Consigli per gli acquisti: abbigliamento in gravidanza

Durante il periodo della gravidanza, il corpo di una donna cambia repentinamente e, solitamente dopo il primo trimestre, si è costrette ad adattare il proprio guardaroba alle esigenze del pancione. Fortunatamente non si è costrette ad acquistare tutti gli abiti daccapo soltanto per la gravidanza, ma conviene passare in rassegna il proprio armadio per considerare cosa è possibile utilizzare anche a gravidanza avanzata e cosa invece bisogna conservare per quando si rientrerà nel proprio peso forma, dopo il parto.

Innanzitutto bisogna considerare cosa servirà nei mesi della gravidanza più avanzata, quindi o quelli invernali o quelli estivi: basta scartare quegli abiti particolarmente attillati sulla pancia e preferire quelli più morbidi come pantaloni e gonne con elastico o coulisse in vita, maglie e vestiti in stile impero (tagliati sotto il seno). L’importante è non indossare abiti troppo stretti e con spalline o cinture che comprimono troppo. Stesso discorso anche per quanto riguarda la biancheria intima, soprattutto se il vostro seno è molto aumentato.

È pur vero però che alcuni capi andranno comprati, soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza: rispetto al passato, oggi le mamme in attesa possono scegliere di tutto, dai costumi da bagno premaman ai jeans, fino agli abiti da sera, che vengono tarati esclusivamente sulle loro misure.

Ultimamente anche moltissime catene di abbigliamento low cost hanno dedicato delle linee alle mamme in attesa che, in questo modo, possono sentirsi glamour e alla moda anche con il pancione.

Per non parlare dei siti di e-commerce , che sia d’estate che d’inverno, offrono nel loro paniere una miriade di soluzioni per la moda delle future mamme, che comodamente dalla loro abitazione possono fare shopping in tutta tranquillità e trovare l’abbigliamento premaman su Zalando o sugli altri maggiori siti di commercio online comodamente dalla propria poltrona.
Ma sicuramente anche nei mercati rionali sotto casa non mancheranno magliette, abitini e leggings a poco prezzo perfetti per essere indossati in gravidanza. Se infine volete risparmiare sull’abbigliamento, magari adattando quello che avete già nell’armadio, è consigliabile non lesinare sulle calzature che devono essere comode e con tacchi bassi.

L’articolo è stato redatto da Susanna Gordiani
Writer freelance moda e benessere

(Visited 25 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.