Allattamento artificiale

Il latte materno è il miglior alimento nel neonato e fino all’età di sei mesi, può bastare l’allattamento al seno. Tuttavia vi sono svariati motivi per cui si dovrà ricorrere al latte artificiale: il latte materno può non essere sufficiente, la mamma soffre di determinate patologie per cui l’allattamento al seno non può nemmeno cominciare o ancora il latte materno ha bisogno di essere integrato con il latte artificiale. Vediamo come. Allattamento complementare: è il tipo di allattamento più difficile da seguire. Si tratta infatti di offrire al bimbo il latte materno, pesare il piccolo prima e dopo la poppata,

Il latte materno è il miglior alimento nel neonato e fino all’età di sei mesi, può bastare l’allattamento al seno. Tuttavia vi sono svariati motivi per cui si dovrà ricorrere al latte artificiale: il latte materno può non essere sufficiente, la mamma soffre di determinate patologie per cui l’allattamento al seno non può nemmeno cominciare o ancora il latte materno ha bisogno di essere integrato con il latte artificiale. Vediamo come.

Allattamento complementare: è il tipo di allattamento più difficile da seguire. Si tratta infatti di offrire al bimbo il latte materno, pesare il piccolo prima e dopo la poppata, e preparare la restante dose di latte artificiale (in base ai mesi del neonato). Ovviamente, non sempre si dovrà pesare il bambino, fino a quando lui stesso non modificherà le sue abitudini. Non occorre nemmeno integrare tutte le poppate, si potrà circoscrivere infatti l’allattamento complementare nelle ultime due poppate, quando la secrezione del latte materno è piuttosto lenta.

Allattamento misto alternato: si tratta di alternare le poppate con il latte materno con poppate di latte artificiale. Si attiva questa soluzione quando il latte della mamma non soddisfa appieno la fame del piccolo o quando lo stesso non ama l’allattamento complementare. In questo caso quindi il consiglio è quello di effettuare la prima poppata al seno e proseguire la seconda poppata con il latte artificiale. 

Ricordatevi comunque che la produzione di latte materno aumenta grazie alla continua suzione del neonato. In caso contrario, piano piano, il latte materno verrà a meno, e sarete costrette a passare definitivamente al latte artificiale.

(Visited 17 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo. Tra i suoi blog più importanti: www.guidaconsumatore.com www.faidatecreativo.com www.coltivarefacile.it www.guidapet.com
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.