Conti di deposito: sicurezza e rendimento per i tuoi risparmi

Nel periodo di crisi che stiamo attraversando, ogni persona ha una particolare attenzione alla liquidità che con tanto sacrificio ed impegno quotidiano riesce ad accumulare a titolo di risparmio in ottica futura. E sono molte le scuole di pensiero in merito a come custodire i propri risparmi, da chi li investe in titoli a chi preferisce il mattone.

12988148_10209182580267453_2098743577_n

I conti di deposito

C’è, poi, chi preferisce affidarsi ai conti di deposito, che permettono di accantonare somme di denaro per periodi più o meno lunghi affinché possano maturare interessi, anche se lo stato di incertezza in cui versano molti istituti bancari può inibire i risparmiatori dall’affidare loro i propri risparmi.

In questo contesto, quindi, risulta sempre più importante capire quali siano le variabili da tenere in considerazione e come scegliere con cura il conto deposito a cui affidarsi. Oltre al tasso di interesse che la banca corrisponde, infatti, è bene tenere in considerazione anche l’indice di solidità dell’istituto che eroga il servizio, ed incrociare i dati allo scopo di individuare un conto deposito che sia in grado di offrire sia un buon rendimento, sia un elevato livello di sicurezza garantito dalla solidità della banca che lo gestisce.

Rendimento e solidità: le soluzioni di rendimax

Tra i conti di deposito che meglio interpretano queste esigenze, va preso in considerazione rendimax, il conto deposito di Banca IFIS. L’istituto di credito, infatti, risulta uno dei più solidi sul panorama italiano, al punto che può vantare un CET1 (Common Equity Tier 1) pari al 14,68%. L’indice esprime il rapporto tra il capitale ordinario versato e le attività ponderate per il rischio: più questo indice è elevato, più la banca è solida. Se si considera poi che il valore minimo stabilito dalla BCE per quest’indice è del 7%, risulta ancora più evidente quanto Banca IFIS possa essere considerata un istituto di credito sicuro.

rendimax è un conto deposito online gratuito, sicuro, redditizio e garantito, disponibile per i risparmiatori privati, per le imprese e per i curatori fallimentari. Una soluzione finanziaria utilizzabile da più di una tipologia di risparmiatore, quindi, e pensata proprio per chi vuole ottenere un alto rendimento dai propri risparmi senza però mettere a rischio i sacrifici di una vita.

Perché scegliere rendimax

Le soluzioni messe a disposizione da rendimax sono diverse, sia nella versione libera sia nella versione vincolata, che arrivano ad offrire tassi nominali annui lordi del 2,15% per il conto vincolato a tre anni, del 2,3% per quello a quattro anni e del 2,60% a cinque.

Al tasso elevato e alla solidità di Banca IFIS, poi, va aggiunto anche il fatto che il capitale depositato dai risparmiatori in rendimax non può essere utilizzato in strumenti finanziari derivati, evitando possibili pericoli ed esposizioni a investimenti rischiosi.

rendimax può essere comodamente aperto e gestito on line, tramite il sito dedicato, ma anche tramite una comoda app per smartphone e tablet.

Va inoltre considerato che, oltre ad altri vantaggi, rendimax è un conto che non richiede spese di apertura e di gestione, con imposta di bollo a carico della banca per tutto il 2016 e di un servizio clienti dedicato raggiungibile attraverso molteplici canali, dal telefono ai social network.

Banca IFIS, poi, aderisce al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che garantisce protezione ai depositi sino ad un massimo di 100 mila euro.

(Visited 15 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.