Prodotti professionali per capelli: il segreto dei veri esperti

Che lo si accetti o no, il parrucchiere è ancora il luogo dove, in pochissimo tempo, si può trasformare una chioma spenta e disordinata in una cascata di luce fluente. Il merito non mai è solo della manualità del coiffeur ma, soprattutto, dei prodotti professionali per capelli ancora oggi utilizzati nei migliori saloni. Ma quali sono gli strumenti ed i segreti degli esperti? Cosa hanno in più i phon e le piastre di alta qualità?

prodotti per capelli

E soprattutto, in cosa differisce la miscela dei prodotti migliori da quella dei comuni shampoo e balsamo da supermarket?

Shampoo, balsamo, maschere: non è solo una questione di chimica

Prima di tutto è necessario sfatare un mito. I prodotti per capelli, quelli da scaffale per intenderci, non sempre sono delle miscele di scarsa qualità da bandire senza pietà dalla propria routine di bellezza.

Esistono dei prodotti, low-cost, con INCI estremamente rispettosi della naturale composizione del capello. Sono prodotti senza parabeni, senza siliconi, privi di tensioattivi e il più possibile rispettosi dell’ambiente.

La vera differenza fra i prodotti comuni e quelli utilizzati nei saloni sta nel focus della formulazione.

I prodotti per capelli professionali vengono creati sempre per soddisfare delle esigenze specifiche del cliente o dello styler.

I capelli secchi alle punte e quelli grassi alla cute. Capelli ricci e sfibrati, protezione della chioma prima e dopo l’acconciatura. non dimentichiamoci, poi, delle problematiche legate a fattori allergici.

Nonostante l’offerta dei grandi mercati GDO sia sempre più ampia, è ancora estremamente difficile, se non impossibile, trovare fra gli scaffali miscele dedicate alla vera e propria cura, e non solo mantenimento, della chioma.

I prodotti professionali sono genericamente più efficaci perché contengono sostanze (come per fare un esempio la cheratina) in una concentrazione maggiore rispetto ad un comune flacone da market.

Lo stato delle molecole specifiche, utilizzate nella formulazione è in più quantità maggiormente assorbibile, così la maschera o il prodotto risultano efficaci ma in meno tempo.

E’ per queste ragioni che i costi delle miscele professionali, in media, sono più elevati.

Un segreto indicativo, per i prodotti dei parrucchieri, soprattutto per quelle referenze dedicate al lavaggio, è la diluizione.

Molti professionisti, infatti, diluiscono i prodotti con l’acqua.

Le motivazioni sono principalmente due e presto dette.

La prima, ovviamente, di natura economica, che punta al risparmio, è quella di far durare il prodotto più a lungo. In questo modo, ad ogni lavaggio, si tende sempre a risparmiare del prodotto.

La seconda motivazione, ha una spiegazione più pratica. Miscelare (non allungare) lo shampoo con l’acqua, favorisce il processo schiumogeno. In questo modo, si tende ad amplificare il processo di lavaggio. Sgrassare i capelli sarà più semplici. Soprattutto, a beneficiarne, sarà il cuoio capelluto. Il prodotto diluito risulterà più delicato e meno aggressiva per la cute.

Inoltre, i migliori professionisti, conoscono molto bene le formulazioni. Solo i veri professionisti si preparano sulla validità dei prodotti, partecipando ai vari corsi.

Questo permette di miscelare sapientemente le referenze tra di loro.

Abbinare il giusto shampoo alla formula completare di balsamo. E, infine, rafforzare il tutto con i prodotti indicati per lo style.

Ciò non vuol dire usare obbligatoriamente tutti i prodotti di una stessa linea. Si possono anche matchare.

Ovviamente, questo procedimento, può avvenire, in modo corretto, solo da sapiente mani che ben conoscono le formulazione da combinare in modo oculato.

Il rischio, altrimenti, sarebbe quello di creare solo un gran pasticcio a danno del capello e della cute.

Gli strumenti: i pregi inimitabili della piastra professionale e quelli del phon

Il parrucchiere ha dalla sua non solo maschere e fluidi, più efficienti, per il lavaggio. Ma anche piccoli apparecchi per l’asciugatura e per la piega decisamente meno aggressivi.

Il phon per capelli professionale e le piastre, ad esempio, sfruttano tecnologie innovative come la ionizzazione o il vaporizzatore.

Il primo meccanismo permette di mantenere il capello idratato proprio grazie allo scambio ionico, che non secca in alcun modo le fibre capillari.

Il secondo invece è tipico delle piastre a vapore.

Questa tipologia di styler stira le ciocche attraverso la nebulizzazione di acqua ad alta temperatura, non attraverso il puro contatto con pietre o metalli roventi.

In questo modo modifica internamente la struttura proteica del capelli, andando però a non intaccarne in alcun modo l’idratazione.

L’installazione di queste tecnologie complesse su strumentazioni dedicate non ai saloni, ma alla casa, non è solitamente praticata.

Per le aziende produttrici non è conveniente da un punto di vista economico e di pubblico.

Per questo motivo vengono riservate ai professionisti che, facendone un largo uso, possono permettersi una spesa genericamente più elevata per la strumentazione.

