Come vivere al meglio la nascita dei gemelli

La nascita dei gemelli comporta inevitabilmente una doppia responsabilità e un doppio impegno per la futura mamma. Una volta nati, in effetti, è opportuno dedicarsi ai due bambini e considerarli come due individui singoli, ciascuno dei quali dotato di una propria peculiare identità.

come affrontare la nascita dei gemelli

Consigli per crescere al meglio i gemelli

Per imparare a gestire due gemelli e a considerarli come due persone distinte e separate è opportuno abituarsi a sottolineare le differenze esistenti tra i due. Quando due gemelli vengono al mondo, infatti, la tendenza di genitori e parenti è quella a marcare le somiglianze straordinarie esistenti tra i due bambini; il comportamento più giusto, tuttavia, è quello tendente a marcarne le differenze. Per i genitori non è semplice poiché vivono il parto gemellare come un fatto eccezionale e, proprio per sottolineare la specialità dell’evento – si sottolineano le somiglianze dei gemelli.

Spesso, però, sono proprio i gemelli a rendere difficile la loro individuazione e caratterizzazione come se loro stessi facessero fatica a delineare bene i propri confini. Non è un caso, infatti, che – sebbene molti gemelli abbiamo caratteri opporti – la loro tendenza è quella a completarsi a vicenda come fossero un tutt’uno. Se, con il passare del tempo, il legame tra i gemelli resta simbiotico può rappresentare un problema in quanto i bambini non riusciranno a socializzare facilmente con gli altri. I genitori, quindi, da subito devono imparare a differenziare i gemelli nella consapevolezza che marcare le differenze tra i due non significa allontanarli o separarli, bensì imparare a renderli autonomi per accompagnare ciascun bambino verso la conquista della propria identità.

 

Come favorire l’individualità dei gemelli

Per favorire la formazione della personalità e dell’individualità di ciascun gemello è bene che i genitori seguano qualche semplice consiglio. Innanzitutto, è importante scegliere accuratamente i nomi dei gemelli ed evitare di attribuire loro dei nomi troppo simili. Scelti i nomi, è opportuno che i genitori imparino anche ad utilizzarli e ad evitare di chiamare i bambini con il nome collettivo ‘gemelli’. I bambini, infatti, sono due persone diverse e come tali vanno chiamate senza tendere ad unificarli in una sola figura. Bisogna evitare, inoltre, di trattare i gemelli come dei bambolotti che vanno vestiti alla stessa maniera. Proprio perché è importante abituare i bambini a capire le proprie differenze, sin da piccoli la mamma deve vestirli in modo diverso.

Le diversità, poi, non vanno marcate solo nella scelta dei vestiti ma anche in quella dei giocattoli. Ciascun bambino deve avere i propri giochi e sentirsi libero di sviluppare degli interessi differenti dal fratello o dalla sorella gemella. In questo senso, anche i regali di parenti ed amici devono essere personalizzati in base agli interessi di ciascun gemello. I genitori, inoltre, dovrebbero favorire momenti ed esperienze da figlio unico e dovrebbero fare in modo che i gemelli abbiano delle amicizie diverse. Tra le cose da evitare, poi, c’è la tendenza ad affidare ciascun gemello ad un genitore; al contrario, il comportamento corretto è proprio quello di scambiare la presenza dei genitori a turno con ciascun gemello. Infine, è consigliabile iscrivere i gemelli in classi diverse, fin dalla scuola materna.

 

Come prepararsi all’arrivo dei gemelli

In linea di massima, la nascita dei gemelli rappresenta un evento che mette sicuramente alla prova i genitori ancor di più di quanto accade per la nascita di un solo figlio. Spesso, infatti, l’arrivo di due gemelli può essere vissuto come un evento problematico dal momento che – inevitabilmente – la presenza di due bambini incide anche da un punto di vista economico, oltre che psicologico, nella vita dei genitori. Spesso, infatti, ci sono problemi abitativi ma anche difficoltà a rispondere alle necessità specifiche dei due bambini e a mantenere una certa continuità con la vita in termini di amicizie, lavoro e vita privata. In un contesto del genere, i genitori spesso non riescono a ritagliare un momento da dedicare a se stessi come coppia e- tale condizione – potrebbe generare una spiacevole sensazione di frustrazione. Il ruolo di genitori, in effetti, non deve mai annullare la relazione coniugale.

Quando nascono due gemelli, il rischio di avere problemi di coppia aumenta ma per evitarli il ruolo del marito e la sua abilità saranno fondamentali. Una relazione di coppia solida, in effetti, garantisce alla madre la possibilità di affrontare con maggiore serenità e meno stress la cura e la crescita dei gemelli. In genere, i padri dei gemelli tendono ad essere molto presenti nella vita dei loro bambini proprio perché consapevoli che l’impegno di accudirli non lascia molto tempo per fare altro. Tuttavia, non sempre l’appoggio del padre è sufficiente per gestire i due gemelli ed è per questo motivo che diventa importante rivolgersi all’esterno, in primo luogo alla famiglia d’origine. Chiedere aiuto alla propria famiglia non equivale ad una sconfitta come genitori ma solo al desiderio di dare il massimo ai propri figli. L’aiuto di marito e famiglia, quindi, è fondamentale per non incappare in situazioni di stress. Molte coppie sostengono che le situazioni problematiche successive al parto tendono ad essere rimosse con il passare del tempo e molti sostengono che l’amore dei figli e le gratificazioni che ne derivano ripagano qualsiasi stress iniziale.

(Visited 10 times, 1 visits today)
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.