci si muove, bisogna sapersi alzare lentamente, riposare girate su un fianco, ricorrere a piccoli snack proteici per aumentare il livello di zuccheri nel sangue e stare in un ambiente abbastanza fresco se si soffre il caldo.

(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.