Nail art con smalto

Le donne mirano da sempre ad una bellezza ideale, naturale o artificiale che sia, il must è essere belle. L’attenzione al trucco, alla cura della pelle e dei capelli si è accompagnata, sempre di più, al desiderio di avere mani perfette. Ma ognuna di voi sa quanto è difficile far coesistere unghie forti e perfettamente smaltate pur dovendo lavare montagne di piatti o maneggiando detersivi. Negli ultimi anni un’invenzione magica ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutte le donne: la ricostruzione unghie, una soluzione pratica per essere sempre perfette. Ma c’è di meglio: perché non decorare le unghie in modo artistico? Ecco nascere la nail art con smalto. Vorreste imparare a realizzarla da sole a casa? Vediamo come fare…

Nail art con smalto: che cos’è?

Ma cos’è la nail art con smalto? E’, come chiarisce la denominazione stessa, un’arte. Stupisce con l’uso di decorazioni e motivi sulle unghie, come fossero una tela o un foglio bianco.

Di nail art se ne sente molto parlare, soprattutto ultimamente, con l’avvento di gel, acrili e smalti semipermanenti. Sicuramente ci troviamo in un ambito un po’ più professionale ma, comunque, fattibile e gestibile anche a casa, con un semplice e basico fai da te.

La nail art con smalto può essere effettuata sia su unghie ricostruite che su quelle naturali.

Non vi nascondo che saper disegnare aiuta a diventare delle nail artists scenografiche, ma scopriremo insieme che anche chi non è portato per il disegno può avere delle unghie fashion e, cosa da non sottovalutare, può risparmiare soldi decorandole a casa.

Nail art con smalto

Per iniziare, non servirà comprare chissà quale prodotto, e soprattutto impazzire per trovarne, perché la notizia interessante è che ormai i materiali per creare una nail art con smalto sono accessibili a tutti. Chi di noi ad esempio non ha dei vecchi smalti in casa? Ecco! Considerate che la nail art nasce proprio dall’uso degli smalti, quindi svuotate cassetti e tirate fuori più colori che potete. Vi serviranno:

Smalti

Oltre alle varie colorazioni ce ne sono due tipi che, si notano meno, ma sono fondamentali: la base trasparente e quello che viene definito il top coat, cioè lo smalto che serve a fissare la decorazione, per cercare di farla durare il più possibile, illuminando anche le unghie. Inoltre, potete reperire facilmente, nei negozi specializzati o sui siti online che si dedicano al settore nails degli spray o smalti trasparenti che aiutano quelli colorati ad asciugare rapidamente. A parte questo, contengono già in sé il top coat, quindi è una sorta di due prodotti in uno.

E poi ancora, ci sono dei preparatori, anche dei primer basici e degli oli proteggi cuticole.

Per gli smalti colorati, sbizzarritevi, più ne avete meglio è.

A proposito di questo devo confessarvi che la nail art può essere realizzata anche con il gel, usato per la ricostruzione unghie, ma il nostro intento è risparmiare ottenendo il miglior risultato possibile, quindi useremo smalti semplici, dal costo limitato, massimo 3 euro. Unico limite? Magari la nail art con smalto non resisterà 3 settimane ma pazienza, sarà un modo per sfruttare la nostra fantasia e anche per cambiare.

Esistono dei prodotti specifici per la nail art con smalto.

In commercio ne troverete di diversi e sono particolarmente indicati perché dotati di pennellini molto fini, adatti a tracciare disegni o linee. Li potete trovare in profumeria al costo circa di 10 euro. Se volete risparmiare potete acquistare quelli della marca Essence che, a poco prezzo, vi aiuteranno comunque ad ottenere un bel risultato.