C’è da precisare che ciò che fa la differenza è anche il modo di utilizzare questi strumenti. Per esempio, la piega dura di più se asciugata in seconda battuta. Questo perché si da il tempo, al capello, di stabilizzandosi. Stemperandosi, i capelli scaricheranno tutta l’umidità e questo farà si che la piega sia più facile da realizzarsi. Non solo, manterrà anche più a lungo la messa in piega.

Ad esempio, asciugare i capelli la sera, stirandoli con spazzola e phon e passare la piastra o i ferri per arricciare il giorno dopo.

La differenza sarà notevole e anche la durata dalla piega.

Dove comprare prodotti professionali per capelli

Anche se la manualità e l’esperienza contano, chiunque può provare a testare la veridicità di queste informazioni acquistando online brand pensati per i parrucchieri.

Le marche di prodotti per capelli di questo tipo sono numerosissime, ed alcune producono anche linee a basso costo, acquistabili al supermercato.

Per esigenze più specifiche ci si deve, ad ogni modo, rivolgere al web.

Su www.emotionhair.net/it/pag/marche-12 è ad esempio possibile trovare tutti i brand più sfruttati dai migliori hair stylist italiani.

Si va dal più semplice shampoo alle linee antigiallo per capelli tinti, dalla permanente per capelli ai liscianti istantanei, dalle tinte senza ammoniaca alle spazzole professionali.

Sono strumenti che necessitano non solo di un’ottima manualità. Soprattutto di conoscenze.

Ma se si vuol provare a fare da sole, con la giusta tecnica, il risultato sarà identico a quello del salone.

Ciò che conta è essere aggiornati. Questo tipo di apparecchi si rinnovano, per quanto concerne le prestazioni, di anno in anno.

Certo è che, la tecnologia di oggi, permette di avere strumenti di alta qualità, a garanzia di almeno due anni e con una buona prospettiva di vita, in quanto a perfomances, ovvio!

Non dimenticate il web. YouTube, in questo caso, è una grande risorsa.

La maggior parte delle aziende, che puntano su famose testimonial del web, le influncer, mandano loro i prodotti in questione ma anche tips su come utilizzarli.

Ciò che fanno può essere indicativo, per quanto non del tutto risolutivo. Però almeno si può prendere qualche spunto e, in molti casi, approfondire la conoscenza di strumenti che altrimenti non si conoscerebbero al meglio.

Di solito, sono gli stessi senior delle aziende a fare tutorial e a dare suggerimenti. Altre volte costruiscono intere live su di questi argomenti. Basta solo tenerli d’occhio!

Per cercarli è sufficiente andare sui profili social delle aziende di interesse, saranno stesso loro a proporveli e poi da li potete dirottarvi sui profili dei professionisti in questione.

Occhio a pulizia e manutenzione.

Ad ogni modo, anche se volete adoperarvi da soli a casa, è sempre consigliabile investire su buone apparacchiature, visto che andrete a risparmiare sull’altro versante.

L’importante è mantenere sempre tutto molto pulito e ben igienizzato, anche se sarete i soli ad utilizzarli.

Se avete qualche problema, in questo caso sì, evitate il fai da te. Rivolgetevi direttamente all’azienda se il prodotto è ancora in garanzia oppure portatelo in assistenza autorizzata.

Se spenderete dei soldi, da questo punto di vista, vi converrà proteggere i vostri investimenti per far sì che durino più a lungo e, soprattutto, che la spesa ne sia valsa la pena.

E ora pronti a mettervi alla prova? Fatevi guidare dalla creatività e dalla passione! Ora che avete tutti i dati a disposizione.

(Visited 491 times, 1 visits today)
Floriana Villano
Floriana Villano. Classe 1976. Laureata in Storia dell’arte, diverse specializzazioni nel settore dei Beni Culturali. La passione per il beauty la accompagna da sempre. Aver avuto la fortuna di frequentare l’Academia de Maquillaje, a Madrid, resterà sempre quel punto di forza, quella spallata in avanti che ha determinato la sua professione: quella di makeup artist. Così come aver avuto la fortuna di frequentare i suoi stages presso esclusive maisons come D&G, Givenchy, Dior. La passione per il makeup e per la skin care vengono alimentate di continuo da corsi di aggiornamento e di perfezionamento, sia in Italia che in Spagna. Il suo work in progress vanta una certa dinamicità che si sviluppa frenetica tra questi due paesi, in modo da assorbire i know how tanto dell’uno quanto dell’altro. Preparata sul trucco sposa e sulla skin care, aver creato un ponte di unione tra questi due segmenti, costituisce uno dei suoi punti di forza, che rendono il suo lavoro peculiare e curato nei minimi dettagli. Ad ogni modo, il suo vero estro, si esprime al meglio sui set di shooting fotografici, suo vero habitat naturale perché privo di schemi ed esente da coordinate imposte e stereotipate. Collabora con diversi professionisti del settore wedding e partecipa ad eventi come sfilate ed eventi moda, soprattutto anteprime che preannunciano le tendenze stagionali, per quanto riguarda il matrimonio.
Floriana Villano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.