Come scegliere l’estrattore di succo

L’estrattore di succo sta diventando un piccolo elettrodomestico sempre più utilizzato all’interno delle nostre cucine, anche per via del fatto che le capacità nutrizionali restano comunque uguali anche dopo la “centrifuga”. Anche i piccoli elettrodomestici possono contribuire significativamente ad alzare la qualità della nostra cucina, per questo motivo dobbiamo scegliere al meglio l’estrattore di succo.

come scegliere i migliori estrattori di succo

“VestoCasa” (www.vestocasa.it), per esempio, offre una panoramica completa ed imparziale su tutti gli estrattori e sul modo più giusto di sceglierli.

In primo luogo bisogna imparare a differenziare l’estrattore di succo dalla centrifuga, meno frequentemente utilizzata negli ultimi tempi, perché le tecnologie dell’estrattore sono sicuramente più avanzate e sofisticate. Di sicuro l’estrattore va molto bene per coloro che ne faranno un uso frequente, appartenendo ad un tipo di tecnologia più avanzata.

La cosa a cui bisogna prestare attenzione è la coclea, che in primo luogo è la cosa che principalmente differenzia l’estrattore di succo dalla centrifuga, e che consente di spremere molto di più i frutti. L’unità di misura della potenza è il Watt, ed esistono due tipi di motore (e dunque di coclea): la tipologia AC e quella DC. Al giorno d’oggi la prediletta e quella maggiormente scelta è la AC, che crea meno attrito e dunque consente all’estrattore di succo di impiegare una minore potenza e di risparmiare, con risultati praticamente identici a quelli che otterremmo con una potenza di gran lunga maggiore.

Il punto fondamentale dev’essere sempre la  coclea, perché saremo costretti a scegliere l’estrattore anche in base ai giri che vengono compiuti da quest’ultima nel corso di un minuto: sebbene possano apparire migliori quegli elettrodomestici più veloci, ad esempio con 100 giri al minuto, è l’esatto contrario. La spremitura lenta consente di mantenere intatte le proprietà del frutto e di ottenere molto succo, per questo motivo 30 o 40 giri al minuto potranno davvero darci risultati soddisfacenti, mentre i famosi 100 giri al minuto probabilmente potranno non soddisfarci e costringerci ad utilizzare sempre più frutta.

Di sicuro i migliori estrattori di succo sono quelli professionali: in Italia possiamo trovare il marchio Kuvings, che sceglie una velocità di giri intermedia, che di conseguenza permette di andare incontro alle esigenze di tutti. Tutto l’estrattore di succo è costituito da acciaio inossidabile e per questo motivo il materiale è anche molto resistente e tende a durare nel tempo. Gli estrattori di succo durano per molti anni, perciò bisogna fare attenzione a scegliere molto bene l’estrattore.
I migliori estrattori su http://www.vestocasa.it/estrattore-di-succo

(Visited 19 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.