Come dimagrire sulla pancia

Per diverse motivazioni, l’accumulo di adipe proprio sulla pancia è quello più malvisto dalle persone: sarà possibile liberarsene una volta per tutte?

Come dimagrire sulla pancia

Come dimagrire sulla pancia, panoramica

La pancia è una zona estremamente tattica dal punto di vista estetico: molte tipologie di vestiario possono essere indossate senza troppi problemi da chi ha accumuli di ciccia in diverse zone del corpo – cosce, glutei, ecc – ma la pancia non perdona proprio nessuno. Dunque sorge spontaneo il quesito: come dimagrire sulla pancia? Partiamo da una precisazione, doverosa e necessaria: non tutto è ciò che sembra. Nel senso, è importante riuscire a distinguere da chi ha effettivamente grasso in eccesso nella zona addominale da altre possibile cause di rigonfiamento, come ad esempio la ritenzione idrica oppure un gonfiore che in realtà origina direttamente dall’intestino. Capirete da soli che in questi ultimi casi il punto non sarà dimagrire sulla pancia – anche se solitamente qualche kg in eccesso c’è sempre – quanto sgonfiarsi utilizzando prodotti drenanti per eliminare l’eccesso di liquido, oppure assumere fermenti lattici per regolarizzare una flora intestinale ormai evidentemente scompaginata. Soprattutto per quanto concerne la ritenzione idrica, essendo l’addome una zona dotata di minor “resistenza” non è infrequente osservare, soprattutto in chi prende farmaci come la pillola anticoncezionale, un rigonfiamento che in realtà è costituito esclusivamente da liquido in eccesso, in questi casi oltre ad assumere alla bisogna dei diuretici naturali – come il tarassaco – potrebbe essere il caso di cambiare tipo di pillola, consultando ovviamente il proprio ginecologo di fiducia.

Una zona difficile: perchè?

Ma mettiamo che le ipotesi di cui sopra non siano vere: dunque, come dimagrire sulla pancia? La risposta in realtà sarebbe piuttosto elementare: perdendo peso in tutto il corpo anche il vostro giro vita piano piano si restringerà. Ma non è possibile liquidare la questione in questo modo, perchè le persone hanno l’impressione che dimagrire sulla pancia sia più difficile, ed in parte hanno ragione. Le motivazioni? Innanzitutto, si tratta di una questione di percezione: la nostra pancia varia nell’arco della giornata a seconda, ad esempio, che si abbia appena mangiato o che si sia digiuni da ore. Secondariamente, in realtà spesso e volentieri il punto è un altro: non è che non si riesca effettivamente a dimagrire sulla pancia, è che in realtà si vorrebbe avere un addome perfettamente piatto e financo scolpito. Questo ovviamente non è possibile quasi mai ottenerlo semplicemente perdendo peso, ma è necessario iscriversi in una qualsiasi palestra e mettersi di buona lena a fare un sacco di addominali. Gli addominali sono dei muscoli fondamentali per la postura del nostro corpo e averli sviluppati – un minimo, non parliamo certo della “tartatuga” del culturista – non solo gioverà alla nostra figura, ma anche al nostro benessere. Un piccolo ultimo consiglio: se nonostante i nostri consigli – avete perso peso e ridotto gli alimenti “gonfianti” ecc – continuate a sentire un senso di gonfiore addominale di cui non riuscite proprio a capire l’origine, potreste avere un’intolleranza al lattosio. In questo caso un semplice test eseguito dal vostro medico vi permetterà di avere eventualmente una diagnosi e, dunque, di risolvere per sempre questo fastidio.

(Visited 3 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.