Esistono case produttrici che vendono smalti con effetti, ad esempio, quello magnetico, viene commercializzato dalla Pupa, dalla Kiko. Funziona grazie ad un magnete che fa assumere allo smalto applicato sull’unghia delle linee particolari. C’è anche lo smalto cracklè, cioè dopo aver steso questo tipo di smalto, si creano delle crepe che fanno trasparire la base. Viene commercializzato dalla Kiko, dalla Essence e da altre marche dal costo più elevato.

Pennelli con punta fine

Ecco un’altra soluzione se volete usare gli smalti tradizionali senza acquistare quelli a punta fina, usate un pennellino molto sottile. Se volete qualcosa a poco prezzo, tanto per cominciare ad esercitarvi, potete comprare quelli a poco prezzo venduti nei negozi di belle arti. Quelli che si usano per dipingere, tanto per intenderci. Poi, più avanti comprerete quelli più professionali. Basta intingere la punta del pennello, scaricare l’eccesso di prodotto e date il via alla decorazione.

Pennelli con la punta che termina simile ad un ventaglio

Se metterete dello smalto su questo pennello e poi lo farete scorrere da metà verso la parte finale dell’unghia otterrete un effetto sfumato simile a dei raggi. Questo tipo di pennello è utile anche per sfumare e mischiare due o più smalti, in modo da creare dei contrasti o delle leggere sfumature.

Pennelli a punta angolare

Sono pennelli con un taglio netto, in trasversale. Sono utili per ottenere l’effetto french, oppure dei disegni, tipo linee, molto precise, in diagonale. Dipende da come posizionerete il pennello in questione.

Striper

Con questo potete prelevare dello smalto e creare delle linee. Soprattutto all’inizio ne potete fare a meno.

Spugnetta

Vi aiuterà ad ottenere dei bellissimi effetti sfumati o anche ad applicare degli smalti con brillantini solo nella parte terminale dell’unghia. Attenzione! ci sono diversi tipi di spugna. Prediligete quelle in lattice buono, non scadente, altrimenti il prodotto si aprirà, sfaldandosi e creando macchie scomposte. Usate le spugnette per il trucco, tipo una vecchia blender, purchè non eccessivamente consumata, oppure tagliatene un angolino da quelle triangolari, o sempre da una beauty blender, tanto non ve ne servirà una porzione grande.

Dotter

Si tratta di una specie di penna che alle estremità si conclude con due palline in metallo, da una parte la pallina è più grande e, dall’altra, è più piccola.

Serve a creare dei cerchietti perfetti sull’unghia. Anche questo, se volete risparmiare, lo trovate della marca Essence ed il prezzo è inferiore ai due euro.

Se invece non avete intenzione di investire soldi vi fornisco un’alternativa casalinga: prendete uno stuzzicadenti, rompetene la punta finale, limate le estremità con un po’ di carta abrasiva, giusto per arrotondare le estremità e otterrete la parte circolare.

Stesso effetto? No, ma molto simile e all’inizio può andare più che bene.

(Altro suggerimento: i bastoncini dei lecca lecca, sono davvero fenomenali e creano strani e particolari effetti).

Nastro adesivo specifico per nail art con smalto

Si tratta di un sottilissimo nastro, di vari colori, che vi aiuterà a realizzare delle linee perfette, magari di divisione tra due smalti di colori diversi.

E poi ancora, adesivi, porporina, vecchi ombretti con dentro brillantini, veline di carta da tagliare in tanti minuscoli pezzettini. Insomma! sbizzarritevi!

Un fiore sulle dita

Vediamo come è facile creare una nail d’arte con smalto semplice, ma d’effetto, solo con l’uso di cinque smalti e un dotter.

Mai lavare le mani, prima di eseguire una nail art. Per quanto laverete la mano, l’effetto oleoso del sapone, sgrassando, toglierà quella patina sull’unghia che tanto bene fa aderire lo smalto. Se volete fare una manicure, anche per curare le cuticole e dare una sistemata, fatelo il giorno prima, mai a ridosso della nail art. Spingete bene indietro le cuticole, in modo che non intralcino i “lavori”.

Stendete la base trasparente su tutta la superficie delle unghie e lasciatelo asciugare.

Con lo stesso procedimento, passate uno strato di smalto bianco. Lasciate che si asciughi perfettamente anche questo.

Versate su un cartoncino o su un piatto di plastica un po’ di smalto colorato. Intingetevi il dotter o lo stuzzicadenti e puntellate sull’unghia, creando cinque pallini a forma di cerchio, distanziati l’uno dall’altro circa mezzo centimetro.

Versate sul cartoncino l’altro smalto, di colore diverso dal primo, appoggiateci il dotter, dalla parte del pallino più piccolo, e fate la corolla del fiore, posizionandolo al centro del cerchio disegnato prima.

Ripetete le operazioni successive alla stesura dello smalto bianco in modo da ottenere due fiori. Non appena anche questi passaggi risulteranno asciutti, stendete su tutte le unghie il top coat, lo smalto che serve per proteggere i disegni appena realizzati. La vostra nail art con smalto è finita!

Consigli

Di difficile nella nail art con smalto c’è solo una cosa: dovete avere pazienza. Primo dovete far asciugare sempre bene lo smalto che stendete o creerete un pasticcio, secondo non vi arrendete se un disegno non vi riesce al primo tentativo: l’arte è un esercizio.

Un altro suggerimento è quello di fare una prova su un foglietto, cercate di avere sempre un progetto bene a mente, in modo da non dover improvvisare con il rischio di creare scarabocchi. Quando vi sarete impratichite allora potrete operare anche a mano libera, seguendo l’ispirazione del momento.

Inoltre, non fermatevi alle prime scelte, sperimentate i vari smalti, ce ne sono di molto liquidi e di più densi. Se volete un colore pieno, optate per questi ultimi, anche più facili da lavorare, per gli effetti sfumati, quelli un po’ più liquidi sono perfetti, anche semplici da gestire in fase di lavorazione della sfumatura.

Per approfondire

  • Essence
    http://www.essence.eu
    Su questo sito potrete trovare numerosi prodotti per la nail art a prezzi competitivi. Lo stand della essence lo trovate all’interno di tutti i negozi Oviesse.
  • Deeply Diva

    Video tutorial sulla nail art per principianti.

  • Elvy NAilsCreation
    Questo invece è un video tutorial di nail art realizzata con il gel, nel caso voleste provare anche questo tipo.
(Visited 1.731 times, 1 visits today)
Floriana Villano
Floriana Villano. Classe 1976. Laureata in Storia dell’arte, diverse specializzazioni nel settore dei Beni Culturali. La passione per il beauty la accompagna da sempre. Aver avuto la fortuna di frequentare l’Academia de Maquillaje, a Madrid, resterà sempre quel punto di forza, quella spallata in avanti che ha determinato la sua professione: quella di makeup artist. Così come aver avuto la fortuna di frequentare i suoi stages presso esclusive maisons come D&G, Givenchy, Dior. La passione per il makeup e per la skin care vengono alimentate di continuo da corsi di aggiornamento e di perfezionamento, sia in Italia che in Spagna. Il suo work in progress vanta una certa dinamicità che si sviluppa frenetica tra questi due paesi, in modo da assorbire i know how tanto dell’uno quanto dell’altro. Preparata sul trucco sposa e sulla skin care, aver creato un ponte di unione tra questi due segmenti, costituisce uno dei suoi punti di forza, che rendono il suo lavoro peculiare e curato nei minimi dettagli. Ad ogni modo, il suo vero estro, si esprime al meglio sui set di shooting fotografici, suo vero habitat naturale perché privo di schemi ed esente da coordinate imposte e stereotipate. Collabora con diversi professionisti del settore wedding e partecipa ad eventi come sfilate ed eventi moda, soprattutto anteprime che preannunciano le tendenze stagionali, per quanto riguarda il matrimonio.
Floriana Villano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.